Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Martedì, Mar Feb 2020
  • L’importante non è vincere

    "L'importante non è vincere, ma partecipare", frase attribuita al Barone Pierre De Coubertin, che è da sempre il motto delle Olimpiadi moderne.
    Insieme anche "Citius!, Altius!, Fortius!"  (Più veloce, più alto, più forte), proposto sempre da De Coubertin ma ideato da Henri Didon nel 1894.

  • MotoGP Dall'Igna: se Zarco farà bene avrà di più da Ducati

    Ci sono pochi dubbi per Gigi Dall'Igna, se Johann Zarco darà buoni risultati sarà possibile pensare ad un impegno maggiore di Ducati nei suoi confronti.

  • MotoGP KTM: fuori Johann Zarco, dentro Mika Kallio

    Sarà Mika Kallio a prendere il posto in sella alla KTM RC16 nelle prossime date della MotoGP fino a fine stagione, è diventata ufficiale la separazione tra la casa austriaca e il francese Johann Zarco.

    La separazione tra le due parti era già stata ufficializzata al termine del gran premio d'Austria, quando Zarco aveva annunciato di non avere le motivazioni per rimanere in KTM con una moto che non riusciva a far sposare con il suo stile di guida e che non era indispensabile rimanere con la casa austriaca se il motorsport doveva diventare un peso.

    La casa austriaca dalla sua parte non ha fatto mistero nelle settimane precedenti di mal digerire le dichiarazioni del pilota francese nei confronti delle moto nate nella factory racing di KTM.

    Non pareva possibile la separazione prima della fine del campionato, anche se Zarco l'aveva esternata come una possibilità, ma già ad Aragon e fino e fine stagione sarà Mika Kallio e portare in pista la KTM MotoGP, come già fatto in diverse occasioni come Wildcard. La scelta di Mika è arrivata dopo il rifiuto di Dani Pedrosa di tornare in attività per alcune gare, condizione che aveva messo già nero su bianco sul contratto, ma che KTM ha tentato di forzare.

    Non resta che attendere le mosse di Zarco sul mercato.

  • MotoGP test Qatar: alla vigilia è Zarco la lepre in fuga

    Mancano pochi giorni all'avvio della stagione 2018 della MotoGP e si sono conclusi gli ultimi test sulla pista del Qatar, in sessione notturna come preve la gara di apertura del mondiale. A sorpresa chi ha fatto segnare il miglior tempo non è uno dei soliti noti, ma Johan Zarco sulla Yamaha clienti del team Tech3, a riprova che il malcontento che ha portato Hervé Poncharal al divorzio da Yamaha, hanno i giusti fondamenti, nonostante i già buoni risultati del 2017, il pilota francese regola tutte le moto ufficiali in pista in sella ad una moto clienti, per quanto performante.

    A seguire l'inossidabile Valentino Rossi e chiude la prima fila Andrea Dovizioso, a suo agio e molto contento di questi test pre campionato. Solo settimo il campione del mondo Marc Marquez, preceduto anche dalla Suzuki di Andrea Iannone, mentre inizia la risalita dalle sue difficoltà Jorge Lorenzo che chiude decimo in sella alla GP18. Non in forma come al solito lo squadrone Ducati, abituata ormai a piazzare diverse moto nelle prime posizioni si ritrova con il solo Andrea Dovizioso, arriva poi non Danilo Petrucci e decimo Lorenzo.

    Ancora in attesa dell'affiatamente di Franco Morbidelli, che resta fuori dall'ideale Q2 piazzandosi tredicesimo a più di un secondo, il giovane campione del mondo della Moto2 evidentemente è ancora in cerca dell'affiatamento con la Honda RCV213 e resta l'osservato speciale della stagione 2018.

    Manca ormai poco all'inizio di una nuova grande stagione e i piloti ormai scalpitano.

     

    aMotoMio.it

     

     

     

  • MotoGP: divorzio tra KTM e Zarco, pronto Dani Pedrosa?

    Johann Zarco non correrà nel 2020 con il team KTM, la comunicazione ufficiale è stata data dopo il gran premio d'Austria, in casa KTM, quando pilota e team hanno dato notizia congiunta della rescissione del contratto.

    Alla base della rottura l'impossibilità di Joan Zarco di adattarsi alla moto di Nottinghofen, nonostante tutti gli sforzi di pilota e team, fino alle battaglie mediatiche tra casa austriaca e pilota che hanno di fatto sancito l'impossibilità di collaborare tra Johann Zarco e KTM.

    La divisione però è diventata talmente cruenta che si potrebbe verificare una rottura anticipata, con KTM intenzionata a chiedere al nuovo collaudatore Dani Pedrosa, se sia disposto a scendere in pista per le ultime gare del motomondiale. Ipotesi abbastanza difficile visto che il fantino spagnolo ha blindato il contratto di collaudatore, con una clausola che esclude la sua partecipazione alle gare di MotoGP.

    Tuttavia, mutate le condizioni con Joan Zarco, KTM dice di voler fare ancora un tentativo con Dani, dal quale però accetterà la risposta.

    Il mercato piloti sembrava chiuso in MotoGP, ma con questo divorzio molto si può ancora fare, c'è una sella prestigiosa in un team ufficiale e un pilota di primo piano liberi, vedremo chi farà l'affare migliore.

  • MotoGP: Johann Zarco in Honda LCR per le ultime gare

    Johann Zarco correrà le ultime date della MotoGP 2019 su una Honda RCV213V del team LCR.

  • MotoGP: Johann Zarco sempre più vicino a Ducati

    Alla fine sarà Ducati a strappare Johann Zarco dal mercato piloti. Dopo la scelta di Honda HRC di non proseguire il rapporto con il veloce pilota francese, con le porte ormai chiuse in tutti i team, è stata Ducati ad affrettarsi ad avvicinare Zarco.

  • MotoGP: per Marquez errore lasciare andare Zarco

    Anche Marc Marquez esprime le sue perplessità per come Yamaha si sta muovendo sul mercato piloti, e team, per il 2019. Per il campione del mondo Johann Zarco è in questo momento l'avversario più veloce in pista insieme ad Andrea Dovizioso, lo dice anche la classifica, ma la continuità di risultati la dice lunga sull'arrembante pilota francese. I risultati arrivano nonostante la politica della casa dei tre diapason per il team satellite non sia di supporto con moto di ultima generazione, motivo per cui il patron del team Tech3 Harve Poncharal ha deciso il divorzio dalla casa giapponese per passare a KTM.

    Nello stesso modo il pilota francese ha deciso di cambiare casacca, passando anche lui alla casa austriaca, ma nel team ufficiale. Lasciare andare un pilota e un team che si stanno rivelando tra i migliori lascia perplessi molti, vedremo se Zarco sarà capace di mettere in luce il suo talento anche con una moto ancora in fase di crescita come quella di KTM.

    aMotoMio.it

  • MotoGP: scintille tra Zarco e Lorenzo, ma è solo questione di soldi

    Battibecco a distanza tra Johann Zarco e Jorge Lorenzo, con il francese che attacca il maiorchino per il suo attaccamento ai soldi prima che allo sport e alla passione per le gare.

  • RACE-R PRO GP Replica "Winter Test"

    Il modello Race-R PRO GP è l’ultima versione del casco racing SHARK HELMETS, replica esatta di quello usato dai piloti del Motomondiale e della WSBK, nonché fiore all’occhiello della gamma francese; un prodotto vincente e acclamato per le sue performance, sottolineate dagli oltre 200 podi al suo attivo nei campionati del mondo di velocità.

  • TCX RT-RACE REPLICA JOHANN ZARCO

    RT-RACE REPLICA JOHANN ZARCO, è il nuovo stivale di TCX in Edizione Limitata che nasce dal modello Rt-Race, arricchito di dettagli che si ispirano allo stivale indossato da Johann Zarco durante la Stagione 2018.