fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ott 2020
  • Passione moto sotto i 10.000 euro, si può? Scopriamolo!

    L’Everest non arriva a quota 9.000 e già manca l’aria, pensate cosa succede a me a sentir parlare di quota 10.000, divento cianotico, soffoco. Qualche soldo in tasca e tanta voglia di andare in moto, la domanda è "posso entrare in un concessionario e portarmi a casa una moto che mi faccia sognare?", la risposta è semplice e schietta, si può!

  • Pirelli Diablo primo equipaggiamento delle naked più adrenaliniche

    Anche quest’anno Pirelli si conferma come la prima scelta di molte case motociclistiche che hanno selezionato i pneumatici del brand della P lunga come primo equipaggiamento per le novità in arrivo nel 2020, comprese le più potenti naked presenti sul mercato.

  • Promozione per il lancio della Kawasaki Z900RS Classic Edition

    La voglia di classic bike, o moto modern retrò ha contagiato la nosta penisola richiamando quella voglia di libertà che sembrava l'emblema degli anni 70. Motociclette semplici ma dal design che oggi sembra poter attraversare i decenni senza perdere identità, è diventata simbolo anche di questa Kawasaki Z900RS, mostrata in anteprima al Motorbike Expo di Verona è ora in arrivo dai concessionari la più classica delle Z900RS. In esclusiva per il mercato italiano ecco un’inedita versione della Kawasaki Z900RS denominata Classic Edition.

    Uno speciale allestimento che sottolinea il forte richiamo agli anni’70 e a quell’icona di stile e prestazioni rappresentata dalla Kawasaki Z1 900.

    Un kit estetico pensato appositamente per questa moto che comprende il nuovissimo scarico SC Project “Testanera”, un doppio silenziatore conico con controcono di uscita lucidato a specchio ed ispirato alla coppia di scarichi presenti sulla Z1 900 del 1972, loghi vintage Kawasaki sul serbatoio ed un classico maniglione passeggero cromato.

    Promozione di lancio:
    La Z900RS Classic Edition e la Z900RS CAFE Classic Edition sono già disponibili allo stesso prezzo della versione standard, spese di montaggio del Kit Classic escluse, presso i concessionari ufficiali Kawasaki aderenti (fino al 30 settembre 2019)

    I loghi serbatoio non disponibili per la Z900RS in colorazione matte covert khaki (verde opaco)

    L’offerta non è cumulabile con altre iniziative commerciali in corso ed è realizzata con il contributo della rete vendita.

  • Promozioni: Suzuki GSX-S750, il divertimento è scontato

    La massiccia offensiva commerciale che sta lanciando Suzuki sul mercato moto e scooter si arricchisce di una nuova iniziativa, che riguarda la GSX-S750 in tutte le sue versioni. A partire dall’inizio di luglio e fino alla fine di settembre chiunque sceglierà di saltare in sella all’unica vera e iconica settemmezzo del mercato potrà approfittare di una straordinaria opportunità. Grazie al contributo dei concessionari ufficiali Suzuki, la GSX-S750 standard sarà proposta all’irripetibile prezzo di 7.990 Euro franco concessionario, contro gli 8.690 Euro del listino ufficiale. Una riduzione di ben 700 euro che colpirà tutte le versioni della fantastica naked di Hamamatsu.

    La GSX-S750Z, caratterizzata dalla livrea Nero mat, costerà dunque 8.090 euro; mentre, per le versioni Yugen Carbon si spenderanno 8.390 euro per l’allestimento su base standard e 8.490 euro per l’allestimento su base nero mat.

    Anche le versioni depotenziate, per i possessori di patente A2, subiscono l’importante diminuzione di prezzo. In questo caso si va dai 7.990 euro della depotenziata standard ai 8.490 euro della depo Yugen Carbon su base nero mat. Da qui al 30 settembre tutti possono pertanto coronare il sogno di portarsi a casa a condizioni quanto mai vantaggiose l’erede delle leggendarie Suzuki GSX, moto che sin dagli Anni 80 dettano legge nel settore della naked con un look originale, prestazioni esaltanti e un comportamento facile e piacevole.


    Il motore

    Il quattro cilindri della GSX-S750 deriva direttamente da quello della GSX-R750. Gli ingegneri di Hamamatsu hanno sviluppato questa base meccanica straordinaria trovando un equilibrio perfetto tra prestazioni, fruibilità ed efficienza. Il risultato sono una potenza e una coppia massime rispettivamente pari a 84 kW (114 cv) e 81 Nm, abbinate a una percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC. La GSX-S750 è disponibile anche nella versione depotenziata da 35 kW, per i giovani motociclisti con la patente A2.


    La ciclistica

    Aver scelto un motore di dimensioni contenute e con il blocco cilindri piuttosto verticale ha consentito ai tecnici di progettare una ciclista agile e compatta. Il reparto sospensioni prevede un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla e una splendida forcella KYB a steli rovesciati da 41 mm. L’impianto frenante della GSX-S750 sfrutta due potenti pinze anteriori Nissin ad attacco radiale, che agiscono su dischi flottanti a margherita da 310 mm, ed è completato da un disco singolo posteriore.


    I sistemi elettronici

    La GSX-S750 adotta di serie un sistema antibloccaggio ABS e un controllo elettronico della trazione tra i più evoluti, che può essere regolato in tre diverse modalità oppure disattivato. Standard sono anche gli esclusivi dispositivi Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist. Il primo consente di avviare il motore sfiorando semplicemente il pulsante di start e il secondo mantiene stabile il regime del motore in partenza, al rilascio della frizione, e nella marcia al minimo.


    Yugen Carbon: una tentazione irresistibile

    Chi non si accontenta e ha la passione per i dettagli raffinati e per i componenti speciali può lasciarsi conquistare dalla GSX-S750 Yugen Carbon. Il suo prezzo è di soli 400 euro superiore rispetto alla versione standard, ma è capace di offrire più di 1000 euro tra accessori e special parts. Magistralmente realizzato da SC-Project, il silenziatore omologato in carbonio SC1-R, che con i suoi 2,16 kg assicura un notevole risparmio di peso e regala anche un suono più pieno a tutti i regimi. Il monoposto e il cupolino fumé fanno invece parte del catalogo degli accessori originali Suzuki.

     

  • Suzuki DemoRide e Katana Tour di questo fine settimana

    Emilia Romagna, Lombardia e Toscana: saranno queste le regioni toccate tra il 15 e il 16 giugno dal Katana Tour e dal DemoRide Tour, le iniziative itineranti con cui Suzuki sta movimentando la primavera degli appassionati italiani delle due ruote. Per il quattordicesimo weekend consecutivo le strutture allestite dalla casa di Hamamatsu si sposteranno dunque ancora una volta da un concessionario all’altro per dare ai motociclisti la possibilità di testare gratis i vari modelli Suzuki e di toccare con mano le loro eccezionali qualità.

    Il fine settimana del DemoRide Tour, prevede quattro tappe, due sabato e due domenica. Il 15 giugno le prove saranno organizzate presso Motor Philosophy, in via Veroni 35, a Parma, e da Casini Sauro, in via Barontini 61, a Scandicci (FI). Il 16 giugno la gamma sarà invece in prova da Tecnomoto, in via Dorsale 8/A, a Massa, e nella speciale cornice dell’Agriturismo “Il vecchio fienile”, in via Don Bosco 11, a Montano Lucino (CO), con il supporto del dealer comasco Conti Moto.

    Il Katana Tour si concentrerà invece sulla giornata di sabato 15, facendo base da Ugolini Motorciclo, in via Pietrarubbia 5, a Rimini. Chi parteciperà a questo evento riceverà gadget Katana e potrà anche approfittare di un esclusivo aperitivo serale. Tutti gli eventi Suzuki sono comunque assolutamente da non perdere e rappresentano una bella opportunità per trascorrere qualche ora in un ambiente amichevole e allegro.

    Come partecipare al DemoRide Tour e al Katana Tour

    Suzuki ha attivato il sito www.suzukitour.it, attraverso il quale è possibile prenotare le prove sia del DemoRide Tour sia del Katana Tour. Per iscriversi è sufficiente registrarsi online, selezionando la data e il luogo in cui si desidera fare il test. Per ogni evento il sito fornisce l’indirizzo preciso del luogo in cui si svolgono le prove e consente di verificare subito la disponibilità della moto prescelta nelle diverse fasce orarie previste per le uscite in strada. Ogni giro ha una durata stimata di 30 minuti circa e si svolge su tratti aperti al traffico, dietro un apripista dell’organizzazione Suzuki.

    I vari appuntamenti in programma potrebbero subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo particolarmente avverse o di altre esigenze.

  • Suzuki festeggia 100 anni di grande storia a due ruote

    Domenica 15 marzo Suzuki ha festeggiato il centenario della costituzione di Suzuki Loom Manufacturing Co., antesignana dell’attuale Suzuki Motor Corporation.

  • Suzuki GSX-S750: il mito settemmezzo in promozione

    Entrare nel leggendario mondo delle Suzuki settemmezzo a quattro cilindri non è mai stato così facile come in questo periodo. La classe 750 ha un posto speciale nella storia del motociclismo. A questa categoria appartengono modelli che hanno segnato intere epoche con prestazioni strabilianti e un fascino irresistibile. Tante sono le settemmezzo Suzuki che hanno scritto pagine epiche, dalla GT 750 degli Anni 70 alle GSX che si affermarono nel decennio successivo con uno stile personale e comportamento facile e brillante. La principale protagonista dell’epopea delle 750 di Hamamatsu è però la Suzuki GSX-R750 del 1985, che rivoluzionò l’universo delle sportive e fu capostipite di una serie di modelli capaci di dettare a lungo legge sulle piste di tutto il mondo.

    Oggi la GSX-S750 raccoglie quell’eredità, ultima esponente di una categoria che rappresenta tuttora il compromesso ideale tra scatti brucianti e fruibilità, tra precisione di guida e maneggevolezza.

    Fino al prossimo 30 settembre si potrà infatti approfittare di una magnifica opportunità che rende quanto mai accessibile tutta la gamma della GSX-S750. Grazie anche al contributo dei concessionari*, la GSX-S750 standard può essere acquistata ora al fantastico prezzo di 7.990 Euro franco concessionario anziché a 8.690 Euro, come indicato sul listino ufficiale. La riduzione di 700 Euro è praticata anche sull’allestimento sportivo Yugen Carbon, il cui prezzo fino a fine mese è dunque di 8.390 Euro f.c., e sugli esemplari depotenziati, che sono dedicati ai titolari di patente A2 e sono venduti sempre allo stesso prezzo di quelli full power. L’offerta si completa con le varianti Z di tutte le versioni citate, la cui suggestiva colorazione opaca Nero Mat comporta una maggiorazione di 100 Euro. Fino alla fine del mese sarà possibile acquistare a un prezzo sorprendente la media naked più brillante ed emozionante del mercato, degna erede di una stirpe di moto straordinarie.


    Meccanica e ciclistica al top

    La GSX-S750 cattura subito l’attenzione, la sua sagoma atletica e il disegno slanciato la fanno sembrare proiettata in avanti anche quando è ferma e il suo codino sfuggente si contrappone al compatto serbatoio. Le sovrastrutture mettono in evidenza il motore, il telaio e una componentistica pregiata, a loro volta protagonisti della linea.

    Il motore a quattro cilindri è un’evoluzione stradale di quello della GSX-R750 del 2005 e sancisce un legame con il mondo delle competizioni che nessun’altra naked media può vantare. Omologato Euro 4, ha una potenza massima di 84 kW (114 cv), che diventano 35 nella versione depotenziata A2. Al di là di questi numeri, la GSX-S750 impressiona per la prontezza con cui risponde a ogni rotazione dell’acceleratore e vanta consumi sempre contenuti, con una percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC.

    Attorno a questo motore compatto gli ingegneri Suzuki hanno creato un telaio leggero e robusto, che abbina precisione e docilità. La ciclistica è completata da un monoammortizzatore regolabile e da una forcella KYB a steli rovesciati da 41 mm. Ad essa sono fissate potenti pinze freno Nissin, che agiscono su dischi flottanti a margherita da 310 mm sotto il controllo dell’immancabile sistema ABS.

    La dotazione standard della GSX-S750 include un sofisticato controllo elettronico della trazione regolabile e disattivabile e due dispositivi esclusivi: il Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist. Il primo consente di avviare il motore sfiorando semplicemente il pulsante di start e il secondo stabilizza il regime al rilascio della frizione in partenza e quando si viaggia al minimo.


    Particolari che fanno la differenza

    Il vertice della gamma è rappresentato dalla GSX-S750 Yugen Carbon, che si potrebbe definire una raffinata special di serie, capace di soddisfare anche gli appassionati più esigenti con il pallino dei dettagli esclusivi. Questo allestimento assicura tra l’altro un ulteriore vantaggio cliente di oltre 780 Euro, dato che è proposto con un sovrapprezzo di soli 400 Euro nonostante il valore degli accessori che monta superi i 1.080 Euro.

    Il principale elemento distintivo della Yugen Carbon è il silenziatore omologato in carbonio SC-Project SC1-R, che con i suoi 2,16 kg garantisce un sensibile risparmio di peso e dona un suono deciso a tutti i regimi. La copertura per la sella del passeggero e il cupolino fumé arrivano invece dal catalogo degli accessori originali Suzuki, che lascia spazio a ulteriori possibilità di personalizzazione, grazie per esempio a numerosi componenti in carbonio.


    Finanziamenti

    Bike Back

    Suzuki e Findomestic hanno studiato un prodotto finanziario ad hoc per i motociclisti che desiderano una soluzione alternativa a un sistema di acquisto classico. Il suo nome è Bike Back e può essere sfruttato all’acquisto di qualsiasi modello della gamma, per importi compresi tra i 5.000 e i 18.500 Euro. Alla stipula del contratto il cliente può versare un anticipo libero e definire l’importo di 36 rate mensili con un TAN fisso del 6,45%, stabilendo di conseguenza l’importo della maxirata finale. Trascorsi i tre anni, il cliente stesso può decidere se versare la cifra dovuta, rifinanziarla in altri 24 mesi oppure saltare in sella a un’altra Suzuki nuova, usando quella guidata sino a quel momento a mo’ di anticipo. Bike Back permette così di guidare oggi il modello preferito e di modificare nel tempo la propria scelta, qualora le necessità o i desideri cambiassero. Suzuki offre inoltre a chi accende questo finanziamento l’estensione della garanzia da due a tre anni, con assistenza stradale inclusa.

    Prima rata a sei mesi

    Tutti i modelli della gamma moto e scooter di Hamamatsu possono essere acquistati attraverso il finanziamento agevolato “Prima rata a sei mesi”, che prevede appunto che il pagamento delle rate cominci un semestre dopo la firma del contratto. Con questa soluzione Suzuki e Findomestic forniscono un prodotto molto flessibile, che può essere adattato alle esigenze di ciascun cliente. L’importo erogato può infatti arrivare fino a 10.000 Euro, mentre le rate si possono sviluppare a piacere su un periodo di 12, 24, 36 o 48 mesi. A seconda dell’importo finanziato e dell’orizzonte temporale, il TAN è tra il 4,95% e il 5,79%, mentre il TAEG varia dal 5,65% al 8,42%.

    Suzuki NOW! - Tasso zero

    Un altro finanziamento molto vantaggioso è Suzuki Now!. Nel suo caso l’importo erogato dalla finanziaria può variare da 2.500 a 6.500 Euro, mentre per quanto riguarda la durata il cliente può optare per i 18 o i 24 mesi. Il TAN è comunque fisso allo 0%, mentre il TAEG oscilla dal 4% all’8,12% in funzione della cifra e della scadenza previste.

    Metà moto a tasso zero

    L’ultimo strumento finanziario messo a disposizione in questo periodo da Suzuki e Findomestic ha una struttura articolata e può essere sottoscritto all’acquisto di qualsiasi modello, per importi compresi tra i 1.000 e i 15.000 Euro. Il cliente ha la facoltà di scegliere una rateizzazione su 24, 36 o 48 mesi, con il primo versamento a tre mesi dalla firma e un TAEG dell’8,25% sulla prima metà del piano e dello 0% sulla parte restante.

  • Suzuki Katana 7584 "settecinqueottoquattro", pezzo unico?

    Suzuki lo aveva annunciato, ma non era trapelata nessuna informazione dettagliata. All’apertura del Motor Bike Expo 2020 si è sollevato il velo che celava la Katana Special 7584 in bella mostra sullo stand del brand giapponese.

  • Suzuki Katana, scarico Akrapovic in promozione fino a fine Aprile

    La Suzuki KATANA è pronta a riportare sulle strade un nome leggendario, quello della omonima maxi del 1981, è finalmente pronta a sbarcare sul mercato italiano. I primi esemplari arriveranno nei concessionari all’inizio di aprile ma gli ordini possono essere già sottoscritti. La moto è entrata infatti in listino all’incredibile prezzo di 13.690 Euro franco concessionario e chi perfezionerà il contratto entrò il 30 aprile potrà anche approfittare di un’imperdibile offerta. Fino a quella data ogni KATANA acquistata sarà consegnata nello speciale allestimento Launch Edition, con il grintoso silenziatore Akrapovic compreso nel prezzo. Si tratta di un fantastico accessorio, capace di rendere più sportiva la linea e di regalare un sound più esaltante al motore e che viene normalmente proposto a catalogo a oltre 700 Euro, cifra che si traduce dunque in un eccezionale vantaggio cliente.

    Oggi, in un’epoca in cui il design gioca un ruolo importante in ogni segmento del mercato motociclistico, la KATANA riesce a distinguersi dalla massa, rivisitando quella sagoma intramontabile e aprendo nuove frontiere all’integrazione tra uomo e moto. Non si tratta solo di un fatto di ergonomia, ma anche di sensazioni che la nuova Katana è in grado di trasmettere al pilota.  Suzuki ha utilizzato tutto il tempo e le risorse necessarie per progettare e mettere a punto la KATANA, come traspare chiaramente osservando la pregevole fattura anche delle parti più nascoste. Tutto è fatto per funzionare al meglio e per durare a lungo, senza alcun compromesso.

    A proposito di miti e leggende, la KATANA sfrutta la base meccanica di un’altra Suzuki che ha fatto epoca nel mondo delle supersportive, la celebre e plurivittoriosa GSX-R1000 K5. Il suo portentoso quattro cilindri è stato sviluppato dagli ingegneri di Hamamatsu in vista di un impiego stradale. La potenza massima è ora di 150 cv e garantisce prestazioni esaltanti agli alti regimi, mentre ai bassi c’è una grande disponibilità di coppia, per un guida piacevole ed emozionante a qualsiasi andatura. Completano la dotazione la forcella KYB a steli rovesciati da 43 mm, le pinze freno anteriori ad attacco radiale Brembo, evoluto sistema antibloccaggio ABS Bosch, controllo elettronico della trazione regolabile su tre livelli d’intervento o disattivabile e Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist.

  • Suzuki Katana: prezzo di vendita e subito una grande promozione

    C'è molto fermento in Suzuki per il lancio della nuova Katana, una crossover dall'anima sportiva, che vuole mettere d'accordo tutti i motociclisti, di genere e di generazione. Nata dalle forme della Suzuki Katana degli anni 80, la nuova si sviluppa su un'idea più moderna e raffinata di design, ereditando tutti gli stilemi di una moto sofisticata: codino corto, linee tirate, portatarga sospeso.

    In grande evidenza l'anima sportiva di questa Katana, che per essere affilata come una spada giapponese non poteva che avere un cuore da sportiva di razza, come il motore della mitica gixxer 1000 K5, una moto che è stata emblematica per gli appassionati, che aggiornato eroga 150cv, domati oltre che dal polso da una serie di aiuti elettronici come l'ABS Bosch, Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist. Anche lo scarico corto sotto motore ricorda la versione tra le più popolari del gixxer, e per non allontanarsi troppo dall'anima sportiva c'è il display LCD diretto parente di quello montato sulla nuova GSX-R1000. La ciclista non mancherà di attirare gli sguardi degli appassionati, dalle pinze radiali Brembo, alla forcella rovesciata, fino al forcellone posteriore che sembra uscito da una moto da gara.

    Non resta che apprezzare il lavoro fatto da Suzuki per creare quella che vuole essere una moto totale, approfittando magari dell'offerta che da la possibilità a chi l'acquista entro il prossimo 30 aprile, di averla in una speciale Launch Edition, con un fantastico silenziatore Akrapovic in titanio compreso nel prezzo di 13.690 Euro f.c..

    La moto può essere eventualmente prenotata anche online, attraverso una particolare sezione del sito che Suzuki ha dedicato alla KATANA. All’indirizzo moto.suzuki.it/katana si trovano testi, foto e video emozionanti che raccontano agli appassionati la filosofia di questo modello e spiegano il suo profondo legame con i mondi dei samurai e dei maestri spadai giapponesi.

  • Suzuki regala la patente A1 ai nuovi rider

    Suzuki pensa anche ai giovani che stanno entrando nel vero mondo delle due ruote, ai motociclisti di domani che cercano la moto giusta per diventare dei veri riders. Terminata la stagione scolastica un’intera generazione di giovani è pronta a vivere spensieratamente l’estate e a coltivare hobby e passioni nel tempo reso finalmente libero dallo studio. Per molti arriva così anche il momento di realizzare il sogno di saltare in sella a una moto nuova di zecca, premio magari per i brillanti risultati ottenuti tra i banchi.

    Pensando anche a questi ragazzi e a queste ragazze, Suzuki rilancia la campagna promozionale Young Riders, con cui regala idealmente la patente A1 ai piloti di domani. Fino al 30 settembre chi acquisterà una grintosa GSX-R125 o un'agile GSX-S125 potrà dunque approfittare di uno sconto di 400 Euro, equivalente al costo medio dell’iscrizione e del corso per l’esame di teoria presso le autoscuole italiane. In questo modo la Casa di Hamamatsu rende quanto mai accessibile la gamma delle sue 125 stradali e dà un contributo economico importante a tutte le famiglie pronte a mettere in moto i figli.

    L’offerta è comunque valida anche per tutti gli altri clienti e dà a chiunque la possibilità di portare a casa a condizioni eccezionali questi due fantastici modelli. La GSX-R125 e la GSX-S125 possono essere guidate anche dagli automobilisti titolari della sola patente B, curiosi di passare alle due ruote per spostarsi più agilmente e per vivere lo spirito di liberà Suzuki.

  • Suzuki SV650X Best Middleweight in Gran Bretagna

    La SV650X è stata premiata dalla testata Auto Trader come miglior media del mercato nel 2018. L’autorevole giuria inglese ha apprezzato soprattutto l’eccezionale rapporto value for money, il comportamento stradale e l’evocativo look da cafè racer moderna.

    L’ultimo riconoscimento viene dall’Inghilterra, dove la prestigiosa testata AutoTrader l’ha premiata come Best Middleweight nell’ambito dei suoi Best Bike Awards 2018.

    Il riconoscimento è molto ambito Oltremanica ed è considerato come una certificazione di qualità assoluta dai motociclistici britannici di tutte le fasce d’età. La giuria di Auto Trader Bikes è infatti composta da tre personaggi molti noti in Gran Bretagna: Andrew Shim, attore televisivo e grande appassionato di moto, Robert Morphet, fondatore della sezione moto di Auto Trader nel lontano 1996, e Phil West, uno tra i giornalisti del settore più autorevoli e stimati del Regno Unito. A metterli d’accordo nel decretare vincitrice la bicilindrica di Hamamatsu sono state da una parte le rinomate doti dell’affidabile SV650 che fa da base alla SV650X, con il suo impareggiabile equilibrio tra potenza e agilità, e dall’altra il fascino della nuova veste da cafè racer. Il tutto abbinato a un prezzo alla portata, che in Italia è di soli 6.990 Euro franco concessionario.

    Nella sua prova Auto Trader Bikes assegna alla SV650X il massimo dei voti in quattro voci chiave della pagella: design, posizione di guida, affidabilità e costi di gestione. Ottimi sono inoltre i giudizi per le voci guida e maneggevolezza, prestazioni e frenata, garanzia, assistenza e praticità. Quanto basta per farle ottenere senza discussioni una vittoria netta anche su rivali blasonate.

  • Test Indian Motorcycles FTR1200S: bella, sfrontata e pepata

    Quanto è sfacciata questa Indian FTR1200S, in contrasto con il nostro modo di dire sul "fare l'indiano", questi indiani americani hanno ben capito che per sbarcare nel mondo delle naked suscitando clamore dovevano costruire una naked dalle linee fuori dagli schemi.

  • Test moto: MV Agusta Dragster 800 RR, che bella pazzia

    È una moto costruita e progettata prima di tutto per appagare lo sguardo, una specie di vetrina ambulante di giocattoli per bambini un po’ troppo cresciuti, la guardi e non sai dove posare lo sguardo, tutto sulla Dragster sembra inserito in un puzzle a regola d'arte, il design del serbatoio, la sella che sembra sospesa, i cerchi a raggi con mozzo e nottolini oro, il codino corto con i fari a led che lo incorniciano, il forcellone monobraccio, chicca inestimabile per i motociclisti, le pinze radiali Brembo con la forcella Mazzocchi, lo scarico a tre canne di MV, tutto su questa moto attira l'attenzione, è come veder passare Megan Foxx, dove si posano gli occhi, c'è un bel vedere.

  • Testride e promozioni per la gamma Husqvarna Real Street

    Le nuove street bike di Husqvarna hanno sicuramente attirato l'attenzione del mercato, linea sicuramente diversa, forte ispirazione alle moto da flat-track, moto leggere con potenti motori monocilindrici che rendono estremamente dinamica l'esperienza di guida.

    Per te che sei rimasto colpito dalle nuove Husqvarna VITPILEN E SVARTPILEN, le moto dedicate a una nuova generazione di motociclisti, Husqvarna Motorcycles ha preparato un’occasione imperdibile di conoscerle e farle tue.

    A giugno, infatti, le Vitpilen 401 e 701, le Svartpilen 401 e 701 saranno disponibili per test ride programmati in tutta Italia presso i concessionari ufficiali Husqvarna Motorcycles che aderiscono all’iniziativa. Oltre ai test ride, per tutto il mese di giugno sono previsti sostanziosi vantaggi per chi acquista una delle nuove naked Husqvarna: 1.200 euro in abbigliamento o accessori originali Husqvarna o in supervalutazione del tuo usato per i modelli Svartpilen 401 o Vitpilen 401 e 2.000 euro per la Vitpilen 701 MY 2018.

    Per provare un’esperienza di guida nuova con la gamma #Husqvarna “Real Street” trova l’appuntamento che fa per te cliccando sul concessionario Husqvarna più vicino.

  • Triumph Bonneville T120 e T100 Bud Ekins: torna la grande fuga

    Nel 2020, #Triumph lancerà due edizioni speciali della Bonneville T120 e T100 che celebrano il nome e la leggenda di Bud Ekins.