fbpx
Scooter T-Mink
Categoria: trafiletti

Lo abbiamo visto, esiste, circola una primo modello, probabilmente un prototipo che prosegue una ben precisa di tipologia di motocicli dedicati al altrettanti idonei piloti.


Ecco che la nota casa Giapponese fa circolare sulle tangenziali milanesi questo collaudatore che ha in prova il nuovo Scooter dedicato a tutti quelli che hanno una guida adeguata al livello del suddetto pilota che rappresenta il potenziale utilizzatore finale.

Il T-Mink prende il nome dalla contrazione letterale prendendo la “T” da testa e, va beh è abbastanza chiaro a chi ha un po’ di fantasia, da una parte anatomica tipicamente maschile.
Un pezzo per ora unico, variopinto, vistoso come la tamarritudine richiede e tipico nel suo rombo di scarico aperto per far sentire la potenza del suo bicilindrico che urla mentre la trasmissione a variatore, che lo rende alla portata anche di chi non è in grado di usare le marce, scarica a terra tutti i cavalli di cui è capace.

Certamente agile, capace di rapidi cambi di direzione, senza l’utilizzo di frecce che probabilmente verranno abolite su questo ultimo modello, e protettivo al punto da poter essere guidato praticamente nudi e in ciabatte con solo una scodella in testa.

Mi ritengo fortunato per essere tra quelli che sono riusciti a vederlo dal vivo e sentire il suo rombo mentre mi sfilava, a pochi centimetri, a destra in tangenziale mentre la percorrevo a velocità codice nella corsia centrale.
Ho apprezzato fino in fondo le doti ciclistiche che ha messo in risalto slalomando a tutta velocità nel traffico dell’ora di punta sfidando sardomobilisti al cellulare e distratti del mattino.

Ora ho la conferma che il T-Mink è in produzione, esiste; voi direte che è sempre esistito, che non sempre ha le sembianze dello Scooter, insomma che più che il modello è il Pilota che fa la differenza!

Può darsi ma Scooter o Pilota che sia oggi ho visto davvero un T-Mink.



Foto trovata sul Web, se qualcuno ritenesse di averne il diritto può chiedere la rimozione o l’inserimento dei crediti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Back To Top