fbpx
Categoria: Le nostre prove

NO, NON È VERO che gli occhiali sono tutti uguali soprattutto se li devi indossare sotto ad un casco da moto.

E SI, È VERO quasi tutti i caschi in commercio - soprattutto integrali e jet da città - hanno il visierino scuro per il sole (che io per primo uso di frequente) ma posso tranquillamente ammettere, dopo aver provato qualche decina di caschi, che non tutti i visierini mantengono una visione nitida, soprattutto nelle zone periferiche. Certo, più sono alte la fattura e la qualità del casco e meno sono i difetti, ma le variabili sono sempre tante: lunghezza, copertura degli occhi, conformazione del nostro viso etc. Ed è per questo che spesso - molto spesso! - preferisco indossare un paio di occhiali da sole mentre vado in moto.

emblema

A meno che non si acquistino delle patacche da pochi euro, gli occhiali da sole – a differenza dei visierini –  hanno lenti studiate e perfezionate per dare la massima protezione possibile dai raggi solari, senza le pericolose distorsioni date dalla curvatura. Però, tornando all’inizio, saprete bene che non tutti gli occhiali si prestano bene e “volentieri” ad essere indossati e strizzati tra la vostra zucca e le povere orecchie dall’imbottitura del casco. Ecco perché in questo articolo vorrei parlarvi di veri e propri occhiali da moto, senza se e senza ma.

Nella fattispecie qui parliamo degli occhiali Emblema A_820H

occhiali emblema

“Da moto” perché innanzi tutto sono concepiti per essere comodi anche indossati con il casco.
Le aste corte e piatte sono essenziali per il comfort e i terminali, rivestiti con una gomma particolare (Termolast K), altro non fanno che aumentare la comodità, soprattutto sotto i guanciotti del casco. Stesso materiale morbido per “naselli” (si chiamano così? Boh, spero di aver reso l’idea). Intendiamoci, lo so bene che oramai (e per fortuna) tantissimi caschi sul mercato sono predisposti per l’inserimento degli occhiali, soprattutto per chi devi guidare con lenti correttive, ma avere delle aste adeguatamente predisposte non guasta mai! Un’altra chicca sta nelle lenti; intanto sono Carl Zeiss (con categoria di filtro solare pari a 3), e se il nome non vi basta aggiungo che hanno l’antiriflesso interno - cosa rara per un filtro solare - che riduce l’affaticamento degli occhi garantendo maggior sicurezza alla guida dei nostri mezzi… plurale perché non è che siccome sono “occhiali studiati per la moto” non li posso indossare alla guida dell’auto o andando in bicicletta eh…
Oltre al fatto che il fissaggio della lente (brevettato) garantisce tenuta della stessa anche ad alte velocità nel caso di guida con visiera aperta.

emblema

Poco sopra si parlava di sistema brevettato e, visto che sono curioso di natura, mi sono un po’ documentato, ho scoperto che il brevetto fa di nome “Infinity” che, per dirlo in parole povere, è il sistema di unione tra le aste in acciaio, la parte frontale in Ergal anodizzato e le lenti. Ergal nel mondo moto è sinonimo di leggerezza e “preziosità”, tanto è vero che i ricambi after market in questo materiale per le nostre moto di solito costano una fucilata.

Stile? Sì, grazie!

Perché alla fine dai… come si decide per un paio di occhiali se si guarda oltre la funzionalità? Beh, io li scelgo per lo stile, per il design e per il mio look finale, e con questi Emblema A_820H direi che di stile non manca! E non solo perché sono concepiti e prodotti in Italia, fatto che da solo li farebbe salire subito sul podio… no, mi riferisco proprio al disegno d’insieme: vintage classico da un lato, ma moderno dall’altro, grazie all’innovazione dei materiali e alla discrezione delle soluzioni tecniche. A metà strada tra “serpico” e “falchi della notte”, giusti per quel mondo un po’ esagerato ma elegante, sbruffone ma alla fine di classe. Gli occhiali a goccia non tramontano mai e questo uno come me, figlio degli anni ’70, l’ha imparato bene. Il plus degli A_820H è che si possono scegliere in versione “sborone” con lenti da sole, ma anche con lenti da vista… Ecco che per il test di due moto un po’ particolari ho scelto casco aperto nero opaco e questi occhiali davvero stilosi, comodi e funzionali, ho scelto una taglia XL forse un filo grossa per il mio viso ma sicuramente con più protezione all’aria. Il “problema” (ma quale problema?!) è che adesso li sto usando praticamente tutti i giorni, per via della loro leggerezza e della protezione alla luce del sole, specialmente se sono alla guida, anche utilizzando un casco integrale o modulare.

emblema

Concludendo…

Non è il primo paio di Emblema che utilizzo per andare in moto. A partire dal 2016, in uno dei viaggi più belli mai fatti in Nuova Zelanda (click qui), per arrivare fino ad oggi ho provato vari modelli, tutti con una qualità e cura dei dettagli davvero alta. Questi A_820H non smentiscono la tradizione: comodi, efficaci e belli, anche se l’ultimo giudizio è squisitamente personale. Leggeri, con la lente scura al punto giusto non stancano mai anche in condizioni di “mezzaluce”, col sole che va e che viene. Ideali per chi vuole guidare la sua moto indossando un prodotto studiato per i motociclisti e - da non dimenticare - tutto italiano.

emblema bike 

 

 Se vuoi più info sugli occhiali emblema visita il loro sito - link qui 

 Oppure ancora Optosport - link qui

Le foto di questo articolo sono state scattate da:

Roberto Serati per il test della Ducati Scrambler 1100 Sport Pro (link qui)
Alberto Cervetti per il test della Royal Enfield Meteor 350 (link qui)

 

 

 

 

GALLERY

Back To Top