Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Nov 2019
  • A Mirabilandia apre il Ducati duelling coaster Desmo Race

    Evento a sorpresa a #ducatiworld, la nuova area di #mirabilandia dedicata alle Rosse di Borgo Panigale, dove la sera di giovedì 25 luglio ha aperto al pubblico Desmo Race, il primo duelling coaster interattivo a doppio binario. Su questa nuova attrazione, a bordo di una #moto biposto che riproduce una Panigale V4, è possibile sfidarsi lungo due tracciati paralleli per una gara testa a testa. Frenata e accelerazione sono nelle mani del guidatore che deve affrontare ogni curva come in sella a una vera #moto. Tutti possono provare l’emozione di sentirsi un pilota, unici requisiti: età superiore ai 6 anni e altezza minima 120 cm.

    All’inaugurazione dell’attesissima attrazione era presente anche il pilota #ducati Michele Pirro, salito ovviamente in sella per provare il duelling coaster. Per l’occasione l’area #ducatiworld è rimasta aperta fino a tarda notte ed è stata invasa da visitatori vestiti di rosso, requisito richiesto per accedere alla serata. Ai primi mille Desmo Riders è stata regalata una maglietta speciale a tiratura limitata per celebrare la serata.

    Nei giorni che hanno preceduto l’inaugurazione ufficiale, il duelling coaster è stato provato in anteprima dal pilota ufficiale del MotoGP #ducati Team Andrea Dovizioso: “Desmo Race è davvero emozionante! Mi sono sentito come in sella alla mia #moto: puoi accelerare e frenare proprio come si fa in una vera gara! Sono molto contento di essere stato il primo a provarla e mi auguro che tutti possano vivere la stessa esperienza”.

    Ducati World è la prima area tematica al mondo ispirata a un brand motociclistico inserita in un parco divertimenti. Desmo Race va ad aggiungersi alle altre attrazioni già operative dell’area tematica del parco, quali Diavel Ring, Kiddy Monster e l’area dell’Experience Building. Quest’ultima è dotata di simulatori di ultima generazione che, utilizzando vere #moto #ducati, regalano un’esperienza ultra realistica ed emozionante. Inoltre, dal pomeriggio di venerdì 26 luglio, apre ufficialmente al pubblico anche Scrambler Run, l’attrazione ispirata al mitico Scrambler #ducati, l’iconico brand sinonimo di libertà e divertimento.

    Di grande richiamo per i visitatori di #mirabilandia anche l’esposizione permanente delle Rosse di Borgo Panigale e il #ducati Shop, con gadget personalizzati e merchandising ufficiale #ducati. Non mancano i punti ristoro adatti a soddisfare tutti i gusti e le esigenze dei visitatori: Paddock Cafè, Pit Stop e Scrambler BBQ.

    Per scoprire di più su #ducatiworld: ducatiworld.mirabilandia.it

  • A Petrucci e Dovizioso le nuove E-MTB Ducati MIG-RR

    E' nota la passione di molti piloti per la bicicletta, lo utilizzano per l'allenamento alla fatica e il mantenimento della forma fisica. Il Gran Premio d’Italia al Mugello è stata l’occasione per consegnare ad Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci due nuovissime Ducati MIG-RR.
     
    I due piloti ufficiali del team Ducati avranno a disposizone le E-MTB per completare il loro allenamento e godersi il tempo libero.
     
    La Ducati MIG-RR è una E-MTB da enduro, con 170 mm di escursione anteriore e 160 mm posteriore, dotata di componenti di altissima gamma, come il motore Shimano Steps E8000 con batteria da 504 Wh, sospensioni FOX Factory con trattamento Kashima, freni a 4 pistoncini Shimano Saint, cerchi Mavic da 29” all’anteriore e 27,5” al posteriore, manubrio Renthal in carbonio ed una livrea appositamente sviluppata dalla D-Perf di Aldo Drudi.
     
    La MIG-RR è già disponibile nei dealer Ducati per un test-ride, per prenotare una prova è sufficiente andare sul sito dedicato, individuare il concessionario Ducati più vicino e riservare il proprio posto telefonicamente o via mail contattando direttamente il dealer.
     
    La E-MTB Ducati e può essere ordinata online o presso la rete dei Concessionari Ducati in tutta Europa.

  • Al WDW2018 le riding experience Ducati e Scrambler

    Continuano i preparativi per il World Ducati Week, il grande raduno internazionale Ducati che, dal 20 al 22 luglio, chiamerà a raccolta al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” appassionati motociclisti provenienti da ogni parte del mondo. Il WDW è un’occasione unica per vivere il mondo Ducati a 360° dove, oltre alle tantissime attività in programma, non possono mancare le riding experience della Casa di Borgo Panigale.
     
    La Ducati Riding Academy e gli Scrambler® Days of Joy saranno infatti presenti con delle “pillole” dei corsi Enduro, Safety e Flat Trak School. La possibilità di partecipare a questi specifici corsi di guida è riservata ai possessori di Pass 3 Days, che potranno prenotare un turno per ogni experience, fino a un massimo di tre. Tutte le informazioni per le modalità d’acquisto dei titoli d’accesso al WDW2018 sono disponibili sulla sezione dedicata del sito.

    L’Enduro Academy è il corso della Ducati Riding Academy dedicato all’off-road, progettato per poter affrontare le strade meno convenzionali in maniera sicura; la Safety Academy è invece pensata per coloro che vogliono acquisire le conoscenze e la preparazione pratica necessarie alla tecnica di guida sicura su strada. La Scrambler® Flat Trak School è l’esperienza perfetta per imparare a derapare su ovali sterrati in tutta sicurezza in sella a Scrambler® Sixty2 modificati appositamente per l’occasione.
     
    Infine, durante i tre giorni del WDW2018 sarà possibile effettuare i test ride della gamma Ducati e Scrambler®. Tante le moto che sarà possibile provare, comprese i nuovi Monster 821, Multistrada 1260 e Scrambler® 1100. Le prove su strada sono organizzate su percorsi circostanti il Circuito di Misano.
     
    Per ulteriori informazioni e per rimanere costantemente aggiornati con tutte le novità, è disponibile gratuitamente sugli store la nuova App ufficiale del World Ducati Week 2018. Durante l’evento la WDW App permetterà di seguire il programma in tempo reale e di partecipare ad attività esclusive. Disponibile per i dispositivi iOS e Android, è possibile scaricare la WDW App da Apple Store e Play Store.

     

  • All'asta la Ducati Panigale Anniversario 916 per Carlin Dunne

    120 vittorie, 8 titoli costruttori e 6 titoli piloti, di cui 4 con Carl Fogarty. Sono i numeri della stupenda, ancora oggi, Ducati 916 con cui Massimo Tamburini ha cambiato per sempre l'idea di design di una moto sportiva. Dei 500 esemplari di Ducati Panigale V4 Anniversario 916 che Ducati ha deciso di costruire e mettere in vendita, una sarà del tutto speciale.

    La presentazione, avvenuta durante il round di Laguna Seca negli Stati Uniti, paese che ama particolarmente le moto di Borgo Panigale, è stata anche l’occasione per ricordare Carlin Dunne, il pilota californiano del team Spider Grips Ducati, recentemente scomparso alla Pikes Peak. Jason Chinnock ha annunciato la decisione di Ducati di “ritirare” dal mercato l’esemplare contrassegnato dal 5, numero che Dunne usava in gara. La moto verrà battuta all’asta e il ricavato sarà destinato alla raccolta fondi per offrire supporto alla madre di Carlin.

    Nonostante la partenza amara per il team Ducati Aruba del round del cavatappi, la Panigale V4R vestita con i colori della mitica 916 ha potuto festeggiare una doppia vittoria in Gara2, quella del gradino più alto del podio e il ritorno alla vittoria di Chaz Davies. Idealmente tutte le Ducati a Laguna Seca vestivano il numero 5.

  • All’asta su eBay le dodici Panigale V4 della Race of Champions

    Il conto alla rovescia è ormai terminato e manca veramente pochissimo alla pacifica invasione “ducatista” che, dal 20 al 22 luglio animerà la Riviera Adriatica e il Misano World Circuit “Marco Simoncelli” per il WDW2018.
     
    A identificare il momento clou dei tre giorni del WDW sarà la “Race of Champions”. Dovizioso, Lorenzo, Petrucci, Miller, Davies, Melandri, Rinaldi, Pirro, Abraham, Rabat, Fores ma anche un campione che ha fatto la storia Ducati come Troy Bayliss, saranno i protagonisti di una avvincente competizione in sella alle Panigale V4 S, preparate appositamente in edizione limitata.
     
    I piloti si sfideranno sabato 21 luglio alle ore 13.00, la gara sarà seguita e trasmessa in diretta dal canale satellitare di SKY Sport dedicato alla MotoGP (Ch.207), con il commento di Guido Meda, Mauro Sanchini e Antonio Boselli, presenti a Misano per questo imperdibile appuntamento.
     
    Le dodici moto speciali che gareggeranno sono pezzi unici e potranno essere acquistate tramite un’asta pubblica su eBay. Un sogno che diventa realtà per i tifosi, che avranno l’opportunità di aggiudicarsele a partire da sabato 21 luglio alle ore 18.00, fino alla chiusura delle offerte sabato 27 luglio sempre alle ore 18.00. eBay ha dedicato a questa vendita speciale uno Store Ducati a tema “Race of Champions”. Da giovedì saranno disponibili le foto di tutte le livree.
     
    Le moto avranno una livrea con grafiche dedicate a ogni pilota, ispirandosi ai colori della moto usata nelle gare di MotoGP o SBK. Sulla testa di sterzo una targhetta riporterà il nome del pilota e il suo numero di gara, il cui autografo verrà apposto con inchiostro indelebile sul serbatoio prima del via della gara. Un certificato di autenticità , firmato direttamente da Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, darà ulteriore valore e credibilità all’acquisto, che può vantare anche una serie di componenti speciali utilizzati durante la “Race of Champions”, così come tutte le parti originali, scarichi compresi, necessari all’omologazione e all’utilizzo stradale della moto. Le foto in alta risoluzione di tutte le moto saranno disponibili giovedì 19 luglio su mediahouse.ducati.com.

  • Asta record per la Ducati Panigale V4S di Troy Bayliss

    Conclusa al WDW2018 la Race of the Champions, le 12 Panigale V4S con la livrea dei piloti Ducati che le hanno usate in gara più quelle dell'infortunato Chaz Davies sono andate regolarmente all'asta.

    L’asta è stata molto movimentata e combattuta e, sin dalle prime offerte, ha evidenziato un grande interesse per la moto di Troy Bayliss, che ha generato una vera propria corsa al rialzo, fino ad arrivare ad un’offerta record di 120.000 euro. Altrettanta attenzione per le moto di Dovizioso, Melandri, Lorenzo, Pirro (vincitore della “Race Of Champions”) e Petrucci, che hanno ricevuto offerte tra i 40.000 e i 62.400 euro, seguite da quelle di Miller, Davies, Rabat, Forés, Abraham, Rinaldi, e Siméon.

    Dopo le verifiche e le procedure amministrative che seguono le offerte di acquisto per un'asta su eBay, tutte le tredici Panigale V4 S (12 della gara oltre a quella preparata per Chaz Davies, infortunatosi alla vigilia del WDW e impossibilitato a partecipare) sono state aggiudicate.
     
    Le moto sono caratterizzate da un’esclusiva livrea ispirata alla grafica della moto usata da ogni pilota in MotoGP e SBK. Sulla testa di sterzo una targhetta riporta il nome del pilota e il suo numero di gara. L’autografo indelebile apposto sul serbatoio da ogni pilota ed il certificato di autenticità, firmato direttamente da Claudio Domenicali Amministratore Delegato Ducati Motor Holding e dal pilota stesso, danno ulteriore valore a ciascuna moto. Una serie di componenti speciali utilizzati durante la “Race of Champions”, così come tutte le parti originali, scarichi compresi, necessarie per l’omologazione per uso stradale, arricchiscono ciascuna moto.

  • Campionato Mondiale Superbike in bilico!

    Pausa di campionato e pausa di riflessione, il campionato mondiale Superbike al giro di boa della stagione e al giro di boa, l'ennesima, del suo formato, alla ricerca disperata di un'idendità rubata, tra mistificazioni e lotte di classe. Chi la spunterà? Il pubblico appassionato o il palazzo del potere?

  • Casco Caberg Stunt - Test aMotoMio

    Anno nuovo, casco nuovo….o quasi. Torniamo a parlare di Stunt, cognome Caberg che per il 2017 stiamo provando in una colorazione verde/nero opaco veramente strong, nome in codice “Blizzard.

  • CASCO SCORPION EXO R1 AIR

    EXO R1 Air è il nuovissimo casco RACING dedicato da SCORPION SPORTS a tutti coloro che amano la velocità. Un design totalmente nuovo, nuove funzionalità e un peso decisamente contenuto ne fanno il miglior casco racing mai prodotto da Scorpion Sports.

  • Caso Ducati MotoGP: interviene la Corte d'Appello FMI

    La contestazione aperta da 4 case costruttrici contro il team Ducati finirà davanti alla Corte D'Appello della FIM, così è stato deciso dalla corte d'appello nel dopo gara del Qatar, dichiarando di non avere abbastanza elementi per pronunciarsi sulla vicenda che ha visto trionfare Ducati nel GP di Losail, utilizzando alcune appendici che Honda, Suzuki, Aprilia e KTM non erano regolamentari.

    L'appendice in questione è quella posizionata nella parte inferiore della moto, davanti alla ruota posteriore, montata da Ducati per migliorare il raffreddamento della gomma posteriore. Il regolamento, secondo Ducati, è stato rispettato seguendo anche quanto scritto su un'ultima circolare rilasciata proprio dalla Dorna, relativamente all'utilizzo delle appendici aerodinamiche. Sembra che però le altre case non la pensio allo stesso modo, e quindi prosegue la loro azione, che come detto ' in appello, in quando la commissione nel dopo gara se era già pronunciata a favore di Ducati.

    A capo dell'operazione c'è come sempre Gigi Dall'Igna, sempre in prima linea in queste operazioni, la nuova Superbike è nata all'insegna dello stessa strategia, come detto dallo stesso Dall'Igna, regolamento alla mano. Giusto o sbagliato lo decideranno le varie commissioni.

    Era inevitabile che una volta avventuratasi nel mondo delle appendici aerodinamiche, anche la MotoGP iniziasse il percorso complicato che è toccato alla Formula1 molti anni fa, dove ingegneri e tecnici passano il tempo a trovare una interpretazione ai regolamenti e alle limitazioni. Forse davvero sarebbe il caso di proibirle del tutto, onde evitare più competizione al tavolo di lavoro che in pista?

    Per ora resta una vittoria sospesa,

  • CIV 2017 - Imola Round

    Il circuito di Imola ha fatto da cornice ad uno dei weekend più entusiasmanti che il CIV abbia vissuto di recente. Fatta eccezione per il nome del vincitore delle due gare SBK (il solito Michele Pirro) gli appassionati hanno senza dubbio potuto godere dello spettacolo portato in pista dai grandi e nuovi nomi che da questa stagione militano nel campionato nazionale.

  • CIV 2017 Round 9-10 Mugello Pirro Campione

    C’era solo una cosa che poteva offuscare la vittoria (annunciata) del campionato da parte di Michele Pirro: una gara da leggenda dello stesso Pirro. Può sembrare surreale, ma al termine del weekend del CIV al Mugello non si è parlato del titolo agguantato con tre gare di anticipo;

  • Continental TKC 70 - nuove misure

    Il Continental TKC 70 è lo pneumatico perfetto per chi ama il misto in asfalto e sogna fantastiche escursioni dove la strada finisce ed iniziano percorsi in off leggero. Grazie all’estensione della gamma, può equipaggiare anche Ducati Scrambler e Honda Africa Twin.

  • Da Addis Abeba a Città del Capo in sella a uno Scrambler Ducati

    Alicia Sornosa, avventurosa motociclista spagnola, ha percorso 15.000 km in sella al suo Scrambler® Urban Enduro, attraversando la spina dorsale dell'Africa orientale. Il viaggio, che Alicia ha svolto con fini di solidarietà, è partito da Addis Abeba, in Etiopia, e ha attraversato Kenya, Tanzania, Malawi, Mozambico, Lesotho, fino ad arrivare in Sudafrica a Città del Capo.

    Tante avventure ed emozioni, che hanno permesso ad Alicia di vivere un’esperienza incredibile e di compiere un viaggio impegnativo ma gratificante, richiamando l’attenzione sui problemi che, purtroppo, affliggono il continente africano. L’impresa di Alicia ha avuto una forte eco in Spagna, tanto da essere premiata dalla Società Geografica Spagnola quale "Viaggio dell'anno 2018", premio consegnatole personalmente da Re Filippo VI di Spagna, nel corso di una cerimonia pubblica.

    Alicia ha percorso i 15.000 chilometri in compagnia di un altro grande viaggiatore spagnolo, Polo Arnaiz (già protagonista del giro del mondo in moto nel 2013-2014), anche lui in sella ad uno Scrambler®, per l’esattezza un Desert Sled. Le moto hanno affrontato e superato il tragitto alla grande e, a parte il cambio degli pneumatici a metà percorso e due forature, non hanno avuto nessun altro inconveniente o problema tecnico, permettendo loro di raggiungere Città del Capo e completare con successo l’avventura.

    Lo scopo del viaggio era anche quello di raccogliere fondi e, una volta giunta a destinazione, Alicia ha potuto donare 5.000 euro ad una ONG umanitaria operante in Africa (Amigos de Silva) e rendere ancora più “speciale” questa grande esperienza motociclistica.

  • Da Ducati la nuova Multistrada 1260 Enduro

    Ducati presenta la nuova Multistrada 1260 Enduro, la moto che per Borgo Panigale incarna il concetto di Travel Enduro: design ricercato, sportivo ed elegante allo stesso tempo, motore Ducati Testastretta DVT 1262 con curva di coppia corposa sin dai bassi regimi, ergonomia aggiornata per una maggiore facilità di guida a bassa velocità o in manovra e per una maggiore comodità sulle lunghe percorrenze. Un connubio nato per rendere i viaggi confortevoli senza rinunciare alle potenzialità di guida off-road.

    L’ultima evoluzione del motore Ducati Testastretta, il Testastretta DVT 1262, permette di godere, in sella alla nuova Multistrada 1260 Enduro, del massimo delle prestazioni. L’aumento di cilindrata, la mappatura rivista e il nuovo impianto di scarico, permettono un'erogazione della coppia piena e allo stesso tempo fluida a bassi regimi, garantendo invece prestazioni da vera sportiva a regimi medio-alti. Inoltre il Ducati Quick-Shift up/down (DQS) è di serie.

    L’interfaccia della Multistrada 1260 Enduro, completamente riprogettata, risulta ancora più intuitiva e piacevole grazie al cruscotto TFT a colori ad alta risoluzione e all'aspetto grafico di nuovo disegno. Cruise Control, sistema Hands-Free, interruttori al manubrio retroilluminati e spegnimento automatico delle frecce.

    La nuova Multistrada 1260 Enduro è dotata del Cornering ABS Bosch, che controlla la frenata massimizzando la sicurezza attiva anche a moto inclinata; iI Ducati Traction Control modula lo slittamento della ruota posteriore. A questi si aggiungono: il sistema Ride By Wire, il Ducati Wheelie Control, le sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution.

    Il costante investimento sulla qualità garantita dalla progettazione, dai materiali avanzati e dalla tecnica ingegneristica ha permesso di modificare il programma di manutenzione in maniera altamente competitiva, portando gli intervalli di manutenzione ordinaria a 15.000 km o un anno e la registrazione del gioco valvole a 30.000 km.

  • Da Öhlins i nuovi kit sospensioni per Ducati Scrambler

    I motociclisti che scelgono la Ducati Scrambler sono si la parte un po' "wild" un po' "hippy" del motociclismo, ma non per questo non vuol dire che non siano amanti delle buone prestazioni.

  • Da Zard nuovo scarico completo per Ducati XDiavel

    Da Zard arriva n nuovo scarico completo per Ducati XDiavel. La casa che fabbrica scarichi Made in Italy dalle colline astigiane, da forma ad una nuova emozione per la moto di Borgo Panigale, una delle parti simbolo della motocicletta, acquista la maestria e la tecnologia a cui solo gli esperti Zard sanno dare forma.

    Disponibile in acciaio satinato o in total black, il nuovo impianto di scarico Zard è disponibile sia nella versione racing che in quella omologata Euro4. Cinque chili più leggero dell'originale, non necessita modifiche alla centralina per essere montato. Viene fornito con paratia in carbonio che regala un ulteriore plus estetico alla XDiavel.

    Il prezzo dello scarico parte da 2196€

     

     

  • Duc Run 3 - Street Legal Run per Ducati

    La più folle Street Legal Run per Ducati: si presenta così la Duc Run, al via della sua terza edizione andata in scena lo scorso 9 settembre a Milano.
    40 Moto, esclusivamente prodotte a Borgo Panigale, suddivise per modelli in otto diversi Team guidati da un Duc Leader, si affrontano su strada per dimostrare chi riesca ad essere il ‘più regolare’.