fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Martedì, Mar Nov 2020
  • Aprilia Tuono RR, per gli americani la più cool

    E' la rivista americana Cycle World Magazine a decretarlo, una delle rivista più diffuse tra i motociclisti degli States, la moto da desiderare è italiana e per il secondo anno consecutivo pè l'Aprilia Tuono, premiandola come “Best Standard Bike” per il 2018.

    Aprilia Tuono V4 1100 RR è stata riconosciuta quale moto “totale”, in grado di unire con estrema versatilità prestazioni inarrivabili per la concorrenza mondiale e contenuti tecnologici di altissimo livello a un elevato livello di comfort per pilota e passeggero e di godibilità sulle strade di tutti i giorni.

    È un riconoscimento che arriva da uno dei mercati più evoluti al mondo, che premia l’industria italiana e conferma la Tuono V4 1100 RR come un’eccezionale macchina da divertimento e come una delle motociclette più emozionanti disponibili sul mercato e per questo più apprezzate dal pubblico statunitense.

    Secondo Cycle World i principali ingredienti che consentono alla Aprilia Tuono V4 1100 RR di svettare rispetto alla concorrenza sono stati il motore V4 Aprilia di 65°, la ciclistica di altissimo livello, i controlli elettronici e un impianto frenante al top. Una compagna veloce, affidabile, e confortevole, in grado di spiccare sulle altre motociclette per il suo essere “cool” e per la sua capacità di generare emozioni.

  • Debutta la nuova Triumph Trident, tre cilindri 660cc, e tanto stile

    Debutta la nuova Triumph Trident, attingendo dal passato la casa di Hinckley ridefinisce il suo futuro inaugurando quella che sarà per molti la porta di accesso ad una nuova passione motociclistica.

  • Honda CB1000R Limited Edition, solo 200 pezzi in Italia

    Gli appassionati più attenti l’avevano notata già ad Eicma 2018, il Salone della Moto di Milano. Mostrata per la prima volta come concept a EICMA, la CB1000R+ Limited Edition debutta ora in versione definitiva al Motor Bike Expo 2019 di Verona (17-20 gennaio).

    La CB1000R+ Limited Edition è una raffinata versione in serie limitata realizzata da Honda Motor Europe Ltd Italia in soli 350 esemplari per tutta Europa, di cui 200 destinati all’Italia. Immediatamente riconoscibile, con l’iconico logo dell’Ala anni Settanta sul serbatoio, è caratterizzata dalla speciale livrea Tricolour impreziosita da un trattamento trasparente superficiale che enfatizza la brillantezza della colorazione e da numerose parti in fibra di carbonio. Il terminale di scarico SC-Project è un sofisticato sistema con doppio silenziatore
    realizzato in esclusiva per la CB1000R Limited Edition, non reperibile quindi né come accessorio ufficiale né sul mercato dell’after-market.

    La nuova CB1000R+ Limited Edition si può già ordinare e sarà disponibile presso le concessionarie ufficiali Honda da fine febbraio al prezzo di 15.990 Euro (900 Euro in più rispetto alla CB1000R+ di serie).

  • Husqvarna Vitpilen 701: promozione 2000 vantaggi

    Husqvarna Motorcycles annuncia una nuova iniziativa dedicata a chi è stato colpito dalla VITPILEN 701. Tutti i clienti che acquisteranno una VITPILEN 701 MY 2018 riceveranno infatti 2.000 euro di vantaggi, che potranno spendere in accessori e abbigliamento originali Husqvarna Motorcycles o per una supervalutazione del loro usato.

    La VITPILEN 701 è la moto che ha indicato una nuova direzione nel design motociclistico di Husqvarna in fatto di moto stradali rivolto soprattutto ai motociclisti urbani di ultima generazione. Largamente ispirata dalle radici svedesi del brand nel suo design ridotto all’essenziale, la VITPILEN 701 adotta alcune delle tecnologie più avanzate: dal telaio a traliccio al sofisticato motore monocilindrico dotato di tecnologia ride-by-wire e controllo di trazione, dalle pregiate sospensioni WP di serie ai freni Brembo.

    Chi guida una VITPILEN 701 ha la possibilità di personalizzare la propria motocicletta con una gamma dedicata di accessori originali dedicati. Husqvarna Motorcycles offre inoltre un completo assortimento di capi tecnici e casual e di accessori, disegnati per adeguarsi allo stile e alle esigenze dei motociclisti di oggi. Il voucher di 2.000 euro potrà essere impiegato anche per arricchire la propria VITPILEN 701 con accessori originali dal catalogo Husqvarna Motorcycles o intonare il proprio abbigliamento tecnico e casual

    L’iniziativa è valida presso la rete dei concessionari ufficiali Husqvarna Motorcycles dal 10 aprile 2019 al 31 maggio 2019.

  • Indian Motorcycle FTR1200: dal flat-track alla strada

    Grandi novità anchhe da parte di Indian Motorcycle a Colonia, a Intermot2018, la leggendaria casa americana introduce due nuovi modelli, che non vengono dal classico segmento touring, ma dalla lunga tradizione delle gare di flat-track americano. Le nuove FTR1200 e FTR1200s derivano strettamente dalla moto da competizione che dal 2016 domina la scena delle gare sullo sterrato, la FTR750.

    La nuova FTR1200 combina le qualità della moto da flat-track ad una posizone in sella comoda, creando una moto maneggevole e rapida. A spingerla è un nuovo bicilindrico da 1203cc a V con una potenza erogata di 120vc, 115Nm di coppia, Indian Motorcycle ha lavorato molto sull'erogazione del motore, per fornire una risposta lineare e corposa.

    La FTR1200 monta sospensioni regolabili nel precarico, compressione e estenzione, pinze radiali Brembo, controllo di trazione, ABS e anti-impennata, e tre mappe di erogazione (Sport, Standard e Rain). Il ponte di comando è un display LCD touch da 4.3 pollici, agganciabile via Bluetooth.

    La FTR1200 è disponibile in Thunder Black, la FTR1200s in Red su Steel Gray, Titanium Metallic su Thunder Black Pearl e in Race-Replica.

  • MV Agusta Brutale RR conquista anche l'India

    Altro riconoscimento per l’MV Agusta Brutale 800 RR, che si è aggiudicata il titolo di “Design of the Year 2019” al Bike India Awards tenutosi recentemente a Mumbai. La manifestazione, giunta al 14esimo anno, vuole premiare le moto più interessanti lanciate sul mercato indiano nel corso dell’anno precedente, ed è un tributo all’industria motociclistica mondiale.

    Molti i nomi celebri del mondo dei motori “Made in India” presenti alla cerimonia: piloti, manager, giornalisti e star della TV. Tanti di loro facevano anche parte della giuria, e hanno diligentemente, e probabilmente anche con un certo entusiasmo, provato ognuna delle contendenti in gara. Il giudizio a favore della naked di Schiranna è stato pressoché unanime.

    Aspi Bhathena, Direttore di Car India & Bike India ha così commentato la vittoria italiana: “Gli italiani sanno certamente fare delle moto di rara bellezza, e la Brutale 800 RR ne è l’elegante prova. Il fatto che questa moto sia così bella da farsi ammirare per ore e al contempo sia capace di scaricare così “brutalmente” tutta la potenza dei 140 CV del suo 3 cilindri ne ha fatto la chiara vincitrice”.

    “Siamo lieti del successo della nostra moto al Bike india Award” ha detto Timur Sardarov, CEO di MV Agusta, “questo riconoscimento da parte di una giuria così prestigiosa ci onora. L’India è un mercato di crescente importanza nel settore premium delle moto. Questo titolo è anche un riconoscimento dello stile, della passione e del DNA sportivo dell’Italia. Grazie anche all’ottimo lavoro del nostro partner indiano, Motoroyale, la Brutale 800 RR è già una star in questo paese, e ci aspettiamo che questo premio rafforzi ulteriormente la nostra reputazione in India e a livello internazionale.”

  • MV Agusta Dragster 800 RR per l'esclusivo garage TheArsenale

    Le versioni speciali di MV Agusta sono da sempre un mix di sogno e incubo per i motociclisti, il sogno di avere qualcosa di davvero speciale ed esclusivo, l'incubo di non poterlo avverare.

  • Nuova Ducati Diavel 1260 My2019

    Al momento del lancio il Ducati Diavel fece sicuramente scalpore, oggi la seconda generazione scende in strada mettendo a frutto tutte le qualità dinamiche e prestazionali delle moto di Borgo Panigale, ma ricercando anche un miglior look e una posizione in sella più comodo per guidatore e passeggero.

    L’anima da sport #naked viene amplificata grazie al motore Testastretta DVT 1262, che permette grandi accelerazioni e al tempo stesso offre una regolarità ai bassi regimi ideale per un uso quotidiano oppure turistico della #moto. La ciclistica aggiornata rende il #diavel1260 più efficace nel misto, mentre la dotazione tecnica ed elettronica di alto livello permette frenate da supersportiva in grande sicurezza grazie all’ABS Cornering Bosch e una facile gestione delle performance del motore. Il tutto sempre con un elevato livello di comfort sia per il pilota che per il passeggero grazie, in primis, alla posizione di guida con il busto rialzato e alla grande sella generosamente imbottita.

    Il #diavel1260 è disponibile anche nella più sportiva versione S, che monta, tra l’altro, sospensioni Öhlins completamente regolabili all’anteriore e al posteriore, ruote dedicate e un impianto frenante ancora più performante. Il cuore del nuovo #diavel1260 è il #Ducati Testastretta DVT da 1262 cm3 con variatore di fase, già apprezzato sulla XDiavel, rivisto per esaltarne le performance e dotato di trasmissione finale a catena.

    Il bicilindrico del #diavel1260 è in grado di erogare 159 CV (117 kW) a 9.500 giri/minuto* e 129 Nm (13,1 kgm) a 7.500 giri/minuto con una curva di coppia piatta sin dai regimi medio-bassi, che garantisce una risposta vigorosa del motore in ogni momento. Grazie al variatore di fase che agisce in maniera continua sia sull’albero a camme di aspirazione che su quello di scarico, il motore eroga sempre la potenza nella maniera più adeguata alle condizioni di utilizzo: estremamente dolce ai bassi regimi, aggressiva e sportiva agli alti. Inoltre la versione S monta, di serie, il #Ducati Quick Shift up & down Evo (DQS) per la cambiata senza utilizzo della frizione.

  • Suzuki Katana, scarico Akrapovic in promozione fino a fine Aprile

    La Suzuki KATANA è pronta a riportare sulle strade un nome leggendario, quello della omonima maxi del 1981, è finalmente pronta a sbarcare sul mercato italiano. I primi esemplari arriveranno nei concessionari all’inizio di aprile ma gli ordini possono essere già sottoscritti. La moto è entrata infatti in listino all’incredibile prezzo di 13.690 Euro franco concessionario e chi perfezionerà il contratto entrò il 30 aprile potrà anche approfittare di un’imperdibile offerta. Fino a quella data ogni KATANA acquistata sarà consegnata nello speciale allestimento Launch Edition, con il grintoso silenziatore Akrapovic compreso nel prezzo. Si tratta di un fantastico accessorio, capace di rendere più sportiva la linea e di regalare un sound più esaltante al motore e che viene normalmente proposto a catalogo a oltre 700 Euro, cifra che si traduce dunque in un eccezionale vantaggio cliente.

    Oggi, in un’epoca in cui il design gioca un ruolo importante in ogni segmento del mercato motociclistico, la KATANA riesce a distinguersi dalla massa, rivisitando quella sagoma intramontabile e aprendo nuove frontiere all’integrazione tra uomo e moto. Non si tratta solo di un fatto di ergonomia, ma anche di sensazioni che la nuova Katana è in grado di trasmettere al pilota.  Suzuki ha utilizzato tutto il tempo e le risorse necessarie per progettare e mettere a punto la KATANA, come traspare chiaramente osservando la pregevole fattura anche delle parti più nascoste. Tutto è fatto per funzionare al meglio e per durare a lungo, senza alcun compromesso.

    A proposito di miti e leggende, la KATANA sfrutta la base meccanica di un’altra Suzuki che ha fatto epoca nel mondo delle supersportive, la celebre e plurivittoriosa GSX-R1000 K5. Il suo portentoso quattro cilindri è stato sviluppato dagli ingegneri di Hamamatsu in vista di un impiego stradale. La potenza massima è ora di 150 cv e garantisce prestazioni esaltanti agli alti regimi, mentre ai bassi c’è una grande disponibilità di coppia, per un guida piacevole ed emozionante a qualsiasi andatura. Completano la dotazione la forcella KYB a steli rovesciati da 43 mm, le pinze freno anteriori ad attacco radiale Brembo, evoluto sistema antibloccaggio ABS Bosch, controllo elettronico della trazione regolabile su tre livelli d’intervento o disattivabile e Suzuki Easy Start System e il Low RPM Assist.

  • Suzuki Katana: prezzo di vendita e subito una grande promozione

    C'è molto fermento in Suzuki per il lancio della nuova Katana, una crossover dall'anima sportiva, che vuole mettere d'accordo tutti i motociclisti, di genere e di generazione. Nata dalle forme della Suzuki Katana degli anni 80, la nuova si sviluppa su un'idea più moderna e raffinata di design, ereditando tutti gli stilemi di una moto sofisticata: codino corto, linee tirate, portatarga sospeso.

    In grande evidenza l'anima sportiva di questa Katana, che per essere affilata come una spada giapponese non poteva che avere un cuore da sportiva di razza, come il motore della mitica gixxer 1000 K5, una moto che è stata emblematica per gli appassionati, che aggiornato eroga 150cv, domati oltre che dal polso da una serie di aiuti elettronici come l'ABS Bosch, Suzuki Easy Start System e Low RPM Assist. Anche lo scarico corto sotto motore ricorda la versione tra le più popolari del gixxer, e per non allontanarsi troppo dall'anima sportiva c'è il display LCD diretto parente di quello montato sulla nuova GSX-R1000. La ciclista non mancherà di attirare gli sguardi degli appassionati, dalle pinze radiali Brembo, alla forcella rovesciata, fino al forcellone posteriore che sembra uscito da una moto da gara.

    Non resta che apprezzare il lavoro fatto da Suzuki per creare quella che vuole essere una moto totale, approfittando magari dell'offerta che da la possibilità a chi l'acquista entro il prossimo 30 aprile, di averla in una speciale Launch Edition, con un fantastico silenziatore Akrapovic in titanio compreso nel prezzo di 13.690 Euro f.c..

    La moto può essere eventualmente prenotata anche online, attraverso una particolare sezione del sito che Suzuki ha dedicato alla KATANA. All’indirizzo moto.suzuki.it/katana si trovano testi, foto e video emozionanti che raccontano agli appassionati la filosofia di questo modello e spiegano il suo profondo legame con i mondi dei samurai e dei maestri spadai giapponesi.