fbpx
ANLAS CAPRA R
Categoria: Le nostre prove

Perché montare le Anlas Capra R sulla BMW R1200GS?


Questa è la domanda che ci è stata rivolta da chi non conosce il marchio Turco e quindi si sente in diritto di giudicarne le qualità a priori.

A noi invece piace provare, e quindi la risposta immediata è stata: perché no?
Non c’è stata ulteriore replica e comunque non avrebbe condizionato la nostra scelta di montare sulla nostra GS gli pneumatici di Anlas, così dopo aver provato sulla Endurona Bavarese un po’ tutte le proposte sul mercato eravamo davvero curiosi di mettere alla prova le Capra R.

Anlas Capra R 1

Non un salto nel buio, avevamo già montato sulla GS le Anlas Winter Grip Plus con soddisfazione e anche se prettamente gomme invernali qualche indicazione sulle qualità dei prodotti turchi le abbiamo avute, inoltre abbiamo montato sulla Harley Davidson Roadster 1200 le sorelle Capra RD e le prime impressioni, ma anche durante l’attuale uso, ci hanno convinto.
Potevamo montare la stessa gomma anche sulla GS, del resto a questa tipologia di moto è dedicata, ma il disegno tassellato, adventure, delle Capra R ci piaceva troppo.

Anlas Capra R 2

Il pneumatico Anlas Capra R ha infatti un battistrada aggressivo che è stato progettato per avere un uso equilibrato sia su strada che in off road, con un rapporto tra spazi vuoti e pieni che promette una buona percorrenza chilometrica e un limitato rumore di rotolamento.
Costruito con una struttura radiale completamente rinforzata con carcassa in poliestere e la tecnica con cintura “Zero Degree Steel Belt” ottimizzata per soddisfare elevate prestazioni.
Tecnologia avanzata anche per le mescole dove Anlas ha sviluppato un composto di silice appositamente arricchito che offre a Capra R aderenza sia su superfici asciutte che bagnate.
Naturalmente dati tecnici che poi dovranno convincere e soddisfare l’utente su strada e che appunto volevamo verificare.

Eccoci quindi come sempre dal nostro paziente complice F.lli Moro per un accurato montaggio e bilanciatura, con i soliti mai superflui consigli su pressioni e attenzione nei primi chilometri.
Indubbiamente azzeccato il disegno con grandi tasselli sia all’anteriore sia al posteriore, che regalano un’estetica aggressiva alla moto anche da ferma, ma come si comporteranno poi su strada, che poi sarà l’uso principale che ne faremo?

Anlas Capra R 3

Certo i primi chilometri con strada bagnata non sono il miglior modo di iniziare una prova e la cera protettiva, da togliere con l’uso, consiglia prudenza.
Però arrivano sensazioni strane inizialmente; sarà la nostra testa a condizionarci, sarà il passaggio a una gomma nuova, ma ci sembra di avvertire il rotolamento tassellato a bassa velocità e la discesa in piega ci sembra poco svelta.
Sensazioni dei primi chilometri che gradualmente spariscono rivelando invece un pneumatico abbastanza silenzioso dove il disegno tassellato non si avverte minimamente, smentendo completamente le prime impressioni.

Anlas Capra R 4

La discesa in piega invece riusciamo a definirla in maniera diversa, non è meno svelta, semplicemente è più progressiva, probabilmente il profilo è più rotondo, credo si dica a pera, non fa “cadere” la moto, la fa scendere in modo lineare facendo percepire una maggiore solidità e stabilità anche con la sospensione Telelever BMW.
Una piega che risulta precisa e stabile, capace di tenere fedelmente la linea impostata, stessa stabilità che si apprezza anche sul dritto a qualunque velocità si viaggi.

Anlas Capra R 9

Qualche centinaio di chilometri e tutti i dubbi spariscono, le gomme danno confidenza, sensazione di stabilità e quindi sicurezza, i cambi di direzione sono veloci, lineari, precisi, la tenuta è notevole sull’asciutto e quando la pioggia bagna le strade, ora che la cera è sparita, le Anlas Capra R bene si comportano con un’aderenza ottimale che cede solo, ovviamente, quando la vernice della segnaletica stradale diventa insidiosa.
Su asfalto alla fine non si rimpiangono gomme dal disegno più stradale, abbiamo utilizzato le pressioni consigliate da BMW (2,5 - 2,9), forse spingendo di più si potrebbe sentirne il bisogno ma nell’uso normale non abbiamo notato prestazioni minori.

Anlas Capra R 8

Quando l’asfalto finisce invece il tassello diventa un valido alleato per dare quella aderenza, tenuta e trazione capace di disimpegnare la guida, naturalmente la pressione deve essere diminuita (Si può scendere fino a 1,7 – 1,9) certo non si parla di fuoristrada estremo, per quello ci sono le sorelle cattive Capra X progettate per quell’uso, ma queste R permettono sicuramente un’avventura maggiore delle RD che sono dichiaratamente più stradali.

Anlas Capra R 7

Insomma la giusta via di mezzo è rappresentata proprio da questo modello che  ben si sposa con le esigenze di chi vuole un look adatto alla sua Maxi Enduro, non vuole rinunciare a escursioni in fuoristrada e comunque apprezza la bella guida su strada.
Siamo ad oltre 1000 chilometri percorsi con queste gomme che giorno dopo giorno ci stanno convincendo sempre di più, vedremo se la percorrenza chilometrica ci soddisferà, crediamo che per il tipo di battistrada sarà difficile arrivare ai nostri canonici chilometraggi (Tra i 14 e 16 mila km) con questa moto, ma noi puntiamo alla decina di migliaia… vi sapremo dire.

Anlas Capra R 6

Grazie a ANLAS Italia per aver accettato la sfida e a F.lli Moro per il montaggio sempre al top.

Tutta la gamma sul sito ANLAS

GALLERY

 

 

Back To Top