Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Mudmax
Maschere Ariete Mudmax e Mudmax Racer - Test aMotoMio
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Un’azienda storica che ha nel suo ampio catalogo una gamma completa potrebbe tranquillamente vivere di rendita per anni, ma nel DNA di Ariete c’è la continua ricerca e la propensione al miglioramento dei dettagli.


Ecco che nasce Mudmax  la nuova maschera dell’azienda Varesina con doppia declinazione; Cross e Racer.
Identica quindi nel telaio, di taglia media, nel sistema di ventilazione e nelle spugne, ma con differenze sostanziali nelle lenti di primo equipaggiamento, più specifiche nella Cross, e nell’elastico.

Mudmax Mudmax


Già il nome è perfetto; con il richiamo al fango (MUD) e con quel gioco di parole che riporta alla memoria il poliziotto (Mad Max) interpretato da Mel Gibson fin dal primo film Interceptor.
Non so se voluto dall’Azienda ma d’effetto sia per la versione Cross si in quella Racer.
Apparentemente più compatte nel disegno in realtà hanno una superficie ottima maggiore che le rende ancora più adatte all’impiego con occhiali correttivi, cosa che il nostro tester apprezza notevolmente.

Mudmax

Il telaio è morbidissimo e quindi adattabile alla curva de viso e nello stesso tempo confortevole.
Realizzato in poliuretano flessibile, anche a basse temperature e colori anti-UV, è compatibile con il Kit Roll-Off versione BIG/XL
La cosa che maggiormente si apprezza appena indossata è il sistema di spugne a tre strati di cui quella a contatto della pelle, in un vistoso e sportivo colore rosso, in Carbon X ipoallergenico è davvero comodo e senza creare fastidi anche dopo ore di utilizzo.

Ariete Ariete


Notevole anche il sistema di ventilazione anche in periodi umidi, la lente non si appanna mai, solo le lenti degli eventuali occhiali da vista ne soffrono durante le soste, ma basta un minimo di movimento e l’aria circolante riporta tutto nella norma.
La lente fornita con la versione “Racer” è una fumé specchiata “Plus” cat. 1, mentre la cross esce con una lente specchiata cat. 2 con in dotazione una lente chiara certificata CE in Lexan® con trattamento anti graffio completa di clips per installazione roll-off e tear-off: per entrambe le versioni davvero ampia la gamma delle lenti disponibili come ricambio.

Mudmax

La differenziazione sostanziale è nell’elastico e quindi nell’attacco al telaio dello stesso che ne personalizza l’estetica.
La versione Cross ha un elastico alto 45 mm con doppia fibbia per la regolazione. Nel bordo interno ci sono pois di silicone antiscivolo che aumentano il grip a 360° ed ha un vistoso attacco in materiale plastico per unirlo al telaio, e ha una clip laterale per aggancio lente a strappo/tear-off
Più ridotta l’altezza per il modello Racer con i suoi 27 mm di altezza, sempre con regolazione a doppia fibbia, e con 1 linea di silicone antiscivolo.
In questo caso l’attacco al telaio è semplicemente un passaggio all’interno delle asole dello stesso.

Ariete Ariete


Indossate regalano lo stesso medesimo piacere e sensazioni, solo il colore delle lenti modifica la visuale ma senza la minima distorsione ottica, la maschera si adatte morbidamente al viso senza interferire con gli eventuali occhiali da vista.
L’elastico, alto a basso che sia non si muove sul casco grazie agli inserti in silicone e il telaio si inserisce bene, ovviamente, nei caschi jet, ma anche nei caschi Cross, fossero anche di modello Vintage come in questo caso.

Mudmax Racer

Un’evoluzione della specie, o comunque una proposta che va sempre più a rendere ampia la possibilità di scelta degli appassionati che usano la maschera nella guida della moto, sia in gara sia nel tempo libero.

Tutte le caratteristiche tecniche e la gamma sul sito ARIETE

Foto di Carlo Flaminio
Grazie a Benelli per la moto utilizzata nel servizio


GALLERY



Flap
Profilo