fbpx
Tony Cairoli
Categoria: News Sport

Tony Cairoli annuncia l'addio all'attività agonistica, a fine stagione lascerà le gare per dedicarsi ad altre attività, il motocross perde l'uomo dei record.


E' l'anno degli addio, uomini con nove titoli in tasca lasciano l'attività sportiva e voltano pagina nella storia delle gare su due ruote. Lo ha fatto Valentino Rossi, lo fa ora Tony Cairoli. La differenza è che Cairoli è ancora pilota capace di vincere, ma come ha detto dopo l'annuncio "preferisco ritirarmi adesso che sono ancora competitivo".

Una direzione opposta a quella di Valentino, forse diventato monito amche per Tony di quanto può diventare difficile battersi con le nuove generazioni. Il suo lascito sportivo, ad ora, sono 9 mondiali, 93 GP vinti e 177 podi, un bottino unico.

"Ve lo devo proprio dire: non è stata una decisione facile da prendere, ma è arrivato il momento per chiudere un capitolo della mia vita e aprirne un altro, non può essere sempre Velocità, Fango e Gloria. Non mi sono mai fermato a pensare come sarebbe stato questo momento e ora fa un po’ impressione essere qui davanti a voi. Lo sapete che non mi piace particolarmente parlare di me in pubblico, ma voi non siete un semplice pubblico, voi siete stati una parte importante anzi, fondamentale, dei miei ultimi 18 anni. A dirla tutta, voi siete stati i miei ultimi 18 anni. Ora avrò più tempo per Chase, per Jill e per me. Il mio pensiero va a mia madre, a mio padre, alla mia famiglia; a quegli anni in Sicilia quando le prime gare erano solo sogno e sacrificio, per tutti. Ogni volta che ho vinto un titolo, il mio pensiero andava a loro; ne sono arrivati nove di titoli, qualcosa che non avrei mai potuto immaginare quando, attorno a casa, bruciavo litri di miscela girando in tondo."

Back To Top