fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Gen 2021

Dakar 2021 stage 5

Una Dakar sempre più incerta, con la quinta tappa segnata dalla doppietta Honda che fa segnare vittoria e leadership di classifica di Kevin Benavides.

La carovana di Dakar si è spostata dalla capitale del paese verso l'Arabia Saudita nord-orientale, diretta al nuovo bivacco di Al Qaisumah - un campo non originariamente programmato, ma aggiunto pochi giorni prima dell'inizio del raduno. Dopo essere usciti da Riyadh questa mattina, i motociclisti hanno percorso un tratto di collegamento di 72 chilometri che li ha portati all'inizio della prova speciale di 456 chilometri. Successivamente, è arrivato un tratto di collegamento di 268 chilometri, prima di arrivare al bivacco situato ad Al Oaisumah. La navigazione si è rivelata ancora una volta impegnativa, in particolare per i piloti in testa al gruppo che ha aperto la pista, ma anche per gli avversari che attaccano da posizioni più favorevoli alle spalle. La prova speciale si è svolta su un terreno duro, a volte roccioso. Successivamente ci sono state distese di sabbia e gli ultimi chilometri della prova speciale hanno visto anche alcune dune.

Kevin Benavides ha dovuto combattere dall'inizio alla fine per incassare il bottino di giornata. Ha dato tutto, ma una caduta gli ha impedito di vincere la quinta tappa della Dakar 2021. Il pilota argentino del Monster Energy Honda Team si porta così in testa alla classifica generale con un vantaggio di 2'31 "sul pilota più vicino al secondo posto. Ciò segna una quarta vittoria di tappa alla Dakar per i piloti Honda finora in questa edizione della Dakar, con Benavides diventa il terzo pilota del marchio alato a mantenere il comando generale dopo Brabec e Barreda.

Nella doppietta Honda oggi ha collaborato anche José Ignacio Cornejo. Il cileno, che ha aperto la pista per gran parte della speciale di 456 chilometri, con molti dei suoi avversari più vicini all'inseguimento, è arrivato secondo di giornata, esattamente un minuto dietro il compagno di squadra. Cornejo occupa il terzo posto in classifica generale.

La sesta tappa di domani precederà il giorno di riposo ad Ha'il e sarà caratterizzato da uno speciale che si svolgerà al 100% sulla sabbia, con dune significative che potrebbero causare qualche brivido e sversamento. I concorrenti possono aspettarsi una giornata lunga con 448 chilometri di prova speciale. Una volta tornati ad Ha'il, i piloti avranno completato una tappa di una giornata totale di 618 chilometri.