fbpx
KL BRERA X300
Categoria: Le nostre prove

La presentazione alla stampa del gruppo Pelpi International è stata l’occasione per toccare con mano i due nuovi prodotti.


Nella cornice, quella casalinga essendo di proprietà del gruppo, della pista di Ceriano Laghetto (MB) sono stati così svelati due modelli su cui l’azienda punta molto: la Mondial Piega 125 e la KL BRERA X.

KL Brera X300 1

Non solo una presentazione statica, ma anche la possibilità di un breve assaggio per poterne valutare con le prime impressioni anche le doti dinamiche.

La BRERA X, che si affianca al modello BRERA, si affaccia al tanto amato ultimamente settore ADV che ormai interessa anche la categoria scooter.
La linea non è nuova, sono evidenti le similitudini con altri modelli di successo, ma con qualche dettaglio personale e soprattutto con tanti contenuti all’avanguardia e con un prezzo, argomento da non sottovalutare, decisamente concorrenziale.

KL Brera X300 2

Proposto in due versioni, 125 e 300, dove proprio quello di maggior cubatura è stato oggetto del primo assaggio.
A prima vista dimostra dimensioni importanti, ma non esagerate, capaci di accogliere anche piloti di alta statura e la sia l’estetica sia la qualità percepita colpisce positivamente l’occhio.

Dotazioni premium per uno scooter cittadino che strizza l’occhio anche a percorrenze ben oltre la gita fuori porta.

BRERA X è spinto da un monocilindrico da 278,2 cc capace di 18,5 cv nella versione 300 cc (11 CV nella versione 125), freni a disco con sistema anti bloccaggio ABS e CBS, ruote da 13” ben gommate e sospensioni, nel posteriore, realizzate per un ideale comfort da viaggio.
E’ dotato della predisposizione per l’aggancio di valigie – disponibili come accessorio – che lo rendono pronto a viaggi anche impegnativi. Completano la dotazione, oltre al completo display, la fanaleria a led, il sistema di avviamento keyless, le manopole riscaldabili.
Pratico, tipico della tipologia di moto, anche il vano sottosella capace di contenere anche un casco integrale.

KL Brera X300 3

La seduta è comoda, accogliente e tutto è sotto controllo, basta girare la manopola dell’acceleratore e il BRERA X dimostra subito una prontezza nell’erogazione sorprendente, di quelle capaci di farci svincolare nel traffico con sicurezza o di mantenere velocità da crociera apprezzabili quando la strada si fa lunga.
Svelto di sterzo, maneggevole e comunque stabile anche in velocità con una frenata sempre pronta e sicura. La protezione all’aria offerta dal cupolino regolabile è buona, ma può essere aumentata con uno più ampio disponibile come optional.

KL Brera X300 4

Giusto qualche chilometro per questo breve assaggio, ma con tutte le componenti dell’uso quotidiano, città, strade extraurbane e di veloce scorrimento che hanno dimostrato potenzialità che ci ripromettiamo di verificare in maniera più approfondita.

Uno scooter chi si rivela ideale per chi vuole qualcosa di più di un semplice mezzo urbano e che ama magari quel gusto Adventure, mai scontato, tanto di moda in questi anni.

Prezzo al pubblico di 5.350 € IVA compresa nella versione 300 cc (3.650 € IVA compresa nella versione 125)

Abbiamo utilizzato: Casco NOS NS-10 - Giacca Clover Rainjet - Guanti Clover SR-4 - Jeans PMJ DEUX - Sneakers Stylmartin Arizona

GALLERY



 

 



KL – STORIA E OPPORTUNITA’
L’acquisizione di KL da parte del gruppo PELPI INTERNATIONAL sancisce la rinascita di un marchio storico e cresciuto grazie al monitoraggio continuo di nicchie di mercati emergenti, quali ad esempio alcuni segmenti dello scooter, l’ATV ed altri ancora nei quali KL ha confermato la sua attenzione agli utilizzatori finali. Cesare Galli, CEO di PELPI INTERNATIONAL, fu tra i protagonisti di quella KL ed oggi – attraverso l’acquisizione del marchio – si propone una rivisitazione strategica molto segmentata, ancora con l’obiettivo di raggiungere diverse tipologie di consumatore con specifiche opportunità di acquisto in linea con la passione per le due ruote di ognuno. La declinazione del marchio segue diverse strade (ciascuna una divisione aziendale) che raccolgono specificamente una categoria di appassionati. In questa visione, la divisione KL RIDE & FUN raccoglie i primi desideri di motociclisti in erba, che saranno i clienti di domani, proponendo mini moto da cross (ancora una volta con un occhio alla provenienza di KL) e veicoli speciali per il divertimento dei bambini. La divisione KL MOBILITY è specializzata nell’elettrico e anche in questo caso propone un approccio decisamente unico con il lancio di PIPER: un veicolo non paragonabile ad altre realtà del mercato attuale che ha l’obiettivo di stravolgere la percezione della mobilità elettrica sia nell’utilizzo urbano che diventando un “tender” da vacanza: per piccoli tour in località turistiche, per barche e camper. Si tratta solo dell’inizio in questa fascia di sicuro sviluppo futuro e l’obiettivo è quello di disporre, nel medio periodo, di una gamma completa di veicoli con motore elettrico e di stampo “green”. KL MOTORCYCLE è per il motociclista più tradizionale ed al suo interno sono raccolte le opportunità più vicine agli attuali successi di mercato; così per il 2022 è stata vista l’introduzione di BRERA X (segmento ADV) a fianco del già affermato BRERA: la sua linea compatta e filante e piuttosto diversa da quanto proposto dal mercato e la sua maneggevolezza lo renderanno certamente di particolare interesse nel segmento di riferimento: ancora una volta si afferma il principio di mettere il consumatore al centro delle scelte aziendali.

Back To Top