Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Reunion
Perché non sono andato a “The Reunion”
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Probabilmente non gliene frega nulla a nessuno, ma in fondo il “Trafiletto” è uno scarico di emozioni che deve correre libero e quindi chi vuole legga.
Nessuna polemica nei confronti di una manifestazione, The Reunion, che ci ha visti protagonisti alla prima edizione e che nel corso degli anni è diventata sempre più grande, semplicemente gli impegni e gli eventi a cui aMotoMio è legato, e invitato, sono sempre di più.


Lo sappiamo che è bellissimo immergersi nell’atmosfera delle Special con tutti gli eventi collaterali; eventi che sono aumentati a dismisura andando a coinvolgere anche realtà parallele al mondo “Special”, dai 50cc alle moto di traverso.
Bello lustrarsi gli occhi davanti a moto inarrivabili, a volte inguidabili, in alcun casi impossibili, però è sempre qualcosa di statico, a meno di infilarsi in qualcuna delle attività previste ma che richiedono, ovviamente, almeno un minimo di dimestichezza e/o nel caso il mezzo adatto.
Così anche quest’anno mi sarebbe toccato il compito di spettatore, e poi in concomitanza, appunto, c’era una manifestazione di enduro (HAT Pavia – Sanremo) dove mettersi alla prova, una sorta di battesimo del fango per me.
Un invito dal richiamo forte e una piccola sfida con me stesso, potevo rinunciarci?
Mi è dispiaciuto per i molti amici presenti a “The Reunion”, alcuni che arrivano da lontano e vedo solo in alcune manifestazioni di questo mondo a due ruote, ma…
…in fondo siamo Motociclisti e ci piace guidare, quindi nella scelta tra guardare le moto e andarci ho scelto quest’ultima soluzione.

Flap