Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Mag 2020
  • A ottobre le nuove Honda Africa Twin e Africa Twin Adventure Sports 2020

    L’Africa Twin si evolve profondamente. È più leggera, più potente, più tecnologica e con un’identità ancora più marcata: il modello base è inequivocabilmente orientato al fuoristrada più impegnativo, la versione Adventure Sports punta dritto ai grandi raid e ai lunghi viaggi con una protettività e un equipaggiamento senza paragoni.

    Telaio e motore
    Il motore bicilindrico parallelo è stato profondamente riprogettato. La cilindrata sale da 998 a 1.084 cc con un incremento della corsa. Gli interventi hanno interessato la distribuzione, le camere di scoppio, l’alimentazione, i cilindri, i contralberi e il sistema di scarico. Aumentano la potenza (da 95 a 102 CV) e la coppia (da 99 a 105 Nm) e di conseguenza le prestazioni complessive, ma senza intaccare la proverbiale trattabilità e il piacere di guida. La nuova Africa Twin 2020 è omologata Euro5.

    Il telaio mantiene il layout a doppio trave discendente con semi-doppia culla sdoppiata ma è stato interamente ridisegnato e alleggerito. Il telaietto reggisella è ora in alluminio, imbullonato e più leggero. Nuovo anche il forcellone in alluminio, derivato da quello della CRF450R motocross.

    Elettronica e strumentazione
    La novità più rilevante è l’introduzione della piattaforma inerziale IMU a 6 assi. Essa sovrintende a tutti gli ausili elettronici alla guida: controllo di trazione HSTC, anti impennamento e nuovo ABS cornering con funzione di antisollevamento ruota posteriore. Il cruise control è di serie e sulla versione Adventure Sports debuttano le cornering lights progressive. Confermati gli indicatori di direzione a disattivazione automatica e con funzione di lampeggio di emergenza durante le frenate intense e improvvise. Sono disponibili 6 Riding Mode, di cui 4 preimpostati (Tour, Urban, Gravel) e 2 completamente personalizzabili (User 1 e 2), per creare sempre il mix ideale tra erogazione potenza, freno motore, intervento ABS e, nel caso della Adventure Sports, assetto delle sospensioni elettroniche Showa EERA.

    Il nuovo cruscotto è una sofisticata unità TFT a colori, touch, da 6.5”, multifunzione, che è possibile impostare su diverse modalità di visualizzazione, a seconda delle informazioni che si vogliono tenere in primo piano. Si può connettere agli iPhone via porta USB sul cupolino per attivare la visualizzazione Apple CarPlay. È disponibile anche la connettività Bluetooth per tutti gli smartphone.

    CRF1100L Africa Twin
    Accentuando le già eccezionali doti offroad del precedente modello, la nuova Africa Twin 1100 è più compatta, leggera, essenziale, stretta e al tempo stesso più sofisticata. La sella è a 870 mm, ribassabile senza attrezzi a 850 mm (disponibili come optional la sella più alta o più bassa). Il parabrezza è basso per non interferire con la visuale e i movimenti del pilota, il codino è filante e con un peso con il pieno di appena 226 kg, grazie ai 102 CV, promette straordinarie prestazioni offroad.

    CRF1100L Africa Twin Adventure Sports
    Caratterizzata da un equipaggiamento completissimo, la nuova CRF1100L Africa Twin Adventure Sports è il sogno di ogni motociclista che ami l’adventouring, i grandi raid e i lunghi viaggi, anche a pieno carico. Condivide con il modello base tutte le novità di motore, telaio ed elettronica, comprese le quote ciclistiche, la triangolazione manubrio-sella-pedane e l’altezza sella di 870 mm ribassabile a 850 mm. Si differenzia però per numerosi elementi tecnici ed estetici. Il più evidente è il capiente serbatoio da 24,8 litri, che assicura un’autonomia anche di 500 km. C’è poi il
    parabrezza alto e regolabile su 5 posizioni, il portapacchi in alluminio e i cerchi a raggi tangenziali di tipo tubeless, preferiti da chi ne fa ampio uso su strada. Di serie anche le cornering lights progressive in base all’angolo di piega, le manopole riscaldabili a 5 livelli e la presa 12V.

    Il plus maggiore è rappresentato dalle sospensioni elettroniche Showa EERA, che offrono 4 set-up di base integrandosi con le impostazioni dei Riding Mode e permettono di impostare il precarico molla dalla guida a solo fino alla guida con passeggero e bagagli.

    DCT - Dual Clutch Transmission
    Honda ha venduto oltre 100.000 moto dotate di cambio a doppia frizione DCT in Europa dal debutto nel 2009 sulla VFR1200F da 173 CV. A distanza di 10 anni Honda è ancora l’unico costruttore in grado di offrire un simile livello tecnologico applicato al cambio sequenziale delle moto. A testimonianza di questo successo, dal 2016, anno di rilancio dell’Africa Twin, circa la metà dei clienti che l’hanno scelta hanno preferito la versione con cambio DCT.

    Il sistema è stato profondamente evoluto in questa decade e sulla nuova CRF1100L Africa Twin raggiunge l’apice dell’efficacia grazie all’introduzione della piattaforma inerziale IMU, che consente cambi marcia ancora più naturali in curva nelle modalità automatiche D ed S.

    Colori, disponibilità e prezzi
    La CRF1100L Africa Twin è disponibile nei colori Grand Prix Red (Rally Red) e Matte Ballistic Black Metallic, entrambi con telaietto reggisella di colore rosso. Entrambe hanno cerchi neri.
    La CRF1100L Africa Twin Adventure Sports è disponibile nell’evocativo Pearl Glare White Tricolour con telaio bianco e in un elegante Darkness Black Metallic con telaio nero. Entrambe hanno cerchi color oro.

    Disponibile nelle concessionarie italiane a fine ottobre, la CRF1100L Africa Twin entra in listino a 14.990 euro per la versione con cambio manuale e 15.990 euro con cambio DCT. I prezzi della CRF1100L Africa Twin Adventure Sports sono di 18.990 euro per la versione con cambio manuale e 19.990 euro con cambio DCT.

     

  • Aperte le iscrizioni online alla Suzuki V-STROM Academy

    Dallo scorso fine settimana chiunque ha la possibilità di prenotare anche comodamente da casa la propria partecipazione alla V-STROM Academy 2019 sul sito moto.suzuki.it/vstrom-academy/. Venerdì 18 gennaio si sono infatti aperte le iscrizioni online alla seconda stagione di corsi di guida off-road organizzati da Suzuki e coordinati dal pluricampione di motocross e Istruttore Federale Davide Degli Esposti.

    La scuola ha molte novità interessanti, a partire dal fatto che si è trasferita nel magnifico Castello di Luzzano, in provincia di Pavia. La sua offerta formativa si presenta poi quest’anno ancor più coinvolgente e articolata: aumenta la varietà di corsi che si possono frequentare e crescono anche le date in calendario. Pur avendo un’ampia scelta, è meglio comunque non tergiversare troppo e affrettarsi a prenotare: nel 2018 ogni appuntamento della V-STROM Academy era andato tutto esaurito e anche nel 2019 è probabile che molte date siano presto sold out.

    Il sito, che raccoglie anche immagini e video dell’annata 2018, è molto intuitivo e navigare al suo interno è semplice. In poche mosse si può completare l’iscrizione, ricevendo in modo chiaro tutte le informazioni necessarie.

    Una cornice ideale

    La V-STROM Academy ha cambiato casa. Per l’annata alle porte la sua sede sarà infatti presso il Castello di Luzzano, a Rovescala, in provincia di Pavia. Questa suggestiva location offre innumerevoli vantaggi. a partire dal fatto che si trova in posizione strategica, facilmente raggiungibile da tutte le principali città del Nord Italia, dato che il Castello dista appena 70 km da Milano, 130 km da Genova e circa 170 km da Torino, Verona e Bologna. La struttura, curata ed accogliente, può offrire una comoda sistemazione sia agli allievi sia ai loro eventuali accompagnatori.

    Corsi per tutti

    Da quest’anno la V-STROM Academy offre la possibilità di scegliere tra tre corsi differenti, che rispondono perfettamente alle esigenze di tutti i motociclisti con esperienza e obiettivi diversi.

    Corso base e corso avanzato

    Il corso base, che ricalca la formula di successo sperimentata lo scorso anno, si svolge in una giornata ed è dedicato a chi vuole avvicinarsi al mondo dell’off-road a bordo delle versatili V-STROM della scuola.

    Il corso avanzato si aggiunge invece per dare agli allievi la possibilità di affinare la loro tecnica di guida e di acquisire una maggior capacità di controllo della moto, puntando su esercizi diversi ma sempre svolti in un contesto sicuro e controllato.

    La giornata tipo

    In entrambi i casi una prima parte di teoria precede due sessioni in sella alle V-STROM dell’Academy, intervallate dal pranzo e seguite da una prova finale con un percorso fettucciato che consente di mettere in pratica le nozioni apprese. Al termine della giornata si ha anche l’opportunità di saltare in sella a una RM-Z250 e ripetere dunque lo stesso percorso con questa fantastica moto da cross, che primeggia nelle gare a livello internazionale.

    Suzuki Adven-tour

    La V-STROM Academy propone per il 2019 anche l’innovativa formula Adven-tour, in cui la fase didattica si integra con una parte turistica. Si tratta infatti di viaggi guidati in cui percorsi off-road normalmente chiusi al traffico, avvincenti ma alla portata anche dei piloti meno smaliziati, si alternano a tratti asfaltati. Il tracciato si snoda nei pittoreschi paesaggi che si aprono in una delle zone più belle d’Italia, tra la Pianura Padana e l’Appennino Settentrionale. Il tour permette di apprezzare anche le peculiarità eno-gastronomiche del territorio e può essere affrontato sia con la propria moto sia con una delle V-STROM dell’Academy, tutte equipaggiate con i pneumatici on/off Anlas Capra X, perfetti per questi percorsi.

    Il programma del weekend

    Ogni appuntamento Adven-tour si sviluppa nell’arco di un fine settimana. Tutto inizia il sabato mattina alle ore 10 e termina la domenica pomeriggio alle 15. In entrambi i giorni si percorrono affascinanti sentieri e strade divertenti preceduti da una guida esperta, sempre pronta a dare indicazioni precise e prodiga di utili consigli.

    Il pacchetto comprende l’assistenza lungo tutto il percorso e due pranzi di cucina tipica. Sono invece esclusi gli eventuali pernottamenti e le cene, per i quali sono comunque previste condizioni agevolate presso il Castello di Luzzano.

    Per garantire agli allievi la possibilità di essere seguiti al meglio e di avere un rapporto diretto con gli istruttori i posti disponibili per ogni data sono solo dieci, proprio come le moto della scuola: cinque sono V-STROM 650XT e altrettante sono le V-STROM 1000XT.

    Gli allievi di tutti i corsi devono indossare abbigliamento tecnico adeguato. Non sono necessari capi specialistici da fuoristrada ma sono comunque obbligatori casco, guanti, giacca e pantaloni con protezioni, paraschiena e stivali, meglio se dotati di suola artigliata


    I prezzi dei corsi

    Corso base: 330 Euro, IVA inclusa
    Corso avanzato: 330 Euro, IVA inclusa
    Pacchetto corso base + corso avanzato: 600 Euro IVA inclusa
    Adven-tour (con moto propria): 300 Euro, IVA inclusa
    Adven-tour con moto a noleggio: 450 Euro, IVA inclusa


    CORSO BASE
    6 aprile 2019
    4 maggio 2019
    25 maggio 2019
    1 giugno 2019
    14 settembre 2019

    CORSO AVANZATO
    7 aprile 2019    
    5 maggio 2019
    26 maggio 2019
    2 giugno 2019
    15 settembre 2019

    ADVEN-TOUR
    13 e 14 aprile 2019
    11 e 12 maggio 2019
    8 e 9 giugno 2019
    21 e 22 settembre 2019

     

  • Aprono le iscrizioni al 20000 pieghe

    Il 10 gennaio è il giorno che tutti gli appassionati di viaggi in moto ed emozione di guida attendono: aprono le iscrizioni alla 20.000 Pieghe edizione 2019.

    Dalle ore 13,00 sul sito www.20000pieghe.it sarà possibile prenotarsi per partecipare all’evento di granfondo stradale tra i più prestigiosi e importanti d’Italia, capace di svelare le eccellenze del territorio e dei percorsi motociclistici del Paese più bello del mondo.

    La manifestazione, che farà base ad Arta Terme dal 19 al 23 giugno prossimi, porterà i partecipanti alla scoperta delle più belle strade di Friuli Venezia Giulia e Veneto con brevi sconfinamenti in Austria e Slovenia: oltre 300 chilometri di Pieghe al giorno, per un’esperienza da vivere insieme alla vostra moto che vi coinvolgerà come non avreste mai immaginato.

    La formula di competizione, che permetterà di stilare una classifica per assegnare i premi offerti dai numerosi partner della 20.000 Pieghe, ricalcherà in buona parte quella della scorsa edizione che ha visto l’introduzione, oltre ai controlli orari, di prove speciali cronometrate su parti di itinerario definite, che spesso sono anche dei tratti di strada particolarmente affascinanti e panoramici.

    Daniele Alessandrini presidente del Moto Club Motolampeggio e il suo staff contano anche per questa edizione di raggiungere e superare il successo di iscrizioni della scorsa edizione, per la quale le richieste hanno superato alcuni mesi prima il numero chiuso massimo di 150 partecipanti.

    www.20000pieghe.it

  • Come si cambia…

    Il dubbio mi assilla da tempo, da quando, dopo aver per anni professato una passione per le sportive carenate a 4 cilindri, mi sono avvicinato alle bicilindriche, per giunta Boxer fino a, udite udite, approdare al GS!

  • Da Ducati la nuova Multistrada 1260 Enduro

    Ducati presenta la nuova Multistrada 1260 Enduro, la moto che per Borgo Panigale incarna il concetto di Travel Enduro: design ricercato, sportivo ed elegante allo stesso tempo, motore Ducati Testastretta DVT 1262 con curva di coppia corposa sin dai bassi regimi, ergonomia aggiornata per una maggiore facilità di guida a bassa velocità o in manovra e per una maggiore comodità sulle lunghe percorrenze. Un connubio nato per rendere i viaggi confortevoli senza rinunciare alle potenzialità di guida off-road.

    L’ultima evoluzione del motore Ducati Testastretta, il Testastretta DVT 1262, permette di godere, in sella alla nuova Multistrada 1260 Enduro, del massimo delle prestazioni. L’aumento di cilindrata, la mappatura rivista e il nuovo impianto di scarico, permettono un'erogazione della coppia piena e allo stesso tempo fluida a bassi regimi, garantendo invece prestazioni da vera sportiva a regimi medio-alti. Inoltre il Ducati Quick-Shift up/down (DQS) è di serie.

    L’interfaccia della Multistrada 1260 Enduro, completamente riprogettata, risulta ancora più intuitiva e piacevole grazie al cruscotto TFT a colori ad alta risoluzione e all'aspetto grafico di nuovo disegno. Cruise Control, sistema Hands-Free, interruttori al manubrio retroilluminati e spegnimento automatico delle frecce.

    La nuova Multistrada 1260 Enduro è dotata del Cornering ABS Bosch, che controlla la frenata massimizzando la sicurezza attiva anche a moto inclinata; iI Ducati Traction Control modula lo slittamento della ruota posteriore. A questi si aggiungono: il sistema Ride By Wire, il Ducati Wheelie Control, le sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution.

    Il costante investimento sulla qualità garantita dalla progettazione, dai materiali avanzati e dalla tecnica ingegneristica ha permesso di modificare il programma di manutenzione in maniera altamente competitiva, portando gli intervalli di manutenzione ordinaria a 15.000 km o un anno e la registrazione del gioco valvole a 30.000 km.

  • Da Suzuki la nuova Katana Jintachi: dettaglio magnifico

    Il nome della nuova Suzuki Katana in versione Jindachi è ancora una volta ispirato all’affascinante mondo delle tradizionali armi bianche giapponesi, Jindachi identifica infatti una particolare categoria di spade a lama lunga, caratterizzate da ornamenti magnifici e finiture di pregio assoluto. La stessa attenzione ai dettagli si ritrova in questo allestimento, che riunisce il meglio di quanto presente nel catalogo degli accessori originali Suzuki. La Katana Jindachi è dunque una proposta imperdibile per chi cerca una moto capace di distinguersi con un look ricercato, prestazioni entusiasmanti e un sound coinvolgente.

    Solo il meglio

    La dotazione della Katana Jindachi si arricchisce di accessori che migliorano il comfort nell’uso quotidiano, impreziosiscono la linea ed esaltano le prestazioni così come il sound di scarico. Il pacchetto creato da Suzuki comprende infatti:

    • scarico in titanio appositamente realizzato per la Katana dallo specialista Akrapovic, che dà un tocco più sportivo alla linea, consente un sensibile risparmio di peso e regala un sound più pieno al motore;
    • cupolino maggiorato che protegge meglio il busto del pilota in velocità e dà continuità alle linee del frontale;
    • sella bicolore nera e rossa di pregevole fattura, impreziosita dal logo Katana stampato;
    • adesivi per la carrozzeria, che sottolinea la sagoma filante delle sovrastrutture;
    • adesivi per le ruote, che riprende il rosso degli altri particolari;
    • adesivi protettivi carbon look che accentua la grinta della Katana;
    • protezione per il serbatoio, sempre carbon look, che limita il rischio di graffi.

    Il valore dell’intero kit supera i 1.500 Euro ma Suzuki riesce a stupire ancora una volta e inserisce la Katana Jindachi in listino a 14.290 Euro, con un incremento di soli 600 Euro rispetto alla versione standard garantendo un vantaggio cliente di oltre 900 Euro.

    La Katana Jindachi può essere ordinata in entrambe le colorazioni a catalogo, l’evocativa Silver e la seducente Black.

  • Dopo Apple Carplay anche Android Auto sbarca sulla Honda Goldwing

    Sin dalla prima apparizione della Honda GL1000 in Nord America nel 1975, la Gold Wing è stata considerata la massima espressione della moto da Gran Turismo. La nuova serie Gold Wing, presentata ad ottobre 2017, è stata la prima moto al mondo con il sistema Apple Carplay integrato, fino a quel momento una prerogativa delle sole automobili.

  • Evento Ciapa La Moto: Travellers Camp Urban

    Ciapa La Moto e  Lo staff del Travellers Camp in collaborazione con  Clover e Caberg sono lieti di invitarvi mercoledì 11 aprile alla TRAVELLERS CAMP URBAN una serata all'insegna della cultura dei viaggi in moto.

    TRAVELLERS CAMP è una nuova iniziativa per diffondere e condividere ulteriormente la cultura dei viaggi in moto. Al tradizionale evento in programma dal 25 al 27 maggio a Granara (PR) si affianca ora il Travellers Camp Urban, il primo di una serie di appuntamenti pensati per promuovere verso il pubblico cittadino i personaggi, le storie e le avventure vissute in giro per il mondo in sella.

    La prima serata è in programma a Milano mercoledì 11 aprile a partire dalle 20.00  presso gli iconici locali di Ciapa La Moto (Via Gardone 22, Milano). Verrà raccontata la genesi e il percorso di questo evento simbolo e, a seguire, il suo ideatore e creatore Donato Nicoletti salirà sul palco per descrivere con immagini e aneddoti la cavalcata in solitaria attraverso l’Asia effettuata a cavallo di una Harley-Davidson.

    Per eventuali richieste di informazione This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    Luogo: Ciapa la Moto (c/o Motosplash), Via Gardone 22 (Milano)

    Parcheggio MOTO interno GRATUITO

    CIAPALAMOTO FACEBOOK

    DOVELEDUERUOTESIINCONTRANO SU FACEBOOK

    aMotoMio.it

     

  • Evento Ciapa La Moto: Travellers Camp Urban

    Ciapa La Moto e  lo staff del Travellers Camp in collaborazione con  Clover  sono lieti di invitarVi Venerdì 5 Ottobre alla TRAVELLERS CAMP URBAN una serata all'insegna della promozione della cultura dei viaggi in moto, verso il pubblico cittadino, i personaggi, le storie e le avventure vissute in giro per il mondo in sella.

    La serata si terrà a partire dalle 20.00 presso gli iconici locali di Ciapa La Moto (Via Gardone 22, Milano).  

    Donato Nicoletti, ideatore e creatore di TRAVELLERS CAMP, vi presenterà Massimo Adami ed il suo viaggio in Himalaya. Si può viaggiare verso destinazioni esotiche, ma impegnative per tempi, burocrazia e organizzazione, senza sufficiente esperienza e senza conoscenza della materia? Secondo Massimo Adami, sì: tanto che racconterà della sua rotta e le difficoltà di ogni genere sulle strade che portano al tetto del mondo: l'Himalaya!

    Se il viaggio è la vostra passione beh, questa è la serata che fa per voi.

    Per eventuali richieste di informazione This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

    Luogo: Ciapa la Moto (c/o Motosplash), Via Gardone 22 (Milano)

    Parcheggio MOTO interno GRATUITO

    Per il tesseramento all’associazione vai su  www.ciapalamoto.net/tessera/

    7€ tessera annuale

     

    www.facebook.com/ciapalamoto

    www.facebook.com/Doveledueruotesiincontrano

     

  • Evento: al via il Suzuki V-Strom Hill Climb Tour 2018

    Nei fine settimana di luglio tutti i motociclisti potranno provare i modelli della gamma V-Strom su alcuni dei passi di montagna più belli d’Italia, grazie al Suzuki V-Strom Hill Climb Tour 2018. Nove gli appuntamenti in programma, che spazieranno dal Gran Sasso all’intero arco alpino.

  • Ewan McGregor testimonial della nuova Moto Guzzi V85TT

    Ewan McGregor torna in sella a Moto Guzzi, sua antica e autentica passione.L’occasione è data dalla campagna pubblicitaria per il lancio, in tutto il mondo, della nuova Moto Guzzi V85TT, la tuttoterreno che riporta il marchio italiano nel segmento delle grandi enduro da viaggio.

    Non è la prima volta che la star hollywoodiana,tra le più amate dal pubblico, unisce la sua immagine e la sua reputazione di vero e appassionato motociclista a Moto Guzzi, il primo episodio di questa fortunata partnership risale infatti al 2013, quando – nel West Australia – Ewan fu protagonista nel lancio della nuova California 1400.

    La relazione tra la Moto Guzzi e l’attore scozzese è autentica e nasce spontaneamente per l’amore di McGregor per motociclette e in particolare per quelle costruite a Mandello del Lario. McGregor aveva già raccontato la sua passione per la Moto Guzzi nel road movie “Long Way Down”, quando fece tappa a Mandello del Lario visitando per la prima volta la Moto Guzzi. Qualche mese dopo riapparve in riva al Lario in occasione delle GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi del 2007, rientrando poi a Londra in sella alla sua bianca California Vintage.

    Oggi il rapporto continua con una collaborazione unica nel suo genere, che vede Ewan McGregor protagonista della nuova campagna di lancio di Moto Guzzi V85TT, una moto che – come sempre accade – Ewan, da vero motociclista, ha voluto guidare personalmente in strada prima ancora di calarsi nel suo ruolo di testimonial.

    A rendere ancora più affascinante la produzione della campagna è stata la location da cui è partito il viaggio dell’attore in sella alla sua V85TT, l’esclusivo progetto del Resort Is Molas, incastonato nella splendida cornice della Sardegna Meridionale. Vero eremo di incontaminata bellezza naturale, questo scorcio Sardegna regala viste meravigliose sul mare, sulla montagna e sul verde dei campi da golf, un ambiente unico cha ha saputo accogliere e coccolare Ewan McGregor e la sua Moto Guzzi alla partenza e al rientro dai percorsi sulle strade asfaltate e sterrate di quest’angolo di paradiso.

    A due mesi dal suo arrivo sul mercato, V85TT sta confermando quanto grande fosse l’attesa dei motociclisti: oltre 10mila test prenotati prima ancora della disponibilità della moto sono stati gestiti e sulle pagine web di Moto Guzzi continuano ad arrivare richieste. Tutti i paesi europei sono coinvolti nelle prove e in termini di vendite spiccano i mercati di Italia, Germania, Francia e UK con richieste superiori alle migliori aspettative.

  • Giacca Alpinestars Hyper Drystar, test aMotoMio

    Con il turismo sportivo tornato prepotentemente alla ribalta, Alpinestars ha deciso di creare per i riders a lungo raggio questa giacca Hyper Drystar, una giacca 4 stagioni carrozzata contro freddo e acqua, ma con un taglio più sportivo e meno desertico, per i ricognitori a lungo raggio da asfalto.

  • GIVI è partner del concorso Premio Moto Reporter 2019, pronti a vincere?

    GIVI annuncia la sua partnership con “Premio Moto Reporter 2019”, il concorso promosso dal portale Moto Excape dedicato a tutti gli appassionati di viaggi sulle due ruote.

  • HELD 4-TOURING e PANTALONE SARAI

    Con l’autunno e l’inverno torna la stagione fredda, le temperature progressivamente scendono e con esse può scendere anche il piacere di andare in moto se non siamo adeguatamente protetti.

  • La nuova Moto Guzzi V85 TT debutta a Intermot

    E' una delle novità più attese a Intermot, a un solo giorno dall'apertura del salone di Colonia l'attesa per il modello definitivo della nuova Moto Guzzi V85 TT è spasmodica, la moto che lancia la nuova piattaforma tecnologica e motoristica di Mandello del Lario è pronta a debuttare sulle strade di tutto il mondo, grazie al suo forte richiamo alle moto dei raid, alla sua tecnologia, allo stile puramente Made in Italy, e al nuovo motore dalla cubatura giusta per i viaggi e per i raid.

    Su V85 TT debutta un nuovo motore Moto Guzzi. Lo schema costruttivo è quello proprietario ed esclusivo di tutte le Moto Guzzi di attuale produzione: si tratta infatti di un bicilindrico a V trasversale di 90° da 850 cc raffreddato ad aria che esprime 80 CV di potenza.

    V85 TT è una vista aperta sul futuro, la prossima sfida di un marchio che vuole offrire agli appassionati una gamma più ampia, in grado di soddisfare ogni esigenza. V85 TT nasce dalla migliore tradizione Moto Guzzi e nasce attorno a un motore tutto nuovo. È la motocicletta che mancava in un mercato sempre più omologato, dedicata al viaggio nella sua concezione più pura, che richiama alla mente i raid epici degli anni ‘80, un mondo di riferimento dal quale eredita stile, fascino e quindi emozione, ma che nasce per affrontare sia la strada di tutti i giorni, sia il lungo raggio secondo le esigenze più attuali.

    Moto Guzzi vanta una solida tradizione fuoristradistica: le prime affermazioni arrivarono alla Sei Giorni di regolarità del 1939 svoltasi in Austria, dove Moto Guzzi partecipò con le GT 20, vincendo quattro medaglie d’oro. La vera stagione della regolarità prosegue nel 1957, con la Lodola Regolarità e poi con lo Stornello Regolarità nel 1962. Forte di questa tradizione, Moto Guzzi ha affrontato la Parigi-Dakar nel 1985 con la V65 Baja e l’anno successivo con la V75 Baja, strettamente derivate dai modelli di serie, apprezzate per la loro leggerezza e per le caratteristiche del propulsore, prestante e affidabile.

  • Macna Clash: giacca 4 stagioni o 4 moto? - Test aMotoMio.it

    Il Giubbotto perfetto lo cerchiamo da sempre, qualcuno dice di averlo trovato, qualcuno lo cerca da una vita (motociclistica) e attende il prossimo ciclo per trovare una nuova occasione. La verità è che stare in sella è un po' come stare sulle spine, bello, divertente e passionale si, ma il "come vestirsi" è un dubbio amletico più di quello di una donna il mattino (in realtà iniziano la sera prima). 

  • Moto Guzzi Eagle Days: la nuova V85TT in prova

    L'attesa è finita, la nuova Moto Guzzi V85TT è arrivata nei concessionari, e i test ride in sella alla nuova adventouring della casa di Mandello del Lario sono disponibili per tutti i motociclisti che vogliono provare una delle moto più attese degli ultimi anni.

    E' il momento di emozionarsi, di tornare a cavalcare la passione che affonda le sue radici in un passato fatto di grande meccanica e di spirito pionieristico, quella che nasce sulle rive del lago, a Mandello del Lario. La nuova Moto Guzzi V85TT, che ha fatto capolino all'EICMA 2017 lasciando prima perplessi i molti avventori, per poi conquistare il favore del pubblico per quel mix di richiami al passato delle grandi enduro del deserto, a sofisticati e leggeri stilemi moderni, è ora disponibile in un tour nelle concessionarie d'Italia, per un giro di prova.

    Ancora una volta centro di questa creatura Moto Guzzi è il suo motore a V di 90 gradi trasversale, un emblema unico che rende unica ogni moto dell'aquila di Mandello, unita però a quanto di più moderno si possa trovare su una motocicletta di questo segmento.

    Negli eventi degli Eagle Days o nei Moto Guzzi Tour sarà possibile provare anche altri modelli Moto Guzzi, o è possibile prenotare un test ride sul sito Moto Guzzi.


    Formula con Valore Futuro Garantito Moto Guzzi Ride Now

    Nei mesi di aprile e maggio è ancora più semplice e conveniente acquistare la nuova Classic Travel Enduro dell’Aquila grazie alla speciale formula con Valore Futuro Garantito Moto Guzzi Ride Now, proponendo soluzioni di finanziamento personalizzate al termine delle quali è prevista la possibilità di restituire il veicolo, sostituirlo o tenerlo saldando l’importo residuo.

    E fino al 31 maggio, Moto Guzzi Ride Now include anche il pacchetto Moto Guzzi Care, per godersi la nuova Moto Guzzi V85 TT in tutta tranquillità: ciò include infatti gli interventi di manutenzione programmata per 3 anni o 20.000 km, liberando così il cliente dalla preoccupazione connessa alla manutenzione ordinaria, e 1 anno di estensione della garanzia.

    La formula Moto Guzzi Ride Now prevede differenti soluzioni di finanziamento abbinate ai relativi pacchetti di manutenzione, che spaziano dai 2 ai 3 anni, e all’estensione della garanzia di ulteriori 12 o 24 mesi, mantenendo tutti i benefici della copertura originale.

    Per scoprire tutti i dettagli delle proposte Moto Guzzi l’appuntamento è dal 6 al 13 aprile, fine settimana compreso, per un grande porte aperte in tutti i concessionari aderenti.

    Per ulteriori dettagli su Moto Guzzi Ride Now, scegliere il dealer più vicino e prenotare un test su strada, visitare il sito www.motoguzzi.com.