Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Mercoledì, Mer Ott 2020
  • Al via la vendita della Vespa Elettrica

    Dal oggi sul sito www.vespa.com o da quellodedicato elettrica.vespa.com è possibile assicurarsi uno dei primissimi modelli della versione green dell’iconico scooter del Gruppo Piaggio. La mobilità elettrica si appresta a diventare questione di moda, con l'arrivo sulle strade della Vespa Elettrica.

    La commercializzazione su larga scala di Vespa Elettrica attraverso la rete dei concessionari Piaggio sarà poi avviata nel mese di novembre, in concomitanza col salone di Milano EICMA 2018, a partire dai mercati europei, per poi essere estesa a Stati Uniti e Asia da inizio 2019.

    Vespa Elettrica è spinta da una Power Unit in grado di erogare una potenza massima di 4 kW, per ottenere prestazioni superiori a quelle di un tradizionale scooter 50 cc, soprattutto per quanto riguarda l’accelerazione e lo spunto in salita che beneficia della tipica erogazione brillante dei motori elettrici. Vespa Elettrica si presenta forte di una autonomia massima fino a 100 km. per ricaricarla è sufficiente collegare la spina del cavo situato nel vano sottosella a una normalissima presa elettrica a muro oppure a una delle colonnine di ricarica.

    Vespa si appresta quindi ad attraversare un'altra epoca, come oggetto di mobilità, ma anche di culto, di moda e di veicolo al di fuori di qualsiasi schema di mercato. Vespa è Vepsa.

    Vespa Elettrica è disponibile nei principali Paesi dell’area Euro al prezzo di € 6.390.

  • Albero motore per Piaggio Vespa PK XL - Motorparts

    A gran richiesta torna in catalogo l’albero motore anticipato DR per Piaggio Vespa PK XL 50. Questo albero motore, realizzato in acciaio legato e dotato di una biella rinforzata, assicura una maggiore potenza massima e una curva di erogazione più vigorosa ai motori Vespa dotati di gruppo termico maggiorato, in quanto l’aspirazione su questi propulsori è controllata proprio dalla spalla mancante dell’albero motore.

  • Aprilia, Vespa e Moto Guzzi insieme nei Motoplex

    Il Gruppo Piaggio ha inaugurato il primo Motoplex di Istanbul, raggiungendo così il considerevole traguardo di 500 store aperti nel mondo, che si affiancano alla rete distributiva tradizionale due ruote, composta da oltre 3.300 dealer. Prosegue il piano di sviluppo e rafforzamento della rete distributiva del Gruppo Piaggio avviato nel 2015 attraverso la diffusione dei Motoplex.

    I Motoplex infatti riuniscono in un’unica location l’offerta complessiva dei brand Piaggio, Vespa, Aprilia e Moto Guzzi, completata dalla disponibilità di servizi, accessori, merchandising e intrattenimento, per offrire ai clienti una prospettiva globale e coinvolgente del mondo delle due ruote.  

    Lo storedi Istanbul - la maggiore città della Turchia che con oltre 14 milioni di abitanti rappresenta il principale centro economico, commerciale e culturale del Paese -, è situato in Alidede Sk, nel vivace quartiere Kadikoy, e ospita lo showroom, l’area lounge bar e il service training center, che offre servizi di assistenza dedicati ai possessori dei veicoli del Gruppo Piaggio.

    Inoltre negli ultimi mesi sono stati inaugurati Motoplex in Spagna, (Madrid e Malaga), in Germania a Berlino, a Malta e in Grecia a Patrasso, uno dei primi centri urbani del Paese. In area Asia-Pacific sono state aperti nuovi Motoplex a Taipei, capitale di Taiwan, a Da Nang in Vietnam, e in Cina nelle città di Ningbo (una delle città più antiche del Paese), Chengdu (il capoluogo della provincia del Sichuan) e Hefei (capitale della provincia dell'Anhui). Anche il 2019 sarà un anno importante per nuove aperture: tra le prossime in programma si segnala un secondo Motoplex a New York (nella zona di Brooklyn), uno store a Miami, uno a Philadelphia, uno a Dubai, uno a Pechino e un flagship store a Utrecht.

  • Arriva la nuova Vespa Elettrica: non solo mobilità green

    Il Gruppo Piaggio avvierà a settembre la produzione di Vespa Elettrica. La tanto attesa declinazione elettrica dello scooter più famoso e amato al mondo nascerà nello stabilimento di Pontedera, in provincia di Pisa, lo stesso dove Vespa nacque nella primavera del 1946 e che oggi rappresenta una delle avanguardie tecnologiche mondiali per la progettazione, lo sviluppo e la produzione di soluzioni avanzate di mobilità.

    I primi esemplari saranno già prenotabili a inizio ottobre, solamente online attraverso un sito dedicato, con formule innovative di finanziamento all inclusive che si affiancheranno ai tradizionali sistemi di acquisto. Il prezzo sarà allineato alla fascia alta della gamma Vespa attualmente in commercializzazione.

    Vespa Elettrica sarà quindi gradualmente immessa sul mercato a partire da fine ottobre per raggiungere la piena commercializzazione a novembre, in concomitanza col salone di Milano EICMA 2018, cominciando dall’Europa per poi essere estesa a Stati Uniti ed Asia a partire da inizio 2019.


    NON SOLO MOBILITA' A IMPATTO ZERO

    Vespa Elettrica rappresenta solo il primo passo del Gruppo Piaggio verso nuovi orizzonti di interconnettività smart tra veicoli e persone. Vespa Elettrica sarà predisposta per adottare nel prossimo futuro soluzioni attualmente in fase di sviluppo per Gita, il robot in realizzazione a Boston da Piaggio Fast Forward (e che entrerà in produzione a inizio 2019), quali sistemi di intelligenza artificiale con comportamenti adattivi e sensibili a ogni input da parte del conducente. Riconosceranno la presenza di persone e veicoli nelle loro vicinanze, contribuiranno alla capacità del conducente di anticipare potenziali rischi, segnaleranno il traffico e offriranno una alternativa per il tragitto, forniranno mappature istantanee che contribuiranno a migliorare la sicurezza e l’efficienza della circolazione urbana.

  • Belfast accoglie la 12a edizione dei Vespa Days

    La capitale dell’Irlanda del Nord ha accolto l’edizione 2018 dei Vespa World Days, l’annuale raduno dei Vespa Club nazionali di tutto il mondo, dal 14 al 17 giugno.

    Si sono iscritte oltre 3.000 Vespa di tutte le epoche, ma a migliaia sono attese da tutto il Regno Unito e dalla Repubblica d’Irlanda. Centinaia i Vespa Club presenti in rappresentanza di 37 nazioni. Si tratta del più importante evento mondiale per gli appassionati di Vespa, l’occasione nella quale i Vespa Club nazionali si riuniscono in un appuntamento planetario.

    Come sempre la presenza dei vespisti sarà ben più ampia delle migliaia già iscritte all’evento. Il Regno Unito è infatti uno dei paesi dove più forte è la cultura di Vespa: qui sin dai primi anni ’50 lo scooter italiano fu protagonista e molti movimenti giovanili culturali e musicali – primo tra tutti quello dei Mods – elessero lo scooter italiano a vero protagonista di quella stagione di immensa creatività.

    Anche quest’anno fra i Vespisti più impavidi, quelli che hanno raggiunto Belfast in sella alle amate Vespa, si è disputato il Vespa Trophy, la gara fra gli iscritti ai Vespa Club, che testimonieranno, con foto e timbri speciali sul proprio Travel Book, tutte le tappe nel viaggio verso l’Irlanda del Nord.

    Vespa e l’amore dei suoi fans nacquero praticamente insieme, tanto da spingere molti possessori, già nel 1946, anno di nascita dello scooter più famoso al mondo, ad associarsi: si costituirono così i primi Vespa Club.Oggi si contano ben 53 Vespa Club Nazionali associati al Vespa World Club, oltre a centinaia di Vespa Club locali censiti, per circa 120.000 soci in tutto il mondo.

    www.vespaworlddays2018.co.uk

  • Dior e Vespa: 75 anni di stile e gioia di vivere insieme

    Dior e Vespa collaborano nella creazione di uno scooter esclusivo e di una linea di accessori coordinati, celebrando lo spirito solare e l'arte di vivere dei due brand.

  • Fuori Porta: Vespa festeggia la storia della cucina italiana

    Fuori Porta è la mostra che celebra il gemellaggio storico tra Vespa, il colpo di genio che da più di settanta anni rivoluziona il modo di spostarci degli italiani, e La Cucina Italiana - storica rivista di cultura enogastronomica diretta da Maddalena Fossati Dondero - che attraverso una paziente e instancabile opera di diffusione della più autentica cultura del cibo, ha traghettato l’Italia dagli anni Trenta ai giorni nostri attraversando guerra, ricostruzione, boom, Sessantotto e tutte le grandi tappe della nostra storia, fino a un oggi di consapevole omaggio a una tradizione felice che serve in tavola il buonumore.

    L’approccio della mostra è facile, leggero, agile e ronzante come Vespa ma anche profumato, interattivo, imprevedibile e sempre condiviso come le ricette che da quasi un secolo La Cucina Italiana sperimenta con cura sui suoi fornelli prima di offrirle ai suoi lettori.

    Il percorso espositivo è divertente, visuale, curioso, «tondo» come un piatto e come una ruota, ma anche come un oblò che apre un orizzonte su un personaggio, un’epoca, una moda, una curiosità. Ecco allora le sei sezioni che compongono la mostra: da «Signore e signorine» a «All’aria aperta», da «Italia Fuori Porta» a «Una finestra sul mondo», da «Questione di stile» a «Oggi».

    Per ciascuna area tematica c’è un testimonial: una ricetta che ha molto da raccontare, che caratterizza quel periodo o quell’argomento, uno storytelling tutto da gustare. La Cucina Italiana ha infatti individuato 6 ricette portanti delle aree tematiche: gli involtini “ripieni di ottimismo”, le lasagne leggere al ragù, la versione “zarista” delle uova ripiene, gli spaghetti alla Ungaretti, i tartufi allo champagne e il toast “rapido e raffinato”.

    Perché la Storia siamo tutti noi, e i nostri genitori, e i nostri nonni, che saltavano in sella a una Vespa per andare in gita con una copia de La Cucina Italiana svolazzante nel portapacchi, i panini giusti nel cestino, il sorriso sulle labbra e una gran voglia di «fare» l’Italia di ieri, di oggi e di domani. Ad accompagnare il visitatore in questo viaggio anche le fragranze di erba falciata e pane appena sfornato realizzate da Antonella Bondi, guru di Home&Food fragrances.

    Museo Piaggio, Pontedera
    15 maggio – 8 settembre 2019
    Inaugurazione al pubblico mercoledì 15 maggio

    La mostra – ingresso libero - sarà aperta e visitabile fino all’8 settembre 2019, con i seguenti orari:
    Martedì-sabato 10.00-18.00
    Maggio, giugno e settembre: seconda e quarta domenica del mese 10.00-18.00
    Luglio e agosto: tutte le domeniche 10.00-18.00
    Lunedì: chiuso
    Aperti il 2 giugno e il 15 agosto 10.00-18.00

    Per info
    Museo Piaggio
    Viale Rinaldo Piaggio 7
    56025 Pontedera
    www.museopiaggio.it
    058727171

  • Grande succeso per i Vespa Color Days e per il nuovo museo

    Con la partenza delle ultime carovane di Vespisti si sono chiusi a Pontedera i Vespa Color Days, il weekend di festa che ha attirato oltre 10mila appassionati e coinvolto tutta la città toscana con eventi, musica e iniziative speciali per i 50 anni di Vespa Primavera. Per festeggiare un modello mitico, che celebra se stesso con una serie speciale, Vespa Primavera 50° Anniversario presentata nelle cilindrate 50cc e 125cc, sono arrivati Vespisti dall’Austria, dalla Spagna, dalla Germania oltre che, naturalmente, da tutta Italia.

    Nei due giorni il centro della festa è stato il Vespa Village dove sabato sera si è ballato fino a mezzanotte con la musica degli Street Clerks, gruppo di grande impatto live, resident band dello show “E poi c’è Cattelan” su Sky Uno.

    Ma l’evento del weekend è stato l’apertura del nuovo Museo Piaggio che si è rinnovato completamente crescendo da 3.000 oltre 5.000 metri quadrati, con oltre 250 preziosi pezzi esposti.Numeri che fanno del Museo Piaggio il più grande e completo museo italiano dedicato al motociclismo, uno dei primi in Europa. Negli spazi espositivi appena inaugurati sono accolte le nuove collezioni, una dedicata ai marchi Piaggio e Ape e l’altra alla storia più propriamente motociclistica e sportiva dei marchi Aprilia, Gilera e Moto Guzzi.

    8000 i partecipanti alla festa di cui 4000 hanno visitato gli stabilimenti Piaggio, attivo dal 1946 oggi caratterizzato da tecnologia all'avanguardia.

    aMotoMio.it

  • Il Museo Piaggio pemiato ancora da TripAdvisor

    Il Museo Piaggio di Pontedera, il più grande museo motociclistico d’Italia e uno dei maggiori in Europa, entra nella Hall of Fame di TripAdvisor® conquistando per il quinto anno consecutivo il Certificato di Eccellenza, grazie agli elevati punteggi e alle eccellenti valutazioni dei visitatori.

    Il Museo viene costantemente premiato da TripAdvisor® dal 2015 grazie alla sua capacità di conquistare i cuori dei suoi numerosissimi ospiti che, in 700mila dalla inaugurazione, sono arrivati a Pontedera (in provincia di Pisa) da tutto il mondo.

    Aggiudicandosi per il quinto anno consecutivo questo ambito riconoscimento, il Museo Piaggio varca la Hall of Fame di TripAdvisor®, la piattaforma di viaggi più grande del mondo presente in 49 mercati che con il suo network di siti raccoglie circa 490 milioni di visitatori unici mensili.

    I grandi spazi espositivi del Museo, inaugurato nel 2000 e profondamente rinnovato nel 2018, si estendono su 5.000 m2 e sono ricavati da antichi manufatti industriali che, elegantemente restaurati, accolgono più di 250 veicoli storici. Mezzi che raccontano oltre cento anni di grandi emozioni, sogni e progetti che hanno accompagnato lo sviluppo economico e sociale d’Italia.

    La collezione Vespa, uno dei marchi italiani più noti e amati, attrae appassionati da tutto il mondo e accanto a essa ci sono le collezioni dedicate ai marchi Piaggio e Ape e alla storia motociclistica e sportiva dei brand Aprilia, Gilera e Moto Guzzi.

    Nomi che hanno fatto la storia della motocicletta e che insieme collezionano lo straordinario palmares di 104 Titoli Mondiali nelle varie specialità del motociclismo sportivo. Dalle macchine eroiche del 1909 (anno di fondazione Gilera) o del 1921 (nascita di Moto Guzzi) si arriva alle straordinarie Aprilia di Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi, Manuel Poggiali, tutte vincitrici di Campionati del Mondo.

    E accanto a pezzi pregiati, alcuni unici e irripetibili, tutta la storia della mobilità - dai treni agli aerei, dalle teleferiche ai motori marini - percorsa da una azienda che è parte della storia d’Italia.

    Per maggiori informazioni visitare il sito web ufficiale: www.museopiaggio.it

  • La Vespa nella Storia e nell’Arte

    Siamo sensibili al bello, siamo attratti dalla storia e la Vespa è stata, anche questa volta, il trait d’union di questi due mondi, in fondo non dissimili.
    Eccoci quindi alla presentazione della mostra “La Vespa nella Storia e nell’Arte”presso il M.A.C.I.S.T. “Museo d’Arte Contemporanea Internazionale Senza Tendenze”, un’idea del Maestro Omar Ronda, noto artista Biellese, purtroppo mancato nello scorso mese di dicembre.

  • La Vespa Primavera Sean Wotherspoon arriva nei concessionari

    Arriva nei concessionari Vespa Primavera Sean Wotherspoon, nata dalla collaborazione tra Vespa e un artista giovanissimo e straordinario, astro nascente della moda giovane negli Stati Uniti, faro della cultura street.

  • Lord of the Bikes Vespa Revolution su Sky Uno HD

    La nuova edizione di LORD OF THE BIKES, il primo talent sul mondo della customizzazione delle due ruote, torna su Sky Uno HD con una grandissima novità, anzi con una vera e propria rivoluzione. Si chiamerà infatti LORD OF THE BIKES – VESPA R-EVOLUTION e sarà dedicata interamente a Vespa, un marchio tra i più noti e ammirati del made in Italy, da oltre settanta anni un simbolo dello stile italiano. Sarà in onda dall’8 maggio, ogni martedì alle 22.20 su Sky Uno HD e disponibile anche su Sky On Demand.

    Novità anche sul fronte dei conduttori, che saranno tre giurati d’eccezione: Guido Meda, la “voce” della MotoGP su Sky Sport, Faso, il bassista del gruppo musicale Elio e le Storie Tese e Diletta Leotta, volto di Sky Sport, avranno l’onore e l’onere di decidere le sorti dei dieci customizzatori di Vespa, provenienti da ogni parte d’Italia. Ogni episodio sarà dedicato a un tema diverso, dalla musica ai social, dal cinema alle corse e al fashion, e i partecipanti dovranno affidarsi al loro estro creativo per declinare il mito di puntata in puntata liberando tutta la loro arte ma senza snaturare il fascino di ogni Vespa.

    Saranno protagoniste di Lord of the Bikes 2018 sia le “small body” Vespa Primavera e Vespa Sprint, sia Vespa GTS, il mitico “Vespone” con la scocca più grande. Le due famiglie di Vespa saranno la base sulla quale si cimenteranno veri team di artisti della customizzazione seguendo i temi più diversi ma accettando la sfida di rimanere sempre coerenti con l’anima e i valori di Vespa.

    aMotoMio.it

  • MIVV per Vespa GTS 300

    Per la Vespa più potente di sempre, il noto produttore di scarichi propone impianti completi compatibili con tutte le versioni della GTS 300, dal 2008 al 2016.
    In campo due terminali: Lo SpeedEdge, dalla gamma Sport, e l’Urban, dalla gamma Scooter. Minor peso, design attraente, cura per le finiture e buone performance i punti di forza di questo progetto.  

  • Mostra Cartoline da Monte-Carlo – Nando Crippa

    “Four Wheels Move the Body - Two Wheels Move the Soul” una frase di cui si è abusato in questi anni e che comunque tanto piace  a noi motociclisti, però è altrettanto vero che anche alcune quattro ruote possono far palpitare il cuore, soprattutto se sono quelle che hanno fatto la storia dell’automobilismo e dei rally.

  • Mostra scambio di Novegro - Ruggine in Divisa

    In un titolo così si riassume il succo della 75^ edizione della mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca svoltasi a Novegro nei giorno 15,16 e 17 febbraio.
    La ruggine a rappresentare idealmente il concetto di passato, usato, vintage, in qualche caso semplicemente vecchio, ma non necessariamente dispregiativo.

  • Moto Guzzi e Aprilia, passato, presente e futuro dei gioielli tricolore

    L'articolo di oggi sta nella sezione "Le nostre prove", ma di prove questa volta non ce ne sono state.

  • Moto in divisa e la Vespa col cannone a Novegro

    Le "moto in divisa e la Vespa col cannone" questo il tema della grande mostra tematica del 15,16 e 17 febbraio 2019 al Parco Esposizione Novegro (MI) in occasione della 75a mostra scambio di auto, moto e ricambi d’epoca.
    La motocicletta fece il suo esordio in ambito di guerra durante il primo conflitto mondiale e subito si rivelò preziosa per le sue doti di leggerezza e grande manovrabilità.

  • Museo Piaggio - Visto da aMotoMio

    Piaggio, il marchio che ha messo in moto migliaia di Italiani, ha permesso a giovani quattordicenni di avvicinarsi al mondo delle due ruote e che con la Vespa ha portato il tricolore nel mondo.

  • Nuove Vespa Yacht Club e Vespa Notte, fascino esclusivo

    La gamma Vespa si arricchisce di due nuove esclusive serie speciali che ne esaltano l’inconfondibile stile italiano: Vespa Yacht Club e Vespa Notte, realizzate sulla base tecnica delle ultimissime Vespa, sia a scocca piccola, sia a scocca grande, nascono rispettivamente dall’incontro con l’affascinante mondo dello yachting e della vela e dall’eleganza del look total black.

    Presentate lo scorso novembre al salone EICMA di Milano, Vespa Yacht Club e Vespa Notte sono ora disponibili sulla rete vendita Vespa.

    Vespa Primavera Yacht Club, proposta nelle cilindrate 50 e 125 cc, e Vespa GTS 300 Yacht Club si caratterizzano per la colorazione bianca impreziosita da numerosi dettagli in blu. Questi includono, oltre alle speciali grafiche dedicate sulla carrozzeria, i cerchi ruota, verniciati blu opaco con una speciale finitura diamantata, il “cravattino” sullo scudo anteriore, anch’esso blu opaco e con i fregi cromati, e gli inserti in gomma sulla pedana.
    Ma il più marcato elemento distintivo della serie speciale Yacht Club è senza dubbio la sella, la cui seduta presenta un’inedita lavorazione a strisce ispirata all’arredamento nautico più tradizionale e autentico.
    I prezzi: Vespa Primavera 50 Yacht Club 3.510 Euro; Vespa Primavera 125 Yacht Club 4.520 euro; Vespa GTS 300 Yacht Club 6.030 Euro. Tutti i prezzi sono franco concessionario, IVA inclusa.

    Vespa Sprint Notte, nelle cilindrate 50 e 125 cc, e Vespa GTS 300 Super Notte sono dedicate a coloro che amano la cura dei dettagli e le finiture ricercate in oggetti dalla grande qualità costruttiva, appaganti da possedere e da esibire.
    Il nome scelto per questa serie speciale introduce bene il concetto alla base dell’allestimento, caratterizzato dalla grafica total black. Lo stile “notturno” prevede l’accostamento al nuovo e bellissimo nero opaco della carrozzeria di numerosi particolari in nero lucido, quali gli specchietti, i fregi della tipica “cravatta” sullo scudo anteriore, i terminali del manubrio, il maniglione del passeggero e relative pedane estraibili per la GTS Super Notte.
    Molto raffinati sono i dettagli come la sella dedicata a ognuno dei modelli e la targhetta con il logo posizionata nel retroscudo. Verniciati in nero lucido sono anche i cerchi ruota e la protezione della marmitta.
    I prezzi: Vespa Sprint 50 Notte 3.610 Euro; Vespa Sprint 125 Notte 4.720 euro; Vespa GTS 300 Super Notte 6.180 Euro. Tutti i prezzi sono franco concessionario, IVA inclusa.

  • Squadra Corse Dafne

    Ho conosciuto Marco Fumagalli e la sua “Squadra Corse” sul lago salato di Bonneville.
    Insieme eravamo sotto la bandiera Italiana che svettava alta nella “Little Italy” che tre dei quattro team Italiani avevano creato nel paddock durante la Speed Week 2017 sul Salt Flats più famoso al mondo.