fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Gen 2021

Dakar Clover

Una giacca quattro stagioni deve permettere di mantenerci al caldo d’inverno e freschi d’estate.
Le promesse di questa giacca Dakar di Clover andavano verificate e così per quanto riguarda la fredda stagione l’avevamo già promossa con l’abbinamento alla sua imbottitura opzionale “Paris”


Una giacca che ha dimostrato ottime caratteristiche per il turismo e che nei mesi invernali ci aveva ampiamente soddisfatto.
Nelle mezze stagioni, giocando con le numerose e regolabili aperture di ventilazione, il confort è sempre stato notevole, anche nell’uso in fuoristrada.

Clover Dakar

Ci mancava una verifica quando il caldo si fa opprimente e la calda estate del 2018 non poteva essere che l’occasione giusta.
Così dopo aver rimosso i pannelli di ventilazione, due al petto e uno di grandi dimensioni sulla schiena e averli riposti nel tascone posteriore, siamo pronti per affrontare la calda giornata in sella.
Oltre ai pannelli sono da menzionare anche le due ampie aperture, regolabili, all’interno delle braccia che aiutano l’ingresso e il ricircolo d’aria all’interno della giacca dando sollievo alla pelle.

Clover Dakar Clover Dakar
Clover Dakar Clover Dakar


Infatti sotto la giacca indossiamo  solo una leggera maglietta a maniche corte, quindi abbiamo il contatto diretto della nostra pelle con la giacca, situazione spesso spiacevole perché viene a crearsi quella sensazione fastidiosa di “appiccicoso”.
Qui grazie alla fodera interna a rete "Climacontrol" che crea una barriera tra il robusto tessuto esterno e  noi , questa situazione, viene fortunatamente a mancare .
Per regolare l’ampiezza basta agire sulle fibbie sulle maniche per trovare la giusta misura, stesso dicasi per l’ampiezza al polso.
Davvero notevole la ventilazione in questa conformazione completamente aperta, anche se non a livello delle giacche iper-ventilate, anche della stessa Clover, siamo ad un livello davvero incredibile per una giacca da turismo 4 stagioni.

Clover Dakar

Davvero apprezzabile, quando ad esempio si sale di quota, la possibilità di rimontare e aprire anche parzialmente i pannelli al petto e al dorso fino a ottenere il giusto compromesso tra temperatura estera e interna.
Veloce anche di nuovo l’operazione inversa quando il caldo opprimente della pianura Padana ci aggredisce.
Come avevamo già sperimentato: davvero furba e funzionale la possibilità di indossare la membrana impermeabile sopra la giacca, un metodo veloce , pratico ed immediato in caso di temporale improvviso.

Clover Dakar

Inoltre così allestita la giacca aumenta la sua capacità di mantenere calore in modo da non avere eccessivi sbalzi di temperatura ed evitare che la giacca stessa  si inzuppi.
Ora che abbiamo completato il nostro giro delle quattro stagioni con questa giacca Dakar non possiamo che confermarne le ottime caratteristiche di compagna di viaggio.
Un’alleata versatile che fa della praticità la sua arma migliore, mantenendo sempre in ogni sua modalità di utilizzo tutto il sistema protettivo che avevamo già descritto nella “Winter version”.
Con € 399,00  si può portare a casa il capo perfetto per le 3 stagioni che può diventare una completa 4 stagioni per quei temerari che percorrono chilometri anche in inverno con l’aggiunta della parte termica Paris a 59 euro.

Per questa Summer version abbiamo abbinato la giacca a Jeans Sys 3 e guanti Raptor Plus sempre di Clover.

Tutta la collezione e caratteristiche tecniche sul sito CLOVER

Foto della HAT di Massimo Di Trapani

GALLERY



Flap
Profilo