Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Sabato, Sab Ott 2020
  • Mancano pochi giorni al The Distinguished Gentleman's Ride

    Mancano solo tre giorni al The Distinguished Gentleman's Ride, il mondo sta di nuovo per salire in sella, ma con tanto stile.

  • The Distinguished Gentleman's Ride 2018

    Domenica 30 settembre 2018, oltre 120.000 illustri gentiluomini in oltre 650 città in tutto il mondo indosseranno le più eleganti cravatte, raddrizzeranno eccentrici papillon, indosseranno abiti in tweed e saliranno in sella alle loro moto modern classic per raccogliere fondi e aumentare la conoscenza sulle problematiche di salute maschili, in particolare sul cancro alla prostata e sulla salute mentale maschile.

    The Distinguished Gentleman's Ride nasce a Sydney, in Australia, dalla mente di Mark Hawwa. Ispirato da una foto di Don Draper della serie TV "Mad Men" in sella a una moto modern classic e in dosso il suo abito più elegante, Mark ha deciso che un ride "a tema" sarebbe stato un ottimo modo per combattere gli stereotipi spesso negativi legati ai motociclisti e creare una community motociclistica globale.

    Quel primo giro nel 2012 ha riunito oltre 2.500 motociclisti in 64 città. Il successo dell'evento ha incoraggiato il fondatore a pensare a come il ride avrebbe potuto mettersi al servizio di una nobile causa, portando l'evento nelle più grandi e importanti città in tutto il mondo. Il successo è cresciuto ogni anno di più e lo scorso anno con oltre 94.000 partecipanti in 92 paesi hanno raccolto 4,85 milioni di dollari devoluti a sostegno per cause benefiche.

    Tanti i soldi raccoldi fin qui anche dai riders italiani, che quando c'è la possibilità di incontrarsi e di fare del bene non si tirano mai indietro. Non mancate, seguite i raduni sulla pagina facebook e sul sito del DGR.

     

  • The Distinguished Gentleman’s Ride: mani in tasca

    Una gradevole scampagnata su due ruote vestiti un po’ strani.