fbpx
Long test Emblema
Categoria: Le nostre prove

Occhiali e casco da moto, notoriamente non vanno d’accordo, è un dato di fatto!


Quante volte si litiga con le astine che non vogliono infilarsi in quello stretto pertugio tra tempie e imbottitura; quante volte dopo qualche ora di guida le suddette cominciano a dare fastidio o fare male dietro alle orecchie?
Certo per chi porta gli occhiali da sole il problema può essere risolto dalla ormai diffusa dotazione dei caschi di visierino parasole, ma per chi ha la famigerata “Guida con lenti” la situazione è ben diversa.

A_Tom 55 Emblema

Vero che esistono le lenti a contatto, ma non tutti le tollerano e le amano. Personalmente chi scrive dopo averle provate non ne è stato così entusiasta, trovando ancora più semplici e pratici, seppur fastidiosi ingombranti e appannanti, i classici occhiali.
Fin dai tempi del primo casco la scelta dei miei occhiali da vista è stata condizionata, oltre che dall’aspetto estetico, dalle dimensioni della montatura e, soprattutto, delle “stanghette” immaginandole dentro ad un casco integrale.
Scelta non sempre facile e spesso un compromesso accettabile, ma non soddisfacente fino in fondo, tra estetica, leggerezza e confort.

Emblema A_Tom 55

Immaginatevi quando, ormai quattro anni fa, scopro l’esistenza di Emblema che si vanta di produrre occhiali per motociclisti.
Mi informo e scopro che nella ampia gamma di occhiali da sole, specifici e/o adatti all’uso in motocicletta, su molti è possibile montare anche lenti da vista…
Potevo lasciarmeli sfuggire? Così dopo aver cercato il rivenditore di zona non mi restava che scegliere il modello, dare le gradazioni delle lenti, nel mio caso essendo “anziano” progressive, e aggiungere il plus del fotocromatico così da avere in un unico paio occhiali Vista/Sole.

Emblema TI_1001

La scelta è stata si è indirizzata verso gli Emblema Ti_1001, una montatura leggerissima, apparentemente delicata, che mi accompagna per due anni di uso intenso, del resto sono l’unico paio che uso, pari a 365 giorni di cui parecchie ore sotto il casco.

La soddisfazione è totale così decido di sostituirli con un nuovo modello di Emblema, gli A-Tom nella misura 55. Questa volta mi affido al rivenditore ufficiale OPTOSPORT di Torino dove mi sottopongo anche ad un accurato controllo della vista.
Gli A-Tom sono leggermente più pesanti, si parla di grammi, e con una montatura che ispira solidità, ampio campo visivo nonostante le dimensioni siano relativamente contenute tanto da essere agevolmente indossati sotto alle maschere da cross/sci. Anche questa volta la scelta delle lenti si orienta, visto l’ottima esperienza precedente, verso le progressive e fotocromatiche.

Emblema A_Tom 55 2

Siamo ormai a due anni di utilizzo quotidiano a cui si aggiunge l’inizio dell’attività in fuoristrada che sicuramente è servita a mettere maggiormente alla prova robustezza, ma soprattutto confort, questi occhiali. Se poi aggiungiamo la mia attività principale legata allo sport e insegnamento di Educazione Fisica bene si può comprendere il livello di possibili traumi che gli occhiali possono avere. Se bene mi ero trovato con i precedenti Emblema, con questi A-Tom la soddisfazione è quasi totale.
Non sono uno che sta troppo attento, lo ammetto, spesso pulisco le lenti nella maglietta e quando indosso il casco, e nel caso la maschera, sicuramente non perdo tempo in attenzioni particolari. Quindi le sottili bacchette che si infilano tra testa e casco facilmente e la robustezza della montatura permettono una durata decisamente elevata

Emblema A-Tom 55 3

Fedeli, comodi e robusti compagni che mi permettono di vedere il mondo non annebbiato grazie a lenti di ottima qualità che il plus dell’essere fotocromatici rende totali.
Dopo due anni la montatura nella colorazione “Silver” che ho scelto è assolutamente perfetta e le lenti, evidentemente con un ottimo trattamento antigraffio, prive di ogni minimo segno.

Emblema A-Tom 55 4

La possibilità di sostituire i naselli e i terminali in gomma, anche cambiando colore, poi danno la possibilità di aver sempre nelle migliori condizioni questi particolari che sono a stretto contatto con naso e orecchie.
Devo però dire che per ora solo i terminali, recentemente e dopo due anni, hanno richiesto la sostituzione, più per scrupolo che per reale necessità, ma vista la velocità e il prezzo davvero basso ne valeva la pena.

Emblema A-Tom 55 6

Dicevo soddisfazione quasi totale per questi occhiali, ma solo perché la perfezione non è di questo mondo, in realtà l’unico piccolo neo riscontrato in entrambi i modelli, anche se migliorato negli A-Tom, è la necessità di un punto di Loctite per evitare lo sfilamento dei terminali in gomma dalle bacchette nelle operazioni di metti/togli col casco. Poi ci piacerebbe poi che fossero antiappannanti…ma per adesso Emblema non ha ancora fatto il “Pinlock” per gli occhiali…chissà che prima o poi ci stupiscano anche in questo.

Promozione GiMoto tuta su misura

 
Tutta la collezione sul sito EMBLEMA

Foto di copertina di Massimo Di Trapani
Altre foto di Roberto Serati

GALLERY

 

Back To Top