Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Shark Race-R Pro GP
Nuova omologazione FIM per i caschi: Shark pronta
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Manca poco più di un mese al via del campionato MotoGP e i caschi delle case più blasonate dovranno sottostare al nuovo standard della FIM. In seguito alla decisione dell'ultima commissione Grand Prix, che si è riunita a Sepang (Malaysia) il 3 novembre 2018, a partire dalla prima corsa del Campionato, in Qatar il prossimo 10 marzo, l'uso di caschi omologati FIM sarà obbligatorio per tutti i piloti che accedono alle competizioni FIM Grand Prix.

La nuova omologazione prevede test di impatto lineare a bassa (5,0 m/s) e ad alta velocità (8,2 m/s) su punti ECE e a media velocità su tre punti extra scelti a caso sulla superficie del casco, i test di impatto obliquo con cinque diversi orientamenti e i test di penetrazione in due punti casuali. L'omologazione è illustrata dalla marchiatura FIM, che riporta la dicitura "FIM Racing Homologated Helmet", i loghi FRHP e le informazioni sul prodotto.

Il Race-R Pro GP, che sarà indossato da Joan Zarco e Jorge Lorenzo, già dotato di una certificazione ECE standard, è stato sottoposto a una valutazione potenziata e più completa delle prestazioni e ha superato con successo tutti i test del FIM Helmet Standard FRHPhe-01. Il casco sarà disponibile per i piloti SHARK in 5 taglie (dalla XS alla XL) e l'omologazione è valida solo in presenza di tutte le appendici disponibili (mentoniera, prese d'aria superiori e anteriori, prese effetto Venturi superiori e laterali) e spoiler aerodinamico posteriore.