Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Spidi 4 Season
Giacca Spidi 4 Season - Recensione abbigliamento aMotoMio
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Si fa presto a dire 4 season, sopratutto quando poi le mezze stagioni non esistono più, o almeno non sono più quelle di una volta. Tranquillo non ti voglio parlare di viaggi in ascensore e dei relativi discorsi Terra-terra, ma semmai di viaggi veri, di km macinati in sella, attraversando qualsiasi clima o stagione appunto.

Che abbia una predilezione per la giacche da turismo non è una novità, così come non è cosa nuova che preferisco capi versatili che possano davvero accompagnarmi tutto l'anno o quasi. Spidi con la sua 4 season ha deciso di farmi contento, cosi ecco qui le mie impressioni 2018 che vanno da febbraio fino alla data di pubblicazione di questo commento.

Spidi season

Ho volutamente aspettato un po' a scrivere per strapazzare per bene la giacca, ma nonostante l'uso intensivo, comunque sopra la comune media di utilizzo, questa giacca sembra ancora appena tolta dal cellophane se escludiamo un po' di sacrosanta sporcizia accumulata in sella a moto diverse. Si perché a mio avviso il design e la vestibilità sono tali che l'ho potuta utilizzare su moto differenti, non necessariamente tutte da turismo a lungo raggio. Mi ha protetto dal freddo, dalla pioggia, dalla neve e si è comportata bene anche con il caldo, posto che l'estate piena non è proprio nelle suo corde nonostante gli ampi pannelli di vetilazione.

Spidi 4 season

Ma andiamo per gradi procedendo dall'esterno verso l'interno. La “scorza” esteriore è in poliammide, con trattamento di idrorepellenza, così da evitare che pur restando asciutto io, la giacca si inzuppi come una spugna. Procedendo con i layer più interno troviamo la membrana H2Out che appunto ha il compito di tenerci asciutti, removibile che può trovare posto nel tascone posteriore. Ultimo, ma non per ordine di importanza, il piumino, vero e proprio che oltre a fare da imbottitura può essere indossato come un vero e proprio capo a se. Guarda che quest'ultima cosa non è una banalità poiché ti permette, volendo, di mettere in valigia un capo in meno, ovvero il classico giubbotto per uscire a cena durante i lunghi viaggi una volta parcheggiata la moto. Dal punto di vista sicurezza abbiamo una dotazione notevole, oltre alle classiche protezioni, il tessuto è rinforzato nei punti di impatto con Extra tenax, contrapposto al “fratello” flex tenax” che facilita i movimenti.

Spidi 4 season Spidi 4 season
Spidi 4 season

Il paraschiena o la protezione per lo sterno sono opzionali, ma per ciò che mi riguarda irrinunciabili, sopratutto la protezione per la colonna vertebrale. Il fit in vita è garantito da comode "cinghie" di regolaziione così da adattarsi al vostro fisico, a quanti maglioni avete sotto o alle mangiae che vo concederete strada facendo Come vi dicevo il mio test è iniziato con la neve, e cavalcando una ammiraglia di razza; facile, dirai tu, viaggiare in inverno con una GT di quella stazza. Ti posso rispondere che, si, la moto si è rivelata molto protettiva, ma che la nebbia sulle braccia ti si gela lo stesso quando sei in autostrada a 130 km/h e meno 2 gradi centigradi.

spidi 4 season 

L'assetto invernale è quindi approvato a pieni voti, con il piumino che svolge bene la sua funzione. La primavera 2018 se ben ricordate è stata davvero capricciosa e non proprio calda, con piogge quasi giornaliere. Qui il 4 season ha dato il meglio di se, proteggendo bene anche senza il superfluo (in stagione) piumino interno, e riparando bene dagli scrosci improvvisi di pioggia. Anche le due tasche esterne sono impermeabili o dichiarate tali, non ho voluto verificare immolando i devices elettronici, ma anche dopo un diluvio veloce quanto intenso, le cose che avevo in tasca erano asciutte. All'alzarsi delle temperature, le enormi prese d'aria su braccia e petto, oltre a quella posteriore a tutta schiena (o quasi) , aiutano e non poco, sopratutto a velocità di crociera extraurbane, anche se confesso che nella canicola di luglio e agosto ho ceduto alla leggerezza di un suo fratello completamente traforato. Ma questo gioco vale solo e sei a tiro di “casa tua” se ti spari un viaggio che ne so verso nord d'estate o verso sud e l'africa d'inverno...ca va sans dire che non puoi portarti mille giubbotti ma appunto un unico 4 season.

spidi 4 season

Se siete curiosi di altri dettagli tecnici visitate il sito Spidi.

Foto del servizio di Carlo Flamino e Roberto Serati

aMotoMio ringrazia Bmw Motorrad Italia e Benelli Italia per le moto utilizzate.

Fagna

GALLERY: