Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Giu 2020
  • MotoGP: i team del 2019, 4 rookie in griglia

    Chiuso apparentemente il mercato 2019 per la MotoGP, le selle sembrano già tutte assegnate, con l'uscita di personaggi illustri come Dani Pedrosa e l'ingresso di ben 4 rookie, Joan Mir, Miguel Oliveira, Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo. Andrebbe contato anche il giapponese Takaaki Nakagami, non proprio di primo pelo in MotoGP, ma presente in qualche gara grazie alle Wild Card. Il giapponese prenderà la Honda RCV lasciata dal team Marc VDS e ora in gestione al team LCR che quindi da quest'anno gestirà due moto, scelte strane quando c'era a spasso per i paddock un 4 volte campione del mondo della Superbike in cerca proprio di una Honda.

    Anche Yamaha riparte da zero con il team clienti, non è stato semplice per la casa di Iwata trovare un nuovo team dopo l'abbandono di Pocharal a favore della KTM, ma sembra che non piaccia a molti team manager la filosofia giapponese, per cui il team satellite deve solo partecipare.


    Griglia 2019:

    Repsol Honda:
    Marc Marquez
    Jorge Lorenzo

    Movistar Yamaha:
    Maverick Vinales
    Valentino Rossi

    Ducati:
    Andrea Dovizioso
    Danilo Petrucci

    Suzuki:
    Alex Rins
    Joan Mir

    Red Bull KTM:
    Johann Zarco
    Pol Espargaro

    Aprilia Gresini:
    Aleix Espargaro
    Andrea Iannone

    Tech3 KTM:
    Miguel Oliveira
    Hafizh Syahrin

    LCR Honda:
    Cal Crutchlow
    Takaaki Nakagami

    Pramac Ducati:
    Francesco Bagnaia
    Jack Miller

    Avintia Ducati:
    Karel Abraham
    Tito Rabat

    Petronas Yamaha Sepang Team:
    Franco Morbidelli
    Fabio Quartararo

  • MotoGP: per Marquez errore lasciare andare Zarco

    Anche Marc Marquez esprime le sue perplessità per come Yamaha si sta muovendo sul mercato piloti, e team, per il 2019. Per il campione del mondo Johann Zarco è in questo momento l'avversario più veloce in pista insieme ad Andrea Dovizioso, lo dice anche la classifica, ma la continuità di risultati la dice lunga sull'arrembante pilota francese. I risultati arrivano nonostante la politica della casa dei tre diapason per il team satellite non sia di supporto con moto di ultima generazione, motivo per cui il patron del team Tech3 Harve Poncharal ha deciso il divorzio dalla casa giapponese per passare a KTM.

    Nello stesso modo il pilota francese ha deciso di cambiare casacca, passando anche lui alla casa austriaca, ma nel team ufficiale. Lasciare andare un pilota e un team che si stanno rivelando tra i migliori lascia perplessi molti, vedremo se Zarco sarà capace di mettere in luce il suo talento anche con una moto ancora in fase di crescita come quella di KTM.

    aMotoMio.it