fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Gen 2021

CLOVER CROSSOVER-4 WP

Eccoci di nuovo a parlare della Clover Crossover-4 WP dopo la prima parte del test in configurazione Primavera-Estate.


Per noi una prova significa utilizzare il più possibile il prodotto per verificarne le caratteristiche e darne una personale opinione. Va da se che se una giacca è dichiarata “4 Stagioni” non potevamo limitarci ad un test che metteva in risalto solo il comportamento nei mesi più caldi e dove la giacca ha dimostrato di coprire bene il suddetto periodo fino a essere capace di spingersi fino al caldo estivo.

Crossover-4 WP Estate

Avevamo apprezzato le qualità della membrana Aquazone in termini di impermeabilità, isolamento dall’aria e anche come praticità vista la possibilità di essere utilizzata sia all’interno sia all’esterno della giacca principale. Proprio indossata all’esterno si è rivelata davvero un’ottima complice contro gli acquazzoni improvvisi dove bastava estrarla dal tascone posteriore (o dal bauletto o borsa moto) per rimanere asciutti e senza trovarsi con il “guscio” principale inzuppato quando smette di piovere.
Membrana che abbiamo utilizzato anche da sola come impermeabile, così come avevamo apprezzato la possibilità di usare lo strato termico come piumino leggero da passeggio. Però ci mancava di verificare la bontà dell’unione delle forze dei tre strati quando la temperatura scende e l’umidità si fa davvero sentire.

Crossover-4 WP 1

Ecco che l’arrivo dell’inverno ci ha dato l’opportunità di utilizzare la Crossover-4 nella sua massima espressione tecnica, ovvero i tre strati uniti contro le avversità atmosferiche.
La giacca diventa quindi un solido guscio di protezione, impermeabile e caldo.
L’accoppiamento dei vari strati è davvero intuitivo con zip al petto e anelli con bottoni a pressione alle maniche, completa il fissaggio una striscia di velcro in prossimità della nuca e la giacca è completa.

Crossover-4 WP 2

Le cerniere waterproof dello strato principale unite al trattamento idrorepellente del tessuto Duratek-8 Dual Layer formano la prima barriera all’aria e alla pioggia.
Sotto questo strato a cui è demandato anche il compito relativo alla sicurezza attiva (zone con materiali rifrangenti) e passiva (tessuto resistente all’abbrasione e tutto il comparto di protezioni omologate) ritroviamo la membrana Acquazone Plus 100% ("In&Out" concept) che garantisce la totale impermeabilità.
L’ultimo strato è il leggero piumino sintetico (densità 120g) con un apprezzato collo alto e morbido, riesce a far mantenere una piacevole temperatura corporea.
Tutte le regolazioni possibili che abbiamo utilizzato per rendere la giacca perfetta per il nostro fit ora ritornano complici per adeguarlo agli starti aggiunti senza che questi disturbino minimamente.

Clover Crossover-4

La giacca così completa e con inserita protezione schiena dedicata di Clover ("CE" di Livello 1 o Livello 2) nella tasca predisposta, ha un peso leggermente superiore alla media, dovuto alla qualità dei materiali con cui è costruita, ma che scompare una volta indossata lasciando, con il suo fasciare bene il corpo, una piacevole sensazione di sicurezza.
Se pensate che i tre strati possano disturbare o limitare i movimenti rimarreste stupiti da quanto Clover sia riuscita a trovare un taglio che permette di rendere davvero minime le differenze secondo gli strati utilizzati. Diremmo una bugia se dicessimo che c’è la stessa mobilità  con i tre strati e con il solo strato principale, ma vi assicuriamo che la differenza non è così percepibile, anzi questa maggiore “solidità” psicologicamente ci fa sentire più protetti.
Rimane invariato il numero di tasche disponibili, anzi in questa configurazione si ha davvero il massimo con le due tasche interne aggiuntive del piumino e con la possibilità di usare, tramite le cerniere, i pannelli frontali al petto come tasche.

Clover Crossover-4 WP

Tutto ok, quindi. Già, ma alla fine come si comporta con il freddo? L’arrivo delle temperature a cavallo degli zero gradi, ricche di nebbia, tipiche delle provincie lombarde hanno ben presto fatto trovare la risposta agli interrogativi.
Basta in effetti un buon intimo tecnico e una felpa sotto la giacca e la temperatura corporea viene mantenuta a livello confort. Anche la capacità di traspirazione l’abbiamo trovata adeguata agli strati indossati.
Se da una parte il dover chiudere le tre cerniere dei singoli strati può sembrare macchinoso come contraltare queste garantiscono di impedire il passaggio di qualunque ingresso d’aria e/o acqua. Il già nominato collo alto del piumino fascia bene il collo e i due strati esterni vanno a completare la chiusura per scongiurare il micidiale spiffero sulla schiena.

Clover Crossover-4 WP 4

La praticità delle regolazioni dei volumi ai fianchi e alle braccia vengono confermate e permettono davvero di cucirsi addosso una giacca a tutto vantaggio del mantenimento del calore e ad evitare svolazzamenti fastidiosi.
La classica combinazione 1-2-3 è sicuramente la più adatta al periodo invernale anche se in caso di pioggia presente fin dalla partenza può essere preferibile indossare la membrana all’esterno così da avere il primo strato asciutto, quindi più caldo, e nello stesso tempo aumentare la coibentazione interna a tutto vantaggio del mantenimento della temperatura ideale.

Crossover-4 WP 5

Come tutte le giacche Clover anche questa Crossover-4 WP ha la possibilità di essere unita tramite cerniera ai pantaloni così da rendere ancora più confortevole e sicuro il viaggio.
Non ripetiamo tutte le informazioni sulla protezione che trovate nel precedente test, ma ricordiamo che la giacca è certificata come DPI (Dispositivo di Protezione Individuale) di livello “AA”.

Ora che l’abbiamo utilizzata, da Marzo fino a fine Dicembre, nell’uso quotidiano e in qualche breve viaggio, anche con qualche escursione su strada bianca, possiamo confermare la bontà di questo top di gamma Clover che punta alla perfezione e che fa della versatilità e dell’uso 365 giorni all’anno la sua forza.

Clover Crossover-4 WP 6

Proposta ad un prezzo di listino di 549,99 € rappresenta un interessante investimento per il Turista a lungo raggio, ma anche per chi vuole un prodotto top di gamma, sia nella qualità sia nella praticità e confort di uso.

Noi per affrontare meglio l’inverno li abbiamo abbinati perfettamente ai pantaloni tre strati CLOVER GT-PRO-2 WP LONG e ai guanti invernali CLOVER SIERRA

#provatodavvero

Tutte la gamma e le caratteristiche tecniche sul sito CLOVER

Foto di Roberto Serati

GALLERY