Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Venerdì, Ven Giu 2020

Enduristan Tornado 2

Si fa presto a dire borsa a rullo, il mercato degli accessori e delle borse da moto è talmente vasto da confondere con tutte le proposte sul mercati anche il più attento dei motociclisti.


Tra queste da qualche anno in Italia è comparsa Enduristan, un’azienda che, il nome già dice molto, si propone come specializzata nel settore del fuoristrada, anche se molti prodotti e soluzioni possono diventare ottimi alleati per tutti i tipi di viaggiatori.
Così per la nostra avventura alla HAT Series 2019, e in particolare alla Pavia-Sanremo, ci siamo affidati a loro come consiglio, e quindi poi come utilizzo di alcune loro proposte.

Enduristan

Tra queste la borsa posteriore a rullo Tornado 2, nella misura media (32 litri) tra le quattro disponibili da 20 a 82 litri.
Essenziale nell’estetica nel classico nero e senza fronzoli, ma con tutto quello che può servire o essere utile.
Chiusura “Roll top” con due agganci laterali  in plastica,  due cinghie di compressione, maniglia ergonomica e doppia fettuccia cucita predisposta per agganci aggiuntivi.
Non mancano neppure due anelli per l’aggancio della tracolla (Optional) per il trasporto a spalla.
Il tessuto gommato a tre strati con giunzioni e saldature termosaldate per garantire la massima tenuta e impermeabilità 100% ad acqua, neve, polvere e, visto che si parla di fuoristrada, fango.
Essenziale dicevamo, ma anche professionale nella sua immagine complessiva che la rende perfetta per un vero look avventura.
Ampia l’apertura di carico con lo strato interno di un brillante rosso che permette la rapida individuazione degli oggetti e ha una tasca chiusa con zip e tre tasche a rete per piccoli oggetti.

Enduristan Tornado 2
Enduristan Tornado 2


Fine la presenza di una tasca trasparente portanome così da identificarla immediatamente tra le altre.
La misura da noi scelta si è rivelata perfetta come ingombri esterni così da non disturbare nella guida e nemmeno caricare eccessivamente il retrotreno, e nello stesso tempo sufficiente a contenere il bagaglio per due notti di avventura.
Facile e intuitiva, ovviamente, la chiusura e regolabile l’ampiezza a seconda del carico, ha trovato posto sul portapacchi della nostra fida XT600, fissata con il sistema Rokstraps attraverso appositi passanti di fissaggio dedicati.
Rokstraps è un azienda americana che ha ideato e produce questo tipo di cinghia; queste di Enduristan sono prodotte da Rokstraps, ma sì differenziano da quelle americane per la presenza delle fibbie alle estremità in modo da poterle far passare anche nelle fessure più piccole
L’utilizzo delle Rokstraps si è rivelato davvero pratico e stabile, oltre che sicuro, anche nei passaggi in fuoristrada più impegnativi.

Rokstraps Enduristan


Non solo anche veloci nell’utilizzo quando bisogna agganciare e sganciare la borsa.
Robusta anche dopo quasi 700 k di maltrattamenti e, come abbiamo potuto verificare con tre giorni di pioggia in fuoristrada, davvero impermeabile.
Il contenuto è sempre rimasto asciutto e pulito cosa piacevole e da non sottovalutare quando si è in viaggio.
Un’ottima compagna di viaggio che alla fine ha solo richiesto una sana lavata per togliere il fango accumulato per prepararsi alla prossima avventura.

Tutta la gamma sul sito Enduristan

GALLERY



Flap
Profilo