Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Kali
KALI by Classic Collection Motorcycle
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Le cose belle colpiscono subito, così è successo con questa KALI che con le sue ruote a raggi, spettacolari, mi ha attratto nello stand di Classic Collection Motorcycle all’ultima edizione del Motor Bike Expo di Verona.
Inevitabile, una vota scoperto che l’officina ha sede in Milano una visita per vedere da vicino questo splendido pezzo di arte meccanica applicata.


Non solo ma Luca Zampolini, titolare di CCM, me l’ha voluta portare quasi a casa, nella nostra bella campagna dove ha dato mostra di se, l’unico rammarico non averla potuta guidare, ma ci sarà anche questa occasione sicuramente in futuro.
KALI, la moto che Luca ha costruito per la moglie e porta il nome del suo quarto figlio, e proprio una preghiera Indi, scritta in sanscrito originale, dedicata alle dea KALI’ segue la linea della moto, la stessa grafica che troviamo anche sul casco abbinato.

Kali Kali


Un segno grafico, realizzato da Andrea Explo, che stacca dal monocolore grigio “CCM” inventato e quindi poi steso sulla carrozzeria dalla carrozzeria Bovio che è il verniciatore ufficiale dell’officina.
La base è una Royal Enfield del 1949 sul cui telaio è stato trapiantato, dopo le adeguate modifiche, un più moderno, si fa per dire, motore 550 della casa Indiana datato 1970.
Ancora più recente il blocco cambio,  a 5 marce, che è del 1990.
Sul telaio rigido lavorano delle forcelle fatte a mano su misura per questa moto.

Kali Kali


La linea è semplice, pulita, eppure raffinata con i cerchi da 100 raggi sovrapposti fatti a mano che caratterizzano questa bella moto.
Solo per questi cerchi, che calzano gomme Firestone ultra classic, sono stati necessari 2 mesi di lavoro sui 6 che son serviti per realizzare la KALI.
Un manubrio da flat track SLS su cui sono presenti solo la leva della frizione e un comando del gas del 1950.
Già, perché il freno anteriore non c’è e ci si è affidati al solo tamburo posteriore.
Massima cura anche al reparto motore con un bel carburatore AMAL che fa la sua bella figura sul lato destro del monocilindrico, dove scorre anche il lungo tubo di scarico aperto.

Kali Kali


Una bella sella in cuoio replica originale americana degli anni 30, sotto cui spunta un piccolo parafango realizzato a  mano.
Una moto che ha ricevuto consensi allo scorso Wildays dove ha conquistato il primo posto al Bike Show ed è andata in finale al concorso di eleganza di Motociclismo all’ultimo MBE.
Ma non servono premi a chi apprezza il bello per giudicare una bella realizzazione.

Kali

Certo i gusti sulle Special sono assolutamente personali, ma questa KALI mette d’accordo molti.

Foto di Luciano Consolini

Abbiamo indossato: Casco Cast personalizzato KALI – Giacca Rebel, pantaloni SYS4 e guanti Tazio, di Clover – Stivali Stylmartin Cruise - Maschera Ariete Feather

GALLERY



Flap
Profilo