fbpx
Bautista e Ragzatlioglu a Donington Park
Categoria: Sport

La Superbike di Donington Park ha regalato tante emozioni, grandi e piccole, tra incidenti e le illusioni regalate da Toprak Ragzatlioglu, alla fine è Bautista a chiudere il conto!

E’ stato un vero week end all’inglese, con una pista coperta da un cielo grigio, che a tratti ha regalato sprazzi di rosso, di verde e di blu, ma blu Yamaha. E’ stato proprio l’ex campione del mondo Superbike ha regalare un po’ di incertezza a questo week end, usando in mostra tutto il suo funambolismo in staccata per arginare il solito Bautista, la solita Ducati, ma la caratteristica del campione del mondo in carica è proprio quello di forzare la resistenza degli avversari non in modo dirompente, ma metodico e impietoso.

Rea e Ragzatlioglu insieme dopo gara

E’ stato però anche il week end delle sorprese, per lo meno in Gara2, positive e negative. Da una parte l’incidente spaventoso che ha lanciato Tom Sykes come una catapulta per poi schiantarsi al suolo rompendosi ben dieci costole, e coinvolgendo anche Loris Baz e Michael Rinaldi, per lungo tempo sdraiato nella ghiaia immobile, ma poi ai controlli medici risultato in buone condizioni mediche. Dall’altra parte il primo podio di quel ragazzaccio ternano che risponde al nome di Petrux, sbarcato in Superbike di fretta e furia nelle mani del team Barni, e oggi finalmente a risultato dopo week end difficili di adattamento suo e della moto. Ci riproverà il Petrux?

Danilo Petrucci Gara2 Donington

Fine motivazioni per Johnny o fine soldi per Kawasaki? Unico trofeo del week end il 250° podio in Superbike.

Ma Johnny dov’è finito in tutto questo bailamme? A provarci, a provarci e ancora a riprovarci. Per tre gare Rea ci ha provato, li ha messi dietro i due arrogantelli, li ha arginati, li ha trattenuti, ma poi gli sono scappati da tutte le parti, anche quando ormai pensava di avere in tasca la Superpole Race. In Gara2 è sembrato anche arrendevole una volta fuori dai giochi per la vittoria. I test positivi di settimana scorsa davano buoni segnali, ma poi niente. Fine motivazioni per Johnny o fine soldi per Kawasaki? Unico trofeo del week end il 250° podio in Superbike.

Jonathan Rea Donington Park

Capitolo BMW con una lista di piloti in infermeria un po’ troppo lunga e infortuni sempre seri e costosi, ma è proprio quella che ha scelto Toprak per il 2024? E' accreditato per il tocco magico? Questa nuova M1000RR è stata la promessa della Superbike 2023, ma per ora ha regalato un bel po' di guai. Solo questione di andare oltre il segno o moto troppo acerba? Appeso il cartello cercasi pilota coraggioso sulla saracinesca, mentre Redding per ora sembra usare più ragione che cuore, e come dargli torto.

Bautista, Ragzatlioglu e Rea a Donington

Gara1 e Gara2 di Donington quasi fotocopia, con una buona partenza di Jonathan Rea che nelle prime fasi riesce a tenersi dietro sia Bautista che Ragzatlioglu. Poi passa Ragzatlioglu che prova a fare l’andatura e a trattenere il solito Bautista che rinviene e lo tallona, fino a quando le staccate di Toprak non bastano più. Un paio di scambi e poi Alvaro scappa.
Sprint Race invece con il terzetto guidato da Rea, che si difende bene per tutta la gara, ma che non riesce ad arginare Toprak quando il turco decide di dare il 110% pur di portarsi a casa una vittoria, ora che Alvaro non ha il piglio di passare e mollare la compagnia.

Prossimi appuntamenti a Luglio tutto solo Superbike, la MotoGP è in vacanza fino ad Agosto.

Risultati e classifiche della Superbike

 

Avatar di Wolf  

 

Classifica Superbike Gara1 Donington Park

Classifica Superbike Superpole Race Donington Park

Classifica Superbike Gara2 Donington Park

Back To Top
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.