fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Gen 2021

Benvenuto 2021

Non vedevamo l’ora di lasciare un anno bisestile che è riuscito in pieno a confermare le credenze popolari sulla potenza nefasta che si abbatte ogni quattro anni sul genere umano.


Non bastava la crisi ormai in costante aumento, no, ci voleva il Covid19 a scombussolare il mondo, a portare alla morte milioni di persone e a mettere in ulteriore crisi una situazione già difficile su tanti fronti.

Limitazioni, chiusure e divieti che hanno condizionato la vita di tutti i settori dove forse gli unici a salvarsi e magari aumentare, sono stati i colossi delle vendite on line e gli spedizionieri.
Anche il settore moto è stato massacrato proprio nel periodo più adatto per l’uso delle due ruote, quella bella Primavera Italiana dove la spensieratezza e la libertà della moto prende spesso il sopravvento.

Niente viaggi, niente spostamenti, non importa se la moto, per sua natura è già adatta al distanziamento sociale nel suo utilizzo e se il casco in qualche modo rappresenta un ulteriore ostacolo alla diffusione del virus.
I divieti e le regole andavano a categorie, a blocchi, a settori senza tener conto della effettiva realtà di ognuno di essi.

Sembrava che l’arrivo dell’Estate avesse portato una boccata d’aria, un po’ di speranza, tanto illusoria da farci dimenticare la prudenza e soprattutto con l’incoscienza di non prepararsi a qualcosa che non speravamo ma che non potevamo escludere.
Così puntuale come una cartella esattoriale, il bollo o la scadenza assicurativa ecco alla seconda puntata del Lockdown una replica ancora più pesante per una popolazione già in difficoltà nella ripresa dal prima.

Un anno di Bonus che significano spesso andare di male il peggius…
Regole vecchie sovrapposte a nuove, spesso difficili da interpretare, norme in continua evoluzione con una espressione di fantasia del tutto Italica.
A poco è servita la lotterie dei colori che ha preceduto la grande lotteria degli scontrini che probabilmente andrà in concorrenza con la storica Lotteria Italia.
Colori che per noi motociclisti hanno significato più il colore della Ducati, della KTM e quello storico Suzuki (Ma potremmo giocare anche con molti altri marchi anche scavando nel nostro archivio d’Epoca).

Di nuovo tutti fermi in attesa di passare dal “Via” cercando di evitare la prigione e sperando che gli imprevisti lascino finalmente posto alle probabilità.
Non ci resta che tirare i dadi e ricominciare a giocare al nostro viaggio verso il futuro.

Benvenuto quindi 2021, Buon Anno.

Flap