Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Apr 2020

Pollaio Motor Ranch

Una pista da fuoristrada alle porte di Milano, o meglio un Parco dedicato all’enduro a pochi chilometri dalla metropoli Lombarda è stato per anni il sogno di molti.


Di tutti quelli che amano questa disciplina e si vedono costretti da una società che li vede come criminali ecologici a cercare lontano le possibilità per usare la propria moto.
Un sogno ora realtà grazie alla ASD Pollaio Motor Ranch che, grazie alla visione aperta dell’amministrazione comunale di Corbetta, si è rimboccata le maniche e con passione e fatica ha realizzato un vero e proprio piccolo regno del fuoristrada.

Pollaio Motor Ranch

Un “Pollaio” dove pulcini, polli e galli del gas possono sfogare le proprie capacità, qualunque siano, in sicurezza.
Una realtà, quella del Pollaio nata da un’idea di Filippo De Martini e Mauro Lardini che insieme ad altri appassionati hanno iniziato in punta di piedi a sviluppare una attività di promozione e sviluppo del fuoristrada sfruttando un terreno comunale datogli in uso.
Qualche evento che subito ha raccolto consensi ed interesse che ha stimolato gli soci della ASD verso un futuro sempre più attivo.
Questo si è concretizzato oggi, 9 febbraio 2020 a Corbetta in via Zanella 24, con l’inaugurazione del primo Parco Enduro in provincia di Milano.
Presente, ovviamente, l’amministrazione comunale nella figura del Sindaco Marco Ballarini e di numerosi Campioni del calibro di Gio Sala, Bruno Birbes, Claudio Terruzzi e molti altri.
Nutrita anche la partecipazione di aziende e realtà del settore tra cui: L'Automoto di Segale Massimo & C., Marco Iob - Scuola enduro motocross JM Off-Road school a.s.d, KTM ITALY, Kerosene Racing Team A.S.D., Soloenduro, KTM Adventure Bikes, Fuoristrada & Motocross d'Epoca, ANLAS Italy, l’associazione Amanetta, Aroni Moto e molti altri.

Taglio del Nastro

Una veloce conferenza stampa con simpatiche premiazioni di alcuni soci e la “Benedizione” delegato FMI Armando Sponga per poi procedere al taglio del nastro che dà anche il segnale ufficiale che è ora di dare gas.
Turni da 15 minuti che si susseguono con sempre un primo giro di ricognizione e briefing guidati da un socio della ASD Pollaio. Nessuna distinzione d’età e di tipologia di moto, massimo rispetto tra tutti, proprio come vuole essere l’intento e la mission del Pollaio. Un luogo dove divertirsi con moto da fuoristrada, anche grosse enduro bicilindriche e scrambler, in totale sicurezza.

Pollaio Motor Ranch Pollaio Motor Ranch
Pollaio Motor Ranch Pollaio Motor Ranch


Un posto dove poter apprendere e migliorare il proprio stile di guida senza paura, ma soprattutto un punto di formazione per giovani motociclisti (dai sei ai 14 anni), ma non solo, che attraverso il fuoristrada possono sviluppare e migliorare le proprie delle capacità di guida. Queste possono così diventare la base per un futuro agonistico, o ricreativo, oppure semplicemente essere positivamente trasferite nell’uso stradale aumentando la sicurezza.
Un percorso misto, non eccessivamente impegnativo, ma capace nel caso di dare comunque soddisfazione anche a chi la manetta la gira pesantemente come dimostrato da Gio Sala che con la sua KTM ha fatto vedere come si guida davvero nell’enduro!

Gio Sala

Una manifestazione che ha richiamato un vasto pubblico e che sicuramente è di buon auspicio per una bella idea, ben realizzata e che può solo diventare ancora migliore.
La prossima volta magari proveremo anche noi a mettere il tassello nel Pollaio.

Per informazioni seguite la Pagina FB del Pollaio Motor Ranch

GALLERY



Flap
Pollaio Motor Ranch

Potrebbe interessarti anche:
Sardegna Gran Tour 2020 - 3^ edizione
HAT Series 2019 - Le esperienze di aMotoMio
Casco Cross Nolan N53 – Test aMotoMio
Campionato Italiano Motocross d’Epoca - Malpensa 2019