Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Ott 2020

Moto Morini CORSARO 1200 ZZ

Te la trovi davanti con quel telaio rosso che fa da contrasto con un elegante nero che lascia a vista parte del serbatoio in alluminio spazzolato.


Una linea particolare quella della Moto Morini Corsaro 1200 ZZ, disponibile anche in bianco perla, protesa in avanti con volumi pieni e corposi che partono da un frontale che ingloba i fari quasi in stile manga per terminare con un corto codino proteso all’insù sotto cui spuntano due cannoni che promettono cattiveria e cavalli.
Sotto solo la ruota con un porta targa in carbonio che ingloba le frecce posteriori.

Moto Morini

Non una novità assoluta la Corsaro, bensì una continua evoluzione emozionale e prestazionale he dalla prima uscita, ormai del 2005, che in questi quindici anni ha subito un continuo affinamento cambiando, ma rimanendo nella sostanza la stessa Maxi Naked che trova la sua ultima evoluzione in questa 1200 ZZ.
Una Moto dalla ruvida eleganza che fa dell’Italianità un orgoglio con  il 99% dei suoi componenti made in Italy e il motore assemblato nello stabilimento di Trivolzio alle porte di Milano.
La Corsaro è una moto dove è impossibile passare inosservati, vuoi per la sua estetica particolare vuoi per la personalità del suono che esce dal doppio scarico.
Compatta con una seduta alta che fa sentire il pilota perfettamente integrato nella moto, un manubrio dalla giusta larghezza che permette un perfetto controllo della moto.

Moto Morini

Davanti a noi solo in quadro strumenti, totalmente digitale con una infinità di funzioni, tra cui la possibilità di scegliere la “schermata” in ben 4 visuali per scegliere quella preferita o più adatta al proprio stile di guida.
Null’altro se non la strada che scorre velocemente incontro a noi in un susseguirsi di rettilinei e curve che arrivano sempre più in un attimo.
Comandi al volante classici con solo un piccolo tasto in più per disinserire l’ABS, unico aiuto elettronico presente, niente controllo di trazione, nessuna mappa, solo muscoli da tenere a bada con il polso destro.
La Corsaro 1200 ZZ è un cavalo di razza che vuole rispetto e che sa dare soddisfazioni in buone mani. Non che sia una moto difficile, ma il carattere ruvido del motore bialbero corsacorta fa capire fin da subito di amare una guida allegra, ama girare con qualche migliaio di giri in più, per diventare davvero lineare e progressivo, in basso strattone, morde il freno come ogni vero purosangue.
I 140 cavalli sono sempre pronti a scaricarsi a terra e alleggerire ed alzare la ruota anteriore se si ruota velocemente la manopola del gas.

Corsaro 1200ZZ Faro Corsaro 1200 ZZ
Telaio traliccio Moto Morini Corsaro 1200ZZ


Un cambio ben spaziato e veloce, servoassistito in salita, assecondato da una  frizione morbida che nelle scalate più violente mette in mostra un ben tarato sistema di antisaltellamento.
Impressionante come sia cambiato il comportamento ciclistico rispetto solo a 5 anni fa quando avevamo la Corsaro 1200 Veloce; molto più svelta a scendere in piega e nei cambi di direzione e poi precisa, una lama nelle curve a seguire perfettamente la traiettoria segnata.
Merito probabilmente delle sospensioni sportive, pluriregolabili, MUPO progettate secondo le specifiche volute da Moto Morini per la Corsaro ZZ.
Un avantreno granitico con una solida forcella con steli da 46mm e una coppia di dischi da 320 mm su cui lavorano due belle pinze radiali Brembo con pompa da 16/19 sempre della casa Bergamasca.
Dietro un valido mono ammortizzatore e un disco singolo, sempre con pinza Brembo, da 220 mm.
Freni al top con generosa gommatura permettono staccate e arresti davvero notevoli a tutto vantaggio della sicurezza.
Un Naked che si può lasciare correre disegnando curve morbide oppure guidare di corpo e giocare con l’ottima ciclistica e la pronta risposta del gas, lasciando dietro a voi solo il suono pieno del caratteristico doppio terminale. 

Corsaro 1200 ZZ

Tutto dipende dal vostro stile e dalle vostre capacità, qualora anche queste non fossero eccelse, come nel caso del nostro tester, vi assicuriamo che comunque ci si diverte, e tanto con questa bella Moto Italiana.
Magari da soli visto che il passeggero, seppur previsto, si trova davvero in alto rispetto al pilota con pedane abbastanza rialzate, insomma non impossibile, ma deve essere davvero un appassionato.
Una moto da scegliere con il cuore da appassionato, quello che vuole qualcosa fuori dal coro e che può personalizzare a piacimento per renderla ancora più unica.

Bella, divertente e personale, potete resistere?

Abbiamo utilizzato: Casco Caberg Drift - Giacca CLOVER Hyperblade - Jeans Clover SYS 3 - Stivali Stylmartin Cruise - Guanti Jollisport Otis - Intimo SIXS

Tutte le caratteristiche tecniche e la gamma sul sito Moto Morini

Foto di Roberto Serati

GALLERY



Flap
Profilo