Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Giu 2020
  • (Novità) MIVV DELTA RACE e GP PRO

    L’elenco delle moto in attesa di essere “gemellate” con le nuovissime proposte targate MIVV è piuttosto lungo. Vi anticipiamo che a brevissimo entreranno nella “famiglia” Delta Race e GP Pro le raffinate maxisportive BMW S1000 RR e Suzuki GSX-R 1000, ma al momento la nostra attenzione si ferma in questo contesto a due naked dotate di un DNA capace di vivacizzare il mercato delle medie cilindrate, la Yamaha MT-07 e la Kawasaki Z650: entrambe presenti tra i primi 20 modelli maggiormente venduti nella classifica generale immatricolazioni moto (maggio 2018).

  • BMW Italia donerà 50 mila mascherine al personale di alcune strutture ospedaliere

    BMW Group Italia e 12 Concessionari della Rete ufficiale della Casa hanno deciso di dare vita ad una iniziativa legata all’emergenza COVID-19 donando circa 50mila mascherine FFP2 a 16 strutture ospedaliere diffuse sul territorio italiano.

  • BMW Motorrad Italia è pronta a supportare i piloti della S1000RR

    Il progetto HP Race Support garantirà supporto tecnico sui campi di gara ai piloti e ai team impegnati con la supersportiva BMW nel Campionato Italiano Velocità.

  • BMW S1000RR: più leggera, più veloce e più controllo

    La nuova BMW S1000RR ha fatto il suo debutto ad Eicma 2018. Con un motore e delle sospensioni profondamente rinnovati, una potenza cresciuta di 6 kW (8 cv) fino a 152 kW (207 cv) e un peso ridotto da 208 a 197 kg (193,5 con l’M Package), la supersportiva lanciata per la prima volta nel 2009 entra oggi nella sua terza e completamente rinnovata generazione. Oltre all’incremento di performance, gli altri obiettivi erano di rendere la nuova RR almeno un secondo più veloce rispetto alla sua precedente versione, creare un design più vicino alle necessità del pilota ed assicurare il massimo controllo e guidabilità. Sia nell’uso quotidiano, che tra le curve delle strade di campagna o nella guida ad alte prestazioni in pista, la nuova RR non lascia mai a desiderare. Specialmente perché BMW Motorrad ha portato i sistemi di assistenza, come i controlli di trazione, l’anti-impennata, l’ABS e l’Hill Start Control, ad un livello completamente nuovo; lo stesso vale per il nuovo sistema di illuminazione a LED e per l’ampio schermo TFT.

    BMW S1000RR 2019 2

    Un motore sviluppato da zero con la tecnologia #bmw ShiftCam per una coppia ancora maggiore ai bassi e medi regini e per incrementare la potenza di picco

    Con il nuovo motore 4 cilindri in linea, ora 4 kg più leggero di prima, la nuova RR raggiunge un livello di performance completamente nuovo. Per ottenere questo risultato, non è stata ottimizzata solamente la geometria delle prese d’aria e dello scarico, ma la #moto ora monta la tecnologia #bmw ShiftCam, una tecnologia completamente nuova per le #moto #bmw che varia il tempo e l’apertura delle valvole in aspirazione. Un canale della presa d’aria rivisitato e un nuovo sistema di scarico di 1.3 kg più leggero contribuiscono allo stesso modo ad incrementare le performance complessive. La guidabilità e l’accelerazione si avvalgono inoltre di un sostanziale incremento della coppia su un’ampia gamma di regimi.

    Sospensioni completamente nuove con una geometria ulteriormente sviluppata per una precisione di guida ancora maggiore e una maneggevolezza ancora migliore rispetto a prima

    Anche nel comparto sospensioni i progettisti di #bmw Motorrad non hanno lasciato nulla di intentato. Con l’obiettivo di raggiungere una significativa riduzione dei pesi, il motore della nuova RR è un elemento portante ora maggiormente stressato rispetto a prima. I requisiti nel progettare la nuova architettura generale della #moto, oltre a migliorare l’ergonomia, erano di avere le forze applicate direttamente alla struttura del motore attraverso il più breve tragitto possibile. Sulla nuova RR è stato raggiunto un miglioramento significativo della dinamica di guida, attraverso la combinazione di una nuova geometria di guida, una distribuzione dei pesi ottimizzata e una sostanziale ottimizzazione del peso. I nuovi leveraggi Full Floater Pro per la sospensione posteriore contribuiscono al significativo aumento delle performance delle sospensioni. I piloti della nuova RR potranno contare su una maneggevolezza ancora migliore, maggiore trazione e una risposta ancor più diretta in ogni condizione di guida. In breve: la nuova RR alza notevolmente il riferimento della categoria nel comparto sospensioni e, allo stesso tempo, offre una controllabilità e semplicità migliorate. La nuova generazione di sospensioni elettroniche DDC è disponibile come componente optional per la nuova RR. Sviluppate specificamente per la RR, le sospensione Dynamic Damping Control (DDC) non scendono a compromessi in quanto a regolazioni. Questo è reso possibile, tra le altre cose, dalla nuova tecnologia utilizzata per le valvole di regolazione. Inoltre, è disponibile un set di distanziali per fare regolazioni selettive, dove richieste per la guida in pista.

    BMW S1000RR 3

    Quattro modalità di guida standard e tre in più all’interno dell’optional “Modalità di guida Pro” per un adattamento ottimale alla situazione di guida

    Per un adattamento ideale alle diverse condizioni di uso, la nuova RR è equipaggiata di serie con quattro modalità di guida: “Rain”, “Road”, “Dynamic” e “Race”. Per coloro che desiderano andare più a fondo nel mondo della guida in pista e delle corse, l’optional “Modalità di guida Pro” offre tre modalità di guida aggiuntive (Race Pro 1-3) liberamente programmabili, per permettere la regolazione specifica delle più diverse funzioni di controllo come il Dynamic Traction Control DTC, l’ABS e il controllo anti-impennata, come anche la curva di erogazione e del freno motore, per adattarsi al livello del pilota e al suo stile di guida. Altre funzioni aggiuntive del “Modalità di guida Pro” sono il Launch Control per una perfetta partenza in gara e il limitatore per la pit-lane configurabile, in modo da essere sempre perfettamente in linea con le velocità consentite in pit-lane. La cambiata ultrarapida senza frizione, sia in accelerazione che in scalata, è abilitata dal HP Shift Assistant Pro, disponibile di serie.

    Una nuova piattaforma inerziale a sei assi per un livello e un controllo senza precedenti. Dynamic Traction Control DTC e funzione anti-impennata DTC.  ABS Pro per una maggiore sicurezza alla guida nelle frenate a #moto piegata

    La nuova RR è equipaggiata di serie con l’ABS Pro e il Dynamic Traction Control DTC. Insieme al controllo di trazione, il DTC include di serie anche la funzione anti-impennata, disponibile ex fabbrica e ora per la prima volta singolarmente regolabile. Tutti i sistemi di controllo sono stati ri-tarati per garantire la qualità e le caratteristiche delle regolazioni. Inoltre, se la base del sistema #bmw Motorrad ABS offre già un livello molto elevato di performance e sicurezza nelle frenate sul dritto, l’ABS Pro porta questo concetto ancora oltre per offrire una sicurezza maggiore anche a #moto piegata.

    BMW S1000RR 2019 3

    Una strumentazione multifunzionale con un pannello TFT da 6,5 pollici per una visibilità eccellente e il massimo delle informazioni

    Lo strumento combinato della nuova RR è stato sviluppato completamente da zero ed è ora progettato ancora di più in vista di un uso in gara. Oltre alle numerose informazioni, gli sviluppatori #bmw Motorrad hanno messo particolare attenzione nell’assicurare che lo schermo TFT da 6,5 pollici offrisse una leggibilità eccellente, anche in condizioni di luce difficili. L’obiettivo è stato quello di offrire ad ogni pilota uno schermo personalizzato per utilizzi differenti. La schermata Pure Ride mostra tutte le informazioni utili per un uso su strada mentre le tre schermate Core sono progettate per l’uso in pista, il contagiri, ad esempio, viene mostrato in forma analogica (Core 1 e 2) o come una barra (Core 3).

    Un progetto ancor più dinamico con un’ergonomia ottimizzata e una serie di colori d’impatto

    La nuova struttura della #moto – Flex Frame – ha reso possibile la creazione di un serbatoio e delle sezioni dell’area di seduta molto più snelli per un supporto e un’aderenza delle ginocchia ancora maggiori. Inoltre, le superfici di contatto ottimizzate e il nuovo triangolo ergonomico composta dai semi-manubri, dalla sella e dalle pedane, offre un’ergonomia ottimale. Infine, le carene completamente ri-progettate assicurano una riconoscibilità istantanea del nuovo modello, possibile anche grazie al nuovo design dinamico e alle colorazioni con due caratteri distinti: #racing Red e Motorsport paint finish.

    BMW S1000RR 4


    Le principali caratteristiche della nuova BMW S1000RR:

    •     4kg più leggera, nuovo motore 4 cilindri in linea con tecnologia BMW ShiftCam per una variazione dei tempi e dell’apertura delle valvole di aspirazione
    •     Maggiore potenza e coppia: 152 kW (207 cv) a 13.500 giri e 113 Nm a 11.000 giri
    •     Almeno 100Nm di coppia nei regimi da 5.500 a 14.500 giri
    •     Curva di coppia lineare: guidabilità e controllo ulteriormente migliorati grazie all’incremento di coppia ai bassi e medi regimi
    •     Sospensioni sviluppate da zero per il Flex Frame, con il motore che svolge maggiormente la funzione di sostegno del peso
    •     Ergonomia migliorata significativamente grazie al Flex Frame
    •     Geometria delle sospensioni affinata per fornire una maneggevolezza ancora maggiore, incrementare la trazione e offrire una risposta ancor più diretta in ogni condizione di guida
    •     Disponibile come optional un ulteriore sviluppo del controllo dell’escursione elettronica adattiva delle sospensioni Dynamic Damping Control DDC
    •     Nuova sospensione posteriore più leggera di 300g rispetto alla precedente e con leveraggi Full Floater Pro
    •     Riduzione del peso da 11 a 14,5 kg fino a 197 kg con il pieno (DIN unladen) e 193,5 kg nell’allestimento M Package
    •     Il sistema di scarico ora pesa circa 1,3 kg in meno, con il silenziatore
    •     Nuovo set di sensori a 6 assi
    •     Dynamic Traction Control DTC ulteriormente sviluppato e disponibile di serie
    •     Sistema anti-impennata DTC Wheelie Function di serie
    •     Disponibile come optional il DTC Wheelie Function regolabile (controllo +/-)
    •     Funzione di regolazione del freno motore
    •     ABS Pro per un incremento della sicurezza nelle frenate, anche a  #moto piegata
    •    Nuove modalità di guida “Rain”, “Road”, “Dynamic” e “Race” disponibili di serie e “Modalità di guida Pro” disponibili come optional con tre nuove modalità configurabili “Race Pro 1-3” per un adattamento ottimale alle condizioni della pista
    •     Launch Control per partenze perfette incluso nell’optional “Modalità di guida Pro”
    •     Shift Assistant Pro per cambiate veloci senza frizione in accelerazione e in scalata, disponibile di serie
    •     Il cambio può essere facilmente rovesciato
    •     Cruise control elettronico disponibile ex fabbrica
    •     Nuova strumentazione con schermo da 6,5 pollici che offre una leggibilità eccellente e include la schermata Pure Ride e le tre schermate Core
    •     Illuminazione completamente a LED
    •     Indicatori di direzione con la nuova funzione “Comfort Indicator”
    •     Carenatura completamente nuova per uno stile ancor più dinamico e un’aerodinamica ottimizzata
    •     Due schemi colore al lancio: #racing red e Motorsport paint finish
    •     Un’ampia gamma di accessori speciali e optional di fabbrica

     

    BMW S1000RR 2019 4

  • Componenti M Performance per la BMW S1000RR

    Il debutto nel mondo racing per BMW risale al 2009, con l'esordio molto atteso della S1000RR, diventata sinonimo della sportività estrema del marchio bavarese, con elevate doti dinamiche di guida sia su strada che in pista.

  • Nuova BMW S1000RR: Open Day il 1 Giugno

    La nuova BMW S 1000 RR fa il suo debutto in tutte le concessionarie BMW Motorrad per il lancio ufficiale sul mercato italiano. Con un motore e delle sospensioni profondamente rinnovati, una potenza cresciuta di 6 kW (8 cv) fino a 152 kW (207 cv) e un peso ridotto da 208 a 197 kg (193,5 con l’M Package), la supersportiva lanciata per la prima volta nel 2009 entra nella sua terza e completamente rinnovata generazione.
     
    Anche nel comparto sospensioni i progettisti di BMW Motorrad non hanno lavorato per ridurre il peso, il motore della nuova RR è un elemento portante ora maggiormente stressato rispetto a prima. con una migliore ergonomia e forze applicate direttamente alla struttura del motore attraverso il più breve tragitto possibile.  I nuovi leveraggi Full Floater Pro per la sospensione posteriore contribuiscono al significativo aumento delle performance delle sospensioni. I piloti della nuova RR potranno contare su una maneggevolezza ancora migliore, maggiore trazione e una risposta ancor più diretta in ogni condizione di guida.
     
    Per un adattamento ideale alle diverse condizioni di uso, la nuova RR è equipaggiata di serie con quattro modalità di guida: “Rain”, “Road”, “Dynamic” e “Race”. Per coloro che desiderano andare più a fondo nel mondo della guida in pista e delle corse, l’optional “Modalità di guida Pro” offre tre modalità di guida aggiuntive (Race Pro 1-3) liberamente programmabili, per permettere la regolazione specifica delle più diverse funzioni di controllo, come il Dynamic Traction Control DTC, l’ABS e il controllo anti-impennata, come anche la curva di erogazione e del freno motore, per adattarsi al livello del pilota e al suo stile di guida. Altre funzioni aggiuntive dell’optional “Modalità di guida Pro” sono il Launch Control per una perfetta partenza in gara e il limitatore per la pit-lane configurabile. La cambiata ultrarapida senza frizione, sia in accelerazione che in scalata, è abilitata dall’HP Shift Assistant Pro, disponibile di serie.
     
    La nuova RR è equipaggiata di serie con l’ABS Pro e il Dynamic Traction Control DTC. Insieme al controllo di trazione, il DTC include di serie anche la funzione anti-impennata, disponibile ex fabbrica e ora per la prima volta singolarmente regolabile.

  • Superbike mercato piloti: Eugene Laverty passa a BMW

    Se il mercato della MotoGP è fermo, salvo la questione Johann Zarco e KTM, c'è invece ancora molto da fare in Superbike per il 2020. Mentre tutti attendono il colpaccio di Yamaha in procinto di portarsi a casa Toprak Razgatlioglu dopo lo sgarbo di Kawasaki alla 8 ore di Suzuka, è BMW ha far segnare il primo importante cambio di sella nel mercato piloti, atto a rafforzare la compagine della casa bavarese che intente rendere vincente la sua nuova S1000RR per il 2020.

    E' Leon Haslam ha cambiare sella, lasciando la Ducati Panigale V4 del team GoEleven per passare alla 4 cilindri bavarese, dove troverà Tom Sykes già rodato della BMW. Il pilota irlandese prenderà il posto del tedesco Reitinberger, al quale BMW ha preferito un pilota con maggiore esperienza e sicuramente in grado di esprimere prestazioni di rilievo se messo in condizioni. Termina così il peregrinaggio di Eugene Laverty su moto sicuramente non alla sua altezza, iniziato con la conclusione della sua avventura con le Aprilia ufficiali.

    Le questioni di mercato aperte però sono ancora tante, a partire dalla sella sulla Ducati Aruba lasciata libera da Alvaro Bautista, alla questione Honda ufficiale, alla Ducati del team Go Eleven, ma anche alle moto lasciate libere da Marco Melandri e al pilota eventualmente appiedato da Yamaha per Razgatlioglu.

  • Superbike: rientro ufficiale di BMW con Tom Sykes

    BMW Motorrad rientra nel campionato mondiale Superbike con un pilota eccellente come Tom Sykes. Il marchio bavarese ha ufficializzato il suo rientro durante la presentazione della nuova S1000RR al salone di Milano, l'EICMA. a gestire le moto in pista sarà il team SMR, che si prepara quindi ad abbandonare le Aprilia RSV4RF. I compiti saranno ripartiti proprio tra sviluppo e gestione in pista. BMW si occuperà di sviluppare motore, elettronica ed aerodinamica, mente la struttura SMR tutto quello che riguarda la competizione e la messa a punto in pista.

    Un rientro significativo, sicuramente legato al lancio della nuova moto e al tipo di prodotto che non può rimanere fuori dallaq competizione mondiale, e partecipandovi non può rimanere in ombra come è accaduto negli ultimi campionati. Una sfida importante, contro lo strapotere verde, o uno squadrone Ducati che nel 2019 si presenta più agguerrito che mai, forte della nuova Panigale V4R e di Alvaro Bautista.

    Molto eccitato Tom Sykes, che dal 2009 è in forze a Kawasaki e che con la casa di Akashi aveva vinto il titolo nel 2012. Prima esperienza con la casa tedesca, che dovrà tornare a impratichirsi delle questioni legate al mondiale Superbike, le premesse sono buone, speriamo arriveranno presto a battagliare per le posizioni che contano. Con Sykes ci sarà Markus Reiterberger.

    Terminata quindi la questione dell'appiedamento di due piloti del calibro di Melandri e Sykes.