Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ott 2019
  • A ottobre le nuove Honda Africa Twin e Africa Twin Adventure Sports 2020

    L’Africa Twin si evolve profondamente. È più leggera, più potente, più tecnologica e con un’identità ancora più marcata: il modello base è inequivocabilmente orientato al fuoristrada più impegnativo, la versione Adventure Sports punta dritto ai grandi raid e ai lunghi viaggi con una protettività e un equipaggiamento senza paragoni.

    Telaio e motore
    Il motore bicilindrico parallelo è stato profondamente riprogettato. La cilindrata sale da 998 a 1.084 cc con un incremento della corsa. Gli interventi hanno interessato la distribuzione, le camere di scoppio, l’alimentazione, i cilindri, i contralberi e il sistema di scarico. Aumentano la potenza (da 95 a 102 CV) e la coppia (da 99 a 105 Nm) e di conseguenza le prestazioni complessive, ma senza intaccare la proverbiale trattabilità e il piacere di guida. La nuova Africa Twin 2020 è omologata Euro5.

    Il telaio mantiene il layout a doppio trave discendente con semi-doppia culla sdoppiata ma è stato interamente ridisegnato e alleggerito. Il telaietto reggisella è ora in alluminio, imbullonato e più leggero. Nuovo anche il forcellone in alluminio, derivato da quello della CRF450R motocross.

    Elettronica e strumentazione
    La novità più rilevante è l’introduzione della piattaforma inerziale IMU a 6 assi. Essa sovrintende a tutti gli ausili elettronici alla guida: controllo di trazione HSTC, anti impennamento e nuovo ABS cornering con funzione di antisollevamento ruota posteriore. Il cruise control è di serie e sulla versione Adventure Sports debuttano le cornering lights progressive. Confermati gli indicatori di direzione a disattivazione automatica e con funzione di lampeggio di emergenza durante le frenate intense e improvvise. Sono disponibili 6 Riding Mode, di cui 4 preimpostati (Tour, Urban, Gravel) e 2 completamente personalizzabili (User 1 e 2), per creare sempre il mix ideale tra erogazione potenza, freno motore, intervento ABS e, nel caso della Adventure Sports, assetto delle sospensioni elettroniche Showa EERA.

    Il nuovo cruscotto è una sofisticata unità TFT a colori, touch, da 6.5”, multifunzione, che è possibile impostare su diverse modalità di visualizzazione, a seconda delle informazioni che si vogliono tenere in primo piano. Si può connettere agli iPhone via porta USB sul cupolino per attivare la visualizzazione Apple CarPlay. È disponibile anche la connettività Bluetooth per tutti gli smartphone.

    CRF1100L Africa Twin
    Accentuando le già eccezionali doti offroad del precedente modello, la nuova Africa Twin 1100 è più compatta, leggera, essenziale, stretta e al tempo stesso più sofisticata. La sella è a 870 mm, ribassabile senza attrezzi a 850 mm (disponibili come optional la sella più alta o più bassa). Il parabrezza è basso per non interferire con la visuale e i movimenti del pilota, il codino è filante e con un peso con il pieno di appena 226 kg, grazie ai 102 CV, promette straordinarie prestazioni offroad.

    CRF1100L Africa Twin Adventure Sports
    Caratterizzata da un equipaggiamento completissimo, la nuova CRF1100L Africa Twin Adventure Sports è il sogno di ogni motociclista che ami l’adventouring, i grandi raid e i lunghi viaggi, anche a pieno carico. Condivide con il modello base tutte le novità di motore, telaio ed elettronica, comprese le quote ciclistiche, la triangolazione manubrio-sella-pedane e l’altezza sella di 870 mm ribassabile a 850 mm. Si differenzia però per numerosi elementi tecnici ed estetici. Il più evidente è il capiente serbatoio da 24,8 litri, che assicura un’autonomia anche di 500 km. C’è poi il
    parabrezza alto e regolabile su 5 posizioni, il portapacchi in alluminio e i cerchi a raggi tangenziali di tipo tubeless, preferiti da chi ne fa ampio uso su strada. Di serie anche le cornering lights progressive in base all’angolo di piega, le manopole riscaldabili a 5 livelli e la presa 12V.

    Il plus maggiore è rappresentato dalle sospensioni elettroniche Showa EERA, che offrono 4 set-up di base integrandosi con le impostazioni dei Riding Mode e permettono di impostare il precarico molla dalla guida a solo fino alla guida con passeggero e bagagli.

    DCT - Dual Clutch Transmission
    Honda ha venduto oltre 100.000 moto dotate di cambio a doppia frizione DCT in Europa dal debutto nel 2009 sulla VFR1200F da 173 CV. A distanza di 10 anni Honda è ancora l’unico costruttore in grado di offrire un simile livello tecnologico applicato al cambio sequenziale delle moto. A testimonianza di questo successo, dal 2016, anno di rilancio dell’Africa Twin, circa la metà dei clienti che l’hanno scelta hanno preferito la versione con cambio DCT.

    Il sistema è stato profondamente evoluto in questa decade e sulla nuova CRF1100L Africa Twin raggiunge l’apice dell’efficacia grazie all’introduzione della piattaforma inerziale IMU, che consente cambi marcia ancora più naturali in curva nelle modalità automatiche D ed S.

    Colori, disponibilità e prezzi
    La CRF1100L Africa Twin è disponibile nei colori Grand Prix Red (Rally Red) e Matte Ballistic Black Metallic, entrambi con telaietto reggisella di colore rosso. Entrambe hanno cerchi neri.
    La CRF1100L Africa Twin Adventure Sports è disponibile nell’evocativo Pearl Glare White Tricolour con telaio bianco e in un elegante Darkness Black Metallic con telaio nero. Entrambe hanno cerchi color oro.

    Disponibile nelle concessionarie italiane a fine ottobre, la CRF1100L Africa Twin entra in listino a 14.990 euro per la versione con cambio manuale e 15.990 euro con cambio DCT. I prezzi della CRF1100L Africa Twin Adventure Sports sono di 18.990 euro per la versione con cambio manuale e 19.990 euro con cambio DCT.

     

  • Accessori Givi per Yamaha Tracer: il viaggio non finisce mai

    Gli amanti delle viaggiatrici ameranno questo lungo elenco di accessori dedicati, al quale i possessori della Yamaha Tracer 700 e 900, sia in versione standard che GT, e a quelli in cerca di adventouring emozionante, possono attingere e trovare soluzioni adatte alle differenti esigenze di viaggio. Attenzione al bagaglio sì, ma anche un occhio di riguardo a comfort e sicurezza.

    La linea Tracer è un gran bel progetto Le versioni 900 e 700 piacciono e questo gradimento è maggiormente enfatizzato dai dati di vendita. Qui puntiamo l’attenzione sulla 900 (2018), crossover veloce, comoda, capace di passare dall’asfalto allo sterrato leggero senza troppo scomporsi e di affrontare da buona commuteril tragitto casa / lavoro per buona parte dell’anno. Questa versatilità si traduce nel “linguaggio GIVI” in tanti #accessori utili in molteplici occasioni. E questo vale anche per l’utente che ha scelto la versione GT con le borse laterali di serie.


    PER IL COMFORT DI GUIDA

    L’estensione EH2139 (74,00 euro) offre alle mani un maggiore barriera all’aria e all’acqua. Realizzata in plexiglass fumè, si monta direttamente sui paramani originali.

    I due “screen” disponibili, più protettivi dell’originale: il cupolino fumè D2139S (84,00 euro) è di 6 cm più alto (55x46cm) e si monta utilizzando gli attacchi presenti sulla #moto; il parabrezza trasparente 2139DT (104,00 euro) supera l’originale di ben 20,5 cm (69,5x48cm) ma va necessariamente abbinato agli attacchi D2139KIT (63,00 euro)realizzati in acciaio inox e che con i quali è comunque possibile regolare l’altezza del parabrezza come sull’attacco originale.

    Il kit viteria 04SKIT (7,00 euro) per il montaggio a manubrio dello Smart Bar S900A e lo Smart Mount S901A. Quest’ultimo fa da punto di ancoraggio ai supporti realizzati da #givi per i “navigatori moto” GarminZumo e Tom Tom Rider.

    Il kit di attacco specifico LS2139 (55,00 euro)permette di montare una coppia di faretti supplementari S310 oppure S322 in assenza di un paramotore tubolare.

    Il paraspruzzi aggiuntivo RM02 (59,00 euro), molto gradito dai passeggeri, si monta a sbalzo sulla ruota posteriore utilizzando il kit specifico RM2139KIT (prezzo da definire).

    Per le soste su fondo non compatto un valido aiuto arriva dal supporto che allarga la superficie di appoggio del cavalletto laterale. Si chiama ES2122 (37,00 euro) ed è costruito in alluminioanodizzato e acciaio inox 316 (il migliore contro la ruggine).


    PER PROTEGGERE LA MOTO

    Il paramotore specifico TN2139 (160,00 euro), realizzato con tubolare di 25mm di diametro verniciato in nero. Altro elemento disponibile è il paracoppa specifico in alluminio anodizzato nero RP2139 (prezzo in definizione)accessorio molto utilie anche a chi utilizza la #moto in città in quanto evita il rischio, scendendo dalmarciapiede, di danneggiare il catalizzatore.

    Sempre realizzato per la #tracer900 troviamo il PR2139 (88,00 euro), pannello in rete d’acciaio inox, colore nero, da fissare davanti al radiatore per proteggerlo da eventuali sassi sollevati dai veicoli che ci precedono.


    PER IL BAGAGLIO

    GIVI propone l’attacco per le borse a sgancio rapido TankLock e TanklockED tramite la flangia BF23 (17,50 euro) da fissare al serbatoio. Tre i modelli consigliati da #givi: EA118, ST603 e UT810, da scegliere in base alle caratteristiche e alla capacità (rispettivamente 99,00, 119,00 e 209,00 euro).

    SR2139 (118,50 euro)è il codice dell’attacco specifico posteriore sul quale fissare la piastra di sostegno del top case. Non ci sono limiti alla scelta di quest’ultimo in quanto la compatibilità è allargata a entrambi i sistemi MONOKEY e MONOLOCK. Va evidenziato che questo attacco include un particolare sistema costituito da rinforzi per il telaio #moto, montati nel sottocoda e non visibili dall’esterno.

    L’offerta legata al montaggio delle valigie laterali è più ampia e comprende ben tre differenti soluzioni: il kit PLR2139 (224,50 euro), a rimozione rapida, è specifico per le valigie MONOKEY (famiglia di cui fa parte il tris di valigie TREKKER montate sulla #moto in foto); il kit PLXR2139 (218,00 euro), sempre a rimozione rapida, consente di montare sulla #tracer900 le valigie V35 e V37 MONOKEY SIDE; infine, il PL2139CAM (224,00 euro) è il supporto dedicato alle TREKKER OUTBACK in alluminio, della famiglia MONOKEY CAM-SIDE.


    ULTERIORI #accessori DISPONIBILI

    su questa #yamaha è possibile fissare sul lato destro o sinistro l’S250 TOOL BOX (76,95 euro), scatola porta attrezzi che trova posto tra il telaio #moto e il telaietto di sostegno delle valigie laterali. Per farlo sono disponibili due kit dedicati: S250KIT,(55,00 euro) e TL2139KIT (prezzo in definizione); il primo si affianca alPL2139CAM, il secondo al PLR2139.

    Accessori Givi Yamaha Tracer

  • Borse lateraleli per moto GIVI ST604

    Sono filanti ed espandibili. Nascono in coppia e fanno parte della gamma GIVI denominata Sport-T. Adottano il sistema di aggancio/sgancio Multilock e si fissano alla moto tramite il telaietto specifico TST. Per soluzioni tecniche, compattezza e capacità di adattamento alla linea di naked e sportive queste due laterali incontreranno il gusto di molti appassionati.

  • Da Suzuki la nuova Katana Jintachi: dettaglio magnifico

    Il nome della nuova Suzuki Katana in versione Jindachi è ancora una volta ispirato all’affascinante mondo delle tradizionali armi bianche giapponesi, Jindachi identifica infatti una particolare categoria di spade a lama lunga, caratterizzate da ornamenti magnifici e finiture di pregio assoluto. La stessa attenzione ai dettagli si ritrova in questo allestimento, che riunisce il meglio di quanto presente nel catalogo degli accessori originali Suzuki. La Katana Jindachi è dunque una proposta imperdibile per chi cerca una moto capace di distinguersi con un look ricercato, prestazioni entusiasmanti e un sound coinvolgente.

    Solo il meglio

    La dotazione della Katana Jindachi si arricchisce di accessori che migliorano il comfort nell’uso quotidiano, impreziosiscono la linea ed esaltano le prestazioni così come il sound di scarico. Il pacchetto creato da Suzuki comprende infatti:

    • scarico in titanio appositamente realizzato per la Katana dallo specialista Akrapovic, che dà un tocco più sportivo alla linea, consente un sensibile risparmio di peso e regala un sound più pieno al motore;
    • cupolino maggiorato che protegge meglio il busto del pilota in velocità e dà continuità alle linee del frontale;
    • sella bicolore nera e rossa di pregevole fattura, impreziosita dal logo Katana stampato;
    • adesivi per la carrozzeria, che sottolinea la sagoma filante delle sovrastrutture;
    • adesivi per le ruote, che riprende il rosso degli altri particolari;
    • adesivi protettivi carbon look che accentua la grinta della Katana;
    • protezione per il serbatoio, sempre carbon look, che limita il rischio di graffi.

    Il valore dell’intero kit supera i 1.500 Euro ma Suzuki riesce a stupire ancora una volta e inserisce la Katana Jindachi in listino a 14.290 Euro, con un incremento di soli 600 Euro rispetto alla versione standard garantendo un vantaggio cliente di oltre 900 Euro.

    La Katana Jindachi può essere ordinata in entrambe le colorazioni a catalogo, l’evocativa Silver e la seducente Black.

  • Eventi: Moto Guzzi e Aprilia Moto Tour 2018

    Con l’arrivo della bella stagione Aprilia e Moto Guzzi saranno presenti ai più importanti eventi motociclistici, cinque tappe, cinque appuntamenti in luoghi simbolo della passione moto, per vivere un’esperienza unica e testare la gamma 2018 di Aprilia e di Moto Guzzi.

    Ad ogni appuntamento, da Lignano Sabbiadoro al fascino dell’autodromo di Monza, dalle onde di Biarritz al passo dello Stelvio, si potranno conoscere da vicino le novità 2018 di Aprilia e Moto Guzzi, salire in sella e provare le moto su strada, scegliere gli oggetti e i capi di abbigliamento più adatti da indossare tra le proposte di abbigliamento anche tecnico dei due brand, come anche farsi coinvolgere nelle attività previste per la community che uniscono possessori e appassionati dei due marchi motociclistici italiani. Il Moto Tour 2018 di Aprilia e Moto Guzzi, iniziato nello scorso marzo a Roma, avrà il prossimo appuntamento al Biker Fest di Lignano Sabbiadoro dall’11 al
    13 maggio. Le altre tappe saranno The Reunion a Monza il 19 e 20 maggio, il Wheels & Waves a Biarritz, sulla costa atlantica francese, dal 14 al 17 giugno e, ultimo appuntamento, dal 28 giugno al 1° luglio con il Raduno dello Stelvio.

    In tutti questi eventi, per tutti gli appassionati amanti della moto italiana, saranno disponibili le serie speciali Moto Guzzi V7 III - dalle Stone, Racer e Special alle nuove Carbon, Milano e Rough – e la custom di media cilindrata V9, nelle due versioni Bobber e Roamer.
    Aprilia mette su strada tutta la sua sportività e l’avanguardia tecnologica che la distingue grazie alla performante Tuono V4 1100, nelle versioni RR e Factory. La V4 di Noale, che si è imposta come la più straordinaria naked sportiva al mondo, sarà a disposizione insieme alle rinnovate bicilindriche da 900cc Dorsoduro e Shiver.

    I membri delle Community #bearacer club (bearacerclub.aprilia.com) e The Clan (theclan.motoguzzi.com) - rispettivamente dedicate agli amanti di Aprilia e Moto Guzzi – avranno il privilegio di accedere a servizi e attività speciali solo a loro dedicate, come ad esempio corsi di guida gratuiti, la personalizzazione del proprio casco e gadget esclusivi.

    aMotoMio.it

  • Evento Ciapa La Moto: Travellers Camp Urban

    Ciapa La Moto e  lo staff del Travellers Camp in collaborazione con  Clover  sono lieti di invitarVi Venerdì 5 Ottobre alla TRAVELLERS CAMP URBAN una serata all'insegna della promozione della cultura dei viaggi in moto, verso il pubblico cittadino, i personaggi, le storie e le avventure vissute in giro per il mondo in sella.

    La serata si terrà a partire dalle 20.00 presso gli iconici locali di Ciapa La Moto (Via Gardone 22, Milano).  

    Donato Nicoletti, ideatore e creatore di TRAVELLERS CAMP, vi presenterà Massimo Adami ed il suo viaggio in Himalaya. Si può viaggiare verso destinazioni esotiche, ma impegnative per tempi, burocrazia e organizzazione, senza sufficiente esperienza e senza conoscenza della materia? Secondo Massimo Adami, sì: tanto che racconterà della sua rotta e le difficoltà di ogni genere sulle strade che portano al tetto del mondo: l'Himalaya!

    Se il viaggio è la vostra passione beh, questa è la serata che fa per voi.

    Per eventuali richieste di informazione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Luogo: Ciapa la Moto (c/o Motosplash), Via Gardone 22 (Milano)

    Parcheggio MOTO interno GRATUITO

    Per il tesseramento all’associazione vai su  www.ciapalamoto.net/tessera/

    7€ tessera annuale

     

    www.facebook.com/ciapalamoto

    www.facebook.com/Doveledueruotesiincontrano

     

  • Evento: ultima tappa dello Spidi On Tour a Milano

    Lo SPIDI Tour vi aspetta in Lombardia per l’ultima tappa dedicata ai motociclisti che hanno voglia di condividere emozioni e passioni con un unico denominatore comune: la moto.

    Lo Spidi Store Milano quest’anno ha organizzato un itinerario sulle Alpi Orobie.
    Si parte dal negozio di Piazza Firenze, s’imbocca l’autostrada fino a Dalmine e si prende la provinciale che passa per San Pellegrino, il Colle Zambla, Castione della Presolana e raggiunge la Val di Scalve e le storiche miniere di Schilpario, dove è previstauna visita guidata.
    Dopo la sosta pranzo presso il ristorante il Capriolo si ripartirà per Bergamo passando per Clusone, Vertova, Albino e Alzano Lombardo.
    Si riprenderà poi l'autostrada alla volta di Milano.
    Il format dei Tour è quello della gita “fuori porta”: lunghezza massima di 300 chilometri ad andatura moderata, brevi soste in corrispondenza di spot di interesse turistico, pausa pranzo in locali tipici alla scoperta del territorio, il tutto a misura di piloti di qualsiasi grado di esperienza, di qualsiasi età, in sella a qualsiasi tipo di moto.
    Un'occasione di incontro e di convivialità sempre all'insegna della guida sicura, anche grazie agli interventi di Max Temporali e le sue pillole di Piega e Spiega.
    Per informazioni ed iscrizioni consultare il sito spiditour.com


    PROGRAMMA SPIDI TOUR LOMBARDIA: 22/9/19

    08:30 Ritrovo presso lo Spidi Store Milano
    08:45 Briefing scuola guida Piega&Spiega by Max Temporali
    09:00 Partenza del tour
    13:00 Pranzo presso il Ristorante Capriolo a Schilpario
    14:30 Visita alle miniere
    15:30 Si riparte per il tour

    SPIDI STORE MILANO - Piazza Firenze 12 - Milano
    www.spidistoremilano.it

  • Ewan McGregor testimonial della nuova Moto Guzzi V85TT

    Ewan McGregor torna in sella a Moto Guzzi, sua antica e autentica passione.L’occasione è data dalla campagna pubblicitaria per il lancio, in tutto il mondo, della nuova Moto Guzzi V85TT, la tuttoterreno che riporta il marchio italiano nel segmento delle grandi enduro da viaggio.

    Non è la prima volta che la star hollywoodiana,tra le più amate dal pubblico, unisce la sua immagine e la sua reputazione di vero e appassionato motociclista a Moto Guzzi, il primo episodio di questa fortunata partnership risale infatti al 2013, quando – nel West Australia – Ewan fu protagonista nel lancio della nuova California 1400.

    La relazione tra la Moto Guzzi e l’attore scozzese è autentica e nasce spontaneamente per l’amore di McGregor per motociclette e in particolare per quelle costruite a Mandello del Lario. McGregor aveva già raccontato la sua passione per la Moto Guzzi nel road movie “Long Way Down”, quando fece tappa a Mandello del Lario visitando per la prima volta la Moto Guzzi. Qualche mese dopo riapparve in riva al Lario in occasione delle GMG - Giornate Mondiali Moto Guzzi del 2007, rientrando poi a Londra in sella alla sua bianca California Vintage.

    Oggi il rapporto continua con una collaborazione unica nel suo genere, che vede Ewan McGregor protagonista della nuova campagna di lancio di Moto Guzzi V85TT, una moto che – come sempre accade – Ewan, da vero motociclista, ha voluto guidare personalmente in strada prima ancora di calarsi nel suo ruolo di testimonial.

    A rendere ancora più affascinante la produzione della campagna è stata la location da cui è partito il viaggio dell’attore in sella alla sua V85TT, l’esclusivo progetto del Resort Is Molas, incastonato nella splendida cornice della Sardegna Meridionale. Vero eremo di incontaminata bellezza naturale, questo scorcio Sardegna regala viste meravigliose sul mare, sulla montagna e sul verde dei campi da golf, un ambiente unico cha ha saputo accogliere e coccolare Ewan McGregor e la sua Moto Guzzi alla partenza e al rientro dai percorsi sulle strade asfaltate e sterrate di quest’angolo di paradiso.

    A due mesi dal suo arrivo sul mercato, V85TT sta confermando quanto grande fosse l’attesa dei motociclisti: oltre 10mila test prenotati prima ancora della disponibilità della moto sono stati gestiti e sulle pagine web di Moto Guzzi continuano ad arrivare richieste. Tutti i paesi europei sono coinvolti nelle prove e in termini di vendite spiccano i mercati di Italia, Germania, Francia e UK con richieste superiori alle migliori aspettative.

  • GIVI è partner del concorso Premio Moto Reporter 2019, pronti a vincere?

    GIVI annuncia la sua partnership con “Premio Moto Reporter 2019”, il concorso promosso dal portale Moto Excape dedicato a tutti gli appassionati di viaggi sulle due ruote.

  • Nolan N70-2 GT, N70-2 X e i sistemi N-COM, alleati per le vacanze

    Le vacanze sono alle porte e per molti saranno all’insegna del viaggio on the road sulla propria moto. Tra percorsi sterrati o lunghe strade asfaltate l’importante è utilizzare sempre l’abbigliamento adatto che coniughi comfort e sicurezza.  
     
    Per accompagnare le avventure di tutti i motociclisti Nolangroup propone i modelli N70-2 X  e N70-2 GT che, grazie alla loro anima poliedrica, sono in grado di adattarsi anche alle richieste dei mototuristi più esigenti.
     
    N70-2 X è il crossover da strada e fuori strada top di gamma di Nolan, il primo casco on-off dotato di mentoniera protettiva amovibile sul mercato. Si caratterizza per il design d’ispirazione off-road, le ricche dotazioni tecniche e la buona disponibilità di colori e grafiche. Volume contenuto, doppia omologazione P/J, visiera ultrawide, schermo parasole VPS, sistema di ventilazione superiore AirBooster Technology, sistema di ritenzione con regolazione micrometrica a doppia leva Microlock2 e innovativa imbottitura interna di conforto Clima Comfort.
     
    N70-2 GT è il crossover da strada top di gamma di Nolan che si caratterizza per il design inconfondibile, le ricche dotazioni tecniche e la buona disponibilità di colori e grafiche. Volume contenuto, doppia omologazione P/J, visiera ultrawide, schermo parasole VPS, sistema di ventilazione superiore AirBooster Technology, sistema di ritenzione con regolazione micrometrica a doppia leva Microlock2, innovativa imbottitura interna di conforto Clima Comfort.
     
    E per comunicare anche in viaggio il compagno perfetto dell’N70-2 X e N70-2 GT è il sistema N-Com, proposto nei diversi modelli B901L R series, B901 R series e B601 R series. Grazie a questi dispositivi studiati ad hoc per i modelli Nolan e perfettamente integrati nel casco, sarà possibile comunicare tra motociclisti, ascoltare la musica, seguire le indicazioni stradali e molto altro.
     
    Infine per garantire la massima visibilità in ogni momento è possibile dotare Nolan N70-2 X e N70-2 GT con l’innovativo ESS (Emergency Stop Signal). ESS è un sistema di segnalazione di presenza e indicazione di frenata tramite luce LED posizionato nella parte posteriore del casco che renderà visibile ogni motociclista in qualsiasi momento.

  • Nuove Triumph Rocket 3 R e Rocket 3 GT: muscoli d'acciaio!

    Presentata nel 2004, Triumph Rocket III era una moto autentica, con più muscoli, presenza e coppia di ogni altra moto sul mercato. Adesso, le nuove Rocket 3 R e Rocket 3 GT annunciano la genesi di un nuovo mito targato Triumph.

    Con il motore prodotto in serie più grande al mondo, 2.500cc, le nuove Rocket 3 erogano più potenza, superiore del’11% rispetto alla generazione precedente, e la coppia più alta di ogni altra moto con un picco massimo di 221Nm a 4.000 giri/min. Una combinazione esplosiva tra il carattere, lo stile distintivo, la tecnologia allo stato dell’arte, la presenza possente e una guida sorprendente: le Rocket 3 giocano in una categoria tutta loro.


    DUE VERSIONI

    La nuova Rocket 3 si presenta in due varianti. Rocket 3 R regala istantaneamente una coppia senza eguali, controllo, comfort e una guida coinvolgente, mentre Rocket 3 GT è costruita per andare più lontano, con più comfort e una posizione di guida rilassata, e un carattere touring più marcato.

    IL MOTORE PRODOTTO IN SERIE PIÙ GRANDE AL MONDO

    Entrambe le nuove Rocket 3 sono equipaggiate con il nuovo motore tre cilindri da 2.500cc, che aumenta di cilindrata rispetto al suo predecessore per offrire prestazioni e accelerazione straordinari. Tutti i giorni, da solo o in compagnia.

    Il nuovo motore della Rocket 3 compie un ulteriore passo avanti in termini di potenza massima, ora 165 CV a 6.000 giri/min: l’11% più rispetto alla precedente versione. Con più potenza dai bassi regimi, a partire da 3.500 giri/min, e lungo tutta la curva d’erogazione fino al limitatore a 7,000 giri/min, la nuova Rocket 3 stupisce e coinvolge per il suo livello di performance.

    Il motore della Rocket 3 ha anche la coppia più alta tra i motori prodotti in serie con un picco di 221 Nm: più del 71% rispetto alla concorrenza.

    Una curva di coppia ricca e costante, che raggiunge il picco massimo a 4.000 giri/min, permettendo una risposta del gas sempre pronta che si traduce in accelerazioni brucianti in ogni marcia e ad ogni regime.

    Questo motore beneficia di interventi mirati per la riduzione delle masse tra cui un nuovo carter, un nuovo sistema di lubrificazione a carter a secco - che incorpora il serbatoio dell’olio all’interno della coppa motore - e contralberi: tutto questo permette una riduzione di peso di oltre 18 kg rispetto al passato.

    I distintivi collettori idroformati si snodano lungo la moto esaltando il riconoscibile design di Rocket 3 R e Rocket 3 GT. Ingegnerizzati per ottenere il miglior flusso possibile, partono dalla testa del motore, passano nel catalizzatore e sfociano nel silenziatore a tre uscite (una a sinistra e due a destra) regalando un sound che emoziona per profondità e timbro.

    Per migliorare il comfort del pilota e aumentare il livello di controllo delle prestazioni, Rocket 3 è dotata di una innovativa frizione a coppia assistita che permette – tra le altre cose – di guidare per lunghi periodi senza sforzi alla leva.

    Il cambio elicoidale a sei rapporti è stato pensato per garantire più fluidità, leggerezza e precisione rispetto a quelli ottenibili con un cambio normale gestire la grande coppia di questa nuova generazione di Rocket 3.

    Come in tutti gli ultimi modelli Triumph, anche il motore della Rocket 3 regala sensazioni moderne grazie all’acceleratore ride-by-wire, e grazie a un sistema di raffreddamento a liquido permette performance migliori ed una guida più efficiente.

    Entrambe le versioni Rocket 3 hanno intervalli di manutenzione ogni 16.000 km.


    PRESENZA MUSCOLARE E STILE UNICO

    Grazie a dettagli unici e distintivi, come il doppio faro a LED anteriore, il logo triangolare Triumph e le linee sinuose dei tre collettori di scarico, la nuova Rocket 3 è una moto dalle linee muscolose e con una personalità imponente.

    In aggiunta, i nuovi cerchi multirazze forgiati in alluminio arricchiscono il suo stile contemporaneo, con una finitura all-black per la Rocket 3, mentre la Rocket 3 GT si caratterizza per lavorazioni a macchina sia sul canale sia sulle razze. Entrambi i modelli montano di serie gli pneumatici Avon Cobra Chrome, sviluppati in esclusiva per la nuova generazione Rocket, con una larghezza al posteriore di 240mm. I dettagli sul battistrada sono pensati per migliorare il grip, l’estetica e la resa chilometrica.

    A contribuire alle linee pulite di Rocket 3 è il forcellone monobraccio, con ammortizzatore disassato e finiture di pregio sul cardano; mentre l'elegante manubrio con cavi interni rinforza ulteriormente la sensazione di una moto possente e la posizione di guida dominante. Il modello R è caratterizzato da un manubrio flat in stile roadster, mentre il modello GT è dotato di manubrio beach bar più orientato al turismo che ne migliora il comfort e le doti di guida.

    Entrambe le versioni si caratterizzano per la forma scolpita della doppia sella, impreziosita da finiture in alluminio, da cui parte un’unica linea sinuosa che attraversa tutta la moto. Il set-up è stato progettato per essere facilmente modificato portandolo da uno a due posti in pochi istanti, con l'aggiunta di un sellino più piccolo in optional per migliorare ulteriormente il look della configurazione monoposto. La sella della versione R è caratterizzata da un design roadster e un’altezza da terra di 773 mm, mentre la variante GT presenta una seduta più votata al turismo con un'altezza di 750 mm per essere ancora più facile e comoda. Inoltre, quest’ultima ha anche uno schienale con supporti in alluminio spazzolato.

    Per il massimo comfort di ogni motociclista, Rocket 3 offre una posizione di guida regolabile. Le pedane della Rocket 3 R hanno due regolazioni verticali tra cui scegliere (0mm / -15mm), mentre Rocket 3 GT offre comandi a pedale con tre regolazioni orizzontali (-25mm / 0mm / + 25mm). Inoltre, lo schienale del sellino è regolabile in altezza.

    Anche la nuova gamma Rocket 3 presenta la ricercatezza di finiture e materiali tipica di Triumph, contribuendo al suo inimitabile stile. Fanno parte di questa attenzione i dettagli spazzolati come: il serbatoio scolpito concinghia in acciaio spazzolato, il tappo serbatoio Monza in alluminio, il coperchio air-box in alluminio, il tappo olio in alluminio, le alette lavorate sui carter, la copertura della testata e della camma, i paratacchi e i fondelli di scarico e gli eleganti poggiapiedi pieghevoli con design esclusivo a scomparsa.

    Per esaltarne le forme uniche, ogni Rocket 3 sarà disponibile in due varianti colore:

        Rocket 3 R
            Korosi Red
            Phantom Black
        Rocket 3 GT
            Silver Ice e Storm Grey con decal Korosi Red
            Phantom Black
            
            
    MANEGGEVOLEZZA SORPRENDENTE E GUIDA DOMINANTE

    Le nuove Rocket 3 R e GT hanno dotazioni di livello assoluto e componenti top di gamma sia per freni sia per sospensioni, più una tecnologia allo stato dell’arte tutta a favore del piacere di guida, per una maneggevolezza ed un comfort sorprendenti nell’uso turistico e sulle lunghe percorrenze.

    Telaio, sospensioni e freni

    Con un risparmio di peso di oltre 40 kg, le nuove Rocket 3 R e GT sono entrambe più leggere del 13% rispetto alla generazione precedente.

    Rocket 3 presenta un nuovissimo telaio in alluminio ottimizzato con un innovativo design che contribuisce al risparmio di peso complessivo e offre un incredibile rapporto coppia/peso, oltre il 25% più alto rispetto alla concorrenza.

    Inoltre, le nuove motociclette Rocket 3 sono dotate di sospensioni posteriori Showa completamente regolabili con serbatoio separato (estensione, compressione e precarico) e forcelle Showa regolabili da 47mm (estensione e compressione) per offrire comfort e controllo ed una guida coinvolgente in tutte le situazioni.

    A completare l'innovazione ingegneristica di alto livello di cui sono dotate queste motociclette, si trovano le pinze Brembo Stylema®, montate su entrambi i nuovi modelli Rocket 3. Si tratta di pinze leggere, compatte e dalle prestazioni elevate. Il nuovo design consente un maggiore flusso d'aria intorno alle pastiglie dei freni, che aiuta le pinze a raffreddarsi più rapidamente per offrire prestazioni ancora più costanti.

    Tecnologia a servizio del pilota
    Per centrare l’obiettivo di offrire un’esperienza di guida appagante, le Rocket 3 offrono standard tecnologici altissimi concentrati sul pilota:

        Strumentazione TFT di seconda generazione

    Entrambi i modelli sono dotati di strumentazione TFT a colori, più sofisticata, personalizzabile e molto più funzionale rispetto agli strumenti della generazione precedente. L'unità TFT è regolabile in inclinazione per una visibilità ottimale e presenta un design elegante e due differenti layout per visualizzare le informazioni.

        Cornering ABS – Gestito da IMU
        Un’evoluzione del cornering ABS equipaggia di serie Rocket 3 R e GT. Questo permette di ottenere la miglior frenata possibile, qualunque sia l’angolo di piega.

        Cornering Traction Control – Gestito da IMU
        Standard su entrambi i modelli, il cornering traction control, permette di ottenere la migliore trazione possibile rispetto all’angolo di inclinazione della motocicletta.

        IMU – Piattaforma inerziale

    Un'unità di misurazione inerziale avanzata (IMU) sviluppata in collaborazione con Continental, supporta la funzione dell'ABS e del controllo di trazione. Questo richiede misurazioni costanti di rollio, beccheggio, imbardata, angolo di inclinazione e velocità di accelerazione, rispondendo con elementi di sicurezza attiva.

        4 modalità di guida

    Entrambi i modelli sono dotati di modalità di guida Road, Rain, Sport e Rider personalizzabile che regolano la risposta dell'acceleratore e le impostazioni del controllo di trazione in base alle preferenze del pilota e alle condizioni di guida. I riding mode sono facilmente modificabili in movimento tramite i blocchetti retroilluminati.

        Fari anteriori a LED con DRL

    Entrambi i modelli Rocket 3 sono dotati di illuminazione full-LED, tra cui spicca un nuovo gruppo ottico a doppio faro, una luce di posizione posteriore, gli indicatori di direzione e la luce targa. I fari incorporano anche luci DRL che offrono un'eccellente visibilità e un profilo di luce riconoscibile.

        Hill Hold Control

    Le Rocket 3 sono dotate di un sistema di sicurezza molto utile in salita. Questa funzione impedisce al pilota di andare all'indietro per una maggiore sicurezza e il massimo controllo, anche con un passeggero e a pieno carico. Il sistema viene attivato usando la leva del freno anteriore contemporaneamente attiva il freno posteriore fino a quando rileva che il guidatore stia cominciando a muoversi. La funzione è disinseribile tramite il menu di impostazione.

        Cruise Control

    Il cruise control elettronico è di serie per entrambi i modelli Rocket 3. Questa funzione riduce l'affaticamento del pilota durante i lunghi viaggi e può essere facilmente attivabile durante la guida per la massima praticità e sicurezza.

        Accensione Keyless e bloccasterzo elettronico

    ll sistema di accensione keyless Triumph è montato di serie su entrambi i modelli. Il sistema riconosce la prossimità del telecomando senza chiave e abilita l'accensione tramite il pulsante di avvio montato sul blocchetto di accensione. C'è anche la possibilità di disabilitare questa funzione con il semplice tocco del pulsante sulla chiave per una sicurezza ancora maggiore.

        Manopole riscaldate

    Le manopole riscaldate sono montate di serie su Rocket 3 GT e sono disponibili come accessorio su Rocket 3 R. Sono perfettamente attivabili con un pulsante sulla manopola di sinistra per un maggiore comfort del pilota, con due intensità.

        Ricarica USB

    Entrambe le Rocket 3 dispongono di una presa di alimentazione USB da 5 V sotto la sella, per la ricarica dei device personali.

    Accessori in optional

        Triumph Shift Assist

    Il Triumph Shift Assist consente di inserire e scalare le marce senza l’uso della frizione, riducendo lo sforzo e l'affaticamento del pilota e migliorando l'esperienza di guida e i tempi di cambiata. La funzione può essere adattata a entrambi i modelli Rocket 3 come accessorio.

        Sistema integrato GoPro

    Le nuove motociclette Rocket 3 sono pronte per essere equipaggiate con il rivoluzionario sistema di controllo GoPro integrato, disponibile solo per Triumph. Questa funzione consente il funzionamento della videocamera GoPro, facilitata da un modulo di connettività Bluetooth. La connessione e il controllo vengono visualizzati sugli strumenti TFT, consentendo il funzionamento intuitivo di video e foto tramite la strumentazione.

        Sistema di navigazione Turn-by-turn

    Powered by Google, questa esclusiva funzione Triumph facilita la navigazione attraverso un modulo di connettività Bluetooth in accessorio. Una volta che il pilota ha selezionato il percorso sull'app "My Triumph", la strumentazione mostra le indicazioni di direzione direttamente sullo schermo. Con questo sistema, il pilota ha a disposizione un sistema di navigazione completo, un pianificatore di percorsi, con indicato la destinazione finale e i punti di interesse come alberghi, stazioni di servizio e ristoranti.

        My Triumph app

    Disponibile per iOS ™ e Android ™, i motociclisti possono scaricare gratuitamente la nuova app My Triumph, che fornisce la funzione di navigazione connessa. La navigazione, il pianificatore di percorsi, la destinazione finale e i punti di interesse (hotel, carburante, ristoranti, ecc.) sono tutti controllati dal pilota attraverso questa app.
    Google e Android sono marchi di Google LLC.

        Funzioni integrate

    Le nuove Rocket 3 sono dotate di sistemi di integrazione smartphone, completi, con informazioni riportate direttamente sulla strumentazione TFT, consentendo al pilota di selezionare la musica, controllare il volume e rispondere alle chiamate. Questo è possibile attraverso un modulo di connettività Bluetooth accessorio.

        Tyre Pressure Monitoring System (TPMS)

    Per una maggiore sicurezza e controllo del pilota, entrambi i modelli Rocket 3 possono essere dotati dell'accessorio TPMS.

    PIÙ DI 50 ACCESSORI ROCKET DEDICATI

    Le nuove Rocket 3 R e GT possono essere personalizzate per soddisfare le preferenze di ogni tipologia di motociclista con oltre cinquanta accessori originali Triumph che sono stati tutti progettati, ingegnerizzati e testati insieme allo sviluppo della moto.

    Gli accessori che migliorano il comfort, la praticità, lo stile e la sicurezza di Rocket 3 sono tutti disponibili presso la rete di concessionari Triumph in tutto il mondo.

    La nuova gamma di borse Rocket 3 include:

        Sistema di montaggio brevettato Triumph con telaietti in alluminio forgiato;
        Borsa da 20L Sports;
        Borsa magnetica da serbatoio da 12L;
        Borsa per posto passeggero a sgancio rapido brevettata Triumph.

    I nuovi accessori Comfort includono:

        Manubrio roadster e touring;
        Sella touring e sport;
        Sella pilota più piccola;
        Sella passeggero comfort;
        Schienalino passeggero con cuscinetto e piastra posteriore;
        Schienalino passeggero con porta pacchi;
        Pedane avanzate
        Pads serbatoio.

    Gli accessori estetici includono:

        Parabrezza Sport;
        Indicatori a LED.

    Tra gli accessori per la sicurezza troviamo:

        Sistema di geolocalizzazione Thatcham;
        Sistema allarme Thatcham;
        Lucchetto a U;
        Bloccadisco;
        Bloccadisco con allarme sonoro;
        Catena e lucchetto;
        Ancora da terra.

    NUOVO INSPIRATION KIT “HIGHWAY”

    Per enfatizzare tutto il carattere touring delle Rocket 3, abbiamo composto una selezione di accessori per l’utilizzo turistico che i motociclisti possono utilizzare come punto di partenza per progettare la propria Rocket 3 R & GT.

    L’inspirational kit Highway include:

        Portapacchi;
        Borse Sports;
        Kit montaggio borse;
        Triumph Shift Assist;
        Sistema di connettività Triumph TFT.

     

    www.triumphmotorcycles.it   


    GALLERY

     

  • Spidi Tour 2019, un'avventura lunga 5 anni

    Per il quinto anno SPIDI accompagna i motociclisti di tutta Europa sulle strade più belle del nostro continente. Gli Spidi Tour sono occasioni di aggregazione di motociclisti con la stessa passione per il viaggio, un momento di scoperta di territori ma soprattutto di condivisione di emozioni.

    Il format dei Tour è quello della "gita fuori porta": lunghezza massima di 300 km ad andatura moderata, brevi soste in corrispondenza di spot di interesse turistico, pausa pranzo in locali tipici alla scoperta del territorio, il tutto a misura di piloti di qualsiasi grado di esperienza, di qualsiasi età, in sella a qualsiasi tipo di moto. Un'occasione di incontro e di convivialità sempre all'insegna della guida sicura, anche grazie agli interventi di Max Temporali e le sue pillole di Piega e Spiega.

    Al partecipante basta presentarsi al via e farsi guidare dal gruppo; gli itinerari sono selezionati da esperti locali, i gruppi sono seguiti da staffette di sicurezza, le visite ai siti turistici e le soste pranzo sono preventivamente organizzate. Gli Spidi Tour organizzati nel 2019 sono in totale 22, in 11 paesi europei: UK, Francia, Germania, Polonia, Romania, Olanda, Belgio, Portogallo, Spagna e Turchia. Per informazioni ed iscrizioni consultare il sito spiditour.com

  • Suzuki ti fa viaggiare con Passione Avventura

    Il catalogo studiato da Passione Avventura per Suzuki è in grado di accontentare qualsiasi motociclista, da chi si cimenta per le prime volte con il mototurismo a chi invece ha alle spalle una lunga esperienza e cerca nuove mete da esplorare in terre lontane. Le soluzioni spaziano così da viaggi di pochi giorni attraverso alcuni tra i più pittoreschi angoli d’Italia a tour più lunghi di respiro internazionale e intercontinentale, da compiere totalmente in moto o con un avvicinamento in aereo e un successivo noleggio moto una volta giunti a destinazione.

    Il primo viaggio Passione Avventura è ormai alle porte, visto che si terrà il prossimo weekend, ma per chi non si fosse prenotato le occasioni per rifarsi non mancheranno, visto che il calendario steso dal tour operator arriva fino ad agosto 2020. Ecco le sei proposte che lo compongono.

    Tour dei Record - Alpi Cozie (7-9 giugno 2019)

    Tour dei Balcani (18-27 agosto 2019)

    Il fascino del Sahara - Tunisia (5-14 ottobre 2019)

    Tailandia del Nord - Adventure Thai Moto Touring (25 ottobre - 5 novembre 2019 e 20 febbraio - 2 marzo 2020)

    Mar Nero - Sud Est europeo (12-28 agosto 2020)


    Offerte eccezionali sulla gamma V-Strom

    La gamma V-Strom è al centro di imperdibili campagne promozionali. Chi acquisterà entro il 30 settembre una V-STROM 650 standard o in versione XT riceverà per esempio in omaggio il kit Touring, il cui valore totale supera i 2.000 Euro. Si tratta di un pacchetto di accessori originali che comprende le valigie laterali con il relativo kit di fissaggio, una borsa da serbatoio con sistema di aggancio rapido, il cavalletto centrale, le barre paramotore e il parabrezza maggiorato.

    Sempre fino alla fine settembre i concessionari Suzuki riconosceranno poi una supervalutazione di ben 1.500 Euro sull’usato dato in permuta per la V-Strom 1000. L’offerta è valida anche per la variante XT e per le versioni superaccessoriate Feel More e Globe Rider, che con i loro equipaggiamenti speciali assicurano un ulteriore vantaggio ai clienti.ù

    Lista completa dei viaggi e dei servizi