Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Raid Genova-Palermo
I risultati del raid Genova - Palermo
1
0
0
s2smodern
1
0
0
s2smodern
powered by social2s

Sette tappe, 2.300 chilometri, da nord a sud, scoprendo l’Italia più bella La Genova – Palermo in moto, ed. 2018, si è felicemente conclusa: il bilancio I partecipanti, entusiasti di percorsi e organizzazione, hanno fatto gruppo.

Ormai non si dice più Genova – Palermo ma “genovapalermoinmoto”, tutta una parola, tutta d’un fiato, come i 2.300 chilometri percorsi in sette giorni, dal 29 aprile al 7 maggio, dai trenta coraggiosi, inguaribili amanti della guida su due ruote che hanno partecipato all’edizione 2108 di questo raid.

Trentuno partiti da Genova, trenta all’arrivo di Palermo, una sola defezione, quella di Ezio, sfortunato protagonista della quinta tappa in cui ha dovuto fare i conti con un’automobilista forse un po’ distratta. Conseguenze dolorose (un malleolo fratturato) ma fortunatamente contenute, il dispiacere più grosso non aver potuto portare a termine il viaggio.

solo in cinque hanno concluso a zero penalità e cioè Davide Biga su Yamaha Super Tenerè; Roberto Diddi su Yamaha Tracer; Roberto Corsini su Suzuki V-Strom; Ennio Polidori su Bmw R1100 e Flavio Albanese su KTM Super Duke. Onore a loro; ma come non citare anche le sei-donne-sei che si sono bellamente sciroppate da conduttrici l’intero raid, giungendo fresche e pimpanti a Palermo? Si tratta di Maria Luisa Biancardi, Maria Livia Boella,  Laura Cola, Anouscha Keller, Miriam Orlandi e Stefania Pretaroli. Allo stesso modo merita una sottolineatura l’unica passeggera, la milanese Maria Grazia Pravettoni, anche lei giunta regolarmente all’arrivo al pari – naturalmente – del suo guidatore, Carlo Magnani, che ha brillantemente smaltito un impegno sicuramente superiore a quello degli altri driver.

www.genovapalermo.it