fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Gen 2021



“…ora quell’antico vaso….”

“……andava portato in salvo, sembrava impossibile, ma ce l’avevamo fatta.”
Uno dei tormentoni di noi che siamo cresciuti a pane e pubblicità era quello di un famoso Amaro dove il protagonista girava in Sidecar a far nascere cavalli o in biplano a portare pezzi di ricambio o a salvare vasi antichi, sempre ubriaco, immaginavo io da piccolo.

 


Questa volta il “l’antico vaso” è una Vespa 125 Primavera scovata in una cantina del centro di Milano da riportare alla luce per portarla alla casa di cura in attesa di tornare al vecchio splendore.



Il Biplano è un grigio furgone Renault super attrezzato, guidato un eroico pilota dal nome Max.
E’ lui il protagonista di questo test, dovendo trasportare, appunto da Milano a Cuggiono, una Vespa e non essendo dotato di mezzi adeguati ho deciso di mettere alla prova MotoQuick.
Per noi non è una novità, avevamo scoperto il Motosoccorso tempo fa, e utilizzato per qualche servizio privato, ma l’idea di verificarlo all’opera in un recupero e consegna completo mi stuzzicava.
Nonostante l’avventuroso traffico cittadino della mattina urbana, puntuale Max e il suo “Biplano” arrivano al luogo del ritiro nella centralissima circonvallazione interna.
Con attenzione il “reperto” viene delicatamente trascinato verso i cunicoli sotterranei fino a far rivedere la luce alla Vespa.



Un attimo e il mezzo è sistemato e legato sull’attrezzatissimo furgone-officina e pronto per il trasporto in periferia a circa 40 km di distanza.
Nonostante il traffico in meno di un ora il”grigio biplano” atterra, va beh, mi son fatto prender la mano, parcheggia, nel cortile della Carrozzeria D.G. di Cuggiono, dove l’antico “Vaso” a due ruote sarà curato e rimesso nelle sue migliori condizioni.



In sostanza in poco più di un’oretta dalla Metropoli la due ruote è stata portata con estrema cura e sicurezza in periferia, nemmeno noleggiando un furgone privato o chiedendo l’aiuto di un amico dotato di carrello avrei potuto fare meglio.
Inoltre, il furgone ha dei costi, devi andare a prenderlo e riportarlo, devi guidarlo e devi attrezzarlo per caricarci la moto (Almeno qualche cinghia ci vuole) e l’amico non sempre è disponibile in orari adatti e coincidenti con i tuoi o con gli orari delle officine…….e poi comunque devi pagargli da bere! (Ma questa è la parte più divertente).



Meglio offrire un caffè a Max durante il quale scopro che oltre al recupero e trasporto dei mezzi i servizi offerti da MotoQuick sono molteplici:
-    Primo soccorso (gomma forata, batteria a terra, SOS carburante, ecc.)
-    Ritiro e riconsegna sul posto per tagliandi e revisioni in giornata
-    Recupero e assistenza a media e lunga distanza
-    Recupero e assistenza in luoghi di vacanza
-    Recupero moto incidentate con carrelli speciali e furgone attrezzato
-    Servizio deposito notturno e diurno
-    Disbrigo pratiche burocratiche per rottamazione, recupero a domicilio.

Insomma tutto quello che può servire o far comodo quando siamo in difficoltà con le due ruote o semplicemente non abbiamo i mezzi o il tempo per farlo.
Non solo, ma in caso di guasto non riparabile sul posto non rimarrete a piedi grazie al servizio di mezzo sostitutivo.
Prima quindi di sbattersi in giro meglio chiedere un preventivo a MotoQuick.



I prezzi?
Max è forse uno dei pochi che ha sul suo sito tutte le tariffe dei servizi offerti e ricordatevi quando chiedete un servizio o un preventivo per un trasporto potete ottenere uno sconto del 20% con la sola iscrizione alla mailing list di MotoQuick dichiarandovi “Amici di aMotoMio”.
Provate a fare due conti e alla fine tra tempo, sbattimento e soldi nella maggior parte dei casi conviene, e poi Max è pure simpatico.



In questo servizio MotoQuick e Carrozzeria D.G. di Cuggiono

Flap

{phocagallery view=category|categoryid=206|limitstart=0|limitcount=0}