Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Dic 2019
  • (Novità) MIVV DELTA RACE e GP PRO

    L’elenco delle moto in attesa di essere “gemellate” con le nuovissime proposte targate MIVV è piuttosto lungo. Vi anticipiamo che a brevissimo entreranno nella “famiglia” Delta Race e GP Pro le raffinate maxisportive BMW S1000 RR e Suzuki GSX-R 1000, ma al momento la nostra attenzione si ferma in questo contesto a due naked dotate di un DNA capace di vivacizzare il mercato delle medie cilindrate, la Yamaha MT-07 e la Kawasaki Z650: entrambe presenti tra i primi 20 modelli maggiormente venduti nella classifica generale immatricolazioni moto (maggio 2018).

  • Accessori Givi per Yamaha Tracer: il viaggio non finisce mai

    Gli amanti delle viaggiatrici ameranno questo lungo elenco di accessori dedicati, al quale i possessori della Yamaha Tracer 700 e 900, sia in versione standard che GT, e a quelli in cerca di adventouring emozionante, possono attingere e trovare soluzioni adatte alle differenti esigenze di viaggio. Attenzione al bagaglio sì, ma anche un occhio di riguardo a comfort e sicurezza.

    La linea Tracer è un gran bel progetto Le versioni 900 e 700 piacciono e questo gradimento è maggiormente enfatizzato dai dati di vendita. Qui puntiamo l’attenzione sulla 900 (2018), crossover veloce, comoda, capace di passare dall’asfalto allo sterrato leggero senza troppo scomporsi e di affrontare da buona commuteril tragitto casa / lavoro per buona parte dell’anno. Questa versatilità si traduce nel “linguaggio GIVI” in tanti #accessori utili in molteplici occasioni. E questo vale anche per l’utente che ha scelto la versione GT con le borse laterali di serie.


    PER IL COMFORT DI GUIDA

    L’estensione EH2139 (74,00 euro) offre alle mani un maggiore barriera all’aria e all’acqua. Realizzata in plexiglass fumè, si monta direttamente sui paramani originali.

    I due “screen” disponibili, più protettivi dell’originale: il cupolino fumè D2139S (84,00 euro) è di 6 cm più alto (55x46cm) e si monta utilizzando gli attacchi presenti sulla #moto; il parabrezza trasparente 2139DT (104,00 euro) supera l’originale di ben 20,5 cm (69,5x48cm) ma va necessariamente abbinato agli attacchi D2139KIT (63,00 euro)realizzati in acciaio inox e che con i quali è comunque possibile regolare l’altezza del parabrezza come sull’attacco originale.

    Il kit viteria 04SKIT (7,00 euro) per il montaggio a manubrio dello Smart Bar S900A e lo Smart Mount S901A. Quest’ultimo fa da punto di ancoraggio ai supporti realizzati da #givi per i “navigatori moto” GarminZumo e Tom Tom Rider.

    Il kit di attacco specifico LS2139 (55,00 euro)permette di montare una coppia di faretti supplementari S310 oppure S322 in assenza di un paramotore tubolare.

    Il paraspruzzi aggiuntivo RM02 (59,00 euro), molto gradito dai passeggeri, si monta a sbalzo sulla ruota posteriore utilizzando il kit specifico RM2139KIT (prezzo da definire).

    Per le soste su fondo non compatto un valido aiuto arriva dal supporto che allarga la superficie di appoggio del cavalletto laterale. Si chiama ES2122 (37,00 euro) ed è costruito in alluminioanodizzato e acciaio inox 316 (il migliore contro la ruggine).


    PER PROTEGGERE LA MOTO

    Il paramotore specifico TN2139 (160,00 euro), realizzato con tubolare di 25mm di diametro verniciato in nero. Altro elemento disponibile è il paracoppa specifico in alluminio anodizzato nero RP2139 (prezzo in definizione)accessorio molto utilie anche a chi utilizza la #moto in città in quanto evita il rischio, scendendo dalmarciapiede, di danneggiare il catalizzatore.

    Sempre realizzato per la #tracer900 troviamo il PR2139 (88,00 euro), pannello in rete d’acciaio inox, colore nero, da fissare davanti al radiatore per proteggerlo da eventuali sassi sollevati dai veicoli che ci precedono.


    PER IL BAGAGLIO

    GIVI propone l’attacco per le borse a sgancio rapido TankLock e TanklockED tramite la flangia BF23 (17,50 euro) da fissare al serbatoio. Tre i modelli consigliati da #givi: EA118, ST603 e UT810, da scegliere in base alle caratteristiche e alla capacità (rispettivamente 99,00, 119,00 e 209,00 euro).

    SR2139 (118,50 euro)è il codice dell’attacco specifico posteriore sul quale fissare la piastra di sostegno del top case. Non ci sono limiti alla scelta di quest’ultimo in quanto la compatibilità è allargata a entrambi i sistemi MONOKEY e MONOLOCK. Va evidenziato che questo attacco include un particolare sistema costituito da rinforzi per il telaio #moto, montati nel sottocoda e non visibili dall’esterno.

    L’offerta legata al montaggio delle valigie laterali è più ampia e comprende ben tre differenti soluzioni: il kit PLR2139 (224,50 euro), a rimozione rapida, è specifico per le valigie MONOKEY (famiglia di cui fa parte il tris di valigie TREKKER montate sulla #moto in foto); il kit PLXR2139 (218,00 euro), sempre a rimozione rapida, consente di montare sulla #tracer900 le valigie V35 e V37 MONOKEY SIDE; infine, il PL2139CAM (224,00 euro) è il supporto dedicato alle TREKKER OUTBACK in alluminio, della famiglia MONOKEY CAM-SIDE.


    ULTERIORI #accessori DISPONIBILI

    su questa #yamaha è possibile fissare sul lato destro o sinistro l’S250 TOOL BOX (76,95 euro), scatola porta attrezzi che trova posto tra il telaio #moto e il telaietto di sostegno delle valigie laterali. Per farlo sono disponibili due kit dedicati: S250KIT,(55,00 euro) e TL2139KIT (prezzo in definizione); il primo si affianca alPL2139CAM, il secondo al PLR2139.

    Accessori Givi Yamaha Tracer

  • Accessori Rizoma per YAMAHA TMAX 530 SX

    Yamaha TMAX. Il Maxi Scooter che ha riscritto le regole della mobilità urbana, ripresentato nella sua versione più innovativa e tecnologica di sempre. Rizoma ne completa l’evoluzione con una accessory line caratterizzata da linee pulite e allo stesso tempo audaci, dedicata a quello che è diventato ormai uno status simbol nelle metropoli di tutto il mondo. 

  • Al via la HardAlpitour Sanremo-Sestriere 2018

    Al via la 10^ Hardalpitour HAT Sanremo-Sestriere, lamanifestazione adventouring (turismo-avventura in moto) non competitiva più importante e qualificata in Europa, per un’edizione che si preannuncia memorabile con la partecipazione record di circa 500 motociclisti provenienti da 16 nazioni.

    La 10^ edizione partirà ancora una volta dal mare di Sanremo, novità particolarmente gradita lo scorso anno da partecipanti e accompagnatori, che hanno trovato grande accoglienza e opportunità di svago. Continua anche la collaborazione con il Casinò di Sanremo che ospiterà, presso il suo prestigioso Teatro, il briefing di partenza e l’incontro con gli ospiti e i campioni della Dakar.

    Ospite speciale anche Nicola Dutto, il pilota cuneese Paraplegic Pro Rider, che prenderà parte alla Classic in sella alla sua KTM allestita in versione speciale. La HAT rappresenterà per Nicola un vero e proprio allenamento in vista della Dakar 2019, la mitica competizione rallistica che affronterà con enorme impegno ed incredibile determinazione nonostante l’incidente di anni fa che lo ha costretto, ma non limitato, sulla sedia a rotelle.

    Di rilievo anche la partecipazione di Amy Harburg, 42enne motociclista australiana, che ha intrapreso in solitaria un incredibile viaggio-avventura di 20.000 km iniziato 3 mesi fa a Vladivostok in Russia, passando dalla Mongolia, attraversando tutta l’Asia Minore per giungere in Europa dalla Turchia, e che vedrà il suo arrivo a Sanremo per raccogliere gli applausi dei più grandi appassionati di moto-avventura.

    Il percorso, nelle sue tre versioni Extreme, Classic e Discovery, vedrà alcuni tratti inediti di fuoristrada. La Extreme (900 km) partirà il venerdì notte alle 23.00 e terminerà a Sestriere la domenica pomeriggio, presentando tracciati off-road nuovi ed un anello finale nell’Alta Val di Susa. La versione Classic (partenza sabato dalle 12.00 alle 14.00), con i suoi 580 km circa, sarà leggermente più lunga e impegnativa dell’anno scorso, anch’essa con nuovo off-road. La versione Discovery (partenza sabato dalle 10.00 alle 10.30) rimane l’opzione studiata per chi vuole partecipare alla HAT con più tranquillità, grazie ad un percorso più corto (420 km) e alla sosta notturna, vivendo comunque l’atmosfera della HARDALPITOUR e le sue emozioni.

    Altra novità i due pre-raduni di venerdì 7 settembre per alcuni gruppi di partecipanti con il vantaggio di un pre-check in: uno sarà realizzato a Cuneo dove si incontreranno alcuni club italiani, l’altro invece riservato ai partecipanti francesi sarà organizzato a Barcelonette,nell’ambito dell’Alpes Aventure Motofestival, con il quale la HAT ha stretto una partnership. Questi partecipanti raggiungeranno le operazioni preliminari di Sanremo su un percorso studiato.

    La HAT sarà anche l'occasione speciale per il debutto europeo della YAMAHA Ténéré 700 World Raid Edition dopo Australia, Marocco e Argentina nell’ambito del progetto mondiale YAMAHA WORLD RAID. A guidare la moto sarà il grande Alessandro Botturi, portacolori italiano della casa dei tre diapason nel mondo Rally Raid, che affronterà il percorso Classic accompagnato dal pilota di rally-raid francese David Frétigné oltre che dagli esperti Manuel Lucchese, pilota Dakar,e Ottavio Missoni, che alterna gli impegni del mondo moda con quelli delle moto.

    Per maggiori informazioni www.hatseries.com

  • Alessandro Botturi e Yamaha vincono l'Africa Eco Race

    Potrebbe essere questa edizione 2019 la prova finale per riportare la Dakar nel continente africano, l'undicesima edizione dell'Africa Eco Race è stata vinta dal nostro Alessandro Botturi con la sua Yamaha WR450F. L'arrivo sulle rive del leggendario Lago Rosa a Dakar, con un vantaggio di 4'54" su Pal Anders Ullevalseter, racconta bene la tipologia di gara, una battaglia quotidiana fra i due piloti di vertice. La determinazione e la forza di Alessandro hanno prevalso e fin dalla prima tappa si è portato in testa alla classifica generale mantenendola fino all'arrivo.

    Una notizia che non può che risollevare il morale degli appassionati italiani dei grandi raid, dopo il pasticcio patito da Nicola Dutto da parte della dirzione della Dakar.

    Il raid partito dal Principato di Monaco è stato caratterizzato da un ritmo di gara elevatissimo e da un percorso molto impegnativo e sfidante. Botturi ha saputo interpretare al meglio la gara e le piste che si snodano tra le dune di sabbia che hanno fatto la storia dei Rally Africani. Nella navigazione ha fatto la differenza e guadagnato quei minuti preziosi che lo hanno portato alla vittoria. La velocità e la concentrazione con cui ha condotto la gara hanno sbalordito anche il patron della corsa Jean Louis Schlesser che lo ha nominato  "The king of navigation".

    Un meritato successo per il pilota Yamaha, che arricchisce una carriera sempre ai massimi livelli e aggiunge un'altra vittoria alla bacheca fatta di risultati importanti in ambito nazionale e mondiale.

    Una vittoria voluta, un sogno realizzato: "Venivo da una serie di gare sfortunate alla Dakar e avevo davvero voglia di riscattarmi. E ancora una volta mi sono reso conto di come la fortuna sia fondamentale in queste gare. Ero partito per vincere, ma non volevo parlarne, per scaramanzia. Però il mio obiettivo era quello. Devo ringraziare tantissime persone per questa vittoria che dedico interamente a mia mamma. Devo dire grazie ai miei sponsor storici che mi hanno sempre sostenuto, credendo in me fin dai tempi dell'enduro" conclude il pilota Yamaha.

  • BETA Utensili Moto

    Il prossimo anno, il 2018, sarà l’inizio di una nuova avventura per BETA Utensili e Bergamaschi SPA.
    Infatti la nota e prestigiosa azienda Italiana di utensili è pronta per affrontare con nuovo slancio e maggior focalizzazione il mercato del settore moto.

  • Born To Be Faster Sons

    Si parla di nuovo di sale, quello più veloce del mondo, quello dello Speedway di Bonneville che ha visto protagonisti in quest’annata anche il team Yamaha Faster Sons.
    Il progetto, fortemente voluto da Andrea Colombi di Yamaha Motor, sposato poi da Virgin Radio e da Riders in qualità di media partner.

  • BORN TO BE FASTER SONS

    Il 2017 sarà un anno decisamente "Salato", visto che probabilmente ci saranno più motociclisti Italiani alla Speed Week di Bonneville che la domenica all'imbarcadero di Arona.

  • Born to be Faster Sons, in viaggio di DJ Ringo e Di Pillo

    Il 14 ottobre, a partire dalle 16.00, presso l'East Market Garage in via Mecenate a Milano, Andrea Colombi, country manager Yamaha Motor Italia, incontrerà Ringo e Giovanni Di Pillo per vivere insieme a loro e al pubblico i ricordi della vacanza americana "BORN TO BE FASTER SONS - CALIFORNIA".

    Gli aneddoti e le curiosità del viaggio on the road in sella alle iconiche Faster Sons, saranno protagonisti di un pomeriggio all'insegna dell'avventura, della musica e del piacere di scoprire luoghi inediti.

    A farsi ammirare nel "salotto" Yamaha due moto che rappresentano la storia dei modelli off-road della Casa di Itawa, la HL500 e la XT500; la contemporanea Deux Swank Rally XSR900 Yard Built e una XSR700 accessoriata.

    Dal 20 al 28 agosto, accompagnati da due fortunate ascoltatrici di Virgin Radio che hanno conquistato il viaggio partecipando al contest "Born To Be Faster Sons - California", i due sono partiti da Los Angeles per visitare i luoghi leggendari legati alla musica rock e alle due ruote.

    Una volta ritirate le Faster Sons, direttamente presso la sede USA del costruttore, le emozioni sono diventate chilometri da percorrere: dal Yoshua Tree al deserto del Mojave e oltre, sempre in compagnia di ottima musica e affidabili compagne di viaggio a due ruote. E domenica pomeriggio si condivideranno i ricordi, attraverso foto e video realizzati durante tutto il tragitto.

  • Bridgestone Battlax SC2 - SC2 Rain - Launch Event

    Bridgestone presenta il nuovo pneumatico, il Battlax, per Maxi scooter in due versioni:
    la più sportiva, SC2, è una polivalente, SC2 Rain.
    La casa Giapponese di pneumatici ha scelto per questo lancio alla stampa internazionale il Portogallo e precisamente Lisbona e i sui paraggi.

  • Campionato Mondiale Superbike in bilico!

    Pausa di campionato e pausa di riflessione, il campionato mondiale Superbike al giro di boa della stagione e al giro di boa, l'ennesima, del suo formato, alla ricerca disperata di un'idendità rubata, tra mistificazioni e lotte di classe. Chi la spunterà? Il pubblico appassionato o il palazzo del potere?

  • CASCO SCORPION EXO R1 AIR

    EXO R1 Air è il nuovissimo casco RACING dedicato da SCORPION SPORTS a tutti coloro che amano la velocità. Un design totalmente nuovo, nuove funzionalità e un peso decisamente contenuto ne fanno il miglior casco racing mai prodotto da Scorpion Sports.

  • Conto alla rovescia per i Wildays: prenota i tuoi testride

    Mancano davvero pochi giorni all'apertura dei Wildays, ci siamo! Il villaggio motociclistic ù pazzo d'Italia, più libero della penisola sta per aprire i cancelli, e siete tutti invitati ad un week end di libertà, sole, musica, street food, motori, profumi, gas, risate e tutto quello che sognate in un week end dedicato alla passione libera per la moto.

    Ma in così tanto movimento non poteva mancare l'occasione per viverla davvero la moto, e accanto alle gare in pista o sullo sterrato, ci sono anche i testride delle case motociclistiche, pronte a dare un assaggio dei loro best seller. Le case che animeranno il villaggio del Wildays sono YAMAHA FASTERS SONS, MUTT MOTORCYCLE, KAWASAKI, INDIAN MOTORCYCLE e ROYAL ENFIELD.
     
    I test ride sono disponibili tutto il giorno da venerdì 20 settembre a domenica 22 settembre. Per prenotare il vostro ttide potete accedere a questo link www.wildays.com/test-ride

  • DAKAR 2018 COUNTDOWN

    L’associazione Ciapa la Moto non si ferma mai e così ha dedicato una serata ai protagonisti della prossima Dakar 2018.
    Un’edizione speciale, la quarantesima, da quando l’idea folle di Thierry Sabine nel lontano 1978 prese la forma di rally da Parigi a Dakar.

  • Disponibile ila prenotazione della Yamaha YZF-R1M 2019

    Il sistema di prenotazione online per YZF-R1M è attivo, Yamaha accetterà prenotazioni per la versione 2019 di questa fantastica moto da pista e da competizione in edizione esclusiva e limitata.

    Ispirata alla YZR-M1 che compete e vince in MotoGP, guidata nella stagione in corso da Valentino Rossi e Maverick Viñales, YZF-R1M è una moto con specifiche di riferimento che offre ai piloti privati e ai team racing la possibilità di provare la tecnologia più attuale delle moto ufficiali.

    YZF-R1M è equipaggiata con le evolute sospensioni a controllo elettronico Smart EC 2 ERS, il sistema più sofisticato mai sviluppato da Öhlins per una moto di serie. Il sistema permette di regolare con maggiore precisione la dinamica delle sospensioni in pista, specialmente con le nuove funzioni di supporto in frenata, accelerazione e curva.

    YZF-R1M è equipaggiata con il sofisticato sistema Quickshift System up & down che innesta le marce a pieno gas. Per non perdere l'occasione di entrare in possesso di una delle Yamaha più desiderate e amate, si può effettuare la prenotazione al seguente indirizzo:  r1m.yamaha-motor.eu/
    2019 Yamaha Racing Experience (YRE) per possessori YZF-R1M

    Tutti i clienti che acquisteranno la YZF-R1M 2019, sono invitati a partecipare all'esclusiva Yamaha Racing Experience, che avrà luogo durante la prossima estate. Un'esperienza unica che permetterà di vivere tutti gli aspetti della preparazione della moto alle competizioni, compresi i corsi teorici e le guide assistite in pista, con il supporto di campioni di ieri e di oggi.

    Ulteriori informazioni qui: yre.yamaha-motor.eu

  • DUNLOP K850A – Test aMotoMio

    L’evoluzione delle motociclette ha portato in parallelo anche a un continuo sviluppo degli pneumatici.
    Quei neri cerchi di gomma che, di fatto, sono tra le cose più importanti per permetterci di guidare in sicurezza e divertimento.

  • EICMA Press Premiere 2017

    Eicma fa rima con anticipazioni sempre... ma da qualche anno i big... anticipano le anticipazioni. Cosi prima che la fiera apra i battenti come da tradizione (o competizione?) Ducati prima di tutti organizza una serata che mi piace definire "di gala", o una premiere come la definiscono i ragazzi di Bologna.

  • Evento: Yamaha Racing Experience 2020 per i piloti YZF-R1M

    Dal debutto nel 2015, la Yamaha Racing Experience ha permesso ai clienti YZF-R1M di conoscere meglio il setting e la preparazione della moto e di esplorarne il vero potenziale in pista, in compagnia di istruttori professionisti e dei piloti ufficiali Yamaha.