Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Giovedì, Gio Giu 2020

Tra palco e realtà

Guardate la foto di apertura. Guardatela bene. Non è stata scattata per un articolo.


Non è stata scattata per una pubblicità. Non è stata scattata da un fotografo professionista.
Riguardatela ancora; quanta poesia, passione e magia si spintonano l’un l’altra per avere il primato di arrivare ad anima cuore e cervello?  Ecco questo non è il palco, fatto di reflex, photoshop e professionismo giusto e riconosciuto come deve essere: Questo è lo scatto di un uomo normale, forse addirittura fatta col cellulare, a bordo di una moto a noleggio in un punto famosissimo del mondo ma che per molti di noi resterà un sogno sopratutto per il fatto che non è così scontato arrivandoci di trovare queste condizioni. Questa è la realtà! La realtà ritratta con un tuffo al cuore che prende le sembianze di un file .jpg che resterà per sempre in testa più che in un hard disk. Ci siamo subito resi conto, guardandola, che il nostro mondo è inondato da milioni di foto da “palco”; studiate, pensate, realizzate per tentare di suscitare emozioni. Poi ci sono le foto della realtà, che non hanno bisogno di “provarci” perché ti entrano subito nella parte di animo fatto di casco,manubrio è libertà come un freccia acuminata farebbe in un panetto di burro. E dato che stiamo vivendo un periodo storico difficile e complicato, la “presa” sulla nostra parte emotiva sarà ancora più grande.
Nell’ attimo fissato in questa immagine c’è tutto, la terra che sale in cielo, il paradiso che in quel preciso istante scende in terra in un “click” unico, di un grande viaggiatore, un grande uomo a cui la vita ha dato molto ma che gli ha tolto tantissimo. Possiamo solo lontanamente immaginare il tumulto nei suoi luoghi reconditi del cuore in quel preciso istante.
Questa è la realtà. I palchi hanno la loro importanza, la realtà è il fondamento della passione. O almeno noi la pensiamo così.

 Fagna

Ringraziamo Roberto Belvedere – presidente Boxer Motoclub Vicenza – Salar de Uyuni 20 gennaio 2015