Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Feb 2020
  • Ai Motodays versione speciale della Honda CB1000R

    Manca ormai un mese all'apertura dei Motodays di Roma, e Honda intende stupire il pubblico con una edizione celebrativa molto particolare della CB1000R.

    Sarà svelata durante il salone una special firmata da Honda: la CB1000R Tribute, modello unico realizzato per celebrare  i cinquant’anni della Honda Four 750. E per l’undicesima edizione di Roma Motodays, anche la mostra tematica dedicata alle “storiche” sarà intitolata “Honda 750 Four. E nulla fu più come prima”. Un titolo che è quasi uno slogan, e che lascia capire anche alle ‘nuove leve’ del motociclismo quanto è stata importante l’apparizione della quadricilindrica giapponese 50 anni fa. Per tutti i visitatori di Roma Motodays ci sarà una grande sorpresa

    La muscolosa naked di Tokyo ha già conquistato il pubblico con il suo design a metà tra futuro e retrò, la dotazione di qualità in fatto di ciclistica, e la propensione a valorizzare la meccanica come vuole lo stile attuale. Sarà sicuramente un esercizio di stile che ispirerà molti clienti Honda, a creare qualcosa di paricolare partendo da una base di grande effetto.

  • Al fuorisalone presentata la nuova Honda CB1000R

    La nuova Honda CB1000R debutta in città al fuorisalone del mobile 2018 di Milano con un'anteprima esclusiva realizzata in collaborazione con Nicola Quadri Studio presso lo Spazio Tiraboschi, in via Pierlombardo 30.

    La Milano design Week, dal 17 al 22 aprile, è preceduta la sera del 16 aprile da un evento esclusivo, durante il quale è a sua volta protagonista il polo culturale della Valle d'Aosta, che presenta la nuova grande mostra dell'estate 2018 presso il Castello di Bard: Henri Matisse. Sulla Scena dell'arte.

    In questo esclusivo contesto, e in uno spazio dedicato, la nuova Honda CB1000R si mostra per la prima volta a un pubblico non specializzato, facendo leva proprio sulle sue peculiarità stilistiche, racchiuse in un mix di ricerca, stile e innovazione che la rendono unica nel panorama della moto roadster ad altissime prestazioni.

    La CB1000R nasce dal concept CB4 esposto al Salone di Milano EICMA 2015. Il desiderio di Honda era quello di esplorare il mondo delle café racer e reinterpretarlo. La nuova CB1000R non è una moto vintage ma una neo-classica, ovvero una moto moderna che nella linea cerca di rispettare alcuni stilemi classici, come ad esempio il faro circolare, la sella in stile rétro, gli elementi essenziali che compongono meccanica ed estetica di una moto, laddove le moto vintage sono invece delle citazioni del passato.

    Honda ha voluto creare una dimensione stilistica nuova, diversa dalle streetfighter muscolose di oggi e allo stesso modo lontana dal puro stile café racer. Allo stesso tempo si è tenuto conto della storia del marchio. Lo stile è un vestito. Nella moda e nel settore auto si parla di stile. Honda preferisce parlare di design industriale, che rappresenta qualcosa di diverso, perché nasce insieme alla meccanica. Anche per questo Honda ha tratto ispirazione per il design della CB1000R dal mondo degli orologi di alta precisione, dal loro tecnicismo. Infatti, uno dei concetti chiave usati durante la progettazione è stato “mechanical art”, cioè mostrare la bellezza delle parti tecniche. La CB1000R mostra materiali primari e meccanismi, la meccanica nuda esposta e resa bella.

     

    aMotoMio.it

     

  • Honda CB1000R Limited Edition, solo 200 pezzi in Italia

    Gli appassionati più attenti l’avevano notata già ad Eicma 2018, il Salone della Moto di Milano. Mostrata per la prima volta come concept a EICMA, la CB1000R+ Limited Edition debutta ora in versione definitiva al Motor Bike Expo 2019 di Verona (17-20 gennaio).

    La CB1000R+ Limited Edition è una raffinata versione in serie limitata realizzata da Honda Motor Europe Ltd Italia in soli 350 esemplari per tutta Europa, di cui 200 destinati all’Italia. Immediatamente riconoscibile, con l’iconico logo dell’Ala anni Settanta sul serbatoio, è caratterizzata dalla speciale livrea Tricolour impreziosita da un trattamento trasparente superficiale che enfatizza la brillantezza della colorazione e da numerose parti in fibra di carbonio. Il terminale di scarico SC-Project è un sofisticato sistema con doppio silenziatore
    realizzato in esclusiva per la CB1000R Limited Edition, non reperibile quindi né come accessorio ufficiale né sul mercato dell’after-market.

    La nuova CB1000R+ Limited Edition si può già ordinare e sarà disponibile presso le concessionarie ufficiali Honda da fine febbraio al prezzo di 15.990 Euro (900 Euro in più rispetto alla CB1000R+ di serie).

  • Honda CB1000R-adical Gannet/FuhrerMoto: la R radicale dalla Svizzera

    E' la moto vincitrice del concorso custom CB1000R di Honda Switzerland, ed è stata presentata allo Swiss Moto Show 2019 a Zurigo lo scorso febbraio. L'obiettivo era quello di produrre un aspetto completamente nuovo principalmente cambiando le proporzioni e la posizione del manubrio, lasciando intatti i componenti di base per mostrare le ampie possibilità di personalizzazione di questo modello.

  • Honda festeggia i 50 anni del CB 4 cilindri a Wheels & Waves

    Honda Motor Europe è tornata al Wheels & Waves, il festival francese della moto customizzata, giunto all’8^ edizione, per celebrare i 50 anni di storia delle CB con motore a 4 cilindri in linea, nato con la mitica CB750 Four del 1969.

    Divenuto un evento internazionale con edizioni in Giappone e Stati Uniti, il Wheels & Waves non è solo un happening motociclistico, ma la celebrazione delle passioni per il surf, lo skateboard e la musica, uniti in un unico show di fronte all’oceano con lo sfondo della splendida città basca francese di Biarritz.

    50 anni dopo l’inizio delle vendite della prima “super bike”, Honda celebra l’importante anniversario delle CB con motore a 4 cilindri in linea, esponendo al Wheels & Waves 2019 dodici tra le migliori customizzazioni europee della CB1000R, modello di punta della gamma ‘Neo Sports Café’.

    Nel 1969 la Honda CB750 Four si presentò sul mercato delle maximoto alzando l’asticella delle prestazioni. Non fu solo la prima moto con motore a 4 cilindri in linea prodotta su larga scala, ma fu anche la prima con avviamento elettrico di serie e freno a disco anteriore. Sviluppata originariamente per il mercato americano e venduta ad un prezzo di soli 1.495 Dollari.

    Tra i 12 modelli customizzati da tutto il mondo, dall’Italia arrivano la “CB1000R Limited Edtion”, realizzata in 350 esemplari numerati per il mercato europeo e la “CB1000R Tribute”, con verniciatura color oro uguale alla CB750 Four e cerchi a raggi della Jonich, entrambe realizzate da Honda Italia Industriale S.p.A. nello stabilimento italiano di Atessa (Chieti) in Abruzzo. Infine, la “CB1000R Pedrosa replica”, con verniciatura Repsol e scarico stile MotoGP, è un omaggio alla carriera dell’ex pilota Honda Dani Pedrosa ed è stata realizzata dal concessionario Moto Macchion di Legnano in collaborazione con SC-Project.

  • Motodays: il vincitore della Honda CB1000R Tribute

    A volte ci si chiede quale faccia abbiano i fortunati vincitori di concorsi con una bella moto in palio, quest’anno Roma Motodays, il salone della moto e dello scooter in Fiera Roma, ha messo per la prima volta in palio una Honda in versione special fra i suoi visitatori. Si tratta di una CB1000R denominata ‘Tribute’, una moto heritage che ricordasse le linee della mitica CB750 Four, alla quale era dedicata la mostra tematica del Salone.

    L’estrazione è avvenuta e il vincitore della moto è un visitatore romano: si chiama Calogero Ciraolo, ha 68 anni ed è un autentico appassionato. UN SOGNO CHE SI REALIZZA - “Avevo appena programmato un viaggio in moto in Sicilia da fare prima dell’estate con un mio amico spagnolo”, spiega Calogero, che raggiungiamo telefonicamente. “Lui ha un’Honda VFR 800, io invece avrei dovuto comprare una moto o noleggiarla… e invece è arrivata. E’ qualcosa di magico, mi sembra un sogno…”. La passione di Calogero per le moto risale a quando era bambino.

    La moto gli verrà consegnata verso la fine di aprile. Nel frattempo Calogero non ha resistito ed è andato a provarne una di serie in una concessionaria Honda.

    A caratterizzare la Honda CB1000R Tribute sono diversi elementi. A cominciare dalla colorazione, dalle grafiche e dai loghi tributo all’originale CB750 Four K0 del 1968.
    La verniciatura, infatti, è blu cangiante proprio come il modello al quale si ispira. I cerchi sono tubeless a raggi Jonich, il terminale di scarico è sdoppiato e firmato da SC-Project. A renderla unica, anche la sella in Alcantara, specchietti e indicatori di direzione di Rizoma e portatarga Lightech.