Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Martedì, Mar Ott 2019
  • 115° Anniversario Harley-Davidson a Praga, manca poco

    Il 2018 è il 115esimo anno di vita di Harley-Davidson®. Per sottolineare la ricorrenza con il giusto volume voce, tutto è pronto a Praga per le celebrazioni del 115° Anniversario, dal 5 all’8 luglio prossimi. Ormai ci siamo, e sarà una festa gigantesca organizzata da Harley® ma nella quale a essere festeggiati saranno in realtà tutti i motociclisti.

    E di motociclisti a Praga ne arriveranno da ogni dove. Rides-In – sponsorizzato da Dunlop – conta oltre 100 concessionari e Chapter partecipanti dai luoghi più lontani come Mosca, Lisbona, Napoli oTrondheim; e tutti certamente si divertiranno il più possibile, oltre che fare molti km.

    La notte precedente l’inizio ufficiale delle celebrazioni, Praga si infiamma con la musica dei Rolling Stones grazie a una tappa del loro tour No Filter. Ma la musica continua per l’intera durata dell’evento con bluegrass, reggae, rap e artisti della scena ceco-slovacca a fare da colonna sonora.

    Cosa è previsto per questa gigantesca manifestazione:
    - Sono stati venduti biglietti a riders di 75 Paesi diversi. E il conteggio non è ancora finito…
    - I Rolling Stones si esibiranno la sera del 4 luglio e ci sarà musica live durante l’intero evento
    - All’Expo andrà in scena l’intera storia di H-D®, con oltre 150 moto in esposizione
    - Parata nel cuore del centro storico di Praga
    - Custom Bike Showdown, Dark Custom Arena e H.O.G. village
    - Muaythai All Star Fight – serie mondiale di thaiboxing, con Buakaw Banchamek
    - Demo rides dell’intera gamma Harley-Davidson® 2018 dal Demo Truck
    - Jeep® sarà presente all’evento e offrirà prove di guida e ospitalità

  • Bobino Moto Park - Born in the USA

    Born in USA, canta Bruce Springsteen, il rock mi frulla in testa mentre a bordo di una Harley; bassa, nera e cattiva, sto attraversando la metropoli Lombarda.
    Rotta verso il Bobino Club per la serata dedicata al motociclismo a stelle e strisce, il Bobino Moto Park - Born in the USA.

  • Classic Collection Motorcycle & Harley Davidson Monza

    Un sabato qualunque, un sabato Italiano; canterebbe Sergio Caputo, ma qui la musica è quella che esce scarichi delle moto in una calda giornata di fine primavera, di quelle che sembrano traghettare con dolcezza verso la sospirata Estate.

  • Cruise control

    Già a cosa serve i cruise control? Secondo la mia logica Italica e con le nostre trafficate strade, poco o niente, salvo lunghi trasferimenti autostradali, sperando che non ci siano i soliti rallentamenti o addirittura coda.

  • Da Harley-Davidson più potenza con la FXDR 114ci 2019

    Ispirato alle gare drag nasce il nuovo FXDR 114™, le gare in cui scaricare a terra la potenza è qualcosa di sofisticato. Spinto dal poderoso motore V-twin  Milwaukee-Eight 114ci e costruito attorno a un telaio Softail®, con forcellone in alluminio e ruote in lega leggera, fa ampio uso di componenti in composito per alleggerire il peso.

    Il nuovo Harley-Davidson® FXDR™ 114 mette insieme l’aggressività delle gare dragunita a sofisticata tecnologia. Il nuovo FXDR™ 114 è un’irriducibile cruiser tutto muscoli con un inedito livello di prestazioni nella gamma Harley-Davidson. Il nuovo FXDR 114 combina la potenza del motore Milwaukee-Eight® 114 con l’uso abbondante di materiali leggeri come alluminio ed elementi in composito al fine di ridurre il peso e migliorare le prestazioni.

    Il nuovo FXDR 114 è il decimo modello Harley-Davidson basato sulla piattaforma Softail® introdotta nel 2018 e la più recente in  ordine di tempo delle 100 nuove moto che la Motor Company ha in programma di lanciare.

    Il forcellone in alluminio del nuovo FXDR 114 permette una riduzione del peso pari a 4,62 Kg (6,25 Kg contro 10.88 Kg, vale a dire il 43% in meno) rispetto a un forcellone Softail in acciaio per una gomma posteriore da 240. Dato che si tratta di peso non sospeso (massa collocata sotto la sospensione), ha un effetto significativo sulla prestazione della sospensione posteriore; e l’effetto è amplificato dall’impiego di una ruota leggera da 18” in alluminio.

    La ruota anteriore Ace da 19 pollici in alluminio forgiato ha un disegno leggero con razze molto sottili. La sella e la sezione di coda del nuovo FXDR 114 sono sostenute da un contro-telaio in tubi di alluminio saldati, mentre la sezione di coda è in materiale composito. Questa struttura sostituisce il sotto-telaio in acciaio, il parafango in acciaio e i supporti del parafango in alluminio usati sugli altri modelli Softail, per un risparmio di peso pari a circa 3,17 Kg. Anche i parafanghi sono realizzati in materiale composito leggero.

    Per maggiori informazioni visita H-D.com

  • Dunlop D429

    La storica relazione tra Dunlop e Harley Davidson si arricchisce con un nuovo tassello: HarleyDavidson annuncia che le serie Fat Bob and Fat Bob S saranno equipaggiate con i nuovi pneumatici Dunlop D429.

  • EICMA 2017 - ALFABETO aMotoMio

    Diciamocelo…Eicma è il prefetto prolungamento della stagione motociclistica. Inizio di novembre, inizio del freddo o della brutta stagione, moto che nell’80% dei casi vengono nascoste in garage. Così gli appassionati hanno una valvola di sfogo, un prolungamento appunto della bella stagione, portando i sogni e la passione dalle curve di una affascinate strada di montagna a quelle di una modella seduta su una ancora più affascinante due ruote.

  • EICMA 2018: roba da far girare la testa

    Casa dolce casa, il salone internazionazionale del Motociclo, per gli amici EICMA, è andato in soffitta, l'aria ormai familiare della fiera di MIlano, si mischia alla sorpresa dei nuovi modelli di moto, Ducati, MV Agusta, Triumph, Harley-Davidson, Suzuki, Kawasaki, Honda, Benelli, Indian, Moto Guzzi, tante davvero le novità di questa fiera, la più importante... la passione.

  • Giacca Ixon Heroes - Test da Duri e Puri

    Anni or sono il giubbotto da moto era solo in pelle. Poi l’evoluzione della tecnologia costruttiva e le richieste di mercato hanno fatto si (e ci aggiungo fortunatamente a volte) che i materiali si differenziassero, e i giubbotti diventassero più leggeri, altrettanto protettivi, colorati anche con colori fluo….ma magari un po’ meno affascinanti.

  • H-D® Bologna vince la Battle of the Kings 2018 Italia

    Il verdetto è senza appello: è H-D® Bologna ad aggiudicarsi il titolo italiano nel concorso Battle of the Kings 2018, il più grande concorso di customizzazione promosso da Harley-Davidson®. La proclamazione del Custom King vincitore e della moto regina è avvenuta nel corso della conferenza stampa tenutasi ieri sullo stand Harley-Davidson® ai Roma Moto Days.

    La special vincitrice si chiama Farm Machine ed è stata realizzata su base Softail® Street Bob™

    La vittoria è stata assegnata sulla base delle preferenze espresse da una giuria di esperti del settore e specialisti dell’informazione che hanno valutato le 12 finaliste precedentemente votate dal pubblico fra tutte le special partecipanti al concorso. Ciascuna realizzazione, al di là del risultato di classifica ottenuto, ha messo in evidenza l’estro creativo e la capacità del Custom King e dello staff delle officine che fanno capo alle concessionarie italiane Harley-Davidson®.

    Ritorno alle origini: ecco la filosofia della moto vincitrice
    “C’è molto della mia storia personale e della storia della mia famiglia in questa special” spiega Gabriele Funi, titolare della concessionaria H-D Bologna, che ha ritirato il premio. “Abbiamo voluto fare una moto dedicata alla terra, al patrimonio rurale della nostra regione, per valorizzare una tradizione preziosa. Vengo da una famiglia che dal 1920 conduce un’azienda agricola"

    Il regolamento del concorso Battle of the Kings prevede che la moto realizzata da H-D® Bologna entri ora in finale e si sfidi direttamente con le moto che hanno primeggiato negli altri Paesi partecipanti. La sfida globale si svolgerà il prossimo mese di novembre in occasione del Salone EICMA a Milano.

     

    aMotoMio.it

  • Harley Davidson Fat Bob 114 - Test moto aMotoMio

    Il Bob e io siamo profondamente diversi. Diverso style...diverso l'approccio alla guida, diverso il mio e suo concetto delle due ruote. Eppure per una strana alchimia ci siamo trovati subito bene insieme. Eppure lui, il Bob, è abbastanza lontano dal mio concetto di moto, fatto di sveltezza, velocità e pesi leggeri;

  • Harley Davidson Roadster 1200 Special – Test aMotoMio

    Monoposto, forcella rovesciata, semimanubri e pedane arretrate eppure è una Harley Davidson.
    Sicuramente atipica la posizione che assomiglia molto a quelle di una moderna sportiva con mani poco più in alto del livello della sella che impugnano due mezzi manubri moderatamente larghi, con le gambe molto arretrate e angolate.

  • HARLEY DAVIDSON STREET ROAD - ASSAGGIO aMotoMio

    Una volata tra i paesaggi della val di Taro. Tanto ci è bastato per assaggiare questa piccola americana che le sa fare e (incredibilmente) le sa fare benissimo.

  • Harley-Davidson a EICMA con Livewire definitiva

    EICMA 2018 sarà un'occasione importante per Harley-Davidson®, il palcoscenico ideale per svelare in ateprima il modello ormai pronto per la produzione a propulsione elettrica, la LiveWire™. Sarà Marc McAllister, Vice Presidente Portfolio e Product Planning di Harley-Davidson®, a svelare ulteriori dettagli circa il modello, attorno al quale l’attesa è grande, visto che è un cambio epocale per la casa più tradizionale nella costruzione di motociclette, che si appresta a diventare una delle più innovative, parte di quel piano di crescita accelerata della Motor Company definita “More Roads to Harley-Davidson”.

    In vendita già dal 2019, LiveWire™ è il primo di una serie di veicoli elettrici a due ruote che Harley-Davidson® realizzerà, come annunciato lo scorso mese di luglio. La strategia di crescita accelerata “More Roads to Harley-Davidson” è di fatto un approccio aggressivo e dalle molte sfaccettature finalizzato a espandere il bacino di clienti motociclisti, a entrare in nuovi segmenti di mercato e a cambiare l’esperienza d’acquisto Harley-Davidson. Insieme alla LiveWire™ la Motor Company ha anche annunciato i modelli Adventure e Streetfighter, che saranno lanciati nel 2020.

    Harley Davidson sarà presente a EICMA allo Stand P54 Padiglione 24

  • Harley-Davidson Battle of the Kings: le 5 finaliste

    I voti espressi da oltre 6 mila appassionati dal 15 gennaio alla metà di febbraio attraverso il sito specifico hanno eletto le cinque moto finaliste del contest italiano di Battle of the Kings, il concorso di customizzazione riservato alle concessionarie indetto ogni anno da Harley-Davidson e giunto alla sua quinta edizione.

    Le cinque moto così elette dal pubblico verranno esposte sullo stand Harley-Davidson ai prossimi Roma Moto Days, dove il giorno 7 marzo, in una specifica conferenza stampa, verrà proclamata anche la vincitrice italiana assoluta sulla base delle preferenze espresse da un pool di specialisti dell’informazione ed esperti di settore.
    Ciascuna realizzazione, al di là del risultato di classifica ottenuto, ha messo in evidenza l’estro creativo e la capacità del Custom King e dello staff delle officine che fanno capo alle concessionarie italiane Harley-Davidson®.
     
    Il contest Battle of the Kings si articola su diverse fasi a carattere nazionale e regionale nel corso dell’anno fino alla proclamazione del vincitore assoluto. L’assegnazione del premio globale avverrà, come da tradizione, il prossimo mese di novembre in occasione del Salone EICMA a Milano.

    H-D Bologna / Space Age su base Heritage Softail, ispirata rende omaggio a 3 dei più famosi esploratori moderni, gli astronauti che per primi misero piede sulla luna

    H-D Battle of the Kings 01



    H-D Route 76 Jesi / Speed Bob su base Fat Bob interpretata in veste racing

    H-D Battle of the Kings 02



    H-D Onorio Moto Correggio (RE) / Rusty Sun Softail su base Heritage Softail ricorda le origini e la tradizione Harley-Davidson con un classico anni '50

    H-D- Battle of the Kings 03



    H-D Parma / The Answer su base Roadster 1200 è una moto di ispirazione Flat Track

    H-D Battle of the Kings 04



    H-D Golden Hills Arezzo / Unbroken su base FXDR114 stravolge esteticamente la linea della moto originale esaltandonele forme e lo spirito aggressivo

    H-D Battle of the Kings 05

  • Harley-Davidson Fat Boy 114 – Test aMotoMio

    Guardo il frontale possente in metallo di questa Harley-Davidson Fat Boy 114 e subito la memoria corre al film Terminator 2: quella in cui Arnold Schwarzenegger cerca di proteggere il giovane John, figlio di Sara Connor, dalle ire del T1000, scappando in sella a una Harley-Davidson Fat Boy, mentre il cattivo del film li insegue minaccioso a bordo di un maxi truck tutto nero.

  • Harley-Davidson Forty-Eight - test aMotoMio

    Non ti capita spesso di poter mettere le chiappe su una delle tue moto preferite, difficile anche a quel punto trovarle dei difetti, Harley-Davidson Fortyeight, nome e cognome di un pezzo di storia che insieme raccontano passato e presente di una grande avventura a due ruote.

  • Harley-Davidson LiveWire, verso una nuova generazione

    Harley-Davidson ha ormai impostato il suo percorso nel futuro della motocicletta e per quello che sarà una generazione di nuovi motociclisti che vedranno nell'elettrico un modo green di avvicinarsi al mondo delle due ruote. I concessionari Harley-Davidson si stanno attrezzando per questo cambiamento, portando all'interno delle loro officine nuovi strumenti e nuove professionalità per supportare questo cambiamento.

    Livewire vuole essere la prova più autentico di questo cambiamento. La nuova moto di Milwoakee spinta da un propulsore elettrico mantiene una forte identità di design, moderno si come l'elettrico, ma dalle linee ruvide di una motocicletta nata per raccogliere gli sguardi tra le strade di una città o a contrasto con una natura incontaminata.

    La costruzione della LiveWire parte dalla qualità della componentistica, il telaio in alluminio, sospensioni regolabili Showa SFF-BP, pinze freno radiali, ma quello che deve impressionare più di tutto sono le prestazioni del motore, che accelera da 0 a 100km/h in soli 3 secondi, 150 Km di autonomia nell'uso combinato.

    La LiveWire anche sul comparto tecnologico riprende gli ultimi sistemi di assistenza alla guida, come il Cornering Enhanced Anti-lock Braking System (C-ABS) e Cornering Enhanced Traction Control System (C-TCS), 7 modalità di guida e la possibilità di installare sullo smartphone l'app connessa con la LiveWire.

    L'arrivo della Livewire è previsto tra il 2020 e il 2021.