Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ott 2019

1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s
Triumph Milano

Le vendite delle moto tornano a correre nel mese di settembre facendo segnare un positivo in quasi tutti i segmenti, dando nuovo vigore al mercato motociclistico che torna ad essere nei desideri di tante persone, nuovi e vecchi motociclisti.

In particolare la preferenza dei motociclisti va ancora alle naked, che battono di poco le enduro stradali.

Tornano a crescere moto e scooter >50cc con un totale di 18.155 immatricolazioni pari al +3,5%. Ancora più dinamica la crescita delle moto che con 6.921 unità arrivano a un +8,3%, mentre gli scooter, pur con volumi più importanti, pari a 11.234 pezzi sono stabili un rispetto ai volumi del settembre 2018 (pari a +0,7%.) I 50cc con 1.766 registrazioni mostrano una discreta ripresa pari al +4,2%.

Settembre pesa circa l’8% del totale vendite dell’anno.

Le vendite da gennaio a settembre totalizzano 198.323 immatricolazioni di veicoli over 50cc pari al +6,4% rispetto all’anno scorso; di cui 112.112 scooter pari al +4,8% e 86.211 moto con un’accelerazione del +8,6%. I “cinquantini” invece con 15.223 pezzi presentano una lieve flessione pari al -4,2%.

La somma totale del mercato delle 2 ruote (immatricolato + 50cc) da gennaio a settembre arriva a 213.546 veicoli pari al +5,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Dall’analisi delle diverse cilindrate si accentua la leadership del segmento degli scooter 125cc con 43.189 pezzi e un significativo +10%; a seguire da vicino troviamo i veicoli tra 300-500cc con 41.470 pezzi pari al +8,8%.  Al terzo posto si posizionano gli scooter da 150-250cc con 18.415 vendite in flessione del -8,4%. Simile il risultato per i maxiscooter oltre 500cc, con 9.038  immatricolazioni e un -4,6%.

Nel comparto moto le 800-1000cc con 24.355 unità si confermano le più richieste con una crescita pari al +11,9%. Seguono le cilindrate superiori ai 1000cc con 20.339 pezzi e un modesto calo del -1,8%.  Le cilindrate tra 650 e 750cc con 14.005 moto incrementano del +8,4%. Il miglior risultato lo realizzano le 300-600cc con 15.306 pezzi pari a un +15,9%. Ottimo anche il trend delle 125cc che con 10.045 moto registrano un +14,5%. Infine con volumi più contenuti salgono anche le 150-250cc con 2.161 unità e un +7,5%.

L’andamento dei segmenti vede in cima alla classifica le naked con 33.095 moto pari al +6,5%, al secondo posto sono più dinamiche le enduro stradali con 30.738 pezzi e un notevole +17,3%. Seguono più distanziate le moto da turismo con 10.633 immatricolazioni, pari al +2,9%; in arretramento le custom con 4.439 vendite e un -9,3%; flettono anche le sportive  con 3.930 moto pari al -4,4%; infine in grande ripresa le supermotard con 2.479 moto e un +25,8%.