Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
Domenica, Dom Ott 2019
  • MotoGP Assen in TV: la lepre Marquez è in fuga, si va a caccia?

    MotoGP all'università dei circuiti, quello TT di Assen in Olanda, dove il circus del motomondiale atterra dopo le note vicende della Spagna che hanno dato una certa sterzata al mondiale. Con Marc Marquez ben saldo in testa, saranno gli altri piloti e le altre squadre a dover fare la differenza rispetto all'accoppiata che preannuncia la più vincente di sempre, quella Honda-Marquez.

    Ristabiliti gli equilibri nel box HRC, Jorge Lorenzo è chiamato a riprendere la via della vittoria, possibilmente senza fare altre vittime, mentre sono le Ducati le osservate speciali. Dopo la vittoria di Petrucci, è Andrea Dovizioso a mancare all'appello del gradino più alto del podio, unico pilota ad ora quotato per contrastare lo spagnolo, che però gode della protezione inattaccabile della dea bendata.

    Occhi puntati anche su due incursori che potrebbero mettere lo zampino nella lotta per la vittoria, il giovane Quartararo capace di sfruttare al meglio la velocità della Yamaha M1, e Alex Rins con quella che sembra la moto più guidabile del lotto, doto necessaria ad Assen.

    Ovviamente da non dimenticare il vecchio leone, Valentino ad Assen sa come si fa correre la moto, problemi Yamaha a parte.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Austin: programmazione TV, Marquez pronto al settebello

    Terzo appuntamento per il motomondiale, la MotoGP sbarca negli Stati Uniti per il gran premio delle americhe, regno assoluto di Marc Marquez. Sei vittorie su sei per lo spagnolo, non esattamente la condizione migliore per Ducati e Andrea Dovizioso che costretti a inseguire in campionato, saranno forse anche costretti a inseguire nella gara di Domenica. La strategia migliore sarà attaccare o tamponare nell'attesa di piste più favorevoli?

    Ma concentrarsi su questo due non basta, nelle ultime due gare sono molti i piloti che si sono affacciati al podio, a partire da Valentino Rossi reduce da un buon secondo posto in Argentina, ma anche i velocissimi Miller, Petrucci, Crutchlow, Rins e Vinales. Osservato speciale sarà come sempre Jorge Lorenzo, atteso al balzo in avanti che lo riporti nelle prime posizioni, balzo per adesso nemmeno abbozzato.

    All'appello mancano i rookie o gli ex rookie, la buona prestazione di Morbidelli termiata sull'asfalto è forse il preambolo ad una stagione diversa, ma anche Quartararo è pronto a prendere il suo posto.

    Evento in diretta TV su Sky, si corre di sera per la vecchia Europa, in differita su TV8.

    Programmazione TV di Sky e TV8


  • MotoGP Austria in TV: agosto di fuoco nel Redbull Ring

    Agosto di gare per la MotoGP, mentre gli appassionati affollano i luoghi di villeggiatura, i piloti del circus si apprestano a scendere in pista per la seconda volta in due settimane. Si gareggia in Austria, sul Red Bull Ring, un esame importante specialmente su Ducati su cui pesa una stagione molto al di sotto delle aspettative e che solitamente sul circuito austriaco è capace di buone prestazioni.

    Riflettori sempre puntati su Marc Marquez e di un suo possibile errore, qualcosa di difficile da vedere in questa stagione, dove con una Honda RC213V molto più vicina alle prestazioni della Ducati, il pilota spagnolo non è costretto ad andare oltre al limite. Basta limitare i danni là dove la Ducati mostra un miglior potenziale.

    Dall'altro canto si è visto un Dovizioso più a punto a Brno, ora lo si attente a tronare a vincere qualche gara. Su tutti però resta la mina vagante di Yamaha, capace di esplodere in qualche gara in prestazioni vincenti con Vinales e Quartararo, o affondare in gare nere in altre occasioni.

    Da non dimenticare la Suzuki di Alex Rins.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Brno in TV: campionato al giro di boa, Marquez in fuga

    E' tempo di tornare in pista, mentre l'Italia si sposta verso le località di villeggiatura, i campioni della MotoGP tolgono il costume per indossare nuovamente la tuta, tocca al circuito di Brno, nella Repubblica Ceca, ospitare il circus del motomondiale quando siamo al giro di boa.

    Con Marc Marquez saldamente al comando, tocca ai piloti delle altre squadre fare la differenza per riagguantare il fuggitivo, in forma davvero spettacolare, con un ruolino di marcia davvero invidiabile. Veloce, affidabile e concentrato. Tutti in attesa di Ducati, del cambio di passo della casa Borgo Panigale e dei suoi piloti, specialmente di Andrea Dovizioso quest'anno davvero poco brillante dopo un'avvio promettente.

    Ma chi potrebbe dare sorprese a questo punto è Maverick Vinales, in grande spolenelle ultime due gare, a patto che la sua maha M1 si adatti al circuito Ceco. Tra i vari protagonisti che potrebbero partecipare alla bg per la vittoria citiamo il giovane rampante Quartro, Franco Morbidelli, Alex Rins e perché no, attendiamo sempre il ritorno di Valentino Rossi.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Catalunya in TV: a chi tocca assediare Marc Marquez?

    Week end di motomondiale, i prototipi atterrano sul circuito di Barcellona, e la battaglia sta per cominciare. Tra battaglie e riscatto, la trepida attesa per il verdetto della pista passa per tanti confronti, a cominciare da quello tra Marc Marquez e Andrea Dovizioso e i diversi terzi incomodi, a partire da Danilo Petrucci, passando per Alex Rins, ma citando anche alcuni piloti come Jack Miller che hanno saputo nelle scorse gare mettersi in mezzo alle bagarre per la vittoria.

    Osservato speciale Valentino Rossi, capace solitamente in gara a fare buoni risultati, ma che nelle prove nelle ultime gare non è riuscito a mettere a frutto le sue qualità, arrivando a non passare la Q1. Quindi riflettori su di lui già a partire dal sabato.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Silverstone in TV: sfida tra Marquez e Dovizioso?

    Programmazione TV per il MotoGP a Silverstone in Gran Bretagna, gli appassionati attendono la nuova sfida tra Marc Marqurz e Andrea Dovizioso dopo lo spettacolo della battaglia andata in scena sul Redbull Ring in Austria, si attende la replica del pilota spagnolo a quello che da due anni è l'unico pilota a insidiare il suo primato.

    Con un distacco in classifca importante, Andrea Dovizioso e la Ducati dovranno massimizzare ogni risultato per provare a riprendere questo treno mondiale che sembra ormai perso. Nel frattempo si fanno avanti uno stuolo di avversari che tentano di arrivare al gradino solitamente occupato dal campione del mondo, primo tra tutti Fabio Quartararo, sempre in grande spolvero nelle qualifiche, ma con qualche problema di tenuta in gara.

    Tra i vari possibili avversari, come Rins, Crutchlow, Miller e Morbidelli, si attende la verifica delle due Yamaha ufficiali, con l'alterna tenuta di Maverick Vinales e un più costante ritorno alle posizioni che contano di Valentino Rossi.

    Osservato speciale il nuovo asfalto drenante di Silverstone.

    Programmazione TV su Sky e TV8

  • MotoGP Tailandia in TV: qualcuno può fermare Marquez?

    La MotoGP si trasferisce in estremo oriente, sarà il circuito di Buriram in Tailandia ad ospitare il prossimo gran premio.

  • MotoGP Valencia in TV: ultima bandiera per Dani Pedrosa

    Ultima data per il campionato mondiale MotoGP, alla vigilia di questo finale di stagione 2018, la notizia più grande è il termine della carriera di Dani Pedrosa, il piccolo pilota spagnolo dopo 17 anni con Honda lascia il circus e segna la fine di un'era. Anche senza aver mai vinto un titolo mondiale in MotoGP ha sicuramente segnato il corso dello sviluppo delle moderne MotoGP e soprattutto quello di Honda, tanto da meritarsi l'iscrizione nella MotoGP Legend.

    In pista tutti pronti all'ultima bagarre, anche se con la caduta di Valentino nell'ultima gara, anche il secondo posto in campionato si può dire assegnato. Difficile che comunque i piloti si lascino scappare la possibilità di mettere ancora in mostra i muscoli, i piloti spagnoli in special modo non si lasceranno scappare la possibilità di vincere davanti al proprio pubblico, a partire da Jorge Lorenzo, di rientro dall'infortunio e pronto da lunedì a cambiare sella.

    Pronti tutti i cambi di sella a partire da lunedì, che come da tradizione vedrà i primi test in vista del 2019.

    Programmazione sulle reti Sky:

    Programmazione TV8

    Programmazione Sky MotoGP

    NowTV

    www.motogp.com/it

     

    aMotoMio

  • Superbike Argentina in TV: titolo assegnato? Tutti liberi di fare bagarre!

    Superbike che attraverso l'oceano per atterrare in Argentina, sul circuito di Villicum, con il titolo mondiale già assegnato e qualche sella già cambiata, resta in ballo il titolo costruttori, che Ducati non ha ancora abbandonato.

  • Superbike Assen: Programmazione TV, gran premio del riscatto?

    Campionato mondiale Superbike che arriva sul circuito di Assen, atteso più del solito quest'anno per le attese verifiche sulle prestazioni delle moto. Con Alvaro Bautista in sella alla Ducati Panigale V4, appena penalizzata con 250 giri in meno, sul tracciato tortuoso e guidato di Assen si attende la verifica sulla possibilità che la Kawasaki con Jonathan Rea possano impensierire il duo in rosso su qualche tracciato.

    Ma nel mezzo di questo dilemma si inserisce anche due moto in blu, grazie alle ottime prestazioni delle Yamaha e in particolare di quella di Alex Lowes, capace ad Aragon di essere una brutta bestia per Jonathan Rea. Il suo compagno di squadra sarà poi galvanizzato dal tracciato di casa, Michael van der Mark ha finalmente la possibilità di fare il passo sul tracciato di casa.

    Insieme a loro tanti quesiti e tanti piloti e moto da tenere d'occhio, da Marco Melandri, capace tecnicamente di esaltare il tracciato olandese, a Eugene Laverty in progressione con la sua Panigale, Simone Cortese, Tom Sykes, le Honda che guadagnano 500giri motore aggiuntivi e un Chaz Davies finalmente in forma sulla Panigale V4.

    Programmazione TV sulle reti di Sky in diretta sia su Sky MotoGP che su TV8, tranne la Superpole Race sul canale in chiaro, e su Eurosport con la possibilità di acquistare anche

    Programmazione Sky

    Programmazione Eurosport

  • Superbike Magni-Cours in TV: Bautista il ribelle a duello con Jonathan Rea

    Mancano poche ore all'inizio delle ostilità in Francia il round francese della Superbike, a Magny-Cours. Mancano solo tre round alla fine del campionato, e Jonathan Rea mantiene ancora un buon vantaggio sul Alvaro Bautista sulla Ducati Panigale V4R. Difficile capire se il pilota spagnolo, fresco di firma del contratto con Honda HRC sarà in grado di mantenere la concentrazione con il clima difficile che si è venuto a creare con la casa di Borgo Panigale.

    In ballo ci sono ancora 180 punti, mentre il vantaggio di Rea è di 91, al nord irlandese basterebbe una buona gestione, ma alcuni outsider potrebbero rendergli la vita difficile, a partire dal compagno di marca Razgatlioglu, in procinto di lasciare Kawasaki e desideroso di dimostrare  quanto è stato sbagliato metterlo in disparte, ma anche lo squadrone Yamaha che con Lowes e Van der Mark ha dimostrato di avere la possibilità anche di vincere qualche gara.

    Osservato speciale Loris Baz, che corre in casa.

    Programmazione TV su Sky e TV8

    Programmazione TV su Eurosport e DAZN

     

  • Superbike MIsano in TV: Bautista prova lo strappo

    Week e3nd con la Superbike sul circuti di Misano, riaprono le ostilità per le derivate di serie, mentre Alvaro Bautista con la Panigale V4R è già in fuga verso il primo titolo iridato della serie.

    Alle sue spalle tenteranno di approfittare del cuircuito anomalo Jonathan Rea sulla Kawasaki ZX10RR, ma anche le due Yamaha di Michael Van der Mark e Alex Lowes, che come ha avuto modo di dire il campione del mondo Rea ormai sono arrivate a performance similari a quelle della Kawasaki, o qualche malalingua potrebbe dire che sono state artificiosamente portate in pari.

    Ma non sono solo questi i piloti che possono battagliare per il podio, insieme a questi piloti potremo vedere Leon Haslam e Razglaaa , gli altri alfiere della casa di Akashi. Da non perdere di vista anche Marco Melandri, protagonista di un buon round in Spagna e pronto a replicare. Ultimo ma sempre pronto a graffiare, Tom Sykes in cerca di competitività continua della nuova BMW S1000RR.

    Programmazione TV su Sky e TV8

    Programmazione TV su Eurosport

  • Superbike Portogallo in TV: Bautista a caccia di Rea

    Programmazione TV del campionato mondiale Superbike che torna dopo una lunghissima ed estenuante vacanza. Afflitta ancora da un buco di calendario di quasi due mesi, i piloti della Superbike sono pronti a scrollarsi di dosso la ruggine per tornare a darsi battaglia sul circuito del Portogallo in vista del 400° round del campionato mondiale Superbike, partito nel 1988 da Donington Park.

    Riflettori sul campione del mondo Jonathan Rea capolista della classifica mondiale e impegnato a per il resto del campionato ad arginare una eventuale rimonta di Alavaro Bautista. Il pilota spagnolo, fresco di divorzio dal team Ducati Aruba, cercherà sicuramente di assicurarsi il futuro in Superbike con la miglior performance possibile, insidiando la corona di re Johnny.

    Difficile prevedere la disputa in pista, a Rea basterebbe terminare tutti i round secondo dietro ad Alvaro, ma nelle ultime gare sono stati diversi i piloti capaci di insidiare il campione del mondo, con una Yamaha in forte crescita e Alex Lowes che deve dimostrare il suo valore sul mercato piloti, ma anche il compagno di marca il giovane Toprak Razgatiglu.

    Dal canto suo Alvaro dovrà tornare ai fasti di inizio campionato, dove ogni gara era puro dominio, con un duo pilota-moto che sembravano di un'altra categoria. Le cadute della seconda fase devono diventare un ricordo.

    Dietro a questi piloti la solita bagarre, molti impegnati già con la testa ai contratti 2020.

    Programmazione TV su Sky e TV8

    Programmazione TV su Eurosport e DAZN

  • Superbike: a chi i diritti TV? Mediaset abbandona?

    Dubbi e nubi scure sul rinnovo dei diritti TV della Superbike a Mediaset per la stagione 2019, già a inizio anno dalle stesse fonti Mediaset emergevano la possibilità che per il team di Mediaset, ormai operativo sul campo da molti anni e con forte professionalità, potesse essere l'ultima stagione di attività motociclistica.

    Il problema principale è il classico ritorno di investimento, che non crea valore a Mediaset, motivo per il quale sembra che Mediaset abbia chiesto un abbassamento della richiesta, oggi pari a 1,5 milioni di euro. Dorna si è quindi messa in cerca di altre piattaforme televisive a cui dare in concessione il campionato mondiale delle derivate di serie, tra le quali la RAI o il ritorno a La7, sempre che non arrivi la solita Sky piglia tutto.

    Sicuramente il punto nevralgico è lo spettacolo e gli spettatori che attira il format delle Superbike. Due le scuole di pensiero, il promoter che sostiene essere un problema di costi e di livellamento verso il basso così che ci sia accesso per i privati e chi sostiene che il blocco dell'elaborazione e dell'esaltazione delle varie case ha reso difficile pareggiare le prestazioni di moto che nascono con caratteristiche molto diverse.

    Non ha agevolato nemmeno la fuga di alcune case verso la MotoGP, diminuendone impegno e competizione tra i colori delle diverse case, concetto caro agli appassionati della Superbike, ma che il promoter ha ritenuto di dover cambiare per un diverso disegno strategico.

    Anche lo spettacolo televisivo forse aveva bisogno di essere rinforzato, alcuni dei format e delle competenze della vecchia Superbike si sono trasferiti sulla MotoGP, ed è indubbio che lo spettatore vive ormai le gare non più solo con il momento della competizione in pista. Originale e di carattere il giro di pista di Max Temporali, ma forse non è bastato a completare lo show televisivo.

    Che la serie abbia problemi è un dato di fatto, non è solo Mediaset ad avere problemi di ritorno, ma probabilmente anche i circuiti che non la comprano viste le poche date e il grosso buco di programmazione estiva.

  • Superbike: anche DAZN trasmetterà le derivate di serie

    Una buona notizia per gli appassionati della Superbike, la possibilità di accedere ai contenuti del massimo campionato delle derivate di serie si allarga, e atterra anche sulla piattaforma in streaming DAZN.

    L'aggiunta al palinsesto della piattaforma DAZN avverrà già dal prossimo round di Portimao, nel weekend dell'8 Settembre, quando la Superbike rientrerà dalla lunghissima pausa che ormai da anni affligge il campionato delle derivate di serie.

    La trasmissione avverrà grazie all'inclusione nel palinsesto DAZN dei canali Eurosport1 e Eurosport2, ospitati su Mediaset Premium prima dell'inzio della sua dismissione, e ora presenti su DAZN. La Superbike è comunque accessibile sulla stessa piattaforma on-line di Eurosport, ma per gli abbonati di DAZN è un ulteriore arricchimento.

    Un ritorno alla trasmissione su Eurosport potrebbe essere interessante per molti appassionati, visto che il palinsesto di Sky non ha portato molto alle derivate di serie, trasmesse per lo più come semplice telecronaca, priva quasi sempre di approfondimenti o contenuti, un ulteriore ribasso rispetto ai tempi di La7.

    it.eurosport.com

    watch.dazn.com/it-IT/sports

     

  • Superbike: in TV con Sky per i prossimi 3 anni

    Arriva finalmente il comunicato ufficiale che sancisce l'accordo triennale tra Dorna e Sky per la trasmissone degli eventi del campionato mondiale Superbike. A pochi giorni dal via a Phillip Island del campionato mondiale, è stato ufficializzato che le tre serie, lWorldSbk, Supersport e Supersport300, verranno trasmesse sul canale Sky Sport MotoGP, andando così ad assumere un ruolo primario nella copertura degli eventi televisivi legati al mondo delle due ruote.

    Il canale del palinsesto Sky coprirà l'intero week end di eventi, con le dirette, gli approfondimenti e le interviste ai piloti. Mentre toccherà ancora a al canale in chiaro di Sky, TV8, la copertura delle gare della Superbike durante il week end per chi non ha un abbonamento per la TV cryptata. Assumerà un ruolo di maggiore importanza il canale di news Sky Sport 24, che riceverà notizie di prima mano dai box e dall'ambiente.

    Le derivate di serie eriditeranno quindi i canali digitali che compongono l'offerta Sky. L'accordo sarà valido per i prossimi 3 anni.

    Non resta che attendere l'annuncio da parte di Sky di chi andrà a coprire televisivamente gli impegni.

  • Superbike: la stagione 2019 su TV8 di Sky

    La scelta era limitata e ormai era nell'aria da parecchio, dopo il fallimento della trattativa tra Dorna e Mediaset, se mai c'è stata, l'unico vero acquirente per il mondiale Superbike era Sky, se non teniamo conto della sempre presente Eurosport. Scongiurato per ora il pericolo di dover fare l'abbonamento a Sky per vedere le derivate di serie, il campionato Superbike verrà infatti trasmesso da TV8, sempre in chiaro e sempre in diretta.

    Il palinsesto della TV sportiva in chiaro del gruppo Sky si arricchisce quindi di una programmazione del week end abbastanza folta, visto che gli eventi della Superbike sarebbero quattro, sempre che la Superpole, ridotta ai minimi termini da Dorna, interessi come programmazione.

    Si attende quindi di capire quale copertura verrà fornita alla Superbike da Sky, che offre un taglio sempre molto professionale agli eventi sportivi, ma che rischia di saturare una rete nata per le famiglie, che acquisisce il pubblico appassionato di motori, ma richia di perdere qualche famiglia non interessata.

    Cala la qualità di visione e forse anche quella di copertura, le gare in Italia1 erano visibili anche in HD sul canale 506 del digitale terrestre, mentre TV8 viene trasmesso solo in modalità standard sul canale 8. La copertura poi potrebbe subire una copertura inferiore, Mediaset metteva a disposizione anche il canale Italia2 per coprire gli eventi meno seguiti, come le Supersport, Sky potrebbe decidere di non seguire questi eventi o di spostarli su una delle frequenze a pagamento.

    Per il 2019 ci aspetta quindi regolamento nuovo, format nuovo, e una TV tutta nuova, che abbiamo però già conosciuta per gli eventi della MotoGP e della Formula1. Chi saranno i commentatori in studio? Gli stessi della MotoGP o altri provenienti dalla Superbike? Manca poco più di un mese allo spegnimento del semaforo.