Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Lunedì, Lun Set 2020
  • Chaz Davies ospite a Motoland di Ferrara nel Nolan Tour

    Il prossimo 7 aprile Chaz Davies sarà l’ospite speciale da Motoland a Ferrara, mentre il 14 aprile i fan potranno incontrare Petrucci da Faieta a Pescara.

    Dopo le prime tappe, il Nolangroup Shop Tour è pronto a proseguire alla volta di Ferrara e Pescara. Qui, oltre ai tecnici Nolangroup, ci saranno due ospiti speciali pronti per un meet&greet con i loro fan.

    Sabato 7 aprile dalle 11 alle 12.30 Chaz Davies incontrerà i fan da Motoland a Ferrara, mentre Danilo Petrucci sarà presente da Faieta Motor Company a Pescara. Oltre a incontrare i piloti, anche qui, lo staff Nolangroup metterà le proprie competenze al servizio dei #nolanriders per un check gratuito del casco, offrire assistenza all’acquisto o dare consigli per la corretta manutenzione.

    Tutti sono inoltre invitati a provare su strada i caschi top di gamma della collezione 2018: l’apribile Nolan N100-5 e l’integrale racing X-lite X-803. Chi acquisterà un sistema N-Com riceverà un omaggio speciale!

    A chi è già un #nolanriders o a chi vorrebbe diventarlo non resta che segnare in calendario i prossimi appuntamenti!

    Per indirizzi completi, orari ed eventuali modifiche del calendario, consultare la pagina Facebook: www.facebook.com/nolangroup

     

    aMotoMio.it

  • Superbike Aragon: Rea vs Davies è 1 a 1, ma quanta adrenalina!

    Un dualismo feroce ormai quello tra Jonathan Rea e Chaz Davies, che rende i due avversari dei veri titani nell'arena e che regala grandi battaglie per gli appassionati, ma non perdete d'occhio il numero 33, Marco Melandri, perchè si sa che tra i due litinganti...

  • Superbike Assen: Rea e Davies, divampa la lite

    Campionato Mondiale Superbike che prende fuoco, si incendia nel confronto già poco british tra Jonathan Rea e Chaz Davies, una vendetta che poteva consumarsi in Gara1 con una prestazione maiuscola di Chaz Davies, ma che si è spenta come il motore della Panigale numero 7. Ed è di nuovo dominio di Jonathan Rea.

  • Superbike Germania: Davies e Ducati incontenibili

    Doppietta a colpi dei pesanti pistoni del bicilindrico Ducati per Chaz Davies, che con due gare esaltanti regola Jonathan Rea, pronto a trasformarsi in Ragionier Consistenza per mettere a frutto il grande vantaggio già accumulato. Melandri e Sykes di vedetta.

  • Superbike Imola: Davies-Ducati che coppia!

    Superbike Imola monopolizzata da Chaz Davies, che tiene fede alla norma contrattuale che impone agli alfieri ducatisti di vincere in casa. Due gare caratterizzate dalla bandiera rossa, dopotutto siamo in Emilia Romagna, con un Jonathan Rea che gioca in difesa e minimizza la sconfitta in classifica mondiale.

  • Superbike Imola: Rea espungna la roccaforte Ducati

    Con una doppietta perentoria Jonathan Rea mostra i muscoli sullo spettacolare circuito di Imola, l'attesa del pubblico  era per la Ducati di Chaz Davies che ha potuto solo contenere la perdita. Squadrone Ducati sempre in forma, ma Kawasaki non resta a guardare.

  • Superbike Laguna Seca: pareggio per Davies e Rea

    Le gare americane sono state dominate dal solito trio, Davies, Rea e Sykes, lasciando un po' staccato Marco Melandri, tanta adrenalina in pista, ma anche la commozione nel ricordo di Nicky Hayden.

  • Superbike Magny-Cours: Jonathan Rea campione del mondo da record

    E' bastata una gara per eleggere campione del mondo Jonathan Rea, che con una gara pazzesca stradominata mette il sigillo e scrive il suo nome nella storia. Soffre e si riscatta Chaz Davies, esalta Marco Melandri, torna il blu sul podio in Gara2.

  • Superbike Misano: paura Davies e poi il Macho Melandri

    Due gare cariche di emozioni quelle di Misano, dopo il Dovi Power il week end si chiude con Merlandri Super Macho che regala a Ducati una bella distrazione per dimenticare lo spavento di Chaz Davies, argina come sempre Rea che allunga in classifica.

  • Superbike Phillip Island: Ducati e Melandri piglia tutto

    Una doppia vittoria davvero ben augurante quella di Marco Melandri e della Ducati nel round di apertura di Phillip Island, in Australia, per il campionato mondiale Superbike, il ravennate regola gli avversari in due gare molto differenti, ma che Marco costruisce giro dopo giro, credendoci fino all'ultimo centesimo di secondo!

  • Superbike Portimao: Jonathan Rea imprendibile!

    Doppietta senza appello di Jonathan Rea nel round portoghese di Portimao, dove nessuno è riuscito ad impensierire il campione del mondo in fuga solitaria. Buono un round di Chaz Davies, due podi per Melandri, MV Agusta quasi da sogno.

  • Superbike Qatar in TV: si chiude l'era delle due gare

    Week end di chiusura del campionato mondiale Superbike, con la corona già assegnata a Jonathan Rea non tutti i giochi sono ancora chiusi, i piloti delle derivate si batteranno per le ultime selle del 2019, con piloti illustri impegnati nell'esame finale. Da tenere d'occhio Marco Melandri, già in grande spolvero nell'ultimo round, e Tom Sykes, dato per accasato su diverse selle nobili, l'inglese con un titolo mondiale all'attivo deve trovare casa.

    Ancora da definire la presenza nel 2019 per alcune case, da tenere d'occhio quelle che potrebbero essere le ultime presenze in pista per Aprilia e MV Agusta, ma nel frattempo godiamoci questo ultimo round in notturna, dove il re dei re della Superbike potrebbe portare a casa un'altra doppietta.

    Ultima data anche per l'attuale configurazione, dal 2019 vedremo il nuovo format a tre gare, con una gara lampo la Domenica mattina, in grado di riportare l'attenzione sulla Superbike.

    Da non dimenticare, si corre Venerdì e Sabro sera.


    Programmazione su Mediaset

    Programmazione su Eurosport


    www.worldsbk.com

     

    aMotoMio.it

  • Superbike Qatar: Jonathan Rea insaziabile, Chaz è secondo!

    Data conclusiva del campionato mondiale Superbike dominato da Jonathan Rea con una splendida doppietta, che con la moto già depotenziata mette in mostra ancora di più il suo talento. C'è anche un Chaz Davies sorridente per aver raggiunto la seconda piazza in campionato mentre Sykes lascia sull'asfalto le sue speranze. Crescono le Yamaha.

  • Superbike Thailandia Gara1: torna Jonathan Rea

    Gara 1 del campionato mondiale Superbike in Thailandia finita con la vittoria di Jonathan Rea, che dopo la doppietta i Marco Melandri si rimette in marcia per fabbricare un altro titolo mondiale, Dorna permettendo. Il campione del mondo ha dominato la gara dai primi giri fino alla fine, mentre dietro a lui hanno chiuso due Ducati, prima quella non ufficiale del team Barni con in sella Fores e terzo Chaz Davies sulla Panigale del team Aruba.it.

    Lo spettacolo è arrivato da un intrepido Leon Camier, che sembra di nuovo pronto a fare la differenza sull'ennesima moto che ha bisogno del suo aiuto. In seconda piazza per parecchi giri a dato vita ad un bel duello prima con Fores e poi con Davies, sembra un'altra Honda nelle sue mani.

    In difficoltà Marco Melandri, che chiude solo ottavo, come Sykes partito velocissimo, ma poi lentamente ha scalato di posizione fino a chiudere sesto.


     

    amotomio.it

  • Superbike Thailandia: sono ancora Rea e Davies i mattatori

    Il campionato mondiale Superbike esce dal caldo infernale della Thailandia con due gare caratterizzate da spettacolo e da qualche conferma, torna Jonathan Rea sul primo gradino e si porta in testa al campionato, anche se soffre nella seconda giornata dove lascia il campo al solito rivale, Chaz Davies.

  • Superbike: Ducati vittima dei regolamenti 2018

    Arriva la seconda vittima del nuovo regolamento Superbike 2018, la prima è da considerarsi Kawasaki messa ai ceppi senza regolare processo, o per lo meno senza giusta misura. Tocca a Ducati pagare lo scotto di una compagine più competitiva, che prive del talento di Jonathan Rea non concretizzano però la supremazia che risulterebbe dal meccanismo istituito dalla Dorna.

    Il punteggio creato dal gestore per stabilire se va bloccato lo sviluppo del motore sembra conteggiare un punteggio quasi doppio della verdona, di conseguenza dopo le tre gare iniziali Dorna ha sancito che il costruttore bolognese non potrà più mettere mani sul motore fino a fine stagione.

    La Kawasaki di Jonathan Rea resta per ora libera di sviluppare il motore, cosa utile visto il pesante ceppo della limitazione dei giri, sempre che Dorna non decida di dare una ulteriore sfoltita dopo le prestazioni di Assen. Di fatto anche in questa condizione Jonathan sembra poter fare la differenza, in condizioni normali un talento di questo genere verrebbe osannato, ma in Superbike sembra invece essere un problema e potrebbe venire sanzionato lui e tutte le Kawasaki in generale.

    Meccanismi poco rodati o semplicemente mal architettati?

    Wolf

    Ritratto di Wolf

     

  • Superbike: presentazione del team Ducati Aruba, parte l'era del V4

    Presentazione in pompa magna anche quest'anno per il Ducati Aruba Racing, non poteva essere di meno visto il cambio epocale in atto.La rivoluzione in casa Ducati, un quattro cilindri al posto del sacro bicilindrico desta ancora tante perplessità, ma anche chi lo porta nel cuore giura che è arrivato il giorno di girare pagina.

  • Superbike: test di Jerez a Rea, ma c'è Bautista sulla Panigale V4

    Test conclusi per la Superbike a Jerez, dopo due giorni di sessione a un mese dal debutto del campionato mondiale Superbike, è ancora Jonathan Rea a fare la voce grossa. Al termine della prima giornata era il pilota della Yamaha Alex Lowes ad aver occupato la prima piazza, ma nella seconda giornata il campione del mondo in carica ha ripreso saldamente il comando.

    Sono stati test lunghi e complessi per tutti i team, molti al cambio di sella o con moto nuova da mettere alla prova in un primo confronto cronometrato, e le sorprese non sono mancate. Quella più evidente è sicuramente la quarta piazza di Alvaro Bautista con la nuova Panigale V4R, debutto sia per il pilota che per la moto molto positivo, con un quarto posto a mezzo secondo da Johnny che fa ben sperare per la coppia Ducati molto chiacchierata. Bene anche il debuttante, o ritornante, Leon Haslam, che in sella alla moto campione del mondo chiude con un terzo posto a tre decimi dall'ingombrante compagno di squadra.

    Altra buona prestazione da segnalare è quello dello squadrone Yamaha, tutte saldamente entro le prime 10 posizioni, con Alex Lowes a insidiare Jonathan Rea, ma anche un debutto davvero positivo, quello di Sandro Cortese, campione del mondo Supersport, in sella alla Yamaha del team GRT, che chiude sesto e seconda Yamaha in classifica.

    In difficoltà l'alfiere, fino ad oggi, di casa Ducati che chiude solo 10° con pochi giri all'attivo in quanto sofferente per la caduta rimediata nella prima giornata. In sofferenza per ora le debuttanti BMW S1000RR, che prendono la pista con il nuovo team ufficiale e con in sella un pilota del calibro di Tom Sykes. Per ora le posizioni sono quelle del fondo classifica, ma ci sarà tempo per mettere a posto la nuova moto.

    Resta l'incognita delle Honda ufficiali, assenti nel test e quindi non valutabili al momento. La nuova organizzazione del team dell'ala dorata, con Leon Camier come alfiere, ha sicuramente molto lavoro da recuperare, ma per questo test Honda ha approfittato per far scendere in pista il team test della MotoGP con Stefan Bradl.

    Tempi Seconda Giornata
    1     Jonathan Rea - Kawasaki - 1:39.160
    2     Alex Lowes - Pata Yamaha - 1:39.372
    3     Leon Haslam - Kawasaki - 1:39.502
    4     Alvaro Bautista - Ducati - 1:39.620
    5     Toprak Razgatlioglu - Puccetti Kawasaki - 1:39.942
    6     Sandro Cortese - GRT Yamaha - 1:40.075
    7     Michael van der Mark - Pata Yamaha - 1:40.145
    8     Marco Melandri - GRT Yamaha - 1:40.469
    9     Michael Ruben Rinaldi - Barni Ducati - 1:40.540
    10     Chaz Davies - Ducati - 1:40.621
    11     Leandro Mercado - Orelac Kawasaki - 1:40.794
    12     Eugene Laverty - GoEleven Ducati - 1:40.879
    13     Jordi Torres - Pedercini Kawasaki - 1:41.066
    14     Tom Sykes - BMW - 1:41.206
    15     Markus Reiterberger - BMW - 1:41.231
    16     Alessandro Delbianco - Althea Honda - 1:42.353

  • Superbike: un pensiero a Nicky e poi è ancora Jonathan Rea

    Due gare segnate da un cielo cupo, non quello del meteo ma quello che attanaglia cuori e passione della Superbike per la scomparsa di Nicky. Due gare segnate dal dominio delle Kawasaki, una rivendicazione di proprierà dei due piloti della verdona, quella di Sykes la nona consecutiva, e una per l'immenso talento, quello di Rea. Rintuzza Davies, ma manca all'appello quando serve.