fbpx
Benelli Leoncino 800 Trail
Categoria: Le nostre prove

L’apprezzato Leoncino Benelli nelle due versioni, Standard e Trail, cresce e arriva alla cilindrata di 800 cc.


Per la precisione i centimetri cubici sono 754, ma questi sono dettagli.
Conosciamo bene i due modelli 500 della casa Pesarese e ne abbiamo a suo tempo apprezzato le doti di agilità, facilità e stile che rendevano il Leoncino 500, in entrambe le versioni, qualcosa fuori dal coro.

Benelli Leoncino 800 Trail 1

Naked o semi Scrambler che si voglia quei 500 cc. Con poco meno di 50 cavalli erano sufficienti per l’uso a cui la moto era indirizzata, ma sappiamo bene che ai motociclisti manca sempre qualcosa e la presentazione della Naked Benelli 752S aveva ingolosito il pubblico e alimentando le aspettative verso una versione dei Leoncino con questa più prestante motorizzazione.
Benelli ha colto la palla al balzo ed ecco che all’ultima EICMA sono stati presentati i due Leoncino  800 nella versione Standard che abbiamo già presentato e Trail che trovate in questa prova.
Quale prova migliore poteva essere se non quella di utilizzarlo per un viaggio come già fatto l’anno scorso per la nostra #pesaromilano dove abbiamo utilizzato un Leoncino 500 Trail.

Roma Pesaro Milano

Eccoci quindi di nuovo, con la complicità di  Benelli, ad intraprendere un itinerario simile con l’aggiunta di una tappa iniziale nella Capitale prima di arrivare a Pesaro e iniziare il rientro a Milano con ben due Leoncino 800, Normale e Trail.

LA MOTO
Se prendiamo la scheda tecnica della Naked 752S e la confrontiamo ci rendiamo conto che a parte il diametro della ruota anteriore e la sezione dello pneumatico posteriore ciclisticamente le differenze non sono sostanziali. Stesso telaio, stesso motore bicilindrico frontemarcia da 76 cavalli  e stesso forcellone, con sospensioni che però, nel caso della Trail, hanno un po’ di escursione in più.
I freni a disco anteriori guadagnano il bel disegno a margherita, sempre con ABS, e le ruote a raggi, tubeless, completano il quadro fuoristradistico della Leoncino 800 Trail

Benelli Leoncino 800 Trail 3

Se l’ossatura arriva dalla 752S il vestito è completamente diverso, prende le sembianze della Leoncino 500 Trail ma con quel certo non so che per farla sembrare, e di fatto lo è, più grande, più forte, insomma cresciuta.
Il faro ovale, Full Led, in sviluppo verticale è sormontato da una piccola unghia che imita elegantemente le tabelle portanumero, le stesse che vengono richiamate nelle fiancatine sotto la sella, dove da sotto quella destra spuntano i due terminali sovrapposti, con taglio a fetta di salame.

Benelli Leoncino 800 Trail 10

Una sella sfuggente, dalle dimensioni abbastanza ridotte per il passeggero sotto cui spunta il fanale posteriore a LED e un filante codino che sostiene le frecce e il portatarga.
Il serbatoio da 15 litri sormonta il telaio a traliccio sviluppandosi in altezza con lo stilema tipico della famiglia Leoncino.

Benelli Leoncino 800 Trail 2

Classici i comandi al manubrio, con l’aggiunta di tasti di comando del menu della strumentazione, così come gli specchietti dalla forma oblunga, e belle le pedane in alluminio, anche per il passeggero, con parte in gomma asportabile per l’uso off-road.
Completa la strumentazione TFT con cambio di illuminazione notturna automatica, grafica chiara e intuitiva, soprattutto per quanto riguarda la marcia inserita, poco preciso forse il livello del carburante e ci sarebbe piaciuto un sensore della temperatura esterna, ma son dettagli.

Benelli Leoncino 800 Trail 4

Adeguate le gomme Pirelli Scorpion Trail STR di primo equipaggiamento (120/70 – 19” e 170/60 - 17”) capaci di ottimo rendimento su asfalto e dare un ottimo contributo quando la strada si fa bianca.
La sensazione generale è di una maggiore cura nei dettagli e nelle finiture anche se noi avremmo messo una piastra di protezione sotto al motore che in una versione che strizza l’occhio al fuoristrada ci stava bene e potrebbe evitare danni da piccoli urti con i sassi.

Benelli Leoncino 800 Trail 5

COME VA
Alta di sella, ma non troppo, seduta che troviamo una via di mezzo tra l’enduro e le naked, scrambler forse, che permette una ottima padronanza del mezzo in ogni situazione grazie al largo manubrio.
Giusta la triangolazione pedane sella manubrio anche per i più alti che però devono fare i conti con il serbatoio nella posizione seduta, nulla di fastidioso, ma del resto con la configurazione del motore del telaio poco si poteva fare.

Benelli Leoncino 800 Trail 7

La sensazione di padronanza è immediata e la moto dinamicamente si dimostra agile e svelta nonostante la ruota da 19” anteriore.
Il peso, 234 kg in ordine di marcia, e le dimensioni maggiori rispetto alla 500 Trail si sentono, ma vengono compensate dalle prestazioni del motore che abbiamo trovato perfette per questa tipologia di moto, potente, ma sempre gestibile e con quella coppia capace di portarci fuori da ogni situazione.
Manca forse il sempre utile Traction Control, una scelta di semplicità probabilmente e di contenimento dei costi.

Benelli Leoncino 800 Trail 8

Il bicilindrico Benelli da quasi 800 cc ha una sua personalità, deciso e allegro, coadiuvato da una frizione morbida, anche se dallo stacco un po’ brusco, e da un cambio preciso e abbastanza veloce.
Pronta la frenata offerta dalla coppia di dischi anteriori pronti a decelerare e arrestare la moto in spazi ristretti con l’aiuto stabilizzante del disco posteriore. Decisamente a punto l’ABS che abbiamo visto intervenire solo quando davvero è stato necessario.
La cosa che ci ha lasciato perplessi è la taratura delle sospensioni, tendenzialmente sul rigido, soprattutto al posteriore, che ne penalizza l’uso fuori dall’asfalto, ma che anche sule nostre martoriate strade Italiane trasmettono alla schiena tutte le sensazioni.

Benelli Leoncino 800 Trail 9

In fuoristrada, per noi si intende quello leggero e/o su strade bianche il manubrio ci è sembrato leggermente basso, e la possibilità di stringere con le ginocchia sella e telaio non è così immediato, ma non è una moto costruita per questo, la Leoncino vuole essere una bella tuttofare elegante.
Della visibilità e completezza della strumentazione abbiamo già parlato e anche dell’indicatore del carburante che in effetti scende molto velocemente quando si arriva alla metà indicata.
Vero anche che i consumi promessi da Benelli per la 800 Trail, circa 20 km/lt, si sono rivelati veritieri andando a spasso e nell’utilizzo extraurbano tranquillo, mentre in autostrada, complice anche la posizione di guida poco aerodinamica, e nella guida allegra salgono in maniera davvero importante avvicinandosi ai 16 km/lt.

Benelli Leoncino 800 Trail 11

Un accenno alle ottime gomme Pirelli Scorpion Trail STR che oltre ad essere esteticamente perfette per la Leoncino 800 Trail si sono rivelate ottime sia come tenuta sia come confort, certo sono un po’ rumorose rispetto alle stradali pure e trasmettono qualche vibrazione in più, ma a livello di tenuta su asfalto hanno poco da invidiare a gomme più specifiche, senza contare che sulle strade bianche e nel fuoristrada leggero regalano davvero confidenza e sicurezza.

Benelli Leoncino 800 Trail 13

Tutto perfetto? Direi che una prova di oltre 2000 km di cui oltre 1200 in viaggio, con autostrade, statali, passi montani, ha messo in risalto una buona poliedricità per questa Leoncino 800 Trail.
Un appunto possiamo farlo alla posizione dedicata al passeggero che in effetti un po’ sacrificata, nello standard della categoria, e soprattutto alla sella che sicuramente è bellissima da vedere ma un po’ di imbottitura in più o un disegno diverso avrebbe avuto maggior apprezzamento dai nostri fondoschiena.

ALL’ACQUISTO
Disponibile preso la rete vendita Benelli in due colorazioni, un sobria ed elegante grigia e una più avventurosa in verde metallizzato opaco, al prezzo appena sotto gli 8000,00 € che la rendono davvero interessante tra proposte sul mercato delle bicilindriche e a cui si allinea come prestazioni e componentistica.

Benelli Leoncino 800 Trail 12

Tutte le caratteristiche tecniche sul sito BENELLI https://italy.benelli.com/product/leoncino-800-trail-e5

Abbiamo utilizzato: Casco Caberg Tourmax – Giacca Carburo MIZAR – Pantaloni Carburo STRIDE CARGO – Sneakers Stylmartin Atom

GALLERY

 

 

Back To Top