fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Nov 2020
  • Anticipazioni di EICMA: Benelli Leoncino 800

    Una delle moto più attesa nella media gamma per questo EICMA 2019 sarà la nuova Benelli Leoncino 800, vista in versione concept lo scorso anno.

    Forte del successo commerciale della TRK, Benelli punta ad alzare il tiro e ad aggredire una fascia di mercato che oggi costituisce il cosiddetto "segmento delle medie". Il motore sarà un bicilindrico parallelo da 754cc raffredato a liquido da 76cv, la dotazione dovrebbe comprendere forcella rovesciata, pinze radiali, e l'ABS come ormai normale.

    La Leoncino 800 si prepara a fare la parte del leone per l'appunto in un segmento molto trafficiato dove anche i big a questo EICMA saranno agguerriti, fascia interessante per molti che approcciano una moto e vogliono qualcosa di sostanza ma non troppo impegnativo. Sul web circolano alcune immagini non ufficiali, ma dovremo aspettare ancora qualche giorno per vederla dal vivo.

    La Leoncino costituisce comunque una piattaforma interessante per Benelli, forte delle vendite della TRK502, potrebbe decidere di alzare il tiro sulla gamma touring.

  • Anticipazioni di EICMA: MV Agusta Brutale 1000 RR

    Lo scorso anno ha vinto il premio come moto più bella esposta ad EICMA, una vera e propria consacrazione dove alcuni mostri sacri con una lunga scia di appassionati monomarca fanno la voce grossa, quest'anno arriva la versione RR e RC, le due versioni per così dire standard del 4 cilindri 1000 di Schiranna, quella Brutale di nome e di fatto che fin dagli esordi ha fatto sognare i motociclisti e che ha dato il via a disegni dalle linee sempre più estreme per queste hyper naked, ma mai con la stessa maestria nel disegnare linee mozzafiato.

    Questa presentazione segna l’inizio della produzione in serie della Brutale 1000 RR, la naked quattro cilindri che è una vera Superbike Replica, naked. 208 cavalli di potenza massima, ciclistica evoluta, soluzioni aerodinamiche all’avanguardia, gestione elettronica votata a prestazioni e sicurezza: tutte queste caratteristiche fanno della nuova Brutale quattro cilindri la sintesi dell’eccellenza manifatturiera di MV Agusta.

    Insieme a lei ad EICMA vedremo diversi modelli adottare l'SCS 2.0 (Smart Clutch System), la frizione che si disinnesta senza toccare la leva. Una novità tecnica che permette di fermarsi e ripartire senza il fastidio di gestire la frizione stessa, ottenendo le migliori prestazioni dal motore tre cilindri in linea con albero motore controrotante.

  • Aprilia Tuono RR, per gli americani la più cool

    E' la rivista americana Cycle World Magazine a decretarlo, una delle rivista più diffuse tra i motociclisti degli States, la moto da desiderare è italiana e per il secondo anno consecutivo pè l'Aprilia Tuono, premiandola come “Best Standard Bike” per il 2018.

    Aprilia Tuono V4 1100 RR è stata riconosciuta quale moto “totale”, in grado di unire con estrema versatilità prestazioni inarrivabili per la concorrenza mondiale e contenuti tecnologici di altissimo livello a un elevato livello di comfort per pilota e passeggero e di godibilità sulle strade di tutti i giorni.

    È un riconoscimento che arriva da uno dei mercati più evoluti al mondo, che premia l’industria italiana e conferma la Tuono V4 1100 RR come un’eccezionale macchina da divertimento e come una delle motociclette più emozionanti disponibili sul mercato e per questo più apprezzate dal pubblico statunitense.

    Secondo Cycle World i principali ingredienti che consentono alla Aprilia Tuono V4 1100 RR di svettare rispetto alla concorrenza sono stati il motore V4 Aprilia di 65°, la ciclistica di altissimo livello, i controlli elettronici e un impianto frenante al top. Una compagna veloce, affidabile, e confortevole, in grado di spiccare sulle altre motociclette per il suo essere “cool” e per la sua capacità di generare emozioni.

  • Aprilia Tuono vince la Pikes Peak nella categoria Heavyweight

    La Aprilia Tuono, condotta dal pilota australiano Rennie Scaysbrook, ha corso e vinto nella categoria Heavyweight che mette in gara le moto di produzione di più alta cilindrata e maggiori prestazioni. Rennie ha raggiunto i 4.302 metri della vetta in 9 minuti, 44 secondi e 963 millesimi, tempo che rappresenta il record della categoria.

    Ma al termine della gara, corsa nello scorso weekend, Scaysbrook ha avuto parole solo per ricordare l’amico e avversario Carlin Dunne che ha perso la vita in un drammatico incidente. Dunne correva nella categoria Exhibition Powersport che avrebbe certamente dominato senza il tragico incidente che lo ha coinvolto quando, con un tempo record, già era in vista del traguardo.

    “È stata una gara spettacolare - ha commentato Scaysbrook - ma solo fino a quando non abbiamo saputo dell’incidente. Carlin era una parte enorme di tutta la mia esperienza in questa gara, è stato la mia guida quando mi sono presentato come rookie nel 2016, fino al nostro testa a testa nella Pikes Peak del 2018 che lo vide trionfare. Carlin era un vero gentleman, siccome siamo stati gli ultimi due a partire, mi ha stretto la mano, mi ha augurato buona fortuna e ci siamo dati appuntamento al traguardo, in cima alla montagna. Abbiamo perso un vero campione”.

    E riguardo alla gara ha aggiunto: “La gara è stata una di quelle occasioni nelle quali sei tutt’uno con la tua moto. Abbiamo lavorato per questo tutta la settimana, migliorando sempre, prova dopo prova, per questo voglio ringraziare il team fantastico che mi ha permesso di cogliere questo risultato”.

  • Arriva la Aprilia Tuono X, in serie limitata

    Dopo il successo ottenuto da Aprilia RSV4 X, la speciale versione della supersportiva di Noale tra le più potenti e leggere di sempre, i cui 10 esemplari disponibili sono stati assegnati in poche ore, Aprilia torna a evolvere lo straordinario progetto V4, presentando una versione realmente unica della Tuono V4, la hypernaked per eccellenza.

  • Come si cambia…

    Il dubbio mi assilla da tempo, da quando, dopo aver per anni professato una passione per le sportive carenate a 4 cilindri, mi sono avvicinato alle bicilindriche, per giunta Boxer fino a, udite udite, approdare al GS!

  • Custom Rumble: aperte le votazioni per la custom Scrambler Ducati più bella

    Le special su base Ducati Scrambler® realizzate dai partecipanti al Custom Rumble, il concorso che ogni due anni premia lo Scrambler® customizzato più bello, sono pronte per essere votate su Scramblerducati.com.

  • Da Ducati i nuovi Scrambler 1100 Pro e Sport Pro

    Sempre divertenti e con un occhio di riguardo per le prestazioni, caratterizzati da un design originale.

  • Da Exan due nuovi scarichi per KTM 790 Duke

    La KTM 790 DUKE è una miscela di divertimento e incredibili doti velocistiche, è precisa e ha una grande agilità ed è arrivata a ridefinire la categoria grazie alle prestazioni del suo motore e al design estremamente aggressivo.

  • Da Exan tre nuovi scarichi per Yamaha MT-09

    Tanta potenza, una coppia entusiasmante e grande agilità! Yamaha MT09 è una delle più potenti naked in circolazione, una moto che sin dal suo debutto ha saputo cambiare le regole della strada.

  • Da Moto Guzzi le nuove V7 III Stone e Classic

    Da Moto Guzzi arrivano nuove varianti della V7 III nelle versioni Stone e Classic, due icone della casa di Mandello del Lario che si vestono di nuovo. La nuova V7 III Stone nella nuova variante Night Pack, caratterizzata da una nuova fanaleria full led e da significativi interventi stilistici.

    Al look essenziale tipico di V7 III Stone la variante Night Pack affianca la moderna anima high tech della fanaleria a led, che assicura elevato potere illuminante del faro anteriore, degli indicatori di direzione e della luce posteriore. Il posizionamento ribassato del faro e della strumentazione e un nuovo parafango posteriore, corto e snello, che integra il supporto della luce stop e quello, anch’esso rinnovato, del porta targa, donano inoltre alla V7 III Stone Night Pack un profilo più filante. La sella dedicata è caratterizzata da termosaldature e valorizzata dal logo Moto Guzzi ricamato a filo in colore grigio.

    Oltre alla classica “total black” Nero Ruvido, V7 III Stone Night Pack è proposta anche nelle varianti Bronzo Levigato e Blu Pungente.
    Moto Guzzi V7 III Stone Night Pack è già disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.590 Euro f.c.

    Arriva anche una nuova gamma colori per la V7 III Special, la Moto Guzzi V7 III Special è la interpretazione più classica ed elegante della “settemmezzo” di Mandello ed è anche la versione più fedele allo spirito del modello originario, distinguendosi per i numerosi particolari cromati e per le grafiche lucide, ora abbinate a due nuove varianti cromatiche, Nero Onice e Grigio Cristallo.

    Come la celebre V750 S3 del 1975, V7 III Special propone la tipica fascia colorata sui fianchetti sottosella che richiama la banda orizzontale dello stesso colore sul serbatoio. Le eleganti ruote a raggi hanno i canali lucidati e i mozzi neri; la strumentazione è a doppio quadrante circolare, mentre è di serie il maniglione d’appiglio in acciaio cromato per il passeggero. La sella marrone presenta infine cuciture effetto “old school”, un ulteriore elemento dal sapore vintage. Moto Guzzi V7 III Special è disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.640 Euro f.c.

    www.motoguzzi.com/it_IT

  • Da Suzuki la nuova Katana Jintachi: dettaglio magnifico

    Il nome della nuova Suzuki Katana in versione Jindachi è ancora una volta ispirato all’affascinante mondo delle tradizionali armi bianche giapponesi, Jindachi identifica infatti una particolare categoria di spade a lama lunga, caratterizzate da ornamenti magnifici e finiture di pregio assoluto. La stessa attenzione ai dettagli si ritrova in questo allestimento, che riunisce il meglio di quanto presente nel catalogo degli accessori originali Suzuki. La Katana Jindachi è dunque una proposta imperdibile per chi cerca una moto capace di distinguersi con un look ricercato, prestazioni entusiasmanti e un sound coinvolgente.

    Solo il meglio

    La dotazione della Katana Jindachi si arricchisce di accessori che migliorano il comfort nell’uso quotidiano, impreziosiscono la linea ed esaltano le prestazioni così come il sound di scarico. Il pacchetto creato da Suzuki comprende infatti:

    • scarico in titanio appositamente realizzato per la Katana dallo specialista Akrapovic, che dà un tocco più sportivo alla linea, consente un sensibile risparmio di peso e regala un sound più pieno al motore;
    • cupolino maggiorato che protegge meglio il busto del pilota in velocità e dà continuità alle linee del frontale;
    • sella bicolore nera e rossa di pregevole fattura, impreziosita dal logo Katana stampato;
    • adesivi per la carrozzeria, che sottolinea la sagoma filante delle sovrastrutture;
    • adesivi per le ruote, che riprende il rosso degli altri particolari;
    • adesivi protettivi carbon look che accentua la grinta della Katana;
    • protezione per il serbatoio, sempre carbon look, che limita il rischio di graffi.

    Il valore dell’intero kit supera i 1.500 Euro ma Suzuki riesce a stupire ancora una volta e inserisce la Katana Jindachi in listino a 14.290 Euro, con un incremento di soli 600 Euro rispetto alla versione standard garantendo un vantaggio cliente di oltre 900 Euro.

    La Katana Jindachi può essere ordinata in entrambe le colorazioni a catalogo, l’evocativa Silver e la seducente Black.

  • Da Triumph la nuova Street Triple S: prima e dopo la patente A2

    Da Triumph Motorcycles arriva la nuova roadster Street Triple S, compatibile con la guida con patente A2 e aggiornata nell’estetica e nei contenuti tecnici con lo stesso approccio recentemente adottato per l’allestimento top di gamma RS.

  • Da Triumph un'anteprima assoluta: la nuova Trident

    Una presentazione virtuale come si usa nell’epoca covid, per presentare ai giornalisti di molti paesi quello che sarà il futuro per Triumph Motorcycles, il futuro inteso come nuove generazione di motociclisti che saranno i clienti e gli appassionati del brand inglese domani.

  • Debutta la nuova Triumph Trident, tre cilindri 660cc, e tanto stile

    Debutta la nuova Triumph Trident, attingendo dal passato la casa di Hinckley ridefinisce il suo futuro inaugurando quella che sarà per molti la porta di accesso ad una nuova passione motociclistica.

  • Ducati Monster 1200 25° anniversario

    Per i 25 anni di anniversario Ducati ha voluto festeggiare la sua creatura per eccellenza, il Monster, con una versione a tiratura limitata, il Monster 1200 25° Anniversario, un modello esclusivo e prezioso in edizione numerata e limitata.

    nuovo Monster 1200 25° Anniversario è prodotto in soli 500 esemplari numerati unici, identificati da una targhetta con numerazione progressiva applicata sul telaio. Una speciale livrea tricolore caratterizza cupolino, serbatoio e coprisella passeggero del nuovo Monster 1200 25° Anniversario. Si abbina alla perfezione anche con telaio e cerchi color oro e con la preziosa sella sulla quale è ricamato il logo dei 25 anni.

    Il Monster 1200 25° Anniversario monta cerchi Marchesini forgiati con razze a W. Il telaio a traliccio in tubi d’acciaio e il forcellone monobraccio in alluminio sono abbinati a una forcella completamente regolabile Öhlins con steli da 48 mm di diametro, a un ammortizzatore posteriore Öhlins anch'esso completamente regolabile e all'ammortizzatore di sterzo, sempre della celebre Casa svedese.

    Di serie sono il Ducati Quick-Shift up/down (DQS), display a colori full TFT, luci di posizione, luce posteriore e frecce a LED, Daytime Running Light (DRL), presa USB, leve freno/frizione articolate, specchi retrovisori dal pieno, tappi telaio dal pieno, contrappesi manubrio dal pieno, supporto targa in alluminio, cover blocco chiave in carbonio, paracalore tubo scarico in carbonio, parafanghi in carbonio, manopole Superleggera 1299, parabrezza, tappo benzina dal pieno (a corredo), telo coprimoto (a corredo).

    Il motore del Monster 1200 25° Anniversario è il bicilindrico Testastretta 11° DS da 1198 cm3 a 4 valvole per cilindro, raffreddato a liquido. Omologato Euro 4 è elemento strutturale della ciclistica con punti di attacco al telaio a traliccio. Il motore Testastretta 11° DS è accoppiato a un imponente impianto di scarico di tipo 2-1-2, ed è comandato da un sistema Ride by Wire.

    Prezzo 19.900€

  • Ducati presenta in live streaming la nuova Streetfighter V4

    Verrà lanciata in grande stile da Ducati la nuova Streetfighter V4, la naked più poderosa mai lanciata sul mercato dalla casa di Borgo Panigale.

  • Ducati Scrambler 1100 serie speciale per i soci della Scuderia Club Italia

    Dalla collaborazione tra il Centro Stile Ducati e la Scuderia Club Italia nasce lo Scrambler Ducati Club Italia, una moto realizzata in serie limitata, destinata esclusivamente ai soci dello storico sodalizio.

  • Ducati: il prototipo dello Streetfighter V4 al Pikespeak

    Anche lo Streetfighter si prepara ad acquisire il nuovo moto V4 Ducati, il Desmosedici Stradale che equipaggia già la Panigale V4, moto di cui lo Streetfighter è un parente stretto. Ducati si prepara ad essere nuovamente protagonista nell'ambito delle musclebike senza carene e lo fa affrontando il mitico Pikespeak.

    Ducati si sta preparando per la Broadmoor Pikespeak International Hill Climb; in questa edizione, che prenderà il via il prossimo 30 giugno, Carlin Dunne affronterà la cronoscalata più famosa del mondo in sella al prototipo dello Streetfighter V4.

    Nell’ambito del processo di sviluppo del nuovo modello, la "Race to the Clouds” è stata identificata come banco di prova ideale per testare le elevate prestazioni dello Streetfighter V4.

    Nel pieno rispetto della tradizione, lo Streetfighter V4 deriva direttamente dalla sportiva Panigale V4 spogliata delle carene, con l’aggiunta di un manubrio alto e largo. Le elevate prestazioni del Desmosedici Stradale da 1100 cm³ sono tenute a bada da profili aerodinamici appositamente studiati per questo modello.

    Il prototipo scenderà in gara con una livrea “pixelata”, disegnata dal Centro Stile Ducati; diversamente da quanto accade normalmente con i prototipi, la livrea non nasconde le forme, ma le esalta lasciando volutamente intendere quello che sarà l’aspetto finale della moto.

    La moto sarà esposta al pubblico in occasione di EICMA 2019 e disponibile nei concessionari Ducati a partire da metà marzo 2020.