Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Martedì, Mar Ott 2020
  • MotoGP Jorge Lorenzo: stop per altre due gare?

    Dopo il ritorno in pista a Silverstone, sembra che per Jorge Lorenzo ci siano ancora problemi. Gli strascichi dell'infortunio avvenuto nel week end di MotoGP ad Aragon, che gli hanno procurato la frattura a due vertebre, continuano a rallentare il rientro al pilota maiorchino.

    Dopo la due giorni di test a Misano dove ha primeggiato Fabio Quartararo con la Yamaha, dove Jorge Lorenzo ha concluso i test dopo una sola mattinata in pista proprio a causa del dolore e delle non perfette condizioni fisiche, indiscrezioni parlano di un forfait per i prossimi due gran premi, dove Jorge potrebbe saltare Misano e Aragon.

    Un brutto infortunio quello del maiorchino, che si somma alle difficoltà di adattamento alla Honda RC213V, con Honda concentrata su Marc Marquez e poco incline a rischiare di snaturare un duo che porta risultati, Jorge non ha mai trovato feeling con la moto, e si ritrova con sempre più tempo sottratto dagli strascichi degli infortuni.

    L'unica speranza è che le nuove voci sui dubbi a proposito del futuro in Honda ma anche nelle corse, siano solo temporanee e subordinate al rientro totale dall'infortunio. Se non sarà poi in Honda il suo futuro, un campione del suo calibro troverà sicuramente una sella.

  • MotoGP Jorge Lorenzo: triste, deluso e preoccupato

    Un'altra gara da dimenticare per Jorge Lorenzo, che a Jerez ha chiuso mestamente in dodicesima posizione, una gara ancora una volta incolore alle spalle di Stefan Bradl, pilota collaudatore Honda alla prima gara del 2019.

    Amareggiato e triste, come lui stesso dice, Jorge mette a nudo tutte le sue difficoltà con la Honda RCV213V, dove senza nascondersi dice di non sentirsi a suo agio. Molte le cose che non combaciano con il suo stile di guida, fino a fargli percepire una moto difficile per lui.

    Il problema principale resta il troppo trasferimento di carico della moto in staccata, dove Jorge si trova ad avere troppa pressione sulle braccia e non riuscendo quindi poi a far scorrere la moto in curva velocemente come i suoi compagni di marca. In Honda si lavora per trovare una soluzione al problema, ad adattare la moto a Jorge, perché secondo il maiorchino il pilota si può adattare fino ad un certo punto.

    Comunque ribadisce il suo impegno nel cercare di capire anche questa moto fino a farla diventare sua. Forse a questo punto, motore a parte, rimpiangerà la gentilezza della sua Yamaha M1, ma soprattutto il contratto offerto da Suzuki, ora che sembra una moto da mondiale e che ha detta di tutti ha un comportamento ciclistico invidiabile. Anche in Ducati di volle comunque quasi una stagione per vederlo competititvo.

    Intanto al termine dei test a Jerez, dove erano attese molte modifiche da testare, Jorge si è piazzato al nono posto.

  • MotoGP KTM: fuori Johann Zarco, dentro Mika Kallio

    Sarà Mika Kallio a prendere il posto in sella alla KTM RC16 nelle prossime date della MotoGP fino a fine stagione, è diventata ufficiale la separazione tra la casa austriaca e il francese Johann Zarco.

    La separazione tra le due parti era già stata ufficializzata al termine del gran premio d'Austria, quando Zarco aveva annunciato di non avere le motivazioni per rimanere in KTM con una moto che non riusciva a far sposare con il suo stile di guida e che non era indispensabile rimanere con la casa austriaca se il motorsport doveva diventare un peso.

    La casa austriaca dalla sua parte non ha fatto mistero nelle settimane precedenti di mal digerire le dichiarazioni del pilota francese nei confronti delle moto nate nella factory racing di KTM.

    Non pareva possibile la separazione prima della fine del campionato, anche se Zarco l'aveva esternata come una possibilità, ma già ad Aragon e fino e fine stagione sarà Mika Kallio e portare in pista la KTM MotoGP, come già fatto in diverse occasioni come Wildcard. La scelta di Mika è arrivata dopo il rifiuto di Dani Pedrosa di tornare in attività per alcune gare, condizione che aveva messo già nero su bianco sul contratto, ma che KTM ha tentato di forzare.

    Non resta che attendere le mosse di Zarco sul mercato.

  • MotoGP Le Mans in TV: i francesi pronti all'assalto

    Fine settimana romantico per le MotoGP sul circuito di Le Mans, i piloti del motomondiale affrontano il circuito francese con tre piloti a giocarsi il primato in campionato con pochi punti di distanza. Marc Marquez, Andrea Dovizioso e Alex Rins si affrontano su un circuito che sulla carta sembra mettere tutti d'accordo, ma sarà solo l'asfalto a giudicare davvero chi se lo merita.

    Intanto i piloti fanno passerella a Parigi, con Lorenzo, Quartararo e Zarco che fanno passerella sulle loro moto, mentre in molti si domandano se il giovane e velocissimo rookie francese della Yamaha Petronas, sarà in grado in casa di relaizzare quanto fin qui mostrato.

    Le incognite però non sono da sottovalutare, dal sempre competitivo Valentino Rossi, alla ricerca di migliori prestazioni in qualifica, ma anche dei velocissimi Crutchlow, Vinales, Miller e Petrucci.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Le Mans in TV: il gruppo inizia a sgranarsi

    Decima data del campionato mondiale MotoGP, il circuito di Le Mans ospita in un calendario tutto rivoluzionato il ircus iridato.

  • MotoGP Le Mans: Dovizioso spalanca le porte a Marquez

    Il circuito di Le Mans che doveva essere teatro del primo trionfo di Johann Zarco, si trasforma nell'ennesima cavalcata di Marc Marquez, mentre Andrea Dovizioso incassa un altro zero che mette seriamente a rischio le sue pretese al titolo. Buona gara per Petrucci e Rossi.

  • MotoGP Le Mans: la pioggia rimescola tutto, dal mazzo spunta Danilo Petrucci

    Ottavo vincitore per questa MotoGP 2020, Danilo Petrucci domina il GP di Le Mans sorprendendo tutto il circus, deludono i favoriti bloccati dalla pioggia, Rossi incassa il terzo zero consecutivo.

  • MotoGP Le Mans: Marquez implacabile, assalto Ducati al podio

    Nessuna tregua per i contendenti del motomondiale, Marc Marquez implacabile e senza incertezze vince una gara mostrando i muscoli, rincorrono le Ducati che salgono sul podio, ma non fanno la differenza. Valentino solo quinto, Quartararo fa il diavolo ma solo nel finale.

  • MotoGP Le Mans: nuova grafica per Ducati

    Parte il lungo week end della MotoGP sul circuito di Le Mans, in Francia. I piloti Ducati si preparano ad una gara dove sulla carta, come dice Andrea Dovizioso, la Ducati ha le potenzialità per vincere, anche se lo scorso anno un errore ha impedito a Dovizioso di salire sul gradino più alto del podio.

    Per questa gara però le due Ducati sfoggeranno una livrea particolare. Infatti la sigla MissionWinnow sparirà dalle carene della Ducati, per lasciare il posto al logo dei due piloti, che saranno liberi di scrivere sulle carene il loro nome e imprimere con la grafiche che preferiscono iol loro logo. Spazio quindi alla fantasia di Andrea Dovizioso, di Danilo Petrucci e dei loro designer, vedremo così una veste tutta particolare di queste Ducati MotoGP.

    Vedremo anche se porteranno fortuna.

  • MotoGP Le Mans: vince Vinales, Rossi capolavoro mancato

    Una grande delusione quella andata in scena all'ultimo giro della gara MotoGP a Le Mans, con Valentino Rossi che dopo una gara capolavoro non ha finalizzato la sua opera lasciando la M1 sull'asfalto. Vince Maverick Vinales che salta la staccionata e si porta in testa al mondiale creando il primo distacco in campionato.

  • MotoGP Marc Marquez: ancora incerta l'assenza dal secondo GP d'Austria

    Rientro di Marc Marquez ancora da decidere, dopo un primo momento in cui era annunciata la sua assenza da entrambe i GP d'Austria, nelle ultime ore, dopo la cancellazione del post di Stefan Bradl, ci si interroga sul rientro nel secondo GP d'Austria.

  • MotoGP mercato 2021: Ducati va all'attacco, Marquez o Vinales?

    Incredibile pensare che siamo alla fine della stagione MotoGP 2019 e sembra già iniziato il mercato piloti 2021.

  • MotoGP Misano delusione Bagnaia, Superbike Catalunya finalemente Chaz!

    Un week end doppio sue due bellissime piste, tra MotoGP che regala un altro vincitore a Misano e la Superbike che ritrova un campione amato. Scommettere alla roulette si rischia meno.

  • MotoGP Misano in TV: Marquez a caccia della vittoria perduta

    Mancano poche ore all'inizio delle ostilità, i piloti della MotoGP hanno invaso l'asfalto del circuito di Misano, preceduti da Valentino Rossi che ha voluto festeggiare il fran premio di casa percorrendo la strada che porta da Tavullia al circuito con la sua Yamaha M1, la classica gita fuoriporta, ma con una moto sicuramente fuori dall'ordinario.

    Occhi puntati sul campione del mondo Marc Marquez, ormai in possesso di un margine considerevole dagli avversari, è però in cerca della vittoria dopo aver ceduto gli ultimi due gran premi all'ultima curva. Ad attenderlo i due vincitori delle ultime due gare, Andrea Dovizioso e Alex Rins, ma anche due degli alfieri di casa Yamaha che potrebbero insidiarlo, il velocissimo Quartararo, atteso alla prima vittoria, e Maverick Vinales.

    Incognita Valentino Rossi, nel GP di casa potrebbe fare bene, ma deve completare il percorso che lo ha riportato in crescita negli utlimi gran premi. C'è abbastanza carne al fuoco per diversi e per vedere unabella gara.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Misano, che Pedrosa, Rossi-Lorenzo zuffa!

    In casa di Valentino Rossi sfuma un'altra vittoria e un'altra occasione per rubare punti importanti a Marc Marquez, mentre come una fucilata arriva dalle retrovie quel gran talento mai concretizzato di Dani Pedrosa, che regola il buono, il brutto e il cattivo, e vince di misura. Nel dopogara tra i due piloti Yamaha finisce in polemica per il sorpasso.

  • MotoGP Misano: Andrea Dovizioso lascia solo le briciole

    Misano come non te l'aspetti, domina la gara Andrea Dovizioso, che lascia a Lorenzo e Marquez la disputa per il secondo gradino del podio, arranca la Yamaha, ma il pubblico italiano esce dal circuito con un ricordo spettacolare.

  • MotoGP Misano: colpaccio di Marc Marquez

    Una strategia magistrale quella di Marc Marquez, che sul tracciato umido di Misano mette a segno il colpaccio per annullare lo zero britannico, il Dovi resta spettatore in casa Ducati, mentre l'acuto Ducati spetta a Danilo Petrucci.

  • MotoGP MIsano: confronto Rossi-Marquez, ma Lorenzo si sente escluso

    Si consuma l'ennesimo siparietto tra Valentino Rossi e Marc Marquez, incalzato dai giornalisti che ormai hanno imparato che la MotoGP deve fare un po' di fumo, l'arrosto poi al massimo lo si compra già confezionato. Durante la conferenza stampa di inizio week end, un giornalista ha incoraggiato i due a stringersi la mano, ma Rossi ha rifiutato adducendo che non ci sono problemi tra lui e Marquez, per lo meno non da discutere in pubblico. Marc dal canto suo dimostrando di volerlo fare, dopo tutto chi pensa di aver subito torti non è lui, ha dato prova di non avere in realtà qualche genere di rimorso, e quindi problemi a farlo.

    Ovviamente in questo spettacolo tutti vogliono essere protagonisti, quindi non poteva mancare l'opinione di Jorge Lorenzo, che per dimostraredi non avere sudditanze psicologiche nei confronti di Valentino, a differenza di Marquez dice, ha bollato come da bambino l'atteggiamento di Valentino Rossi.

    Atteggiamenti che attirano più della bagarre in pista, che hanno dei fondamenti che partono dalla pista e che anche in passato, tra altri piloti, hanno infiammato i tifosi, ma che si sbaglia quando lo si augura per attrarre pubblico nelle gare, come qualcuno vorrebbe in Superbike.

  • MotoGP MIsano: Jorge Lorenzo sarà regolarmente in pista

    Mancano poche ore all'inizio del week end del MotoGP di Misano, data attesa quanto quella del Mugello per noi italiani, ma ancora di più da molti piloti che hanno casa non lontano dal circuito adriatico. Occhi puntati su Jorge Lorenzo, che dopo alcune indescrezioni che lo davano fuori per altri due MotoGP a causa dei postumi dell'infortunio alle vertebre, sarà regolarmente al via del GP di Misano.

    Le indiscrezioni erano arrivate dopo che Jorge aveva interrotto i test MotoGP alla fine della mattinata del primo giorno a causa del forte dolore che ancora accusava. Da lì alcune indiscrezioni, forse ipotesi, arrivate dall'angolo di Lorenzo, ipotesi fortunatamente tramontata. Il termine anticipato dei test è stata più che altro una mossa per allungare il periodo di recupero e avere più possibilità di scendere in gara gà da Misano.

    Evidentemente il maiorchino e il suo staff non hanno reputato fondamentale i risultati dei test sulla moto, in una stagione ormai segnata da infortuni e problemi di adattamento.

  • MotoGP Misano: vince Marc Marquez, ma Quartararo emoziona

    Duro, coriaceo, insaziabile, scaltro, Marc Marquez vince di forza questo MotoGP di Misano, battendo all’ultimo giro la resistenza di un Fabio Quartararo che si dimostra sempre più il futuro di questa MotoGP, paladino della Yamaha e di tutti quelli che vorrebbero l’interruzione di un dominio che sembra sempre più lontano dal tramontare. Week end appannato per le Ducati, Valentino Rossi ad un passo dal podio.