Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ago 2020

Tra gli accessori che molti motociclisti, ma in generale molti sportivi, non si fanno più mancare ci sono le actioncam, un piccolo concentrato di tecnologica e accessoristica nato per soddisfare l'ego, più o meno grande, insito in ognuno di noi e che negli ultimi anni ha fatto passi da giganti, vediamo cosa abbiamo scovato per voi.


Natale è passato, anche capodanno a dire il vero, e magari vi sono rimasti due soldi in tasca. Giubbotti, guanti casco, paraschiena, qualche pezzo aftermarket, la lista di come spenderli è lunga e ben nutrita, ma capita che quello che manchi è il giocattolino in più, quello che si vuole aggiungere alla propria collezione. Le cam sono sempre nei nostri cuori, confessiamolo, la moto è movimento, dinamicità, e le foto, almeno le nostre quelle dilettantesche, non ritraggono in pieno quel gusto, quell'emozione del movimento veloce, del passaggio scenico che ci ispira la moto.

Eccoci allora a scandagliare il web per vedere se è possibile portarsi a casa una buona actioncam senza spendere troppi soldi, facendo quel classico acquisto "furbo" che ci piace tanto. Ah ovvio, ad andare sui grandi classici non c'è niente di male, i due leader di mercato sono ottimi prodotti arrivati ormai ad un livello ottimo, e quindi a recensirle non c'è gusto.

SJCam S6 Legend Accessori

Frugando nel web, tra siti di recensione specializzati e forum, siamo inciampati sul costruttore SJCAM, costruttore cinese che possiede una linea completa di actioncam a partire da prezzi molto economici con la serie 4000, che a leggere le opinioni degli utenti non lascia comunque insoddisfatti. Noi ci siamo concentrati sulla serie 6, non il top di gamma ma in questa versione S6 Legend con una dotazione di tutto rispetto. Parliamo di una actioncam dall'ergonomia classica, governata da un display touch posteriore da 2 pollici, dal quale è possibile accedere a tutti i menu di impostazione, davanti troviamo un altro display da 1 pollice per il controllo della ripresa in corso, mentre sui lati troviamo i pulsanti di accensione, setup, scatto, ingresso per schede microSD, porta miniUSB e uscita HDMI.

La S6 Legend ha una dotazione ricca dal punto di vista delle funzionalità, è una actioncam 4k, con obbiettivo da 14 megapixel, può essere controllata remotamente tramite app da installare sul proprio smartphone disponibile sui market Android e Apple.

Concentrandosi per un attimo sulle caratteristiche video, pur essendo in grado di effettuare riprese in 4K e 2K, la S6 Legend diventa particolarmente interessante in FullHD, dove può effettuare riprese a 60fps, con una grande stabilità quindi, mentre a 720p può raggiungere anche i 120fps. Il sensore è un Panasonic MN34120PA capace di 16 megapixel di risoluzione, ha lo stabilizzatore di immagine GYRO, può operare in modalità Timelapse, modalità Multi-scatto, modalità Auto, modalità subacquea, modalità FPV, slow motion, modalità video + foto, modalità TV.



La S6 Legend supporta memorie microSD fino a 128Gb, ha una batteria da 1050mAh che consentono riprese fino a 130 minuti, ovvio che varia in funzione della risoluzione e di altre funzionalità che si vogliono attivare come abbiamo potuto testare, e pesa solo 82g. Ricca la dotazione di accessori, compresa la custodia per riprese subaquee, si possono contare ben 20 pezzi tra attacchi, strumenti per la pulizia, morsetti, adesivi e altro.

La facilità d'uso è massima, nonostante la mia poca dimestichezza con questi gingilli, tutto è apparso molto intuitivo, facile i menu che godono del vantaggio che regala la navigazione touch, ma in generale sono strutturati molto bene. Anche gli accessori per il montaggio sono stati da subito ampiamente sfruttati, manubri, forcella, lato del radiatore, specchietto, abbiamo provato alcuni montaggi e ci siamo trovati subito bene, compresi gli adesivi davvero tenaci. Anche la qualità delle le riprese statiche in altro contesto, come quello di EICMA, dove abbiamo utilizzato la cam per una ripresa panoramica della fiera in modalità Timelapse, ci ha dato grande soddisfazione. In generale sul sito SJCam è dato ampio risalto alle capacità di stabilizzare e bilanciare in maniera efficacie le immagini durante le riprese in movimento, tocca a voi decidere come se la cava questa piccoletta.

E' una actioncam social e smart, grande spazio anche alla connettività, con il collegamento wifi all'app che permette di fare un po' di tutto. L'app è fondamentalmente divisai in due parti, una dove l'esperienza diventa completamente social, permettendo la condivisione prima di tutto sulle pagine instagram della community, che resta in primo piano, ma anche sui propri account. La seconda sezione è quella dedicata al controllo della cam, controllo completo dalle immagini ai settaggi, fino allo spegnimento comandato. L'accoppiamento con lo smartphone è wifi, semplice e quidato. Non manca la possibilità di fare editing al vole di immagini e video. 

App SJCam

Se vogliamo trovare un neo a questa actioncam, per lo meno per quello che siamo in grado di valutare, è la scelta dell'attacco miniUSB invece dell'ormai più diffuso microUSB, tra l'altro la confezione contiene un corto cavetto per il collegamento al computer, dal quale si può caricare, ma senza alimentatore. Poco male, ormai ne abbiamo tutti una montagna in casa, ma deve essere di quelli con cavo intercambiabile.

Costo a cui si trova su internet a partire da 130€, davvero non molto per una cam come questa, se poi si vuole scendere un po' di prezzo sul sito SJCam è presente tutta la gamma completa con la possibilità di mettere a confronto le funzionalità dei singoli modelli e scegliere quella più adatta, per funzioni e portafogli.

Non ci rimane da dire molto, se non buon divertimento e buon shopping!

Wolf

Ritratto Wolf

 

 

GALLERY