fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ott 2020
  • MV Agsuta Brutale 800 RR SCS e Dragster 800 RR SCS

    Anche Brutale e Dragster ereditano lo Smart Clutch System, il sistema messo a punto da MV Agusta in collaborazione con Rekluse per un'uso della moto praticamente senza frizione.

  • MV Agsuta dà il via agli ordini on line su tutta la sua gamma

    Introdotto recentemente con la serie limitata di Superveloce 800 Serie Oro e Brutale 1000 Serie Oro, il sistema di ordinativi online ha riscosso un successo immediato presso appassionati e collezionisti di tutto il mondo ed è stato ora esteso all’intera gamma delle moto MV Agusta.

    Direttamente dal sito ufficiale della casa o attraverso le piattaforme social del marchio, i potenziali acquirenti vengono indirizzati ad una nuova sezione del portale, rendendo così più facile e immediato pre-ordinare qualsiasi modello MV Agusta. Il sistema avvisa automaticamente il concessionario più vicino al cliente, che verrà così contattato per la finalizzazione dell’ordine.

    L’iniziativa è una naturale evoluzione della tradizione di innovazione nell’impiego delle più avanzate tecnologie che da sempre contraddistingue l’azienda, che peraltro non rinuncia a costruire a mano ogni singola moto che esce dagli hangar affacciati sul lago di Varese. E’ proprio quest’anima duplice, che pervade ogni aspetto dei processi aziendali, a rendere uniche le moto MV Agusta. Lo sviluppo della propria presenza in rete e delle piattaforme social sono rappresentative di questo spirito, permettendo un contatto diretto e senza filtri con la vasta e crescente base clienti diffusa nel mondo.

    Timur Sardarov, CEO di MV Agusta, ha detto: “Crediamo che l’ecosistema digitale rappresenti un’opportunità di crescita unica a livello mondiale oltre a un mezzo per rafforzare ulteriormente il legame che ci unisce ai nostri clienti. A partire da oggi sarà più facile stabilire un contatto tra la nostra rete di concessionari nel mondo e gli appassionati del marchio, permettendo di iniziare il processo di acquisto direttamente dal sito ufficiale mvagusta.com ”

  • MV Agusta Brutale RR conquista anche l'India

    Altro riconoscimento per l’MV Agusta Brutale 800 RR, che si è aggiudicata il titolo di “Design of the Year 2019” al Bike India Awards tenutosi recentemente a Mumbai. La manifestazione, giunta al 14esimo anno, vuole premiare le moto più interessanti lanciate sul mercato indiano nel corso dell’anno precedente, ed è un tributo all’industria motociclistica mondiale.

    Molti i nomi celebri del mondo dei motori “Made in India” presenti alla cerimonia: piloti, manager, giornalisti e star della TV. Tanti di loro facevano anche parte della giuria, e hanno diligentemente, e probabilmente anche con un certo entusiasmo, provato ognuna delle contendenti in gara. Il giudizio a favore della naked di Schiranna è stato pressoché unanime.

    Aspi Bhathena, Direttore di Car India & Bike India ha così commentato la vittoria italiana: “Gli italiani sanno certamente fare delle moto di rara bellezza, e la Brutale 800 RR ne è l’elegante prova. Il fatto che questa moto sia così bella da farsi ammirare per ore e al contempo sia capace di scaricare così “brutalmente” tutta la potenza dei 140 CV del suo 3 cilindri ne ha fatto la chiara vincitrice”.

    “Siamo lieti del successo della nostra moto al Bike india Award” ha detto Timur Sardarov, CEO di MV Agusta, “questo riconoscimento da parte di una giuria così prestigiosa ci onora. L’India è un mercato di crescente importanza nel settore premium delle moto. Questo titolo è anche un riconoscimento dello stile, della passione e del DNA sportivo dell’Italia. Grazie anche all’ottimo lavoro del nostro partner indiano, Motoroyale, la Brutale 800 RR è già una star in questo paese, e ci aspettiamo che questo premio rafforzi ulteriormente la nostra reputazione in India e a livello internazionale.”

  • MV Agusta Dragster 800 RR per l'esclusivo garage TheArsenale

    Le versioni speciali di MV Agusta sono da sempre un mix di sogno e incubo per i motociclisti, il sogno di avere qualcosa di davvero speciale ed esclusivo, l'incubo di non poterlo avverare.

  • MV Agusta e i suoi video sui paesaggi d'Italia da fare in moto

    MV Agusta oggi celebra la terra che ha visto i suoi natali, con la sua storica fabbrica incastonata nello scenario mozzafiato dei laghi e delle colline delle Prealpi. Immersa nel verde, ma a un passo da Milano.

  • MV Agusta nei fumetti di Rinascente con la Brutale Serie Oro

    Con “Love to Ride”, l’iniziativa di Rinascente a cura di Moto.it in occasione di EICMA, una Brutale 1000 Serie Oro sarà tra le protagoniste del fuorisalone più esclusivo.

  • MV Agusta: cinque anni tutti all'attacco, nuovi modelli, nuovi mercati

    MV Agusta, storica azienda italiana e player globale nella produzione di moto di alta gamma, ha appena annunciato il suo piano industriale quinquennale.

  • Novità 2019: Husqvarna Svartpilen 701

    Husqvarna Motorcycles ha presentato a EICMA 2018 la versione di serie della SVARTPILEN 701, proposta stradale che testimonia la visione all’avanguardia di Husqvarna nel segmento street.

  • Novità Ducati: arriva la versione Dark della Scrambler 1100 PRO

    Ducati presenta il nuovo Scrambler® 1100 Dark PRO, il modello di accesso alla gamma 1100 della Land of Joy.

  • Novità: Husqvarna Svartpilen 701 Style

    Husqvarna Motorcycles annuncia l’arrivo presso tutti i suoi concessionari della Husqvarna SVARTPILEN 701 STYLE. Spinta dalla ferma determinazione a realizzare concept che allarghino i confini del design motociclistico, e a tradurli poi in versioni di serie, Husqvarna Motorcycles è impegnata anima e corpo nell’espansione della sua gamma stradale, con moto che continuano a mettere in discussione lo status quo del settore. L’ultima aggiunta alla gamma è la evoluzione della SVARTPILEN 701 significativamente battezzata SVARTPILEN 701 STYLE. Si tratta di uno sviluppo stilistico del modello di serie, che giustifica l’introduzione della parola STYLE.

    La SVARTPILEN 701 – “Freccia nera” in svedese – è stata progettata per gli amanti dello stile non convenzionale, offrendo al contempo grandi prestazioni in tutte le condizioni. Caratterizzata da un design ispirato al flat track, la SVARTPILEN 701 è costruita attorno a un potente motore monocilindrico che eroga 75 CV e coppia 72,0 Nm. Oltre alle prestazioni delle sospensioni WP completamente regolabili, la SVARTPILEN 701 garantisce la potenza frenante che arriva dalla combinazione tra i freni Brembo e la più recente tecnologia ABS di Bosch.

    La SVARTPILEN 701 STYLE inaugura una serie di future “Special Edition”, derivate dalla piattaforma SVARTPILEN aggiungendo un mix di soluzioni tecniche ed estetiche premium. Tra le diverse soluzioni provate durante la fase di design, il color bronzo è risultato talmente di impatto che è stato deciso di renderlo disponibile a tutti. L’argento opaco e il nero metallizzato rafforzano il piano iniziale di fare di questa moto una “Special Edition”, col supporto di grafiche che mescolano in modo creativo quelle della SVARTPILEN 701 di serie a quelle della SVARTPILEN 701 concept, presentata a EICMA 2017. Sono stati aggiunti elementi come gli specchietti montati all’estremità delle manopole, che rendono più bassa e filante la sagoma facendola un po’ più aggressiva. I cerchi a raggi sono un elemento di alto livello che dà alla moto un aspetto più rude, mentre le pedane lavorate CNC regalano un ulteriore tocco di qualità premium e di attenzione al dettaglio. Piastrine in alluminio sono state inserite sul serbatoio per completare questa livrea alto di gamma, e al contempo offrire protezione alle cover del serbatoio.

    La SVARTPILEN 701 STYLE sarà disponibile nella seconda metà di maggio presso tutti i concessionari autorizzati Husqvarna Motorcycles, a un prezzo di 10.850 euro f.c.

  • Nuova Aprilia Tuono 1100 RR e Factory

    La gamma naked di Aprilia si arricchisce di una delle moto più adrenaliniche del mercato, erede del know-how che Aprilia sviluppa in pista ma anche su strada, creando una moto che promette adrenalina allo stato puro, la Tuono V4 1100 RR e Factory.

    Tuono V4 1100 RR rappresenta un’eccezionale macchina da divertimento, discendente di una dinastia di naked sportive premiate dalla critica quali più efficaci e veloci del suo segmento. Tuono V4 1100 Factory è la versione più esclusiva, dedicata ad un pubblico estremamente esigente e dotata di componentistica in gran parte derivata dalla superbike Aprilia RSV4 RF. La nuova Factory dispone ora di serie del più evoluto sistema di sospensioni elettroniche semiattive attualmente disponibile sul mercato, sviluppato da Öhlins e messo a punto con la collaborazione degli ingegneri Aprilia. Massima facilità di calibrazione delle sospensioni, attraverso semplici comandi al manubrio, per un esperienza di guida ancora più eccitante in ogni ambito di utilizzo.


    SOSPENSIONI SEMIATTIVE DI ULTIMA GENERAZIONE

    La nuova Aprilia Tuono V4 1100 Factory offre di serie il più evoluto ed efficiente sistema di sospensioni elettroniche attualmente disponibile, l’ultima frontiera tecnologica offerta dal produttore Öhlins, sviluppata a stretto contatto con gli ingegneri Aprilia per la nuova Tuono V4 1100 Factory. Il nuovo sistema di gestione elettronica delle sospensioni trova felice applicazione su Aprilia Tuono V4 1100 Factory. La particolare tecnologia del sistema di sospensioni semiattive Smart EC 2.0 permette la calibrazione, semplice e anche personalizzabile, di forcella e ammortizzatore con due modalità di intervento sulle unità: modalità semiattiva e modalità manuale, entrambe selezionabili attraverso i pulsanti al manubrio. Sono presenti 3 mappe selezionabili dall’utente: Track, Sport e Road. Nella modalità semiattiva il comportamento delle sospensioni viene gestito dal sistema Smart EC 2.0, che interviene attivamente sul funzionamento grazie ad un algoritmo che elabora in tempo reale i dati trasmessi dal veicolo alla centralina dedicata. In questo modo le sospensioni di Aprilia Tuono V4 1100 Factory adeguano la loro taratura idraulica, istante per istante, al tipo di percorso e di guida adottata. Nella modalità manuale invece le 3 mappe offrono altrettanti tipi di tarature predefinite, senza l’assistenza semiattiva, alla stregua quindi di convenzionali sospensioni di tipo meccanico. Sia nella modalità semiattiva, sia in quella manuale, viene lasciata comunque all’utente, all’interno di ognuna delle suddette tre logiche Track, Sport e Road, la possibilità di personalizzare finemente la taratura delle sospensioni in dipendenza dei propri gusti e dello stile di guida, a vantaggio soprattutto del pubblico più esperto ed esigente. Anche l’ammortizzatore di sterzo Öhlins è ora gestito elettronicamente dal sistema Smart EC 2.0 ed è completamente personalizzabile, in modo da adeguarne al meglio la taratura in dipendenza di quella di forcella e ammortizzatore. L’interfaccia OBTi (Objective Based Tuning Interface), visibile sul cruscotto TFT a colori di 4.3 pollici di Aprilia Tuono V4, rende le operazioni di settaggio intuitive.


    L'ELETTRONICA

    La quarta generazione dell’APRC, di serie su Tuono V4 1100,si integra al meglio con la fine gestione elettronica garantita dal comando del gas completamente integrato full Ride-by-Wire e dalla piattaforma inerzialeche consente una ottimale possibilità di rilevazione delle condizioni dinamiche della moto e quindi efficaci strategie di controllo elettronico.

    L’APRC di Tuono V4 1100 RR e Tuono V4 1100 Factory comprende:

        ATC: Aprilia Traction Control,il controllo di trazione regolabile in corsa, senza chiudere il gas, su 8 livelli grazie al pratico joystick di comando, vanta fini e performanti logiche d’intervento.
        AWC: Aprilia Wheelie Control,il sistema di controllo di impennata, regolabile su 3 livelli, dispone di strategie di funzionamento molto precise. Il controllo dell’impennata è regolabile in corsa senza chiudere il gas, come l’ATC, grazie al pratico blocchetto elettrico sinistro.
        ALC: Aprilia Launch Control, il sistema di asservimento alla partenza per esclusivo uso pista, regolabile su 3 livelli, usufruisce di efficacissime strategie di funzionamento.
        AQS: Aprilia Quick Shift, il cambio elettronico, percambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione, dotato anche di funzione downshift, che consente di scalare marcia senza premere la frizione. Esclusiva è la sua funzione di scalata a gas aperto.
        APL: Aprilia Pit Limiter, ilsistema che permette di selezionare e limitare la velocità massima consentita per procedere lungo le pit lane dei circuiti, o semplicemente rispettare con facilità i limiti di velocità consentiti su strada aperta al traffico.
        ACC: Aprilia Cruise Control. Molto comodo durante i trasferimenti più lunghi, in quanto consente di mantenere la velocità impostata senza agire sul comando del gas.
        

    SOSPENSIONI E FRENI
        
    L’impianto frenante anteriore Brembo proviene da quello di RSV4 e conta su una coppia di dischi in acciaio dal diametro di 330 mm, su cui agiscono le pinze M50 monoblocco e su una pompa radiale al manubrio. Aprilia Tuono V4 1100 Factory dispone del nuovo sistema di sospensioni elettroniche semiattive Öhlins Smart EC 2.0, che comprendono un ammortizzatore di sterzo a regolazione elettronica, una pregiata forcella con tecnologia NIX semiattiva dall’escursione aumentata da 117 mm a 120 mm e un ammortizzatore che passa alla tecnologia TTX semiattiva


    VERSIONI E COLORI

    La gamma Aprilia Tuono V4 1100 comprende due modelli contraddistinti da un diverso allestimento tecnico e da differenti varianti cromatiche: Tuono V4 1100 RR è disponibile in due nuove accattivanti colorazioni, rosso Sachsenring e grigio Magny-Cours, mentre la nuova grafica Superpole di Tuono V4 1100 Factory, rivista negli accostamenti cromatici di nero e rosso.

  • Nuova Ducati Diavel 1260 My2019

    Al momento del lancio il Ducati Diavel fece sicuramente scalpore, oggi la seconda generazione scende in strada mettendo a frutto tutte le qualità dinamiche e prestazionali delle moto di Borgo Panigale, ma ricercando anche un miglior look e una posizione in sella più comodo per guidatore e passeggero.

    L’anima da sport #naked viene amplificata grazie al motore Testastretta DVT 1262, che permette grandi accelerazioni e al tempo stesso offre una regolarità ai bassi regimi ideale per un uso quotidiano oppure turistico della #moto. La ciclistica aggiornata rende il #diavel1260 più efficace nel misto, mentre la dotazione tecnica ed elettronica di alto livello permette frenate da supersportiva in grande sicurezza grazie all’ABS Cornering Bosch e una facile gestione delle performance del motore. Il tutto sempre con un elevato livello di comfort sia per il pilota che per il passeggero grazie, in primis, alla posizione di guida con il busto rialzato e alla grande sella generosamente imbottita.

    Il #diavel1260 è disponibile anche nella più sportiva versione S, che monta, tra l’altro, sospensioni Öhlins completamente regolabili all’anteriore e al posteriore, ruote dedicate e un impianto frenante ancora più performante. Il cuore del nuovo #diavel1260 è il #Ducati Testastretta DVT da 1262 cm3 con variatore di fase, già apprezzato sulla XDiavel, rivisto per esaltarne le performance e dotato di trasmissione finale a catena.

    Il bicilindrico del #diavel1260 è in grado di erogare 159 CV (117 kW) a 9.500 giri/minuto* e 129 Nm (13,1 kgm) a 7.500 giri/minuto con una curva di coppia piatta sin dai regimi medio-bassi, che garantisce una risposta vigorosa del motore in ogni momento. Grazie al variatore di fase che agisce in maniera continua sia sull’albero a camme di aspirazione che su quello di scarico, il motore eroga sempre la potenza nella maniera più adeguata alle condizioni di utilizzo: estremamente dolce ai bassi regimi, aggressiva e sportiva agli alti. Inoltre la versione S monta, di serie, il #Ducati Quick Shift up & down Evo (DQS) per la cambiata senza utilizzo della frizione.

  • Nuova e incredibile: arriva la MV Agusta Brutale 1000 RR

    Finalmente è arrivata. Basata sulla straordinaria Serie Oro, entrata in produzione in queste settimane e destinata a un numero ristretto di acquirenti, la Brutale 1000 RR porta sulle strade le medesime suggestioni, amalgama sapiente di scelte stilistiche, tecniche e di sviluppo dinamico.

  • Nuova Moto Morini Corsaro 1200 ZT: potenza amica

    Arriva sul mercato la nuova Moto Morini Corsaro 1200 ZT. La famiglia della Corsaro si arricchisce di un nuovo modello. La sigla ZT sta a indicare l’evoluzione della Corsaro ZZ verso una moto pensata per quei morinisti che desiderano vivere il marchio Moto Morini e tutta la su astoria, ma con una moto meno impegnativa. Rimane inalterata, infatti, la potenza (ben 140 cavalli con 11,5 Kgm di coppia) del mitico Bialbero Corsa Corta che contraddistingue la produzione dello storico Marchio, ma gli ingegneri e i designer della Casa di Trivolzio hanno lavorato su numerosi particolari  tecnici ed estetici per proporre agli  appassionati un mezzo adatto al gusto del viaggio con gli amici, utilizzabile anche in città, ma in grado di sfoderare l’invidiabile grinta del 1200 Morini in qualsdiasi momento.

    Numerosi sono stati gli interventi sulla ciclistica, ferme restando le peculiarità tecniche della Corsaro ZZ. Il motore, inalterato  nella potenza (e sempre Euro 4) è stato addolcito nell’erogazione a beneficio anche dei consumi; restano la forcella anteriore completamente regolabile (senza trattamento DLC) con piedini ricavati dal pieno, i freni Brembo (anteriori a 4 pistoncini, disco singolo al posteriore a 2 pistoncini) mentre l’ammortizzatore posteriore è regolabile in estensione e nel precarico. Rimane immutata l’adozione della migliore componentistica italiana, uno dei punti fermi nella produzione del marchio dell’Aquila.  

    Il prezzo della Corsaro ZT ora offerta a 15.990 euro f.c. con tre anni di garanzia, proprio per rendere accessibile la produzione Moto Morini a schiere più vaste di appassionati pur mantenendo inalterate le caratteristiche qualitative della storica azienda.

  • Nuova Suzuki Katana in versione Jindachi

    La nuova nata di casa Suzuki è appena nata e già si arricchisce di una versione speciale, arriva la nuova Katana in versione Jindachi, che si pone al vertice della gamma grazie a un equipaggiamento eccezionale. Il suo nome è ancora una volta ispirato all’affascinante mondo delle tradizionali armi bianche giapponesi. Jindachi identifica infatti una particolare categoria di spade a lama lunga, caratterizzate da ornamenti magnifici e finiture di pregio assoluto. La stessa attenzione ai dettagli si ritrova in questo allestimento, che riunisce il meglio di quanto presente nel catalogo degli accessori originali Suzuki.

    Solo il meglio

    La dotazione della Katana Jindachi si arricchisce di accessori che migliorano il comfort nell’uso quotidiano, impreziosiscono la linea ed esaltano le prestazioni così come il sound di scarico. Il pacchetto creato da Suzuki comprende infatti:

    • scarico in titanio appositamente realizzato per la Katana dallo specialista Akrapovic, che dà un tocco più sportivo alla linea, consente un sensibile risparmio di peso e regala un sound più pieno al motore;
    • cupolino maggiorato che protegge meglio il busto del pilota in velocità e dà continuità alle linee del frontale;
    • sella bicolore nera e rossa di pregevole fattura, impreziosita dal logo Katana stampato;
    • adesivi per la carrozzeria, che sottolinea la sagoma filante delle sovrastrutture;
    • adesivi per le ruote, che riprende il rosso degli altri particolari;
    • adesivi protettivi carbon look che accentua la grinta della Katana;
    • protezione per il serbatoio, sempre carbon look, che limita il rischio di graffi.

    Il valore dell’intero kit supera i 1.500 Euro ma Suzuki riesce a stupire ancora una volta tutti con un’offerta incredibile. La Casa di Hamamatsu inserisce la Katana Jindachi in listino a 14.290 Euro, con un sovrapprezzo di soli 600 Euro rispetto alla versione standard, e garantisce pertanto a chi la sceglierà un eccezionale vantaggio cliente di oltre 900 Euro.

    La Katana Jindachi può essere ordinata in entrambe le colorazioni a catalogo, l’evocativa Silver e la seducente Black.

  • Nuova Triumph Street Triple MY20: The Ultimate Performance Street

    La Street Triple RS MY20 compie un notevole passo in avanti in termini di prestazioni grazie ad un significativo aggiornamento del motore sviluppato insieme al team Moto2TM di Triumph Motorcycles. Uno stile tutto nuovo e un design più aggressivo si intrecciano con le rinomate doti di maneggevolezza, facilità di guida e prestazioni del suo celebre motore tre cilindri.

  • Nuova Yamaha Tracer 700, il prezzo giusto per viaggiare ed emozionarsi

    Attesa dal mercato, ma ancor più dai viaggiatori, la nuova Tracer 700 è pronta a solcare l'asfalto di tutta Italia con le sue doti uniche.

  • Nuovi colori e omologazione Euro5 per la gamma Honda 500

    Honda presenta le versioni 2021 della sua gamma di moto di 500cc. A contraddistinguerle, nuove colorazioni e grafiche, mentre dal punto di vista tecnico ricevono l’omologazione Euro5.

  • Parte la produzione dell'adrenalinica MV Agusta Rush 1000

    Inizierà a giugno la produzione della MV Agusta Rush 1000 ispirata alle più irriverenti "drag strip”.