Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Ott 2020
  • A Petrucci e Dovizioso le nuove E-MTB Ducati MIG-RR

    E' nota la passione di molti piloti per la bicicletta, lo utilizzano per l'allenamento alla fatica e il mantenimento della forma fisica. Il Gran Premio d’Italia al Mugello è stata l’occasione per consegnare ad Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci due nuovissime Ducati MIG-RR.
     
    I due piloti ufficiali del team Ducati avranno a disposizone le E-MTB per completare il loro allenamento e godersi il tempo libero.
     
    La Ducati MIG-RR è una E-MTB da enduro, con 170 mm di escursione anteriore e 160 mm posteriore, dotata di componenti di altissima gamma, come il motore Shimano Steps E8000 con batteria da 504 Wh, sospensioni FOX Factory con trattamento Kashima, freni a 4 pistoncini Shimano Saint, cerchi Mavic da 29” all’anteriore e 27,5” al posteriore, manubrio Renthal in carbonio ed una livrea appositamente sviluppata dalla D-Perf di Aldo Drudi.
     
    La MIG-RR è già disponibile nei dealer Ducati per un test-ride, per prenotare una prova è sufficiente andare sul sito dedicato, individuare il concessionario Ducati più vicino e riservare il proprio posto telefonicamente o via mail contattando direttamente il dealer.
     
    La E-MTB Ducati e può essere ordinata online o presso la rete dei Concessionari Ducati in tutta Europa.

  • Eicma 2018: piloti e DJset allo stand NOLANGROUP

    Week end racing allo stand Nolan al salone del motociclo, l'EICMA di Milano in Rho Fiera. Come ogni anno lo stand Nolangroup sarà animato dalla presenza di molti piloti dei massimi campionati e da DjSet Live. Tutti i fan potranno incontrare i propri idoli durante Meet&Greet organizzati presso lo stand, scattarsi un selfie e ritirare poster autografati.
    Questi gli appuntamenti con i piloti:

        DANILO PETRUCCI, Sabato 10 Novembre ore 15,30
        LORENZO SAVADORI, Sabato 10 Novembre ore 12,30
        MARCO MELANDRI, CARLOS CHECA, ALESSANDRO BOTTURI, BRAD FREEMAN, MASSIMO BIANCONCINI e LAIA SANZ, Domenica 11 Novembre ore 14,00

    Nelle giornate di Venerdì 9, Sabato 10 e Domenica 11 lo stand sarà animato anche dai DjSet Live di Marco Comollo, di Radio 105 e durante gli show verranno regalati a tutti i #Nolanriders fantastici gadget. Inoltre, durante il DjSet di Domenica 11, oltre a Marco Comollo sarà in consolle anche un Dj d’eccezione: Marco Melandri.

    Oltre ai piloti, all’interno dello stand Nolangroup, gli appassionati potranno vedere e provare tutti i caschi della nuova collezione 2019. Nolangroup invita i fan a pubblicare le proprio foto usando l’hashtag #Nolanriders. Le più belle verranno ripubblicate su Facebook e Instagram.

    EICMA Padiglione 15 – Stand G06

  • MotoGP Catalunya in TV: a chi tocca assediare Marc Marquez?

    Week end di motomondiale, i prototipi atterrano sul circuito di Barcellona, e la battaglia sta per cominciare. Tra battaglie e riscatto, la trepida attesa per il verdetto della pista passa per tanti confronti, a cominciare da quello tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso e i diversi terzi incomodi, a partire da Danilo Petrucci, passando per Alex Rins, ma citando anche alcuni piloti come Jack Miller che hanno saputo nelle scorse gare mettersi in mezzo alle bagarre per la vittoria.

    Osservato speciale Valentino Rossi, capace solitamente in gara a fare buoni risultati, ma che nelle prove nelle ultime gare non è riuscito a mettere a frutto le sue qualità, arrivando a non passare la Q1. Quindi riflettori su di lui già a partire dal sabato.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Ducati: Danilo Petrucci tra l'incudine e il martello

    Danilo Petrucci finisce il week end di Assen togliendosi qualche sasso dallo stivale, terminata la gara in sesta posizione, passato all'ultima curva da Franco Morbidelli, Danilo esterna la sua frustrazione perchè si ritrova "tra l'incudine e il martello". Da una parte la necessità di fare risultato per ottenere il rinnovo e i numeri che vorrebbe, sul quale non si è ancora trovato un accordo, dall'altra la salvaguardia del risultato e la missione di non creare problemi ad Andrea Dovizioso.

    Pur essendo terzo nella classifica mondiale, l'obbiettivo di Ducati è ben chiaro a tutti, Dovizioso resta il favorito tra i due per la corsa al titolo, ma l'eccesso di prudenza che gli viene richiesto, secondo Petrucci, porta a episodi come quello di Assen, dove per non rischiare il sorpasso su Dovizioso, è stato passato all'ultima curva da Morbidelli.

    Sembra che qualcosa si sia già rotto tra i due del box Ducati, era di poche settimane fa la notizia che Danilo si era trasferito vicino a Dovizioso il quale lo aveva preso a protezione, per poterlo aiutare in una milgiore preparazione per le gare. In effetti Dovizioso risponde un po' piccato alle lamentele del compagno, ricordandogli che i sorpassi non sono stati vietati da Ducati, perché non mettano a rischio il risultato finale della gara, e che comunque Petrucci attualmente non ha da temere dal candidato principale alla sua sella (Miller?) perchè non sta facendo bene.

  • MotoGP Ducati: imminente l'annuncio di Jack Miller nel team factory

    Se le belve della MotoGP restano coperte sotto i teli per non prendere polvere, quello che si muove è il mercato. Mentre il rumore del triangolo amoroso tra Yamaha, Valentino Rossi sembra nascondere tutto, altro si muove tra i box dei prototipi.

  • MotoGP Le Mans: la pioggia rimescola tutto, dal mazzo spunta Danilo Petrucci

    Ottavo vincitore per questa MotoGP 2020, Danilo Petrucci domina il GP di Le Mans sorprendendo tutto il circus, deludono i favoriti bloccati dalla pioggia, Rossi incassa il terzo zero consecutivo.

  • MotoGP Le Mans: Marquez implacabile, assalto Ducati al podio

    Nessuna tregua per i contendenti del motomondiale, Marc Marquez implacabile e senza incertezze vince una gara mostrando i muscoli, rincorrono le Ducati che salgono sul podio, ma non fanno la differenza. Valentino solo quinto, Quartararo fa il diavolo ma solo nel finale.

  • MotoGP Le Mans: nuova grafica per Ducati

    Parte il lungo week end della MotoGP sul circuito di Le Mans, in Francia. I piloti Ducati si preparano ad una gara dove sulla carta, come dice Andrea Dovizioso, la Ducati ha le potenzialità per vincere, anche se lo scorso anno un errore ha impedito a Dovizioso di salire sul gradino più alto del podio.

    Per questa gara però le due Ducati sfoggeranno una livrea particolare. Infatti la sigla MissionWinnow sparirà dalle carene della Ducati, per lasciare il posto al logo dei due piloti, che saranno liberi di scrivere sulle carene il loro nome e imprimere con la grafiche che preferiscono iol loro logo. Spazio quindi alla fantasia di Andrea Dovizioso, di Danilo Petrucci e dei loro designer, vedremo così una veste tutta particolare di queste Ducati MotoGP.

    Vedremo anche se porteranno fortuna.

  • MotoGP motomercato-covid: Ducati-Lorenzo, attento Dovi!

    Eppur si muove qualcosa, se il mercato piloti della Superbike sta componendo la griglia di alcuni piloti dei team ufficiali, in MotoGP il fermento invece è davvero tanto.

  • MotoGP: presentata la nuova Ducati GP20, missione vincere!

    Preentata la nuova Ducati GP20 a Palazzo Re Enzo a Bologna, con presenti la dirigenza tecnica di Ducati e i due piloti, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci.

  • MotoGP: presentato il team Mission Winnow Ducati 2019

    Presentato a Neuchâtel il team Mission Winnow Ducati 2019, nella suggestiva cornice del Cube, centro Ricerca e Sviluppo di Philip Morris International, è stato presentato il team Mission Winnow Ducati che prenderà parte al Campionato Mondiale MotoGP 2019 con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Tutto è pronto per affrontare una stagione impegnativa, con la prima delle 19 gare in calendario in programma in Qatar il 10 marzo e la scelta di Ducati per una line-up tutta italiana. Tra poco più di due settimane, Dovizioso e Petrucci torneranno in sella alla DesmosediciGP19, appena svelata in una nuova e accattivante livrea rossa, sul circuito di Sepang.  

    Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding, ha poi affermato: "Le corse fanno parte da sempre del DNA di Ducati. Le soluzioni e le competenze acquisite in pista rappresentano per noi un patrimonio legato a doppio filo alla produzione, ed il progetto MotoGP è fondamentale anche per sviluppare prodotti di serie sempre più performanti, entusiasmanti e sicuri, per i nostri appassionati. Guardiamo con soddisfazione ai risultati raccolti nella scorsa stagione in pista, dove la nostra DesmosediciGP è stata una delle moto più competitive in assoluto, ma non possiamo certamente accontentarci per cui vogliamo fare un altro e decisivo passo in avanti. Sono convinto che le competenze e lo spirito che animano il gruppo di lavoro di Ducaticorse rappresentino il vero valore aggiunto rispetto ai nostri avversari. Colgo l'occasione per ringraziare anche tutti i partner che ci hanno voluto supportare in questa nuova sfida in MotoGP – tra i quali Audi Sport che, da questa stagione diventa nostro main sponsor – e per fare un grande in bocca al lupo a tutto il team Mission Winnow Ducati per un 2019 da protagonisti.”

    Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, ha aggiunto: "Anche il 2018 è stata un anno molto importante per noi in MotoGP, nel quale siamo riusciti a crescere e migliorare ulteriormente – sia dal punto di vista tecnico che sportivo – per il quarto anno consecutivo. Siamo stati molto competitivi anche su tracciati storicamente difficili per noi, ed abbiamo ottenuto più vittorie e podi complessivamente rispetto al 2017. Tuttavia, anche i nostri avversari sono migliorati e quindi dobbiamo rimboccarci le maniche e fare ancora di più, portando in pista idee nuove ed evoluzioni efficaci sotto tutti gli aspetti. Con Andrea e Danilo siamo convinti di avere la squadra giusta per ottimizzare le risorse nello sviluppo della moto e la gestione generale dei weekend di gara. Il nostro obiettivo non può che essere ambizioso, come sempre, ed è quello di riportare a Borgo Panigale il titolo mondiale MotoGP".  

    Il team Mission Winnow Ducati partirà fra pochi giorni per la Malesia dove, dal 6 al 9 febbraio, si svolgerà la prima sessione di test ufficiali pre-campionato sul circuito di Sepang.

  • Natale in casa Nolan

    Tradizionale festa di Natale in casa Nolan, che quest’anno ha un valore in più festeggiando nel frattempo anche il 45° anno dalla fondazione in quel lontano 1972.
    Una festa di quelle vere che coinvolgono, come dovrebbe essere sempre, tutta la famiglia che in questo caso significa: dipendenti dell’azienda, piloti e media.

  • Nolan, Danilo Petrucci e Alex Rins: quattro chiacchiere a 350km/h

    Inzia un nuovo anno, di sport, di motociclismo, di passione a due ruote, e per Nolan è tempo di fare il primo bilancio dopo la transizione dalla proprietà italiana a quella del gruppo francese 2Ride, un passaggio che non solo non ha tolto nulla all’eccellenza del Made in Italy, ma a quanto pare ha aperto nuove possibilità.

  • Quale futuro per Ducati in MotoGP? E' tempo di rinnovi

    Ducati e Andrea Dovizoso vicini al rinnovo di contratto, o meglio Ducati vicina a decidere come deve essere costruito il futuro della squadra di Borgo Panigale dopo l'inaspettata battaglia per il titolo 2017 e dopo la partenza davvero brillante del 2018 per Andrea Dovizioso. Il budget previsto per i piloti per la prossima stagione, sembra destinata ad essere inferiore anche al solo ingaggio attuale di Jorge Lorenzo, questione che pone già grossi punti interrogativi sul pilota plurititolato.

    Il punto focale sembra comunque essere il rincaro di ingaggio del Dovi, che dall'attuale milione e mezzo di euro, dovrebbe passare ad una cifra molto più ragguardevole. A favore, o sfavore, potrebbero parlare i risultati che di qui a Maggio, periodo di rinnovo, il pilota potrebbe far segnare nei gran premi, se dovesse essere ancora in testa la mondiale di certo a Borgo Panigale potrebbero scegliere di puntare tutto su di lui.

    Ovvio il minor ingaggio di Jorge Lorenzo, che sembrava in ripresa a fine scorsa stagione e pronto a far segnare un buon inizio 2018, ma così non è stato. I soldi per rinnovare lo stesso ingaggio non ci sarebbero, ma chi pensa già male del maiorchino dovrebbe ricordare che le gare sono ancora tante. Inoltre per Ducati potrebbe anche essere un gioco all'arrocco, un Lorenzo sul mercato con una moto più facile (RC213V???) tornerebbe ad essere molto pericoloso. Con Yamaha che ha già confermato la sua line-up, come Honda con Marquez, resta una porta aperta molto golosa per Lorenzo e Honda, un dream-team plurititolato che potrebbe far paura.

    Da ricordare che tra gli ingaggi va annoverato anche quello di Danilo Petrucci, sempre nelle grazie di Borgo Panigale e sempre più vicino alla struttura ufficiale.

     

    aMotoMio.it