Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Ott 2020
  • Adventouring: Hardalpitour HAT Sanremo- Sestriere 2019

    Giunge alla sua 11^ edizione la mitica HARDALPITOUR che, grazie alla costante partecipazione di circa 500 motociclisti provenienti da oltre 15 nazioni, può definirsi il più grande evento Adventouring d’Europa. In scena dal 6-8 settembre, la partenza sarà ancora una volta da Sanremo, località particolarmente gradita da partecipanti e accompagnatori, soprattutto stranieri, che in questa città di mare trovano motivi d’interesse e di svago: dalle spiagge sabbiose al famoso Casinò, agli eleganti negozi del centro storico. Rinnovata anche la collaborazione con il Casinò di Sanremo, che ospiterà i partecipanti nel suo teatro per la HAT Night e il briefing. Il Piazzale Dapporto (ex Stazione), a ridosso del mare, ospiterà l’HAT Village con il palco partenza e gli stand dei numerosi partner della manifestazione, accogliendo il raduno dei tantissimi partecipanti.

    Dal punto di vista organizzativo l’impegno è sempre al top grazie ai circa 50 membri dello staff composto, come di consueto, dagli esperti di Base Luna, l’associazione piemontese della Protezione Civile specializzata in eventi motociclistici. E quest’anno saranno ben 16 i diversi punti ristoro organizzati e suddivisi sui vari percorsi. Per quanto riguarda la sicurezza, continua l’utilizzo dei tracker GPS distribuiti ai team partecipanti che consentono di monitorare in tempo reale la geo-localizzazione sul territorio e di inviare alla Centrale Operativa HAT eventuali richieste immediate di soccorso in caso di necessità.

    Diverse le novità dell’edizione 2019: PRIORITÀ DI PARTENZA IN BASE ALLA DATA D’ISCRIZIONE, IL MARATHON PRIZE per chi saprà rispettare in maniera integrale il percorso, UNA NUOVA SOSTA/RISTORO NEL CENTRO DI CUNEO, NUOVI PERCORSI OFF-ROAD IN LIGURIA, NEL CUNEENSE ED IN ALTA VAL DI SUSA, SCONTO SULL’ISCRIZIONE DEI PARTECIPANTI UNDER 21, EXTREME indicato per piloti di provata esperienza, CLASSIC che prevede circa 24 ore in sella, DISCOVERY della durata di due giorni su un percorso di circa 420 km.


    SOLIDARIETA'

    Ancora un pensiero di solidarietà alla HAT. Sarà presente per il secondo anno la start-up artigiana A MANETTA, pensata dall’associazione Brughiera CàDaMat per il carcere di Busto Arsizio:  un laboratorio di stampa su tessuto (nato grazie a Plotterfilms, altra azienda amica di HAT) che crea simpatiche t-shirt a tema “due ruote”, vendute anche sul posto. Il nome e il logo uniscono la passione per il motociclismo alla difficile condizione detentiva, o comunque di limitazione della libertà, con un’ironia speciale per chi ha bisogno di sostegno.


    AICS MOTOCICLISMO-SETTORE ADVENTOURING

    Un’importante novità per la stagione 2019 riguarda l’ingresso della HAT SERIES nel calendario Adventouring di AICS Motociclismo che, ricordiamo, prevede da regolamento la partecipazione di moto maxi-enduro con un peso minimo di 150 kg. AICS Motociclismo è nata a inizio 2018 con l’obiettivo di promuovere al meglio il mondo del motociclismo e coordinare a livello nazionale le attività sportive di carattere amatoriale, seppur con modalità competitive. Nel 2019 è nato il Settore Adventouring, coordinato da Corrado Capra.


    Per info e iscrizioni alla HARDALPITOUR: www.over2000riders.com/viaggi/hardalpitour-2018-extreme-classic-discovery/ e www.hatseries.com.

  • Athena presenta una nuova gamma di pistoni per l'off-road

    Athena lancia una nuova gamma di pistoni per applicazioni Cross 4 tempi, che garantisce performance e affidabilità pari ai ricambi originali ad un prezzo assolutamente concorrenziale.
     
    Costruiti con materiali altamente performanti trasformati con forgiatura a estrusione inversa, i nuovi Pistoni Athena sono dotati di uno speciale rivestimento superficiale serigrafato in Bisolfuro di Molibdeno sinterizzato che ne aumenta scorrevolezza, prestazioni e durata riducendo allo stesso tempo attrito e rumorosità.
    La nuova gamma è inoltre dotata di segmenti di ultima generazione in acciaio speciale made in Japan rivestiti in PVD o CrN con rinforzi antiusura. Questi speciali segmenti sono ottimizzati nella forma per migliorare l’adattabilità a basso carico tangenziale.
     
    I nuovi Pistoni Athena sono ingegnerizzati in Italia e sottoposti a severi test al banco dinamico e in pista, in modo da offrire ai clienti performance e affidabilità di altissimo livello.
     
    Questa nuova gamma rispecchia le caratteristiche di tutti i prodotti dell’azienda vicentina, realizzati con materie prime selezionate e attraverso tecnologie di alto livello, frutto di un’esperienza pluriennale nella produzione di ricambi moto di qualità premium.
    Prezzi nuova gamma pistoni:

        250 cc: € 116,00 + IVA
        450cc: € 128,00 / € 138,00 + IVA

     Per info www.athenaparts.com

  • Céf Adventure 2019: tassello, avventura e mare

    Dal 14 al 16 giugno 2019 torna la 6^ edizione della Céf Adventure, evento mototuristico AdvenTouring, organizzato da Cow Adventure e Moto Club Chieve, sotto l’egida della Federazione Motociclistica Italiana e inserito nel calendario degli eventi internazionali FIM. Un’imperdibile moto-cavalcata non competitiva che da Farini (PC) raggiunge la spiaggia di Rapallo (GE), percorrendo le migliori (o peggiori…) strade a fondo naturale dell’appennino emiliano-ligure, in buona parte inaccessibili al di fuori dell’evento.

    Immagina di essere immerso nel verde dell’appennino, scalando una montagna su strada a fondo naturale, con la tua moto e gli amici più cari, di arrivare in cima e trovarti davanti il mare in lontananza. Poi raggiungerlo quel mare, sporco e sudato, ma soddisfatto. Fare il bagno, cenare a base di pesce e dormire in spiaggia, con un centinaio di altri appassionati di moto, fango e tasselli. Questa è la Cèf Adventure 2019.

    TI SERVE: una moto ‘enduro-stradale’ in regola con il C.d.S (ad uno o più cilindri, tranne le ‘racing’) con almeno 150km d’autonomia e dotata di pneumatici tassellati almeno 50/50. L’abbigliamento adeguato e un GPS o uno smartphone su cui caricare le tracce da seguire. Uno o più amici con cui organizzare una squadra, perché in compagnia è più divertente (e anche sicuro). Poi una tenda e l’attrezzatura da campeggio, ma se preferisci l’albergo…
    Basta: l'organizzazione pensa ai pasti, al trasporto dei bagagli e ai pernotti (in tenda), a te non resta che guidare.

    Non devi neanche essere un pilota particolarmente esperto, anche se l’abilità di guida dev’essere proporzionata alla mole della moto. L’andatura sarà comunque di tipo turistico, raccomandando particolare attenzione nell’attraversamento dei centri abitati e delle zone protette.


    PROGRAMMA

    Il pomeriggio di venerdì 14/06 a Farini (PC) per formalizzare l’iscrizione, partecipare alla presentazione dell’evento, cenare tutti assieme con prodotti tipici e poi dormire nel campeggio poco distante (o in albergo/bungalw…).

    SABATO 15/06 mattina, dopo la colazione in piazza, le squadre partiranno dal palco alla distanza di 1 minuto, percorrendo circa 200km di strade prevalentemente a fondo naturale, dallo sterrato al single-track, sempre seguendo la traccia GPS fornita dall’organizzazione, con sosta pranzo in ristorante tipico, per raggiungere Rapallo (GE) dove si potrà fare il bagno, cenare a base di pesce e campeggiare direttamente in spiaggia.

    DOMENICA 16/06 mattina, dopo la colazione in spiaggia, si riparte percorrendo circa 180km di strade dello stesso tipo, ma in buona parte diverse rispetto all’andata, sempre con pausa pranzo, per tornare a Farini nel primo pomeriggio, dov’è previsto un rinfresco, l’estrazione di premi offerti dai nostri partner tecnici: Amphibious, Clover, Forma, Garmin, KTM e Nolan

    sito: www.cowadventure.com
    mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    evento FB: www.facebook.com/events/391273344989364

     Cèf Adventure, arrivo sul mare

  • CST TIRES A EICMA 2018

    CST Tires - un nome già leader nel nostro paese in settori quali Bici, Off Road, Quad e ATV e destinato ad imporsi presto anche in tutti gli altri comparti - è una delle più importanti realtà in campo internazionale fra i produttori di pneumatici.

  • Dakar 2020 Arabia Saudita: partenza del raid più famoso al mondo

    Dakar partita per la sua 42a edizione, quest'anno la competizione sbarca in Arabia Saudita, il terzo territorio che ospita il più famoso raid rally desertico del mondo, che richiama da tutto il mondo piloti e casa motociclistiche e automobilistiche, e che è l'evento sportivo fulcro della stagione in cui i principali campionati su due e quattro ruote riposano.

  • Endurista sincero: #motociclisti in lockdown, il video

    Un'idea originale quella che ha visto tanti personaggi del mondo enduro mettersi insieme per rielaborare una versione tutta a due ruote della canzone che ha fatto tanto scalpore a Sanremo, quella di Bugo e Morgan, riadattata nel titolo in "Endurista Sincero".

  • Evento: al via la 7^ edizione di "In moto oltre le nuvole"

    Giunge alla sua settima edizione ‘In Moto Oltre le Nuvole’, che entra come “evento nell’evento” alla HAT Sestriere Adventourfest con i suoi tour guidati sui 700 km di strade bianche ex-militari in alta quota, condotti dalle esperte guide selezionate da Over2000riders. Ancora una volta, le Montagne Olimpiche piemontesi saranno il magnifico scenario del mondo Adventouring. Un evento dedicato agli appassionati del turismo-avventura in moto, che nei tre giorni a Sestriere avranno l’opportunità di condividere momenti unici con gli altri partecipanti. Tanti gli itinerari e gli splendidi scenari da scoprire percorrendo le strade d’alta quota che caratterizzano la Valle di Susa e la Valle Chisone.

    IN MOTO OLTRE LE NUVOLE

    L’iscrizione a ‘In Moto Oltre le Nuvole’, oltre a consentire la partecipazione ai tour guidati (circa 150 km al giorno), include anche la consegna di un kit di partecipazione con i gadget dei partner, la tabella moto, la t-shirt dell’evento, un coupon di 10€ da utilizzare nei ristoranti/bar convenzionati, l’aperitivo il sabato sera a Sestriere. I tour si terranno dalle 09.00 alle 17.00 nei tre giorni di evento.

    Sono due le formule d’iscrizione a ‘In Moto Oltre le Nuvole’:
         € 160 a partecipante per i tre giorni di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 giugno
         € 70 a partecipante per la sola giornata di domenica 30 giugno

    Per chi volesse, sarà possibile partecipare a una cena di gruppo il venerdì sera, il costo è di € 30 a partecipante.

    HALF-HARDALPITOUR IN NOTTURNA

    Nella notte di sabato, partirà la HALF-HARDALPITOUR, un percorso guidato in notturna di circa 200 km (10 ore) sulle strade bianche d’alta quota, per chi vorrà vivere un’esperienza straordinaria in tutta sicurezza e in compagnia della luce delle stelle. La quota d’iscrizione di € 110 include la t-shirt, la tabella evento, un ristoro sul percorso. La partecipazione alla HALF-HARDALPITOUR non è legata alla partecipazione ai tour guidati.

    COME FARE PER ISCRIVERSI

    Per assicurarsi il posto nei tour guidati di ‘In Moto Oltre Le Nuvole’ e alla ‘HALF-HARDALPITOUR è consigliato iscriversi preventivamente, tramite registrazione sul sito al link https://www.over2000riders.com/viaggi/in-moto-oltre-le-nuvole-2019-settima-edizione-2/ oppure anche direttamente a Sestriere, solo se si è già in possesso della Tessera OVER2000riders+AICS. Il tesseramento all’Associazione va, comunque, effettuato online prima dell’evento.

    ACCOGLIENZA A SESTRIERE

    Per tutti coloro che volessero riservare un hotel o un residence durante il week end a Sestriere, rivolgersi a:
         Consorzio Sestriere – Tel. +39 0122.755444 – Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.consestriere.it
         Ufficio Turismo Cesana Torinese – Tel. +39 0122.89202 – Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.turismotorino.org

  • HardAlpitour 2019: tutto pronto per l'11a edizione

    Mancano solo due giorni al via dell'11^ edizione della HAT SANREMO-SESTRIERE che, con i suoi 450 partecipanti da tutta Europa (e non solo), si conferma ancora una volta il più grande evento Adventouring d’Europa. Festeggiati lo scorso anno dieci anni di vita in continua crescita, la HARDALPITOUR entra in una nuova stagione di maturità. L’evento è cresciuto in quantità e qualità e gli appassionati di Adventouring, provenienti da ben 15 nazioni tra cui -per la prima volta- Marocco e Russia, attestano con ancora una massiccia partecipazione il loro apprezzamento per questo viaggio-avventura un po’ folle e un po’ romantico, comunque ricco di valori ed emozioni.

    Al centro di questa idea di "andare in moto" alla scoperta di paesaggi inconsueti e strade minori ci sono luoghi e persone. Ed è proprio su questo incontro che si manifesta l'essenza stessa della HAT. Paradossalmente, sono le persone e i luoghi i veri protagonisti della HAT, i suoi partecipanti ne sono gli spettatori che vanno loro incontro in un susseguirsi rapido di scenari, attimi, esperienze, emozioni. L'Italia che va da Sanremo a Sestriere, con i suoi piccoli e grandi paesi, le sue montagne e le colline, i fiumi, i ponti e le piazze, è lo straordinario palcoscenico di uno spettacolo sotto forma di viaggio, che diventa avventura se aggiungiamo l'ingrediente fondamentale della HAT: la guida in fuoristrada. Avventura che, se vissuta in questi termini di piacere e sicurezza, costituisce un vero "toccasana" per chi vuole rigenerare corpo e spirito.

    Prestigiose riconferme e belle novità per l’edizione 2019 che partirà ancora da Sanremo, località molto gradita da partecipanti e accompagnatori. Rinnovata per il terzo anno la collaborazione con il Casinò di Sanremo, che ospiterà la HAT Night e il briefing. Il Piazzale Dapporto (ex Stazione), a ridosso del mare, ospiterà l’HAT Village con il palco partenza e gli stand dei numerosi partner della manifestazione, accogliendo il raduno dei tantissimi partecipanti.

    Grande ritorno in sella a una YAMAHA Ténéré per il mitico Dakariano Franco Picco, che ha scritto le migliori pagine della sua storia rallystica proprio in sella ad una moto con i tre diapason. Dieci le sue partecipazioni alla Parigi Dakar negli anni ‘80, dove si è classificato 2° nelle edizioni 1988 e 1989, due le vittorie al Rally dei Faraoni (1986 e 1990). Picco sarà per la prima volta al via della HARDALPITOUR proprio in sella alla nuova YAMAHA Ténéré 700.

    Insieme a Franco Picco, anche una nutrita squadra YAMAHA che vedrà la partecipazione di nuovi clienti in sella alla loro nuovissima e fiammante Ténéré 700, che è finalmente arrivata sul mercato e farà il suo esordio in una manifestazione Adventouring, proprio alla HARDALPITOUR. Ad accompagnare i clienti YAMAHA, nei due percorsi Classic e Discovery, ci saranno i campioni dell’enduro Giuseppe Gallino e Alessio Paoli, istruttori della Blue Bike Camp di Daniele Madrigali, la nuova scuola di guida fuoristrada dedicata alle moto adventure YAMAHA.

    Diversi i nuovi percorsi off-road studiati per questa edizione tra la Liguria, nella zona di Bardineto e Bormida, e il Piemonte, nei pressi di Garessio e Caraglio. Il gran finale per la Extreme in Alta Val di Susa con l’attraversamento della Galleria dei Saraceni di recente riaperta al pubblico. Novità sarà anche il passaggio con sosta/ristoro serale a Cuneo, nella centralissima Piazza Foro Boario, un modo per avvicinare l’evento al pubblico. Tra le novità di questa edizione, l’istituzione del MARATHON PRIZE, un ulteriore riconoscimento per chi avrà compiuto il percorso fedelmente passando da tutti i punti di controllo, dimostrando massimo impegno, rispetto e perseveranza nel compimento del percorso HARDALPITOUR.

    Come da tradizione HAT, saranno tre i percorsi:

    • EXTREME, un vero viaggio “maratona” della durata di 40-42 ore, su di un percorso di circa 850 km. Davvero suggestiva la partenza alle ore 23.00 del venerdì, sotto le luci dei riflettori che illuminano il palco partenza posto nell’HAT Village, alla presenza di tanti appassionati e curiosi;
    • CLASSIC, che prevede circa 24 ore in sella, inclusa la parte di guida in notturna, su un percorso di circa 530 km. Affrontare il percorso Classic significa affrontare la HARDALPITOUR così come è stata pensata originariamente, assicurando tutte le emozioni di un’esperienza  indimenticabile. La partenza sarà alle ore 12 di sabato dal palco partenza dell’HAT Village;
    • DISCOVERY, della durata di due giorni su un percorso di circa 450 km di livello “facile”, che prevede la sosta notturna a Cuneo. É il percorso per chi vuole partecipare a questa manifestazione con un impegno minore ma vivendone comunque l’esperienza. La ripartenza è domenica mattina presto, per raggiungere Sestriere con un percorso scorrevole.


    ORGANIZZAZIONE - Impegno al top anche dal punto di vista organizzativo, grazie ai circa 50 membri dello staff composto, come di consueto, dagli esperti di Base Luna, l’associazione piemontese della Protezione Civile specializzata in eventi motociclistici. E quest’anno saranno ben 20 i punti ristoro organizzati e suddivisi sui vari percorsi. Per quanto riguarda la sicurezza, continua l’utilizzo dei tracker GPS distribuiti ai team partecipanti che consentono di monitorare in tempo reale la geo-localizzazione sul territorio e d’inviare alla Centrale Operativa HAT eventuali richieste immediate di soccorso in caso di necessità.

    PARTNER 2019 - Sempre più numeri i partner della HARDALPITOUR, con la presenza di YAMAHA MOTOR (moto), ANLAS (pneumatici), LS2 HELMETS (caschi), T.UR (abbigliamento), GARMIN (navigatori), KLIM (abbigliamento), ENDURISTAN (accessori), MBE (manifestazione fieristica), TCX (stivali) e PLOTTERFILMS (pellicole transfer).

    SOLIDARIETÀ - Un pensiero di solidarietà alla HAT con A MANETTA, un laboratorio artigianale di stampa su tessuto all’interno del Carcere di Novara (nato grazie a Plotterfilms, altra azienda amica di HAT) che crea simpatiche t-shirt a tema “due ruote”, vendute anche sul posto. Il nome e il logo uniscono la passione per il motociclismo alla difficile condizione detentiva, o comunque di limitazione della libertà, con un’ironia speciale per chi ha bisogno di sostegno.

    Per maggiori informazioni www.hatseries.com

  • HAT Sestriere Adventourfest: domani inizia l'avventura

    A partire da Domani le Montagne Olimpiche piemontesi diventeranno il magnifico scenario del primo grande meeting dedicato al mondo Adventouring. Un evento dedicato agli appassionati del turismo-avventura in moto, che nella tre giorni di Sestriere avranno l’opportunità di condividere momenti unici con gli altri partecipanti, incontrare le Case motociclistiche che daranno vita al più grande demo-ride adventour mai realizzato, scoprire il mondo degli accessori e dei servizi che ruotano attorno all’Adventouring, apprendere con le Academy, imparare a navigare, e soprattutto partecipare a tour organizzati sui 700 km di strade bianche ex-militari in alta quota condotti da guide esperte del territorio … e tante altre sorprese in un week-end nel segno dell’avventura in moto.

    Faranno parte del grande evento eventi come i test ride con le case motociclistiche, i tour guidati "In moto oltre le nuvole", la Half-Hardalpitour in notturna, e tanto altro per vivere un vero villaggio a due ruote per tre giorni di grande passione e divertimento.

    Si parte domani Venerdì 29 Giugno a partire dalle 9 con l'apertura dell'HAT Village, i tour guidati e il primo "In moto oltre le nuvole". Un ottimo motivo per scappare dalle città e dalle pianure, visto il grande caldo e rifugiarsi sulle montagne ma rigorosamente... su due ruote.

    Il programma completo su www.hatseries.com/hat-sestriere-adventourfest

  • Husqvarna Motorcycles celebra i 100 titoli mondiali

    A 59 anni di distanza dal suo primo titolo mondiale, Husqvarna Motorcycles celebra nel 2019 i suoi 100 titoli mondiali: 58 tra i piloti e 42 tra i costruttori, raccolti in sei diverse discipline del motociclismo sportivo.

    Nel 1960 fu l’arrembante svedese Bill Nilsson conquistando il Campionato del mondo FIM 500 cc e consegnando così a Husqvarna Motorcycles il suo primo alloro mondiale. Questo doveva essere il primo dei ben nove Campionati del mondo di Motocross colti dal marchio svedese durante gli anni Sessanta, all’inizio dell’età dell’oro del motocross durante la quale il leggendario Torsten Hallman conquistò quattro titoli mondiali FIM 250 cc.

    Salendo sul gradino più alto del podio nel Campionato del mondo FIM di Motocross Junior 125 cc 2019, Mattia Guadagnini ha consegnato a Husqvarna Motorcycles il suo centesimo titolo mondiale tra le due ruote. Proprio come Nilsson aveva fatto 59 anni prima, evidenziando la tecnologia allo stato dell’arte impiegata dal brand, il successo di questo giovane pilota italiano ha ribadito la dedizione di Husqvarna Motorcycles alle competizioni internazionali nel motorsport, e il suo inesauribile spirito pionieristico.

    Molti dei più grandi nomi dell’enduro hanno corso per Husqvarna Motorcycles, ma è stato il pilota ceco Otakar Kotraba a consegnare al brand il suo primo successo “nei boschi”, con la conquista del Campionato mondiale FIM Enduro 400 cc nel 1990. L’asso svedese Anders Eriksson ha portato al brand l’incredibile numero di sei titoli, mentre nel 2006 Husqvarna Motorcycles si è assicurata sei titoli piloti e costruttori in una sola stagione.

    L’espandere il suo raggio d’azione a nuove discipline ha ricompensato Husqvarna Motorcycles con molti titoli mondiali. L’americano Colton Haaker ha raccolto tre corone mondiali FIM SuperEnduro, mentre il cileno Pablo Quintanilla ha portato al marchio il suo primo titolo FIM Cross-Country Rallies. E negli Stati Uniti, Jason Anderson ha condotto nel 2018 la sua FC 450 al titolo AMA Supercross 450.

  • Il circuito di Ottobiano South Milano sotto sequestro, gravi reati

    Brutta faccenda quella dell'impianto South Milano, l'autodromo posizionato nella zona sud di Milano, a Ottobiano in provincia di Pavia.

  • Il nuovo stivale da cross Sidi ATOJO è lo stivale dei campioni

    ATOJO SRS, ovvero “A” come Alessandro Lupino, “TO” come Tony Cairoli e “JO” come Jorge Prado. E’ questo il nome che è stato scelto per il nuovo stivale della collezione offroad Sidi che è stato ufficialmente presentato ai media e agli operatori del settore a Eicma Milano.

    Per l’occasione a introdurre e spiegare lo stivale ci hanno pensato proprio i tre campioni Sidi che utilizzeranno poi ATOJO SRS nella stagione mondiale 2020 della MXGP. Un progetto nato più di un anno fa sulla base del confronto tra il nove volte campione del mondo Tony Cairoli e i tecnici Sidi per realizzare uno stivale che fosse ancora più snello e leggero nella parte alta ma ben strutturato dalla caviglia in giù. Anche il quattro volte campione italiano mx Alessandro Lupino ha dato un contributo importante seguendo l’evoluzione dello stivale in tutte le fasi, testando ogni prototipo realizzato fino al raggiungimento del risultato finale. Senza dimenticare l’apporto di Jorge Prado, il giovane talento due volte campione del mondo MX2, che non vede l’ora di raggiungere nuovi straordinari successi proprio con questo stivale.

  • Kiara Fontanesi

    E anche a questo giro mi viene il dubbio che non solo non vi sia equilibrio nella diffusione delle notizie ma, cosa ben più grave, che non vi sia proprio equilibrio nel giubilo che dovrebbe pervadere gli appassionati di sport motoristici di tutti i livelli.

  • Kiara Fontanesi a un passo dal titolo, doppietta a Assen

    La Regina del motocross è tornata a ruggire. Kiara Fontanesi (Yamaha) ha dominato il gran premio vincendo sia la gara1, il sabato, che la gara2 di domenica. Grazie alla vittoria del GP d’Olanda, ora quando manca solo un gara al termine del mondiale WMX, Kiara si è presa la tabella rossa di leader del mondiale ed è balzata in testa alla classifica generale. Prima Fontanesi con 213 punti, seconda Nancy Van De Ven con 205 e terza Larissa Papenmeier con 191. Tutto si deciderà nel round finale il 29-30 settembre in Italia, a Imola, con Kiara intenzionata a fare suo il titolo mondiale WMX numero 6 della carriera. La rivale più pericolosa sarà proprio l’olandese Nancy Van De Ven (Yamaha).

    Mai sazia la campionessa di casa nostra che anche quest'anno ha mostrato grande carattere, e ora è davvero vicina a mettere a segno un altro titolo. Un campionato combattuto, che non le ha lasciato modo di prendere fiato, specialmente quando il tuo avversario principale è in sella alla stessa moto. Davvero incredibile quanto la scuola di motocross italiano abbia raccolto negli ultimi anni tra Kiara e Tony. Incrociamo le dita e tratteniamo il fiato.

  • La scuola di fuoristrada by Adventure Riding con Renato Zocchi

    Saper andare bene in moto non è cosa che a tutti riesce naturale, ma soprattutto per gli appassionati delle due ruote veri, non si finisce mai di imparare. Se poi per imparare si possono usare alcuni dei percorsi più belli d'Italia, stiamo parlando della scuola di Adventure Riding e di Renato Zocchi.

    La scuola è dedicata alle maxi enduro, Qooder e Honda XADV, con scuola di orientamento e tecniche di guida fuoristrada. Il corso è organizzato come un giro turistico di 3 giorni, lungo i percorsi più suggestivi dell’isola di Sardegna. Le tappe saranno di circa 200/230 Km giornalieri, su percorsi al 70% fuoristrada (facile) e 30 % su strade asfaltate, con soste intermedie per lezioni teoriche e prove pratiche al fine di migliorare le proprie tecniche di guida in fuoristrada e per imparare o approfondire l’utilizzo dei navigatori GPS,(rotte,tracce, waypoint, orientering...) nel pieno spirito dell’Adventouring


    Programma:

    • Giovedì 31 Ott. ore 19 Imbarco da Livorno per Olbia
    • Venerdì 01 Nov. ore 08 sbarco a Olbia e partenza 1a giornata KM 200 circa
    • Sabato 02 Nov. 2a tappa km 250 circa
    • Domenica 03 Nov. 3a tappa Km 200 circa, ore 19 imbarco per Livorno


    Quote di partecipazione:

    Tour con partenza dalla Sardegna €. 660,00 pilota + moto. Tour 3 giorni con scuola di navigazione e guida fuoristrada comprende:

    • Hotel o agriturismo 2 notti con trattamento 1/2 pensione (camera doppia)
    • 3 pranzi al sacco
    • Istruttore corso di guida e navigazione 3 giorni

    Tour con partenza da Livorno €. 800,00 pilota + moto. Tour 3 giorni con scuola di navigazione e guida fuoristrada comprende:

    • Traghetto a/r pilota + moto con sistemazione in cabina doppia condivisa (cena esclusa)
    • Hotel o agriturismo 2 notti con  trattamento 1/2 pensione (camera doppia)
    • 3 pranzi al sacco
    • Istruttore corso di guida e navigazione 3 giorni

     

    adventureriding.it

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • MARCHESINI ROCK

    Grazie alla Marchesini anche l’offroad ha la sua ruota. Il famoso brand, partendo dalla sua esperienza e dal suo know-how, ha messo a punto degli innovativi cerchi pensati specificatamente per il cross che puntano a migliorare l’architettura delle classiche ruote a raggi.

  • Motocross MXGP: Tony Cairoli doppietta in Spagna

    Nel terzo round del mondiale motocross Tony Cairoli (KTM) ha lasciato il segno come solo lui sa fare. Doppietta con vittoria in gara1, vittoria in gara2 e conseguente trionfo nella classifica finale del gran premio, ma soprattutto conquista della tabella rossa di leader del mondiale MXGP. Nel gran premio Antonio Cairoli ha battuto Jeffrey Herlings (KTM), secondo alle spalle del pilota siciliano sia in gara1 che in gara2 , e Clement Desalle (Kawasaki), terzo.

    Al momento Cairoli comanda a pari punti, 141, con Herlings la classifica generale del campionato. Però possiamo affermare che per il 9 volte campione del mondo con questa grande impresa sulla sabbia rossa della Spagna è iniziata davvero la caccia al titolo mondiale numero 10, il titolo per entrare definitivamente nella leggenda del motocross.

     

  • MotoGP: infortunio di Andrea Dovizioso in allenamento

    E' una stagione travagliata quella di Andrea Dovizioso, con un contratto faticoso da discutere con Ducati e una carriera che il pilota italiano sa se è ora di continuare o di portare avanti.

  • MXGP Imola, Tim Gajser chiude i giochi, la gallery

    Con tre round di anticipo Tim Gajser si è laureato campione del mondo della MXGP, riportando il titolo in casa Honda. Il titolo è arrivato dopo 9 vittorie in campionato, che hanno chiuso i discorsi con Febvre, Herlings e il nostro Tony Cairoli che ha chiuso anzitempo la stagione. C'è quel po' di italianità in questa vittoria visto che a supportare Gajser c'era il team italiano Giacomo Gariboldi.

    Nel round di Imola era sufficiente un ottavo posto per portare a casa il titolo, ma partito con la giusta energia è incappato in uno scontro, faticando poi a recuperare, ma arrivando al traguardo al quinto posto sufficiente per festeggiare la corona mondiale. Nella seconda gara ormai il più era fatto, e con la libertà di correre senza grosse pressioni Gajser se l'è giocata per lo più con Seewer, portando a casa una seconda posizione dopo una lotta all'ultimo tassello.

    Ma al campionato mancano ancora come detto tre round, e alla casa dell'ala dorata interessa molto quel titolo costruttori ancora in palio, quindi difficilmente vedremo un Gajser sazio nel round in Svezia.

    Foto di Fabio Baratti

    GALLERY