Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

South Garage progetto 2CV
South Garage e la special ispirata alla mitica 2CV
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Nell’officina di South Garage a Milano, la #moto “special” ispirata alla #2CV inizia a prendere forma. L’obiettivo del progetto è quello di dare un imprinting stilistico immediato, tenendo fede alle linee della #2CV, senza effettuare interventi invasivi su telaio, ciclistica e motore della #moto originale. Sono evidenti i riferimenti alla #2CV nei passaruota posteriori e nelle linee del frontale.

Il modello della #2CV prescelto come fonte di ispirazione è la Charleston con carrozzeria nelle classiche tinte bordeaux e nero. La Charleston è una delle diverse serie speciali che a partire dal 1976 animarono la gamma della #2CV. Il preciso obiettivo dell’operazione è quello di dare alla #moto un imprinting stilistico che richiami immediatamente le linee della #2CV, ma senza effettuare interventi invasivi su telaio, ciclistica e motore della #moto originale. L’equipe di South Garage prosegue dunque nel progetto con l’intento di “stravolgere” lo stile esterno della #moto ma senza “sconvolgere” alcuni suoi elementi basilari.

Nella parte posteriore della #moto sono proposti i passaruota della #2CV Charleston, con le loro inconfondibili forme arrotondate. Fedeli al 95% a quelli originali della vettura, si adattano perfettamente al telaio della #moto. Le sovrastrutture a supporto, create ad-hoc con saldatura e lavorazione della materia, vengono installate in modo che possano essere rimosse facilmente dalla #moto: un design creato appositamente intorno al suo telaio originale, in maniera reversibile.

Gli scarichi originali della #moto con la loro forma a bottiglia si integrano perfettamente nelle linee arrotondate della livrea. Per far sì che il terminale dello scarico, con le sue caratteristiche bombature, sia valorizzato nella sua interezza uscendo a mezz’aria sotto la parte della carena, la parte inferiore della lamiera del passaruota posteriore è sagomata appositamente.

Tutte le linee della #moto sono coerenti ed omogenee, al posteriore come all’anteriore, per cui le stesse forme, i profili e i raggi di curvatura del passaruota posteriore sono riproposti anche nel parafango anteriore. Proprio per ricreare sulla motocicletta le stesse sagome molto pronunciate e inconfondibili che contraddistinguono la #2CV.

I due fari della #2CV Charleston, come sulla vettura, sono posizionati sul parafango anteriore, ai lati delle forcelle.

Infine, anche il frontale della #2CV è riproposto sulla #moto, rivisitato e adattato.