Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Feb 2020

MotoGP Austria: Jorge Lorenzo

Gara abbastanza noiosa ma con un finale di grande caratura, la spunta Jorge Lorenzo che fa valere la sua gran classe volando sulle gomme morbide, secondo un Marc Marquez che tiene le distanze in classifica, deluso Andrea Dovizioso da un finale al ribasso.


Non era difficile leggere l'espressione di Andrea Dovizioso sul podio, tutto fuorché soddisfatto da un finale che lo relega dietro al compagno di squadra, che gli fa perdere altri quattro punti da Marc Marquez, ma che soprattutto viene da una gara segnata da episodi in cui non è stato in grado di reagire nei vari episodi, sempre che la caduta di prestazioni nel finale potesse disegnare un finale diverso. Di sicuro il suo più grande problema è stata la grande prova di carattere di Jorge Lorenzo, che per circa metà gara lo tiene sotto controllo, e nella seconda parte diventa il vero protagonista della gara, senza lasciar adito a dubbi sulla sua maggior forza, forse quella mentale.

MotoGP Austria Lorenzo

Infatti il Dovi ha passato metà gara a studiare il compagno, la parte di gara in cui sembrava averne di più, saranno state le staccate furibonde di Jorge o la sua troppa prudenza nello studiare il compagno, hanno reso vano il miglior momento di Andrea, speso il vantaggio è diventato troppo complicato mettere dietro gli avversari, specialmente se nelle bagarre si finisce sempre per fare la parte di quello che resta col cerino in mano.


LA GARA

Gara che per tre quarti non da grande spunto, dopo un paio di curve è Marc Marquez a mettersi davanti e a tirare il filotto. Il campione del mondo cerca da subito di imprimere un gran ritmo, sfruttando le gomme dure potendole spremerle di più, mentre Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso inseguono con un po' di affanno. Per qualche giro Marc sembra poter fare la differenza, mentre si resta in attesa che Andrea passi Jorge. Ma a metà gara il turbo di Marquez si esaurisce, Lorenzo si avvicina e Dovizioso prende tempo.

MotoGP Austria Dovizioso

Il cambio di ritmo della gara avviene al 18° giro, quando Jorge rompe gli indugi e passa in una delle sue grandi staccate Marquez. Inizia di qui il vero countdown verso il traguardo, ma solo a 4 giri dalla fine il gran premio si infiamma. Sono staccate paurose quelle tra i due pluricampioni, con un Dovizioso ormai lontano si preoccupano solo a chi dovrà stare davanti, e dopo diversi sorprassi, sul rettilineo del traguardo entrando nell'ultimo giro Jorge fa il sorpasso definitivo. Tutti attendono la risposta di Marc, ma il maiorchino riesce a fare quella differenza che gli permetterà di presentarsi sicuro sul traguardo.


CONCLUSIONI

Seconda vittoria consecutiva della Ducati, che dalla classifica fa trasparire solo un gran dispiacere per una partenza stagione burrascosa che ora la relega ancora lontana da Marquez, lanciato verso il titolo mondiale. Si parla di doppia sconfitta dalle Ducati, ma per ora sono troppo pochi i punti persi.

MotoGP Austria Valentino Rossi

Jorge passa in classifica mondiale il compagno e si candida come vero inseguitore, visto che la Yamaha di Valentino, ormai a portata, si è presentata in grossa crisi. Solo il talento del campione di Tavullia ricuce parzialmente lo strappo, presentandosi sesto sul traguardo. Davvero disastrose le moto di Iwata.

Una sola considerazione per chiudere: cosa resterà agli altri il prossimo anno con i due migliori piloti in Honda?

Prossimo appuntamento tra due settimane a Silverstone con la MotoGP.

Wolf

Ritratto di Wolf

Risultati e statistiche