Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Lunedì, Lun Set 2020

Garmin gpsmap 276cx

Si fa presto a dire “Navigatore”, le offerte sul mercato sono migliaia e i modelli si susseguono a ritmo sfrenato.
C’è poi la concorrenza degli smartphone con le APP dedicate, eppure il navigatore GPS resiste e persiste nell’essere preferito dai viaggiatori.


Il Garmin GPSMAP 276Cx non segue le mode, rimane quello che è, tanta sostanza, tante possibilità di utilizzo, dalla moto all’auto fino alla nautica.
Un navigatore fatto per chi non segue solo le strade e che prende l’eredità dello storico GPSMAP 276c.

Garmin

Mantenendo tutte le affermate caratteristiche del modello da cui deriva, al nuovo GPSMAP 276Cx sono state aggiunte molte delle innovazioni tecnologiche più attuali, come la ricezione delle due reti satellitari GPS e GLONASS, un ampio e luminoso schermo da 5" leggibile anche in piena luce, un altimetro barometrico, una bussola a 3 assi e molte ulteriori moderne funzionalità di navigazione.
Lo strumento ha ben 8 GB di memoria interna, e lo slot micro SD per aggiungere cartografia su scheda.
Insomma tutto quello che lo rende uno strumento infallibile per seguire rotte in tutto il mondo.
Dimenticatevi lo schermo touchscreen, e cose alla moda, il Garmin GPSMAP 276Cx è fatto di sostanza e i comandi sono tutti gestibili dai tasti sul frontale, pratici anche con i guanti pesanti da moto.

Garmin

Certo bisogna farci un po’ la pratica poiché la sequenza e la logica non è così intuitiva, ma una volta capita diventa infallibile seppur non sempre velocissima nell’utilizzo soprattutto come navigatore stradale.
L’avevamo utilizzato l’anno scorso nella nostra prima esperienza in Off-Road e quest’anno nella partecipazione ai tre appuntamenti della HAT Series lo abbiamo ancora fortemente voluto.
Vero che utilizziamo solo una piccola parte delle su potenzialità, ma la precisione nel seguire una rotta/traccia inserita o anche per andare da A a B ci ha convinto.

Hat Series

Non stiamo ad elencare le numerose possibilità, di cui molte nemmeno alla nostra portata, ma basti sapere che supporta una serie di mappe opzionali, come le carte nautiche BlueChart g2 HD, le mappe topografiche TrekMap Italia V4 e TOPO PRO, City Navigator NT, le Garmin Custom Map e le mappe raster BirdsEye Select. Un alloggiamento microSD consente di espandere ulteriormente la memoria interna, di 8 GB, per caricare mappe aggiuntive.
L’ampio schermo da 5” antiriflesso con colori accesi per una migliore lettura delle mappe, grazie al suo straordinario angolo di visualizzazione può essere consultato chiaramente da varie posizioni. Grande e quindi leggibile anche in pieno sole e in posizioni instabili, risulta la dimensione ideale per una moto da off-road dove basta un colpo d’occhio per rendersi conto se si è fuori traccia o fuori percorso.

Garmin 726 Garmin
Garmin Garmin


Noi l’abbiamo sempre collegato alla batteria della moto, tramite cavo e supporto fornito di serie, ma la durata della batteria a ioni di Litio, circa 18 ore, permette tranquillamente un utilizzo giornaliero e nel caso si resti a secco bastano tre normali pile a stilo per cavarsi d’impaccio con una riserva di carica.
Tra le funzioni di connettività, che ammettiamo di non aver utilizzato, segnaliamo la possibilità di associarlo allo smartphone per ricevere smart notification e LiveTrack; compatibile con i caschi Bluetooth per avere le istruzioni di guida, tecnologie WiFi ed ANT+ per l’integrazione di ulteriori sensori quali ad esempio il TMPS (Sensore di monitoraggio della pressione dei pneumatici).
Robustissimo, ha sopportato i maltrattamenti di molti chilometri in fuoristrada e soprattutto impermeabile (IPX7)  come abbiamo potuto verificare nell’ultima HAT Pavia-Sanremo dove per due giorni consecutivi è rimasto sotto la pioggia.

Garmin

Un buon compagno di viaggio ed avventura che forse abbiamo sfruttato poco per le sue potenzialità, ma che ci ha pienamente soddisfatto.
Alla prossima avventura cercheremo di averlo ancora come compagno.

Caratteristiche tecniche sul sito GARMIN Italia che ringraziamo per lo strumento in uso.

Foto in sella di Massimo Di Trapani

GALLERY



Flap
Profilo