fbpx
PMJ RUSSEL
Categoria: Le nostre prove

PMJ ci ha abituato a innovazioni continue sia in termini di qualità e sicurezza sia in stile.


Del resto il Made in Italy di cui l’azienda è bandiera è famoso in tutto il mondo proprio per l’eleganza e la qualità dei prodotti, insomma la moda che in questo caso viene trasferita, adeguata se vogliamo, al mondo motociclistico.
Basta scorrere la gamma per rendersene conto, e in questo elenco di modelli è stato inserito il nuovo Jeans Russel.

PMJ Russel 1

Presentato all’ultima edizione di EICMA è un prodotto che ulteriormente si sposta verso il fashion, con dettagli particolari, un taglio decisamente slim e sempre e comunque le caratteristiche di sicurezza a cui PMJ non rinuncia mai.
I Russel non sono per tutti, diciamolo, serve un fisico asciutto, o almeno a livello degli arti inferiori, un jeans che ben si maschera con pantaloni “civili” e che lo rendono quindi perfetto per l’uso quotidiano e per le gite fuoriporta.

L’ESTETICA
Vestibilità aderente, senza nessuna cucitura esterna sul davanti, un doppio passante in cinta e un anello portachiavi in vita.
Le tasche sono alla francese che riportano ad un pantalone elegante, piuttosto che ad un classico 5 tasche dei jeans, lo rendono ancora maggiormente “diverso” e modaiolo.

PMJ Russel 2

La vita è alta, il che contribuisce anche renderlo maggiormente sicuro; Il taglio nel carré posteriore serve per avere una costruzione della zona della vita preformata (da notare anche la cucitura del fianco spostata molto all’indietro) e una costruzione ARC 3D (ad arco come per il modello Dakar sempre di PMJ) affinché si adatti al meglio alla forma dell’utilizzatore.
Disponibili nella classica colorazione Blue come quelli in prova e in colorazione Tarmac (Su prenotazione con sovrapprezzo).

LA SICUREZZA
Il pantalone Russel, con il nuovo tessuto T-Stretch, è omologato livello AA secondo la normativa EN 17092:2020 con di serie protezioni ginocchia e fianchi anch’esse omologate.
Il tessuto sempre mixato con Denim e Twaron, con base elasticizzata (T-Stretch : Stretch Twaron Single Layer Tecnology) riesce ad essere morbido e con un’ottima vestibilità pur permettendo di risultare resistente allo strappo e all’abrasione, caratteristica che unita alle protezioni di serie gli permettono di essere omologato come DPI (Dispositivo Protezione Individuale).

PMJ Russel 3

INDOSSATI
Da buon capo slim i pantaloni Russel fasciano le gambe in modo assolutamente aderente “senza costringere” grazie al morbido tessuto elasticizzato.
La sensazione di sicurezza legata alla vita alta e alle protezioni che seguono perfettamente la morfologia del corpo è totale.
Protezioni di ultima generazione, morbide e con spessore ridotto, a parità di protezione, che non disturbano minimamente, removibili, così da poter utilizzare i Jeans come capi “normali” quando non si è in sella.

Perfetti sulle moto classiche, magari Cafè Racer, ma come abbiamo sperimentato ben si prestano all’uso anche con le Sport Touring o con le altrettanto modaiole Maxi-Enduro.

PMJ Russel 4

I nuovi tessuti Single Layer utilizzati da PMJ riescono a essere meno caldi d’Estate, garantendo anche minor peso e maggior morbidezza.
Corretta la lunghezza anche per chi ha un fisico longilineo, del resto a questi sono indirizzati i Russel e la ricchezza nel numero dei passanti permette di avere sempre la vita ben aderente quando la cintura tira.

Cuciture e dettagli di alto livello come da tradizione PMJ e di conseguenza italiana, una cura dei particolari e della qualità che giustifica il prezzo di poco inferiore alla doppia centinaia di euro, non poco indubbiamente, ma vi assicuriamo che una volta provati i prodotti PMJ difficilmente riuscirete a rinunciarvi.

PMJ Russel 5

Tutta la gamma sul sito PMJ

Foto di Roberto Serati

GALLERY

 

 

 

Back To Top