Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Ott 2020
  • Ad Adria la quarta tappa del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance

    Tre vincitori diversi in tre gare e una avvincente lotta al vertice della classifica generale: è con queste premesse che il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance torna in pista questo fine settimana all’Adria International Raceway, in provincia di Rovigo.

    Giunta alla quarta tappa stagionale, la nuova serie monomarca organizzata da FMI e Moto Guzzi e dedicata alle Moto Guzzi V7 III equipaggiate con il Kit Racing GCorse e con le gomme Pirelli Phantom Sportscomp RS sta riscuotendo un grande successo grazie all’inedito format che offre a tutti i motociclisti l’opportunità di correre in circuito in una atmosfera di grande amicizia e divertimento.

    Con l’arrivo del nuovo team Gaffe salgono a 20 le squadre iscritte al Trofeo: sul tracciato veneto saranno ben 40 i piloti che si alterneranno in sella alle Moto Guzzi V7 III, dando vita a un altro weekend all’insegna della passione in pista e nel paddock, in pieno stile “guzzista”. Al via ci sarà ovviamente anche la V7 III del Team The Clan, sulla quale si alterneranno due nuovi piloti votati online dagli appassionati Guzzisti della community ufficiale Moto Guzzi “The Clan”.

    Alla vigilia dell’appuntamento veneto la classifica generale vede un emozionante testa a testa tra il Team Circuito Internazionale d’Abruzzo - in caccia della prima vittoria dopo tre piazzamenti a podio - e il Team Biker’s Island, impostosi a Magione lo scorso 23 giugno. La tappa di Adria sarà perciò molto importante in vista della gara che si preannuncia decisiva, il gran finale in programma a Misano.

    Nel cuore del paddock spazio anche agli appassionati, con lo Shop dell’Aquila, porta di accesso al mondo Moto Guzzi anche per chi motociclista non è, o non è ancora, grazie alla ricca offerta di abbigliamento e merchandising originali.

    Il quinto e ultimo appuntamento del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2019 si terrà all’autodromo di Misano il 13 ottobre. L’iscrizione ai singoli appuntamenti del Trofeo è possibile fino a due settimane prima della gara.

    Per rimanere aggiornati su tutte le novità relative al trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2019 è sufficiente consultare le pagine web del Trofeo, fastendurance.motoguzzi.com, e il sito della Federazione Motociclistica Italiana, www.federmoto.it.

  • Da Moto Guzzi il nuovo campionato FMI Fast Endurance

    Moto Guzzi torna a correre facendo rivivere un patrimonio di sportività e mettendo in pista la passione per le gare intese come momento di divertimento, passione e amicizia. Valori autentici che la Casa di Mandello porta in gara nel Moto Guzzi Fast Endurance 2019.
    Un trofeo completamente nuovo, organizzato dalla FMI - Federazione Motociclistica Italiana e Moto Guzzi le cui iscrizioni si aprono l’1 febbraio e che scatterà sul circuito di Varano il prossimo 14 aprile. Un vero campionato dedicato a coppie di amici che vogliono cimentarsi tra i cordoli assaporando l’atmosfera leggendaria delle corse più classiche, ma con uno spirito giovane e di puro divertimento.
    Il Trofeo vedrà al via equipaggi composti da due piloti in sella a Moto Guzzi V7 III Stone, allestite con un kit, ovviamente uguale per tutti, così da garantire il massimo equilibrio e divertimento, in piena sicurezza. Fratellanza e spirito di squadra sono in tal modo premiati rispetto all’individualità, recuperando così il clima di aggregazione tipico delle corse di una volta.
    Saranno cinque gli appuntamenti in pista: si parte da Varano il 14 aprile per poi proseguire sulle piste di Vallelunga (19 maggio), Magione (23 giugno), Adria (1 settembre) e arrivare al gran finale a Misano il 13 ottobre.

    Dall’1 febbraio e fino al 31 marzo 2019 è possibile iscriversi all’intero campionato al costo agevolato di 1250 Euro a team (equivalenti perciò a 125 Euro a pilota per ogni gara). In alternativa, è possibile iscriversi alle singole gare al costo di 350 Euro a team.
    Per partecipare al Trofeo è necessario essere tesserati FMI ed essere in possesso della licenza agonistica di tipo Velocità (o Fuoristrada con Estensione Velocità); l’iscrizione può essere effettuata comodamente online, accedendo al portale MyFMI sul sito www.federmoto.it e compilando l’apposito modulo. Al momento stesso dell’iscrizione l’equipaggio può anche scegliere il nome da attribuire al proprio Team e il numero di gara.

    Per qualsiasi tipo di informazione relativamente a tesseramento, richiesta della licenza e iscrizione al Trofeo è possibile contattare l’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


    KIT DI PREPARAZIONE

    La trasformazione si realizza con il Kit Racing sviluppato da Guareschi Moto, apprezzato preparatore Moto Guzzi anche in ambito sportivo. Per scendere in pista la moto deve essere allestita obbligatoriamente con questo kit che - oltre a dispositivi di sicurezza tra cui ad esempio sottocoppa e protezione della leva del freno anteriore - comprende un pacchetto di modifiche funzionali ed estetiche. Tra queste cupolino, semimanubri, impianto di scarico completo, pedane rialzate, fianchetti laterali, sella monoposto e parafango posteriore, tabelle portanumero, kit cartucce sospensioni anteriori e ammortizzatori posteriori. Completano l’equipaggiamento una specifica mappatura della centralina motore e pastiglie freno anteriori dedicate.

    Il costo del kit, acquistabile rivolgendosi alla rete vendita Moto Guzzi o direttamente presso la concessionaria Guareschi Moto, è pari a 3.330 Euro (più IVA). L’installazione del kit può essere eseguita in autonomia oppure gestita dalla rete vendita Moto Guzzi.


    FORMATO DELLE GARE

    Ogni fine settimana di gara prevede al sabato due turni di prove cronometrate, entrambi della durata di 20 minuti per ciascun pilota. La media dei migliori rilievi cronometrici ottenuti dai due piloti dell’equipaggio determinerà la posizione di partenza di ciascun team nello schieramento della gara della domenica. Un evidente richiamo alle leggendarie corse endurance di un tempo risiede proprio nella partenza della gara, che avverrà in stile “Le Mans”, ovvero con le moto allineate su un lato della pista e i piloti che allo start attraversano di corsa il nastro d’asfalto per salire in sella e partire.
    In corsa, ciascun pilota non potrà guidare per più di 15 minuti + 2 giri consecutivi: ciò significa che la gara - della durata di 60 minuti - sarà movimentata da almeno tre cambi pilota, che avvengono nella corsia box. Al termine della gara verranno assegnati punteggi ai primi 15 team classificati

    Maggiori informazioni su www.motoguzzi.com e su www.federmoto.it

     

  • Da Moto Guzzi le nuove V7 III Stone e Classic

    Da Moto Guzzi arrivano nuove varianti della V7 III nelle versioni Stone e Classic, due icone della casa di Mandello del Lario che si vestono di nuovo. La nuova V7 III Stone nella nuova variante Night Pack, caratterizzata da una nuova fanaleria full led e da significativi interventi stilistici.

    Al look essenziale tipico di V7 III Stone la variante Night Pack affianca la moderna anima high tech della fanaleria a led, che assicura elevato potere illuminante del faro anteriore, degli indicatori di direzione e della luce posteriore. Il posizionamento ribassato del faro e della strumentazione e un nuovo parafango posteriore, corto e snello, che integra il supporto della luce stop e quello, anch’esso rinnovato, del porta targa, donano inoltre alla V7 III Stone Night Pack un profilo più filante. La sella dedicata è caratterizzata da termosaldature e valorizzata dal logo Moto Guzzi ricamato a filo in colore grigio.

    Oltre alla classica “total black” Nero Ruvido, V7 III Stone Night Pack è proposta anche nelle varianti Bronzo Levigato e Blu Pungente.
    Moto Guzzi V7 III Stone Night Pack è già disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.590 Euro f.c.

    Arriva anche una nuova gamma colori per la V7 III Special, la Moto Guzzi V7 III Special è la interpretazione più classica ed elegante della “settemmezzo” di Mandello ed è anche la versione più fedele allo spirito del modello originario, distinguendosi per i numerosi particolari cromati e per le grafiche lucide, ora abbinate a due nuove varianti cromatiche, Nero Onice e Grigio Cristallo.

    Come la celebre V750 S3 del 1975, V7 III Special propone la tipica fascia colorata sui fianchetti sottosella che richiama la banda orizzontale dello stesso colore sul serbatoio. Le eleganti ruote a raggi hanno i canali lucidati e i mozzi neri; la strumentazione è a doppio quadrante circolare, mentre è di serie il maniglione d’appiglio in acciaio cromato per il passeggero. La sella marrone presenta infine cuciture effetto “old school”, un ulteriore elemento dal sapore vintage. Moto Guzzi V7 III Special è disponibile sulla rete vendita Moto Guzzi al prezzo di 8.640 Euro f.c.

    www.motoguzzi.com/it_IT

  • Evento: arrivano i Moto Guzzi Eagle Days, che musica!

    Dove volano le aquile ormai lo sappiamo, si fermano sui serbatoi, sui cilindri e sulle giacche in pelle firmate dalla casa di Mandello del Lario, da Moto Guzzi. Non solo novità, sconti e acciaio negli Eagle Days, la grande novità è “Open Stage”, il primo contest Moto Guzzi dedicato alla musica che debutta agli Eagle Days 2018. Un evento che riscrive il concetto di concessionaria e consente a tutte le band di mettere in moto il proprio talento: un mix di motori, musica e performance live che vede protagonisti gli artisti con le loro esizibizioni e il pubblico.

    In corrispondenza dell’ampliamento della gamma Moto Guzzi V7 III, con l’arrivo delle versioni Carbon, Milano e Rough accanto alle già note Stone, Special e Racer, gli Eagle Days 2018 sono dedicati in particolar modo alla “settemmezzo” dell’Aquila. V7 III Racer, così come le nuove Carbon, Milano e Rough sono proposte con una promo lancio che permette al cliente di beneficiare di 300 Euro di vantaggi, utilizzabili ad esempio come: contributo sul prezzo del veicolo, sconto sull’acquisto di accessori, contributo sul costo di assicurazione del veicolo oppure come supervalutazione dell’usato o rottamazione, anche combinati tra loro. E per chi è orientato sulle versioni Stone e Special, i vantaggi crescono fino a 500 Euro.

    Anche per i due modelli della famiglia Moto Guzzi V9 MY 2018, le easy cruiser leggere V9 Roamer e V9 Bobber, evolute nel segno del comfort e dello stile, gli Eagle Days hanno in serbo ben 1000 Euro di vantaggi.

    Per scoprire tutti i dettagli delle proposte Moto Guzzi l’appuntamento è dal 16 al 22 aprile, fine settimana compreso, per un grande porte aperte in tutti i concessionari aderenti.

    Per scegliere il dealer più vicino e prenotare un test su strada basta visitare il sito www.motoguzzi.com.

    Per iscriversi al contest “Open Stage” è sufficiente recarsi presso i concessionari Moto Guzzi aderenti all’iniziativa: le band più votate potranno esibirsi live e giocarsi la possibilità di salire sul palco del Siren Festival, in programma a Vasto dal 26 al 29 luglio.


    Tutti i dettagli su www.openstage.motoguzzi.com

     

    aMotoMio.it

     

  • Moto Guzzi e Aprilia, passato, presente e futuro dei gioielli tricolore

    L'articolo di oggi sta nella sezione "Le nostre prove", ma di prove questa volta non ce ne sono state.

  • Moto Guzzi e il tassello mancante

    Il titolo sembra più quello di una puntata di Topolino o di Paperone, ma è quello più azzeccato dopo la presentazione della nuova V85TT. Da quando la nuova adventouring della casa di Mandello del Lario è stata presentata, i like sui social hanno scalato il contagiri più veloci di una motogp.

    Eh cari vecchi cuori guzzisti, tanto tempo a sognare il grande ritorno sui palcoscenici mondiali, tanto tempo a sognare quell’aquila tornasse nel cuore di tanta gente, e tutto è diventato reale con una endurona, forse uno dei modelli più insoliti per la casa di Mandello del Lario.

    Dal passaggio a Piaggio la nostra guzzona ha fatto tanto cambiamenti, ha cambiato cuore, rivedendo l’architettura dei motori, pelle, cercando design più moderni e sofisticati, e anche gambe, riprogettando il suo mitico cardano. Tante le moto che sono uscite da quel giorno, alcune molto azzeccate, altre un po’ meno. Tra naked, classic, café racer e custom. forse in Moto Guzzi si attendevano il grande salto con il ritorno della V7, una moto che negli anni 70 aveva fatto sognare un sacco di motociclisti.

    Anche sulle custom Moto Guzzi aveva rivolto grande speranze, soprattutto per il mercato americano, dove le nuove imponenti California e la MGX21, dovevano incantare gli americani e le loro highway.

    Ma poi arriva questo tassello mancante per completare una rinascita partita all'inizio del nuovo millennio, questa adventouring dal motore piccolo rispetto a certa concorrenza, ma un motore esotico, un motore che se qualcuno avesse occasione di leggere qualche articolo d’oltreoceano, viene definito unico! Ma la nuova V85TT è tutta esotica, il suo DNA un po’ roadster come erano le enduro all’inizio degli anni 90, il suo cuore unico, il suo design retrò ma sofisticato, ha incantato molto del pubblico motociclista.

    E’ di nuovo passione Moto Guzzi, è di nuovo quella voglia di cavalcare un motore messo di traverso, è di nuovo la voglia di orgoglio Made in Italy, un po’ di più da aggiungere a quello di altre case italiane, ma questa ha le ali, è una Moto Guzzi.

    Questa V85TT era il tassello mancante al ritorno di una grande passione!

    Wolf

    avatar di Wolf

  • Moto Guzzi protagonista al London Design Festival 2019

    L’unione tra tecnologia e pregiata manifattura italiana, tratto distintivo di Moto Guzzi, è stata celebrata durante l’evento multisensoriale Touchy Smelly Feely Noisy Tasty, ospitato presso il Coal Office, quartier generale londinese del celebre designer britannico Tom Dixon, rider appassionato di Moto Guzzi.

    Star della serata sono state la Moto Guzzi V7 Tomoto firmata da Dixon, un pezzo unico e irripetibile, mix di arte motociclistica e design industriale, e la Moto Guzzi V85 TT, la grande viaggiatrice, ultima nata del brand dell’Aquila. Le due moto sono state esposte nell’innovativo hub creativo in Bagley Walk a Londra, nel cuore del polo del design londinese di King’s Cross.

    Tomoto è nata da una particolare interpretazione stilistica di Moto Guzzi V7, uno dei modelli più celebri e conosciuti di Moto Guzzi, best seller della casa italiana. Si tratta di una versione speciale realizzata in esemplare unico e firmata – letteralmente – da Tom Dixon, il logo è infatti dipinto a mano dal designer in un vivace rosa shocking. V7 Tomoto unisce la migliore tecnologia Moto Guzzi a un design unico che trova le sue radici nelle realizzazioni in alluminio grezzo, nei cerchioni intagliati a laser che riproducono un originale pattern grafico-geometrico nel faro anteriore ispirato alla lampada Fin Obround, creazione di Dixon del del 2012.

    Alla special V7 era affiancata, oltre alla custom sportiva V9 Bobber che ha inaugurato il segmento dei bobber di serie di media cilindrata, Moto Guzzi V85 TT, la nuova nata nella casa dell’Aquila.

    Questi tre gioielli di design motociclistico sono stati parte integrante dell’allestimento creato dal designer britannico presso il Coal Office per il London Design Festival 2019.

  • Moto Guzzi V7 III Limited dal Wheels and Waves

    Nell’affascinante cornice di Biarritz, di fronte a migliaia di bikers riunitisi per il tradizionale appuntamento con Wheels and Waves, Moto Guzzi ha svelato la nuova Moto Guzzi V7 III Limited, più recente interpretazione stilistica della “settemmezzo” di Mandello.

    Nel popolare festival dedicato al connubio tra moto e surf, Roberto D’Amico, uno dei più forti e rispettati surfisti italiani, ha affrontato i beach break della costa atlantica francese con il logo Moto Guzzi sulla propria tavola, un palcoscenico perfetto per il debutto di questa esclusiva versione in edizione limitata e numerata di soli 500 esemplari. V7 III Limited unisce la classicità e l’eleganza delle cromature a raffinati materiali hi-tech, come la fibra di carbonio e l’alluminio.

    Tanti quindi i particolari pregiati che ne fanno un modello da collezione, a cominciare dal serbatoio cromato, “fasciato” superiormente da una cinghia dal sapore vintage in cuoio nero. Ai lati, l’inconfondibile aquila Moto Guzzi è realizzata in una particolare finitura brunita: il nero è del resto un altro elemento ricorrente di V7 III Limited, dai cerchi a razze alla sella con cuciture effetto “old school”, oltre ovviamente alla tipica trama della fibra di carbonio, materiale utilizzato per i parafanghi anteriore e posteriore e per i fianchetti laterali. Il tappo per il rifornimento con serratura è in alluminio ricavato dal pieno, così come il riser del manubrio, che riporta inciso al laser il numero di serie del modello.

    Anche il twin 750 Moto Guzzi si presenta in una veste raffinata, con le protezioni dei corpi farfallati in alluminio anodizzato nero e le teste cilindri con le alette di raffreddamento fresate che creano un’ulteriore gioco di contrasti. L’essenziale strumentazione è a singolo quadrante circolare, con scala del tachimetro analogica e le altre informazioni racchiuse nel riquadro digitale.

  • Nel MOTO GUZZI FAST ENDURANCE trionfa il 117 RACING TEAM

    Matteo Giordani e Carlo Maderna del 117 Racing Team si sono aggiudicati il Moto Guzzi fast Endurance 2020 grazie al secondo posto conquistato nell’ultima gara sul circuito di Misano.

  • Parte da Varano il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance

    Sono ben 36 i piloti che questo fine settimana faranno rivivere il patrimonio di sportività di Moto Guzzi sfidandosi nella prima tappa del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, in programma sabato 13 e domenica 14 aprile a Varano de’ Melegari, in provincia di Parma.

    La gara di apertura dell’attesissimo trofeo organizzato da FMI e Moto Guzzi vedrà al via 18 equipaggi, ognuno composto da due piloti: saranno quindi 36 in totale i rider che si alterneranno in sella alle Moto Guzzi V7 III dotate dell’apposito Kit Racing realizzato da GCorse dei fratelli Guareschi.

    Il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance è pensato innanzitutto per vivere le gare come momento di divertimento, passione e amicizia. Tra gli equipaggi al via sono tante le coppie di amici, provenienti da ogni parte d’Italia, con equipaggi da Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo e Basilicata. Il team Luporacing si distingue tra gli altri: il padre esperto gentleman rider e la figlia al debutto assoluto in pista, Dario e Eleonora Villa, hanno deciso di condividere la sella della loro V7 III tra i cordoli. All’appello hanno risposto anche Virgin Radio, sulla cui moto si alterneranno nel corso del Trofeo vari piloti, tra cui anche DJ Ringo.

    In linea con i sentimenti di amicizia e condivisione che da sempre caratterizzano lo sport più sano, il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance riserva spazio anche agli appassionati Guzzisti della community “The Clan” e ai membri del Moto Guzzi World Club.

    Un format per tutti: atmosfera classica, spirito giovane

    Anche l’inedito format di gara del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance è perfetto per il divertimento di tutti, dal neofita della pista all’appassionato più smaliziato. Sabato 13 aprile sono previsti due turni di prove cronometrate, entrambi della durata di 20 minuti per ciascun pilota. La media dei migliori rilievi cronometrici ottenuti dai due piloti dell’equipaggio determinerà la posizione di partenza di ciascun team nello schieramento della gara.

    Un evidente richiamo alle leggendarie corse endurance di un tempo è proprio nella partenza della gara, in programma domenica 14 alle 16:15, che avverrà in stile “Le Mans”, ovvero con le moto allineate su un lato della pista e i piloti che allo start attraversano di corsa il nastro d’asfalto per salire in sella e partire. In corsa, ciascun pilota non potrà guidare per più di 15 minuti + 2 giri consecutivi: ciò significa che la gara - della durata di 60 minuti - sarà movimentata da almeno tre cambi pilota, che avvengono nella corsia box. Al termine della gara verranno assegnati punteggi ai primi 15 team classificati.

    I prossimi appuntamenti sono in programma sulle piste di Vallelunga (19 maggio), Magione (23 giugno) e Adria (1 settembre), fino al gran finale di Misano del 13 ottobre.

    L’iscrizione ai singoli appuntamenti del Trofeo è possibile fino a due settimane prima della gara, al costo di 350 Euro per Team.

  • Ripartono le concessionarie Moto Guzzi con le promozioni su V7iii e V85TT

    Moto Guzzi torna ad accogliere i motociclisti di tutta Italia nei propri punti vendita e lo fa lanciando promozioni uniche, valide per tutto il mese di maggio.

  • Ultima tappa per il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, un grande successo

    Il Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance si appresta a vivere l’appuntamento conclusivo di una stagione d’esordio: di successo sarà la pista di Misano il 13 ottobre, a decretare l’equipaggio vincitore della prima, combattutissima edizione della serie monomarca dedicata alle Moto Guzzi V7 III.

    A testimonianza della bontà del progetto nato dalla collaborazione tra la Federazione Motociclistica Italiana e Moto Guzzi, non vi è soltanto il grande equilibrio tra i partecipanti - con quattro vincitori diversi nelle quattro gare finora disputate - ma soprattutto il crescente interesse di una platea sempre più ampia di motociclisti verso un Trofeo davvero accessibile.

    Gli ingredienti del successo sono rappresentati da un format tanto semplice quanto innovativo, con equipaggi di due piloti impegnati in gare “mini endurance” di un’ora, e da una moto facile, alla portata di tutti, ma capace di impegnare anche i piloti più smaliziati. Il tutto circondati da un’atmosfera in pieno stile “Guzzista”.

    In vista del gran finale di Misano, il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Giovanni Copioli, e Davide Zanolini, Direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo Piaggio, si sono incontrati nel paddock del circuito romagnolo per un primo bilancio dell’edizione 2019 e porre le basi per continuare la collaborazione. Entrambi hanno avuto modo di esternare orgoglio e soddisfazione per un progetto nato quasi per scommessa, che ha avuto così tanto successo.